Pagina 2 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 132

Discussione: Cortina d'Ampezzo - archeologia sciatoria

  1. #16

    Predefinito

    Piuttosto, sarebbero davvero benvenute maggiori informazioni su alcuni vecchi impianti che sono stati menzionati, che ora non ci sono piu', e di cui poco finora e' stato scritto e/o testimoniato:
    - lo skilift Lagazuoi, che sembra che avesse il tracciato sotto l'omonima funivia;
    - lo skilift sulle Creste Bianche del Cristallo, a cui si accedeva dall'arrivo dell'impianto di Forcella Staunies, all'inizio dell'attuale percorso di fuoripista (ricordo di aver visto qualche sua foto da qualche parte);
    - lo skilift di Malga Lareto, che c'era ancora nei primi anni '70 (e nel primo periodo in cui ho frequentato Cortina, ma che purtroppo non ho mai preso).

  2. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Ma poi lo skiweg esiste ancora? era una strada forestale?

    In un'ottica futura sarebbe utile per servire al collegamento 5 Torri-Tofana, allora anche il fuoripista sarebbe più appetibile.
    Non ti saprei rispondere.
    Da una parte, conoscendo bene la zona e i dislivelli, avrei difficolta' a confermarlo o anche ad individuarne l'attuale percorso.
    Dall'altra, pero', e' risaputa l'attendibilita' e la rigorosita' delle cartine Tabacco...

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18
    Magggica!ɐɔıƃƃƃɐɯ Skifoso
    Attrezzatura
    Head Magnum 163- garmont g_2 - per il TLMRK sci Rossignol S3W-HH-garmont Minerva_skialp atomic drifter&dyn&gea
    Blog Entries
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Childerique Vedi messaggio
    Negativo KissKiss: le cartine che ho appena postato parlano chiaro, soprattutto la seconda Tabacco.
    hai ragione ma secondo me la lunghezza di 20 km si riferisce all'itinerario Travenanzes, i fp col dei Bos non mi sembrano così lunghi

    trovati i fp di col de bos!

    vari fplagazuoi

    dove

    E-F : Canali Lagazuoi fuoripista. pista Potor. pista Fedare. pista Armentarola. G : Forcella Col dei Bos fuoripista. H : Val Travenzes fuoripista


    link cui ho preso l'immagine:
    Lagazuoi 5 Torri - Inverno - Mappa Piste - Passo Falzarego - Passo Giau - Dolomiti

    Il fuoripista/sci d'Alpinismo è riservato agli sciatori esperti con buona conoscenza dell'ambiente alpino, abilità sportiva e buona capacità di autosoccorso in caso di incidente.Richiedere sempre prima informazioni sullo stato della neve.Per richiedere maggiori informazioni contattate le Guide Alpine di Cortina: www.guidealpinecortina.com

  5. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da skiss,skiss Vedi messaggio
    hai ragione ma secondo me la lunghezza di 20 km si riferisce all'itinerario Travenanzes, i fp col dei Bos non mi sembrano così lunghi

    trovati i fp di col de bos!

    vari fplagazuoi

    dove

    E-F : Canali Lagazuoi fuoripista. pista Potor. pista Fedare. pista Armentarola. G : Forcella Col dei Bos fuoripista. H : Val Travenzes fuoripista


    link cui ho preso l'immagine:
    Lagazuoi 5 Torri - Inverno - Mappa Piste - Passo Falzarego - Passo Giau - Dolomiti

    Negativo KissKiss: i 20 chilometri rappresentano la distanza complessiva del percorso, dalla partenza (arrivo funivia del Lagazuoi) all'arrivo finale (Cortina, non saprei se Pocol oppure addirittura il paese), e ci sono tutti!
    Comunque e' bella la cartina che hai allegato: in questa, pero', non compare indicato lo ski-weg per scendere fino a Cortina... rimane quindi il mistero!

  6. #20

    Predefinito

    Secondo me lo skiweg esisteva fino a qualche decina di anni fa e si trattava di una semplice strada forestale o anche meno.
    Col tempo il bosco l'ha chiuso e ora non c'è più, i tracciati FP invece sono sempre quelli.

    Ad oggi vedo molto difficile riaprire uno skiweg del genere, tutto in diagonale, nei pressi della strada e con poca pendenza.
    Per di più la zona Son dei Prade è franosa quindi eventuali piste sarebbero di difficile realizzazione.

  7. #21

    Predefinito

    Grazie ancora delle segnalazioni. Ho adattato il testo inserendo l'ipotesi "Forcella Col dei Bos e skiweg per Pocol" (È questo il bello di avere così tanti riscontri)

  8. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Childerique Vedi messaggio
    Piuttosto, sarebbero davvero benvenute maggiori informazioni su alcuni vecchi impianti che sono stati menzionati, che ora non ci sono piu', e di cui poco finora e' stato scritto e/o testimoniato:
    - lo skilift Lagazuoi, che sembra che avesse il tracciato sotto l'omonima funivia;
    - lo skilift sulle Creste Bianche del Cristallo, a cui si accedeva dall'arrivo dell'impianto di Forcella Staunies, all'inizio dell'attuale percorso di fuoripista (ricordo di aver visto qualche sua foto da qualche parte);
    - lo skilift di Malga Lareto, che c'era ancora nei primi anni '70 (e nel primo periodo in cui ho frequentato Cortina, ma che purtroppo non ho mai preso).
    Lo skilift Lagazuoi se esisteva, è di sicuro stato tolto prima del 1975, perché a quell'epoca non c'era più
    Creste Bianche : mai visto resti di strutture tipo sklilift, plinti o altro, sempre dal 1975 in poi, forse una manovia ?

    Invece riguardo al percorso Lagazuoi-Col dei Bos-Cortina sarebbe possibile con forte innevamento, perché la parte subito sotto la forcella è piena di sfasciumi della mina del castelletto che hanno interrotto anche la mulattiera militare (che scende però verso il Lagazuoi, non verso Cortina) poi potrebbero essere sciabili i versanti est-sud della Tofana di rozes scendendo al Dibona e da qui al Duca d'Aosta o a Pocol

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #23

    Predefinito

    Ho aggiornato la prima parte, soprattutto inserendo nomi di costruttori e anni di nascita di alcuni impianti, in questo basandomi sulle referenze storiche Marchisio e Leitner, nonché su una pubblicazione ufficiale del Ministero dei Trasporti del 1968, in cui si elencano tutti gli impianti all'epoca in esercizio in Italia (Funicolari, Funivie, Seggiovie e Cestovie). Ad esempio ho scoperto che la prima funivia di Cortina, quella del Belvedere del Pocol, fu costruita da Ceretti & Tanfani, la funivia del Lagazuoi da Hölzl, ecc. ecc.

    Una curiosità: nel caso della Sciovia Cacciatori a Ra Valles, dal catalogo Marchisio risulta che si trattava in realtà di una seggio-sciovia, ossia d'un impianto che funzionava d'estate coi seggiolini e d'inverno coi traini di un normale ski-lift.

    Ma prima della fine degli anni '60 ci sono stati anche altri sviluppi non necessariamente riscontrabili nelle legende delle varie cartine sciistiche. Ad esempio, vorrei segnalare che nel 1968 l'appena decennale cestovia Graffer Val Grande - Forcella Staunìes fu sostituita da un impianto Leitner a cabine chiuse (ovovia). Si tratta dell'impianto che circola ancora nel periodo estivo lungo il canalone ma che, ahimè, è in attesa di pensionamento (chi può ci salga ancora un'ultima volta quest'estate).

    Nella prima parte non sono mai state citate le piste storiche della zona Pocol. Eccole qua:

    1961: Pista Pocol, Pista Pocol normale, Pista dei Prati, Prati Lacedel, Pista Nord
    1966: Pista Pocol, Pista Nord, Pista Prati
    1967: Pista Pocol (azzurra), Pista Nord (verde), Pista Prati (verde)

    Da un esame delle cartine si ricava in pratica l'impressione che le piste Pocol (e, probabilmente, Pocol normale) fossero le uniche a scendere fino a Cortina paese, mentre le altre si sviluppavano sostanzialmente sui campi delle rispettive sciovie.

    Nei documenti in mio possesso si passa dal 1967-1970 al 1980 circa. Dico 1980 circa perché non sono in grado di datare esattamente la cartina che presenterò più avanti. Dico solo che corrisponde abbastanza bene ai miei ricordi della Cortina che ho frequentato nel 1976, 1977 e 1984.

    Ma prima volevo segnalare due cartine su cui è segnalata la manovia mobile installata durante qualche estate della prima metà degli anni '60 sul Ghiacciaio delle Creste Bianche. C'è anche una vecchia foto in bianco e nero:








    Fonte: vari contributi su Foren-Übersicht • Alagna-freeride.com & Sommerschi.com

  11. #24

    Predefinito

    A conclusione della prima parte alcune foto storiche:

    La funivia Cortina-Belvedere del Pocol:








    Panorama del 1943:



    La cestovia Graffer (1957) Val Grande - Forcella Staunìes:



    La funivia Faloria-Tondi (nelle due diverse versioni successive):








    Manifesto degli anni '50:




    La ferrovia delle Dolomiti (la tratta Cortina-Calalzo fu dismessa nel 1964, la Cortina-Dobbiaco un paio d'anni prima):

    Anteprime allegati Anteprime allegati Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Canalone Staunies 1.jpg
Visite:	236
Dimensione:	97.2 KB
ID:	51099   Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Manifesto anni '50.jpg
Visite:	324
Dimensione:	76.7 KB
ID:	51100  

  12. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    Ho aggiornato la prima parte, soprattutto inserendo nomi di costruttori e anni di nascita di alcuni impianti, in questo basandomi sulle referenze storiche Marchisio e Leitner, nonché su una pubblicazione ufficiale del Ministero dei Trasporti del 1968, in cui si elencano tutti gli impianti all'epoca in esercizio in Italia (Funicolari, Funivie, Seggiovie e Cestovie). Ad esempio ho scoperto che la prima funivia di Cortina, quella del Belvedere del Pocol, fu costruita da Ceretti & Tanfani, la funivia del Lagazuoi da Hölzl, ecc. ecc.

    Una curiosità: nel caso della Sciovia Cacciatori a Ra Valles, dal catalogo Marchisio risulta che si trattava in realtà di una seggio-sciovia, ossia d'un impianto che funzionava d'estate coi seggiolini e d'inverno coi traini di un normale ski-lift.

    Ma prima della fine degli anni '60 ci sono stati anche altri sviluppi non necessariamente riscontrabili nelle legende delle varie cartine sciistiche. Ad esempio, vorrei segnalare che nel 1968 l'appena decennale cestovia Graffer Val Grande - Forcella Staunìes fu sostituita da un impianto Leitner a cabine chiuse (ovovia). Si tratta dell'impianto che circola ancora nel periodo estivo lungo il canalone ma che, ahimè, è in attesa di pensionamento (chi può ci salga ancora un'ultima volta quest'estate).

    Nella prima parte non sono mai state citate le piste storiche della zona Pocol. Eccole qua:

    1961: Pista Pocol, Pista Pocol normale, Pista dei Prati, Prati Lacedel, Pista Nord
    1966: Pista Pocol, Pista Nord, Pista Prati
    1967: Pista Pocol (azzurra), Pista Nord (verde), Pista Prati (verde)

    Da un esame delle cartine si ricava in pratica l'impressione che le piste Pocol (e, probabilmente, Pocol normale) fossero le uniche a scendere fino a Cortina paese, mentre le altre si sviluppavano sostanzialmente sui campi delle rispettive sciovie.

    Nei documenti in mio possesso si passa dal 1967-1970 al 1980 circa. Dico 1980 circa perché non sono in grado di datare esattamente la cartina che presenterò più avanti. Dico solo che corrisponde abbastanza bene ai miei ricordi della Cortina che ho frequentato nel 1976, 1977 e 1984.

    Ma prima volevo segnalare due cartine su cui è segnalata la manovia mobile installata durante qualche estate della prima metà degli anni '60 sul Ghiacciaio delle Creste Bianche. C'è anche una vecchia foto in bianco e nero:








    Fonte: vari contributi su Foren-Übersicht • Alagna-freeride.com & Sommerschi.com
    Nella seconda cartina che hai postato a Malga Lareto sono indicati ben due skilift, mentre io ne ricordavo soltanto uno...

  13. #26

    Predefinito

    E veniamo agli anni '70 e '80.

    Questa è la cartina che avevo preannunciato in un post precedente. A mio avviso dovrebbe risalire intorno al 1980. Se da qualche dettaglio siete in grado di datarla più precisamente, sarebbe fantastico:



    Da un esame della cartina si notano i seguenti sviluppi principali rispetto alla situazione nel 1970:

    Zona Falzarego:

    1) La nuova seggiovia indicata in zona Col Gallina è in realtà la seggiovia monoposto Cinque Torri - Averau (SACIF)
    2) Nuova sciovia a Passo Giau (ora dismessa)
    3) La sciovia "Lagazuoi" (quella sotto il tracciato della funivia) non è segnata (già dismessa oppure solo dimenticata?)
    4) Segnalazione di una pista/fuoripista (linea tratteggiata, pare) che scende a Pocol passando per la Forcella Col dei Bos

    Zona Pocol:

    1) Si contano ben 10 (dieci!) sciovie e due-tre pistine per ciascuna di esse
    2) Dismissione della storica funivia Cortina-Belvedere Pocol
    3) Sparizione della pista Pocol che scendeva fino in paese

    Zona Tofana:

    1) Sostituzione della vecchia seggiovia monoposto (Graffer) Rumerlo-Tofana con una nuova monoposto affiancata da una biposto, entrambe sempre Graffer
    2) Dismissione della seggiovia monoposto (Graffer) Campo Corona-Colfiere
    3) Comparsa di nuove piste (mi sembra di ravvisare la Caprioli, la Labirinti, la Vertigine Bianca, la Cacciatori e, in alto, il Valon - sostanzialmente direi che per le piste si è arrivati a una situazione molto simile all'attuale)

    Zona Ra Valles:

    1) Comparsa delle nuove seggiovie biposto Bus Tofana (Nascivera) e monoposto Pian Ra Valles (Nascivera)
    2) Mantenimento della sciovia Cacciatori
    3) Indicazione della pista/fuoripista Ra Ola

    Zona Mietres:

    Non noto sostanziali cambiamenti. La sciovia Malga Lareto dovrebbe essere scomparsa per un errore di composizione della cartina, perché in quella zona sono ancora segnate alcune piste

    Zona Cristallo:

    1) Comparsa della seggiovia Padeon-Son Forca
    2) La pista che scendeva a Ospitale non è più segnata (in compenso ci sono le piste che scendono alla partenza della seggiovia Padeon-Son Forca)

    Zona Faloria:

    1) Comparsa della seggiovia Rio Gere-Pian de Ra Bigontina
    2) Dismissione della Sciovia Girilada e apertura, rispettivamente nel 1976 e 1980, di due seggiovie parallele (entrambe Nascivera) denominate anch'esse "Girilada" ma con un percorso diverso (la vecchia sciovia riportava all'arrivo della funivia da Cortina, mentre le seggiovie andavano - e vanno tuttora quando aperte - fino alla cresta dei Tondi)
    3) Mantenimento della Funivia Faloria-Tondi (qualcuno sa in che anno è stata dismessa?)
    4) La sci 18 è riportata come pista/fuoripista con due varianti iniziali
    5) Delle due Faloria normale (Alverà e Mandres) ne è rimasta una sola (sembrerebbe la Mandres visto che non attraversa la statale)

    Impianti vari:

    1) Scomparsa della sciovia a Passo Tre Croci
    2) Scomparsa della Sciovia Miramonti

    Alcune precisazioni:

    In questa cartina Tabacco del 1976 (postata da Childerique, grazie!) si possono notare

    1) La pista/fuoripista Forcella Col dei Bos
    2) La seggiovia che porta al rifugio Averau (importante, perché fa chiarezza rispetto alla confusa cartina di cui sopra)




    Idem per questa cartina del 1983 (sempre segnalata da Childerique)



    (Se qualcuno riuscisse a identificare, tra la zona Pocol e la zona Tofana gli impianti contrassegnati 13, 14, e 15, gliene sarei grato)

    Cambiando versante, in questa cartina del 1982 si distinguono molto chiaramente gli impianti e le piste della zona Mietres:




    Questa, più nitida, dev'essere di qualche anno dopo, perché è scomparsa la sciovia di Malga Lareto:




    E per finire, presento la mia ipotesi di percorso della pista Faloria normale nel passaggio sotto Rio Gere (segnata in blu/azzurro, l'ipotesi estrema in rosso della terza foto ritengo sia errata)










    Anni '50: alpini all'opera per costruire la strada di Pian della Bigontina:


    Ultima modifica di Kaliningrad; 14-04-2014 alle 05:30 PM.

  14. Skife per Kaliningrad:


  15. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    E veniamo agli anni '70 e '80.

    Questa è la cartina che avevo preannunciato in un post precedente. A mio avviso dovrebbe risalire intorno al 1980. Se da qualche dettaglio siete in grado di datarla più precisamente, sarebbe fantastico:

    Da un esame della cartina si notano i seguenti sviluppi principali rispetto alla situazione nel 1970:

    Zona Falzarego:

    1) Nuova seggiovia a Col Gallina (non assomiglia né all'attuale seggiovia di Col Gallina, che parte dal basso, né alla seggiovia in zona Cinque Torri che porta al rifugio Averau ... qualcuno sa di che impianto si trattava?)
    2) Nuova sciovia a Passo Giau (ora dismessa)
    3) La sciovia "Lagazuoi" (quella sotto il tracciato della funivia) non è segnata (già dismessa oppure solo dimenticata?)
    4) Segnalazione di una pista/fuoripista (linea tratteggiata, pare) che scende a Pocol passando per la Forcella Col dei Bos
    1 - E' la seggiovia singola SACIF Cinque torri - Averau , che nella prospettiva un po' distorta del disegno sembra in zona Col Gallina, ma nel 1980 - anno probabile dell'immagine a Col Gallina vi erano solo due ski-lift
    2 - Confermo , è quella che arrivava vicino alla chiesetta del Passo, sul versante opposto l'Averau
    3 - Nel 1975 non esisteva, potrebbe anche non essere mai esistito, ogni tanto su queste cartine venivano riportati anche impianti solo pensati

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    Zona Pocol:

    1) Si contano ben 10 (dieci!) sciovie e due-tre pistine per ciascuna di esse
    2) Dismissione della storica funivia Cortina-Belvedere Pocol
    3) Sparizione della pista Pocol che scendeva fino in paese

    Zona Tofana:

    1) Raddoppio della seggiovia monoposto (Graffer) Rumerlo-Tofana
    2) Dismissione della seggiovia monoposto (Graffer) Campo Corona-Colfiere
    3) Comparsa di nuove piste (mi sembra di ravvisare la Caprioli, la Labirinti, la Vertigine Bianca, la Cacciatori e, in alto, il Valon - sostanzialmente direi che per le piste si è arrivati a una situazione molto simile all'attuale)

    Zona Ra Valles:

    1) Comparsa delle nuove seggiovie Bus Tofana e Pian Ra Valles (vedremo di risalire al tipo e al costruttore)
    2) Mantenimento della seggio-sciovia Cacciatori
    3) Indicazione della pista/fuoripista Ra Ola
    Tofana : 1- la seggiovia monoposto Graffer è stata sostituita da una seggiovia doppia + una singola affiancate sulla stessa linea , entrambe sempre Graffer ; mi ricordo il sollievo perché le code sulla vecchia singola (la cui partenza era leggermente più arretrata vicino al rifugio Piè Tofana) erano veramente chilometriche.

    Ra Valles
    1 Bus Tofana seggiovia 2 posti Nascivera , Pian Ra Valles seggiovia monoposto Nascivera (almeno mi pare di ricordare) rapidamente >1985 circa sostituita da triposto sempre Nascivera
    2 Sciovia Cacciatori mai vista con le seggiole
    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    Zona Mietres:

    Non noto sostanziali cambiamenti. La sciovia Malga Lareto dovrebbe essere scomparsa per un errore di composizione della cartina, perché in quella zona sono ancora segnate alcune piste

    Zona Cristallo:

    1) Comparsa della seggiovia Padeon-Son Forca
    2) La pista che scendeva a Ospitale non è più segnata (in compenso ci sono le piste che scendono alla partenza della seggiovia Padeon-Son Forca)

    Zona Faloria:

    1) Comparsa della seggiovia Rio Gere-Pian de Ra Bigontina
    2) Sostituzione della Sciovia Girilada con due seggiovie affiancate (o affiancamento di una nuova seggiovia alla preesistente sciovia ?)
    3) Mantenimento della Funivia Faloria-Tondi
    4) La sci 18 è riportata come pista/fuoripista con due varianti iniziali
    5) Delle due Faloria normale (Alverà e Mandres) ne è rimasta una sola (sembrerebbe la Mandres visto che non attraversa la statale)

    Impianti vari:

    1) Scomparsa della sciovia a Passo Tre Croci
    2) Scomparsa della Sciovia Miramonti

    Alcune precisazioni:

    In questa cartina Tabacco del 1976 (postata da Childerique, grazie!) si possono notare

    1) La pista/fuoripista Forcella Col dei Bos
    2) La seggiovia che porta al rifugio Averau (importante, perché fa chiarezza rispetto alla confusa cartina di cui sopra)
    Faloria - La sciovia Girilada aveva un percorso tutto diverso dalle attuali seggiovie , e serviva a risalire dalla piana fino alla funivia del Faloria. Fino a prima del 1980 l'unica risalita a parte la cabinovia dei Tondi era la seggiovia monoposto dei Vitelli, le due Girilada , la prima del 1976 e la seconda del 1980 sono Nascivera ed arrivano fino sulla cresta dei Tondi.

    Il tutto sempre secondo memoria...

  16. #28

    Predefinito

    Ottimo grazie!
    Ho aggiornato il post con le tue osservazioni.
    Per quanto riguarda la sciovia Cacciatori, può anche darsi che fosse semplicemente omologata per funzionare anche come seggiovia, ma che poi non c'è stata richiesta per sfruttare quell'impianto d'estate.
    Se hai altri dati, ricordi o anche foto fatti avanti!

  17. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Childerique Vedi messaggio
    Nella seconda cartina che hai postato a Malga Lareto sono indicati ben due skilift, mentre io ne ricordavo soltanto uno...
    L'avevo notato anch'io, ma non ho riscontri in merito.
    L'unica supposizione che posso fare è che nel caso del secondo, più piccolo, impianto si trattasse di una manovia tipo campo scuola (?)

  18. #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da GiorgioXT Vedi messaggio
    Pian Ra Valles seggiovia monoposto Nascivera (almeno mi pare di ricordare) rapidamente >1985 circa sostituita da triposto sempre Nascivera
    No la triposto attuale è una Doppelmayr con motrice, a portale, a monte e tenditrice a valle

Pagina 2 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •