Pagina 15 di 17 PrimoPrimo ... 567891011121314151617 UltimoUltimo
Mostra risultati da 211 a 225 di 241

Discussione: Val di Fiemme (Lusia, Cermis, Latemar) - Info e News

  1. #211

    Predefinito

    Ristrutturazione totale per Epircher Laner AlmClicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20190616_142609.jpg
Visite:	90
Dimensione:	106.2 KB
ID:	69544Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20190616_142529.jpg
Visite:	82
Dimensione:	100.0 KB
ID:	69545Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20190616_142412.jpg
Visite:	87
Dimensione:	85.2 KB
ID:	69546

  2. Skife per michlos76:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  4. #212

    Predefinito

    Il nuovo "tendone" sarà colossale
    Che a vedere dai lavori non sarà un tendone ma una struttura vera e propria.
    Finalmente per lo sci notturna c'è un'alternativa alla pizza d'oro del ristorante solito.

  5. Lo skifoso Fabio ha 3 Skife:


  6. #213

    Predefinito

    In inverno, coperto dalla neve, potrebbe anche non impattare più di tanto, ma d'estate se recintato con reti e protezioni, l'opera impatta non poco
    ristrutturare quello che già esiste ha un senso, queste opere mi sembrano oltrepassare il limite

    https://www.ildolomiti.it/ambiente/2...delle-dolomiti

    il dubbio: questo è il prezzo che si deve pagare per poter sciare se non nevica più (tollero opere più piccole e meno invasive) , o meglio passare ad altro ? convinto che in tanti continueranno a sciare lo stesso fregandosene

    la foto è dell'estate 2018

    Ultima modifica di Nuvola; 19-06-2019 alle 02:30 PM.

  7. Skife per Nuvola:


  8. #214

    Predefinito

    Tutti i bacini per l’innevamento sono fatti in quel modo, con un’anima di cemento armato e poi tutto ricoperto di materiale di scavo. Non sono fatti solo con una diga di materiale sfuso. Alla fine sembrerà uno dei tanti laghi alpini, con una recinzione intorno.

  9. #215

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    . Alla fine sembrerà uno dei tanti laghi alpini, con una recinzione intorno.
    c'è un sembra e una recinzione intorno di troppo, dai, capisco il problema di reperire acqua, perchè non fare un invaso sotterrano vista la zona ?

  10. #216

    Predefinito

    Primo gli invasi sotterranei hanno capienza massima di 7500 Mc. Per cui ne servirebbero 8 per avere la stessa quantità d’invaso. Secondo, i bacini interrati costano, a parità di capienza, il doppio, richiedendo molti più movimenti terra ( a proposito, dove lo metti tutto il materiale?) , terzo, i bacini interrati mantengono l’acqua “calda”, cosa dannosa per l’innevamento. Per cui al bacino devi aggiungere torri di raffreddamento, che impattano e consumano corrente.

  11. #217

    Predefinito

    bene, quindi anche un bacino sotterrano non è una soluzione, grazie delle info.
    attualmente l'acqua per l'innevamento a Pampeago da dove arriva ? è una soluzione per non dipendere da altri, la costruzione del nuovo bacino ?

  12. #218

    Predefinito

    L’acqua a pampeago credo la prendano dal torrente nei pressi della base e forse anche dal versante di predazzo che la prende dalla condotta idrolelettrica che serve la centrale di predazzo e che parte dal bacino di Moena.
    Un bacino di 60.000 mc non basta a coprire l’intera stagione, ma serve a coprire l’innevamento iniziale.
    Nei pochi giorni a cavallo tra novembre e dicembre, a seconda del freddo, le stazioni devono sparare abbastanza da aprire la maggior parte di piste possibili per iniziare bene la stagione.
    Non so se hai notato, ma Pampeago rispetto a Obereggen, Predazzo e Cermis in questi anni ha sofferto ad inizio stagione.
    Dato che le finestre di freddo intenso si fanno sempre più brevi e rare non completare il primo innevamento alla prima finestra di freddo significa spesso dovere aspettare fino a gennaio per un’altra occasione per terminare l’innevamento.
    Avere già Stoccata abbastanza acqua da coprire le necessità iniziali permette di incrementare il numero di cannoni in modo da fare il primo innevamento in 3-4 giorni.
    Se invece, come oggi, hai a disposizione solo l’acqua di torrenti ( che quando da freddo di acqua be hanno poca ) o l’acqua che avanza ad altri ( dal versante di Predazzo ) , il primo innevamento necessità di molto più tempo, na a quel punto la finestra di freddo e’ belle che finita e devi aspettare per quella successiva, spesso settimane.

  13. Skife per gigiotto98:


  14. #219

    Predefinito

    In ogni caso anche Pampeago ha in progetto un bacino all'arrivo della Agnello per la sua zona perché nel primo innevamento fa fatica e dalla prossima stagione la differenza sarà ancora più marcata.

    E' comunque evidente la differenza di investimenti tra la Obereggen-Predazzo (nuovo bacino, Laner, Reiterjoch, nuova struttura per apres ski, etc) contro la Itap che va avanti a revisioni...

  15. #220

    Predefinito

    Diciamo che finanziariamente parlando pampeago sta pagando le difficolta ad avere acqua a sufficienza ad inizio stagione. Il business degli impianti a fune ha costi fissi elevati, ma ogni euro in
    più sono soldi che puoi reinvestire per aumentare i tuoi ricavi l’anno successivo. Se a fine stagione ti resta poco in cassa, poco puoi reinvestire e nel giro di qualche anno ti ritrovi a non avere nulla da reinvestire.
    Poi Obereggen ha rotto un “patto tra gentiluomini” che prevedeva che non sostituissero gli impianti di puro collegamento, che fanno molti passaggi, ma senza servire piste di alcun serio valore.
    Così facendo hanno ridotto gli incassi di tutti gli altri.
    Credo che il Cermis dovrà prendere nei prossimi esercizi delle decisioni importanti per recuperare i valori corsa facendo importanti modifiche all’assetto della Ski area. Nel frattempo e’ stata fatta la revisione della Costabella mentre l’idea di sostituirla con una seggiovia a 6 posti e’ stata archiviata perché a livello di incassi non avrebbe portato alcun beneficio.
    A Pampeago invece non credo che abbiano molta cassa in avanzo se non per continuare così e sperare di poter fare un bacino che risponda alle loro esigenze. Ma soldi per grandi investimenti da quello che so non li hanno.

  16. #221

    Predefinito

    Ricordiamo che hanno rinunciato alla fusione con Obereggen che avrebbe portato quasi certamente alla sostituzione di Latemar e Agnello.

  17. #222

    Predefinito

    Non sono a conoscenza di questo progetto. Poi a livello di incassi Agnello e Latemar incassano bene così come sono, sostituirle con altre seggiovie non incrementerebbe gli incassi di un centesimo. Per aumentare gli 8ncassi dovrebbero mettere telecabine, ma non son9 sicuro che ciò non avrebbe un effetto negativo sui passaggi.

  18. #223

    Predefinito

    Sì ma allo stato attuale Agnello e Latemar fanno code e spesso, prima della revisione, avevano guasti, parliamo di impianti prima generazione alla seconda rev generale (1990 e 1988).

    Se si fosse fatta una società unica probabilmente si sarebbe intervenuto con sostituzioni (con 6-8CLD) con anche un risparmio generale e aumento dei passaggi grazie alla riduzione delle code, così invece si è semplicemente revisionato (e non parliamo di impianti di seconda generazione come la Costabella del Cermis, 1988 significa la prima versione dopo la Molino-Le Buse di Falcade)

  19. #224

    Predefinito

    Della stessa generazione hai anche la seggiovia quadri posto che parte da Obereggen.
    Le code a quelli impianti sono dovute non alla anzianità, ma semplicemente alla loro posizione che le rende un punto di passaggio obbligatorio, unito alle piste che servono.
    Quei due impianti sono sempre stati la spina dorsale di Pampeago, con numero di passaggi impressionante da quando esistono.
    Seggiovie nuove, date le limitazioni alla portata massima, non potrebbero fare di meglio.
    Poi se dovessero sostituirle oggi non metterebbero seggiovie ma telecabine per via del più generoso valore del bip.

  20. #225

    Predefinito

    La parte finale delle seggiovie Agnello e Latemar beccano sempre raffiche di vento piuttosto potenti, infatti non mettono le cupole, credo per questo motivo. Le telecabine soffrono di meno l'effetto delle raffiche ?

    A Pampeago si tira tanto per campare quanto basta, è questa l'aria che sento in giro, è tutto un po' troppo retrò, iniziando dalla zona parcheggio fino ai rifugi Agnello e Feudo anche se la qualità del servizio rimane buona.
    Ultima modifica di Nuvola; 20-06-2019 alle 06:17 PM.

Pagina 15 di 17 PrimoPrimo ... 567891011121314151617 UltimoUltimo



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •