Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 34

Discussione: Economia circolare: cioè?

  1. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Per capire bisogna essere in grado di ragionare un po oltre alle stronzate che propinano quelli che hanno e ancora stanno impoverendo gli "incivili". Sei proprio la ragione per la quale la gente si aruola nell'Isis. Un privilegiato che sputa su chi non ha avuto la sua fortuna.
    E poi ti lamenti se ti odiano.
    Io a parlo a ragion veduta, sono stato in tutti i paesi del Nord Africa, in Giordania, in Siria, in Yemen, in Israele, quindi so benissimo come la pensano, Per esempio stavano molto meglio con Assad in Siria prima della pseudo guerra di liberazione. Che loro mi odino non mi interessa, ma che non sappiano cosa sia la democrazia è vero. Poi mi domando, perché non scappano nei paesi del petrolio dagli sceicchi loro fratelli? Perchè se scappano lì li ammazzano, gli sceicchi non li vogliono. E dobbiamo prenderceli noi...vadana a casa di chi li vuole e ci pensino loro a mantenerli, A LORO SPESE.

  2. #17
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da grandeorso Vedi messaggio
    Io a parlo a ragion veduta, sono stato in tutti i paesi del Nord Africa, in Giordania, in Siria, in Yemen, in Israele, quindi so benissimo come la pensano, Per esempio stavano molto meglio con Assad in Siria prima della pseudo guerra di liberazione. Che loro mi odino non mi interessa, ma che non sappiano cosa sia la democrazia è vero. Poi mi domando, perché non scappano nei paesi del petrolio dagli sceicchi loro fratelli? Perchè se scappano lì li ammazzano, gli sceicchi non li vogliono. E dobbiamo prenderceli noi...vadana a casa di chi li vuole e ci pensino loro a mantenerli, A LORO SPESE.
    Ma tu non ti senti una persona migliore sapendo che il tuo paese non spara ai profughi ma li aiuta?

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    mah, gli italiani di 30 anni fa che giravano per il mondo erano considerato da tutti i clienti migliori. oggi invece si va di piu in giro per il mondo. Ma non per vacanza.

    riguardo al colonialismo, direi che poi tanto male non era. soprattutto per le colonie. in africa stavano sicuramente meglio da colonizzati. dopo l'indipendenza solo sangue, dittature e corruzione.
    A me sembra che parlare di colonialismo al passato sia sbagliato.
    Semplicemente si è evoluto, da militare ad economico, ma non sbagliamoci, alla fine chi comanda non sono quei burattini che sono stati messi al potere ma i loro burattinai.
    E anche da questo punto di vista i cinesi stanno facendo le scarpe all'occidente.

  5. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da grandeorso Vedi messaggio
    Io a parlo a ragion veduta, sono stato in tutti i paesi del Nord Africa, in Giordania, in Siria, in Yemen, in Israele, quindi so benissimo come la pensano, Per esempio stavano molto meglio con Assad in Siria prima della pseudo guerra di liberazione. Che loro mi odino non mi interessa, ma che non sappiano cosa sia la democrazia è vero. Poi mi domando, perché non scappano nei paesi del petrolio dagli sceicchi loro fratelli? Perchè se scappano lì li ammazzano, gli sceicchi non li vogliono. E dobbiamo prenderceli noi...vadana a casa di chi li vuole e ci pensino loro a mantenerli, A LORO SPESE.
    Occhio a quello che si chiede... potreste essere accontentati.
    Se ognuno rimanesse veramente a casa propria, ma veramente... secondo me ci guadagnerebbero loro e non noi.
    Se dovessimo veramente vivere con le nostre risorse allora si che saremo fregati.

  6. Lo skifoso Manfri ha 2 Skife:


  7. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Ma tu non ti senti una persona migliore sapendo che il tuo paese non spara ai profughi ma li aiuta?
    Se vogliamo andare alla radice del problema io mi sentirei una persona migliore se non esistessero i profughi punto, visto che questi sono creati in gran parte da certe situazioni di cui siamo direi discretamente responsabili ( come popolo occidentale ).

    Ma la natura umana è quella che è quindi bisogna essere un pò pazienti... forse tra qualche migliaio di anni riusciremo a diventare veramente civili.
    Forse.

  8. Lo skifoso Manfri ha 2 Skife:


  9. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manfri Vedi messaggio
    A me sembra che parlare di colonialismo al passato sia sbagliato.
    Semplicemente si è evoluto, da militare ad economico, ma non sbagliamoci, alla fine chi comanda non sono quei burattini che sono stati messi al potere ma i loro burattinai.
    E anche da questo punto di vista i cinesi stanno facendo le scarpe all'occidente.
    Almeno ai tempi del colonialismo la potenza coloniale garantiva la pace ed una organizzazione statale efficiente. Ora in molte delle ex colonie e' l'anarchia ed assenza totale di uno stato. Tanto per fare esempi Somalia. Sono strasicuro che stavano meglio come colonia italiana che come non stato. Anche la Libia è presto allo stesso punto.

    Addirittura ricordo la storia che mi racconto un geometra italiano. Nato e cresciuto in Etiopia è sfuggito ai tempi di Menghistu. La sua famiglia si trasferì li DOPO la seconda guerra mondiale, su invito di Haile Selassie.
    Il ero un po confuso. L'Italia, che pochi anni prima aveva invaso l'etiopa, ammazzato gli etiopi col gas, cacciato il re è fatta una colonia, dopo qualche anno lo stesso re che era stato scacciato dagli italiani e riportato al potere dagli inglesi invita famiglie italiane a stabilirsi in Etiopia e crescere? Non capivo.
    Poi il geometra mi disse che il re era persona pragmatica. Quando venne cacciato dagli italiani nel 36 aveva lasciato un paese nel medio evo. Niente strade, ferrovie, telefono, posta etc etc.
    Al suo ritorno nel 45 aveva trovato 5000 km di strade nuove di zecca, ferrovie, telefono, ospedali, scuole etc etc.

    E disse ( parole del geometra ) se il colonialismo è' così' allora evviva il colonialismo! E si rese contO che aveva bisogno dei colonizzatori per far funzionare il paese. Così fu.

  10. #22
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Questo fumetto lo dedico a tutti quelli che si sentono superiori e "fatti da sé".
    http://www.vagabomb.com/This-Comic-W...-at-Privilege/

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #23

    Predefinito

    Fumetto esplicativo.

    Per inciso ddski anche nella Russia comunista il sistema era lo stesso. Solo che invece dei soldi contava il livello nel partito. I figli dei papaveri andavano nelle scuole per i figli dei papaveri, godevano dei medici migliori ed venivano cresciuti per diventare a loro volta papaveri e "guidare" il paese. Per cui niente di nuovo sotto il sole.

  13. #24
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Fumetto esplicativo.

    Per inciso ddski anche nella Russia comunista il sistema era lo stesso. Solo che invece dei soldi contava il livello nel partito. I figli dei papaveri andavano nelle scuole per i figli dei papaveri, godevano dei medici migliori ed venivano cresciuti per diventare a loro volta papaveri e "guidare" il paese. Per cui niente di nuovo sotto il sole.
    Non nego. Ma stavo solo puntualizzando cosa mi iritta di un certo atteggiamento molto sostenuto da alcuni utenti.
    Auguro a tutti loro di rinascere poveri in qualche paese sfigato, così possono migliorare il loro karma ed arrivare prima a raggiungere il Nirvana. :p

  14. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Almeno ai tempi del colonialismo la potenza coloniale garantiva la pace ed una organizzazione statale efficiente. Ora in molte delle ex colonie e' l'anarchia ed assenza totale di uno stato. Tanto per fare esempi Somalia. Sono strasicuro che stavano meglio come colonia italiana che come non stato. Anche la Libia è presto allo stesso punto.

    Addirittura ricordo la storia che mi racconto un geometra italiano. Nato e cresciuto in Etiopia è sfuggito ai tempi di Menghistu. La sua famiglia si trasferì li DOPO la seconda guerra mondiale, su invito di Haile Selassie.
    Il ero un po confuso. L'Italia, che pochi anni prima aveva invaso l'etiopa, ammazzato gli etiopi col gas, cacciato il re è fatta una colonia, dopo qualche anno lo stesso re che era stato scacciato dagli italiani e riportato al potere dagli inglesi invita famiglie italiane a stabilirsi in Etiopia e crescere? Non capivo.
    Poi il geometra mi disse che il re era persona pragmatica. Quando venne cacciato dagli italiani nel 36 aveva lasciato un paese nel medio evo. Niente strade, ferrovie, telefono, posta etc etc.
    Al suo ritorno nel 45 aveva trovato 5000 km di strade nuove di zecca, ferrovie, telefono, ospedali, scuole etc etc.

    E disse ( parole del geometra ) se il colonialismo è' così' allora evviva il colonialismo! E si rese contO che aveva bisogno dei colonizzatori per far funzionare il paese. Così fu.
    Francamente le colonie italiane quasi non le conto: siamo stati gli unici ad andare in posti così sfigati e poveri di ogni risorsa che anche quel minimo che si doveva mettere in piedi per sfruttarli era grasso che colava.Sicuro che i danni dello sfruttamento neocolonialista, sicuramente più pesante e spietato di quello colonialista ( almeno quando si colonizzava un qualcosa lo si portava, pagato a caro prezzo ma si portava) mentre i vari dittatori, ingrassati e appoggiati dal mondo occidentale e scatenati, al nostro soldo, allo sfruttamento di ogni risorsa possibile, sono stati il peggio del peggio.

    La vera riprova sarebbe stato vedere cosa sarebbe successo se, invece di essere colonizzati, fossero stati indipendenti.
    Ma questa è fantastoria, per il momento ci tocca gestire i risultati del colonialismo, classico e neo, ma ricordarsi da cosa sono venuti fuori certi mali forse ci impedirà di ripeterli.

    Sta di fatto che chi pensa "che palle ste profughi" senza pensare al perchè questi profughi esistono e ci stanno arrivando addosso mi fanno cadere le braccia, quale che sia la loro posizione sulla gestione del problema.

  15. Skife per Manfri:


  16. #26

    Predefinito

    Non lo so non sono pratico di fantastoria.
    Quella vera invece la conosco un pochettino meglio. E quella vera dice che dal punto di vista economico le colonie erano un costo per il colonizzatore. E la decolonizzazione fu un fenomeno obbligato proprio dal costo di mantenere forze armate e funzionari statali in posti tanto remoti che di tasse ne generavano assai poche.
    Il caso italiano fu poi l'emblema. Gli eritrei e gli etiopi si ritrovarono con opere pubbliche più moderne della madrepatria. Anche il sistema catastale venne rifatto da 0, sul sistema tavolare asburgico, ed ancora oggi se lo godono. Doveva essere implementato anche in Italia, ma poi non venne più fatto.

  17. #27
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Non lo so non sono pratico di fantastoria.
    Quella vera invece la conosco un pochettino meglio. E quella vera dice che dal punto di vista economico le colonie erano un costo per il colonizzatore. E la decolonizzazione fu un fenomeno obbligato proprio dal costo di mantenere forze armate e funzionari statali in posti tanto remoti che di tasse ne generavano assai poche.
    Il caso italiano fu poi l'emblema. Gli eritrei e gli etiopi si ritrovarono con opere pubbliche più moderne della madrepatria. Anche il sistema catastale venne rifatto da 0, sul sistema tavolare asburgico, ed ancora oggi se lo godono. Doveva essere implementato anche in Italia, ma poi non venne più fatto.
    Giggio... ma quali libri di storia leggi???

    Adesso risulterra che andare a colonizzare era un atto di carità "pagato da noi"?

    Ma se tutte le potenze dell'occidente hanno la loro richezza accumulata basata in gran parte sul depredamento di quelle terre che continua pure oggi, lo sanno pure le bionde!
    Aggiungi pure lo schiavismo che ha dato un enorme vantaggio economico a chi lo praticava.
    Vabbe... oggi si chiama globalizzazione.
    La storia secondo i neo liberisti conservatori non finisce mai di stupirmi.
    Ultima modifica di ddski; 31-05-2015 alle 04:12 PM.

  18. #28

    Predefinito

    Non ho detto che fosse carità. Per esempio la colonizzazione italiana era destinata ad insediamento massiccio di coloni italiani, che a poco a poco avrebbero assimilato i nativi. Ma per farlo dovevano invogliare i coloni dando loro infrastrutture e beni che in Italia non avevano. Da qui le strade, gli acquedotti, gli ospedali. Cose che nel mezzogiorno si vedranno solo nel dopoguerra.

    Per esempio L decolonizzazione non è' stata uguale per tutti. Per esempio per buttare fuori i francesi ci sono sempre volute sanguinose guerre.
    Gli inglesi invece erano molto più pragmatici, e, fatto due conti hanno capito che le colonie non potevano più permettersele ed hanno cercato la via più onorevole di sgattaiolarsi dalla porta sul retro il prima possibile. Ed avendo girato un pochettino devo dire che gli Stati ex colonie inglesi hanno oggi il miglior sistema statale. Però ad onor del vero hanno anche avuto più tempo e mezzi per crearlo.

    Nelle cose non c'è' mai il bianco assoluto o il nero assoluto. Nel sistema coloniale è' la stessa cosa. Ed almeno nel sistema coloniale la potenza colonizzatrice era responsabile della colonia sotto il proprio controllo. Per cui manteneva la pace e l'ordine. Cosa che spesso non c'era prima, e spesso manco' dopo.

  19. #29
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Non ho detto che fosse carità. Per esempio la colonizzazione italiana era destinata ad insediamento massiccio di coloni italiani, che a poco a poco avrebbero assimilato i nativi. Ma per farlo dovevano invogliare i coloni dando loro infrastrutture e beni che in Italia non avevano. Da qui le strade, gli acquedotti, gli ospedali. Cose che nel mezzogiorno si vedranno solo nel dopoguerra.

    Per esempio L decolonizzazione non è' stata uguale per tutti. Per esempio per buttare fuori i francesi ci sono sempre volute sanguinose guerre.
    Gli inglesi invece erano molto più pragmatici, e, fatto due conti hanno capito che le colonie non potevano più permettersele ed hanno cercato la via più onorevole di sgattaiolarsi dalla porta sul retro il prima possibile. Ed avendo girato un pochettino devo dire che gli Stati ex colonie inglesi hanno oggi il miglior sistema statale. Però ad onor del vero hanno anche avuto più tempo e mezzi per crearlo.

    Nelle cose non c'è' mai il bianco assoluto o il nero assoluto. Nel sistema coloniale è' la stessa cosa. Ed almeno nel sistema coloniale la potenza colonizzatrice era responsabile della colonia sotto il proprio controllo. Per cui manteneva la pace e l'ordine. Cosa che spesso non c'era prima, e spesso manco' dopo.
    Si, ma oggi hanno trovato un modo meno costoso. Basta corrompere e forraggiare con armi, mercenari e denaro un dittatore, possibilmente un po scemo e vanitiso, per sfruttare le risorse di quel paese con zero costi sociali in loco... purtroppo adesso quei costi sociali ci vengono in casa.
    Ma non vedo la Eni, la Total o la Shell che si offrono a contribuire economicamente a risolvere il problema degli immigrati... che strano.

  20. #30

    Predefinito

    Appunto per questo ho scritto che era meglio il sistema coloniale del neocoloniale. Almeno non c'erano guerre civili ogni 3x2

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •