Pagina 4 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 123

Discussione: ATK Newmark

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da oznerolfaust Vedi messaggio
    bonny modular lab...tra l'altro un kit di viti per piastre (viti piastre/sci, viti torx talloniera e viti puntale) 15 euro cadauno (zio cane gliene avevo ordinati 10 :-(

    tu sapresti dirmi quanto costa a listino che ho mandato mail ad atk ma non mi cagano
    No, ma posso verificare

    Figlioli, ma usate i negozi convenzionati col forum che avete sempre un occhio di riguardo e canali preferenziali

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #47

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Il Pordenonese Vedi messaggio
    Prima o poi devo provarlo sto attacco...aspetto il prossimo telemark snow event...nel frattempo pero' mi chiedevo quanti e quali sono gli scarponi da telemark con i fori per gli attacchini. Sul catalogo sport conrad ce ne sono 2 mi pare Scarpa, ne esistono altri?

    saluti
    Dalla descrizione del Newmark Free Lock sul sito ATK

    "Tale attacco va abbinato a scarponi serie telemark Scarpa"

    Credo che in realtà vadano bene tutti gli scarponi telemark/low-tech.

    Non capisco perché non scrivano tale cosa anche nella descrizione del newmark normale, esistono forse scarponi che accettano solo il puntale low-tech e non sono provvisti dell'aggancio sul tallone?


    Citazione Originariamente scritto da oznerolfaust Vedi messaggio
    io ho ordinato i puntali newmark che vorrei usare sulle piastre atk xl per spostarle da sci a sci ma dopo un mese non è ancora arrivato niente
    Io ho ordinato l'attacco completo 4 settimane fa. E' arrivato la settimana scorsa, ma dal negozio mi hanno detto che mancavano dei pezzi (non c'era il tecnico ma solo la cassiera che evidentemente non ne capisce molto e non ha saputo dirmi di che pezzi si tratta). Mi hanno detto che verrà pronto in settimana (questa).

    Citazione Originariamente scritto da oznerolfaust Vedi messaggio
    tu sapresti dirmi quanto costa a listino che ho mandato mail ad atk ma non mi cagano
    Avevo scritto in ATK per richiedere il manuale dell'attacco (non disponibile nell'area download) e nel giro di 2 ore mi hanno risposto alla mail...io riproverei, anche durante la giornata espositiva nel negozio della mia zona mi sono sembrati estremamente cordiali.

    Saluti

  4. #48

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da oznerolfaust Vedi messaggio
    mi pare però di aver letto un articolo da qualche parte che scott avesse in mente in inserirli nel woodoo ntn in modo da renderlo compatibile anche con i nuovi attacchi tipo medjo, newmark, tts, moonlight e bla bla bla.

    io ho ordinato i puntali newmark che vorrei usare sulle piastre atk xl per spostarle da sci a sci ma dopo un mese non è ancora arrivato niente
    Medesima cosa che ho fatto io, piaster xl e newmark così poso spostare il medesimo attacco da uno sci all'altro, per Scott non saprei mi era parso di aver letto qualcosa ma al momento sul sito non trovo il modello Vodoo con la predisposizione per gli attacchi low tech.

    Per ATK prova a scrivere in azienda, come altri che ti hanno scritto ho contattato l'azienda direttamente via mail e mi hanno sempre risposto.

    Ciao

  5. #49

    Predefinito

    ho appena scritto io.

    la produzione del newmark è più lenta degli altri, questo è il motivo dei ritardi. cmq assicuratevi sempre che il negozio abbia inoltrato l'ordine effettivamente ed in tempo.

    da giovedì iniziano le consegne dei nuovi lotti.

  6. #50

    Thumbs up

    Ragazzi, io oggi ho fatto il grande passo. Ho ceduto il rene dx da Perico Sport di Nembro (BG) per questo set:







    Ora attendiamo la neve e..... che Dio me la mandi buona.

  7. Lo skifoso Rudyak ha 7 Skife:


  8. #51

  9. Lo skifoso Rudyak ha 5 Skife:


  10. #52

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Rudyak Vedi messaggio
    Ragazzi, io oggi ho fatto il grande passo. Ho ceduto il rene dx da Perico Sport di Nembro (BG) per questo set:

    grande rudyak mi ero perso per un po' questo post!!
    che male che mi viene a pensare a quanto gli avrai mollato giù al negozio
    Ultima modifica di oznerolfaust; 02-01-2016 alle 06:51 PM.

  11. #53

    Predefinito

    Molto in sugo per il tuo prossimo report...ma a barbarossa cosa gli hai regalato per natale? Un osso di brontosauro?

  12. Skife per BLINDO:


  13. #54

    Predefinito

    Aspetto anche io una recensione. Ma sono i newmark normali, no freelock giusto? Dalla prima foto non mi pare di vedere la talloniera ma dal cell non riesco a capire...

  14. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Il Pordenonese Vedi messaggio
    Aspetto anche io una recensione. Ma sono i newmark normali, no freelock giusto? Dalla prima foto non mi pare di vedere la talloniera ma dal cell non riesco a capire...
    Normali. I Free Lock costano un botto di più e non me la son sentita di caricare ulteriormente sul bilancio famigliare per un'opzione che solo, forse, in qualche raro caso mi sarebbe stata necessaria.

  15. Skife per Rudyak:


  16. #56

    Predefinito

    Ciao compagni di atk io ho rotto il primo a maggio prontamente riparato dalla azienda senza nessun ricarico adesso sono fermo perche mi sono fatto male ma spero al piu presto di tornare a sciare.

  17. #57

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da FrancescoVi Vedi messaggio
    Ciao compagni di atk io ho rotto il primo a maggio prontamente riparato dalla azienda senza nessun ricarico adesso sono fermo perche mi sono fatto male ma spero al piu presto di tornare a sciare.
    hai rotto cosa? e sopratutto come? info e foto please

  18. #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da FrancescoVi Vedi messaggio
    Ciao compagni di atk io ho rotto il primo a maggio prontamente riparato dalla azienda senza nessun ricarico adesso sono fermo perche mi sono fatto male ma spero al piu presto di tornare a sciare.
    Citazione Originariamente scritto da BLINDO Vedi messaggio
    hai rotto cosa? e sopratutto come? info e foto please
    Interessato anche io, per curiosità erano attacchi prima serie o già quelli nuovi con più viti di fissaggio?

  19. #59

    Predefinito

    Ieri son riuscito finalmente a battezzare il mio nuovo set da Tele-alpinismo.
    Son salito dal paese di Colere 1000 mt ca al Pizzo di Petto (2270mt), per scendere in val Conchetta a 1960 e risalirla fino allo Chalet dell'Aquila 2250. Discesa per le piste del comprensorio Ski Area 2200 di Colere.
    La scarsità di neve mi ha permesso di testare alpinisticamente la nuova attrezzatura.

    Alla partenza niente neve, si deve guadagnare quota camminando. Primo punto a favore: camminare con scarponi normali (o chiamiamoli "NTN"), soprattutto sul ripido o sconnesso è decisamente più agevole che con i 75mm.


    Salito di 100 mt di quota le prime tracce di neve durissima mista a ghiaccio puro. Assolutamente necessari i ramponi per non rischiare di andare gambe all'aria; ecco il secondo punto a favore: la veloce ramponabilità degli scarponi. Requisito necessario per chi si espone a tracciati scialpinistici di una certa difficoltà.

    Ho sempre creduto e credo che gli scarponi con la papera non siano ramponabili. In effetti non ci ho mai provato... Magari modificando la staffetta dei ramponi e allungandoli si possono anche calzare. Ho sempre aggirato il problema incrociando le dita sulla non necessità.

    Calzati finalmente gli sci a quota 1300 subito mi sbrodolo per la velocità e comodità di calzata dell'ATK Newmark. Poi mi do dello stupido per non aver provato prima i cavetti di sicurezza.: quelli che avevo per i Voilè Switch Back son troppo corti.... Vabbè, troverò una soluzione quando dovrò scendere. Inizio la salita e di nuovo ritrovo l'agilità del passo già sperimentato l'anno scorso nella prima prova con il set prestatomi da Grillo. In più ho maggiore leggerezza grazie ai Dynafit 7Summits. Entrato nel bosco le prime inversioni in mezza costa mi permettono di apprezzare l'agilità anche in questa manovra. Lo sci 5 cm più corto dei miei precedenti K2 Wayback aiuta ulteriormente. Alzatacco velocissimo da alzare e abbassare. Esco dal bosco ed entro in val Conchetta.


    La cima del Pizzo di Petto è la di fronte puntato dal mio sci destro


    Durante la salita avverto un fastidio sempre maggiore al margine esterno dei piedi come da costrizione, nonostante i ganci siano tutti aperti. Salendo il problema a dx si riduce, a sx aumenta. Arrivo in vetta soddisfatto. La salita tecnicamente è andata benone. Il dolore al piede mi induce a levare gli scarponi mentre mi rifocillo. Più di 1200 mt di dislivello; noto con sollievo che non ho sviluppato vesciche ai talloni. Ormai negli ultimi anni era una costante, nonostante cerotti vari, in ogni mia uscita telealpinistica.


    Uno sguardo di fronte al Ferrante sulla dx e alla Nord della Presolana con il comprensorio sciistico di Colere.


    Ora devo scendere nella valle sottostante e rimettere le pelli per risalire costeggiando i bastioni del Ferrante per arrivare in cima agli impianti sciistici


    Ricalzo scarponi e sci non senza qualche dolore al sx. Fatico ad agganciare gli scarponi in modalità discesa, un laccetto metallico si strappa. Alla fine riesco ad agganciarli e uso degli elastici dello zaino per assicurarli agli scarponi. Parto e comincio a scendere dal ripido pendio con curve saltate. Non mi ritrovo molto. C'è qualcosa che non torna. Faccio un traverso e mi fermo. Mentre mi chiedo cosa c'è che non va mi cade l'occhio sugli sci: li ho messi invertiti! Testicolone! E sì che c'è la faccia del felino che si compone quando vengono appaiati. Mi sistemo e riparto. Ripido e neve dura un po' lavorata dal vento. C'è da stare anche attenti ai sassi perchè sono in piena esposizione sud e la neve è proprio poca. Le gambe sono un po' tirate; è la prima telealpinistica della stagione e i più di 1200 mt di dislivello saliti si fan sentire. Anche il piede sx sommessamente si fa sentire. Diciamo che scendo cercando nuovi equilibri.
    Dopo un po' di traversi in mezza costa che ulteriormente si lavorano i miei quadricipiti mi fermo e rimetto le pelli. Apro tutti scarponi in modalità ciabatte e inizio la risalita della val Conchetta. Stringendo i denti arrivo in cima agli impianti di Colere dove ancora, prima di togliere le pelli dagli sci, mi tolgo lo scarpone sx. Il dolore al margine esterno del piede e forte.


    Predisposti gli sci alla discesa ricalzo lo scarpone tra ostie e madonne. Stringo per la discesa e parto. Spero che la ristrettezza sia dovuta alla necessità dello scafo in plastica di ammorbidirsi e alla necessità della scarpetta interna di sfondarsi un po'. In effetti riuscendo a sciare meglio sulla pista, le pieghe mi danno la sensazione che leniscano il dolore, flettere lo scarpone migliora la sensazione.
    Le piste presentano neve compatta ma ben tirata, fondo in ottimo stato. La sciata è buona, nonostante le gambe un po' imballate. Cerco di capire i nuovi scarponi e gli sci. Confermo che affondare le pieghe richiede maggiore energia che con i 75 mm, ma la trasmissione è buona, sia per curve ampie veloci, serpentine o curve saltate sul ripido. L'anno scorso Grillo mi aveva consigliato di sciare con gli scarponi in modalità walk per avere maggiore libertà in piega, con gli scarponi nuovi se li lascio in walk sento la scarpetta che in piega tenta di sgusciare, per cui scendo normalmente con gli scarponi bloccati. Gli sci conducono bene, ma ho avuto la sensazione che i miei K2 Way Back fossero più precisi e conducibili.

    Conclusione:
    Ottimissimi i salita, se si escludono i super-agonisti che girano con sci che pesano come babbucce, praticamente ci si può paragonare ad una "tutina". Questo set permette di affrontare salite anche alpinisticamente impegnative, e ancora mi chiedo come possa aver affrontato certe cime con scarponi a 4 ganci pesantissimi, sci da pista e Rottefella 75mm senza step-in. Mi do una pacca sulla spalla e mi dico... Epico!
    In discesa non sono andati male, ma mi riservo di riprovare il tutto in condizioni fisiche migliori, perchè testare attrezzature con le gambe che fan giacomo-giacomo non è molto probante. Magari strapperò un mattiniero in pista. Se il cammello in arrivo non si mangia la poca neve che c'è.

    PS
    Al ritorno a casa mi son ritrovato con una tumefazione dolente al piede sx. Evidente la sollecitazione ha infiammato i tessuti facendo aumentare via via il dolore.
    Sciare un po' in pista ritengo aiuti a smollare lo scarpone e al piede "a farcisi dentro". Probabilmente 1500mt di dislivello in salita al primo utilizzo è stato un po' un azzardo.

  20. Lo skifoso Rudyak ha 3 Skife:


  21. #60

    Predefinito

    1-hai termoformato la scarpetta?
    2-secondo uno sci migliore ti potrà aiutare in discesa e aumentare di un minimo la fatica in salita

    sapresti dirmi quanto è lo spessore della talloniera?
    Ultima modifica di oznerolfaust; 22-01-2016 alle 07:14 PM.

Pagina 4 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •