Il problema è secondo me proprio dell'alto adige, e della troppa presenza di altoatesini nei piani alti della dirigenza...
Oltretutto se pensiamo che l'unco settore in costante sviluppo e che ogni anno genera risulati è la discesa maschile, dove il capo è piemontese...

Il secondo fattore è l'assenza di società sportive serie, pensiamo solo che il grosso dei nostri atleti devono essere iscritti ai gruppi sportivi di esercito o forze dell'ordine, altrimenti in nazionale non ci vanno... questo non è un buon segnale

Il terzo, e più importante, come già detto da molto è il progressivo scomparire della cultura sportiva in italia, i nostri giovani non sono spronati all'agonismo, e pochi che hanno lo spirito agonistico sono abbandonati a se stessi... e questo vale per tutti gli sport, non solo quelli invernali.