Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 38

Discussione: WELCOME TO PARADISE: Viaz dei Cengioni e Cima Nord di San Sebastiano 26/10/2013

  1. #1

    Predefinito WELCOME TO PARADISE: Viaz dei Cengioni e Cima Nord di San Sebastiano 26/10/2013

    Un mese e mezzo che non metto piede in montagna.
    Si, un mese e mezzo: dal mio ultimo giro, sulle Breonie, meteo ed impegni non sono piu' andati d' accordo, ma la storia deve finire, E FINISCE.
    Per sabato 26 danno bel tempo in quota, con inversione termica: non ci penso su due volte e metto in cantiere un giro che mi ronzava da parecchio tempo, il Viaz dei Cengioni completato dalla salita alla Cima Nord del San Sebastiano.

    Parto che e' ancora buio, anzi, da Padova fino quasi Cornuda c'e' un nebbione che ci si vede come in culo a un cane, mi girano le @@ ma penso positivo...
    Da Cornuda in poi inizia a diradarsi, mano a mano che risalgo dalla nebbia/foschia passo alle nuvole che avvolgono le cime, ma anche queste iniziano a cambiare aria, e quando arrivo al Passo Duran il comitato di accoglienza e' questo:

    Buongiorno Moiazza!



    Buongiorno San Sebastiano!



    bhe, un inizio cosi' non puo' che metterti la dinamite al culo, quindi non perdo tempo, mi preparo e via lungo il sentiero 536



    il sentiero entra nel bosco, in versante ovest, e' umido e freddo... non dico becco ma sempre freddo...





    alberi verdi e tappeto rosso, che accoglienza!



    il sentiero va sostanzialmente in falsopiano: ottimo per riscaldarsi gradualmente



    Arrivo in breve al bivio per il viaz: ora si comincia a fare sul serio!



    Si comincia a salire, e l' ambiente si apre di colpo





    dopo un mese e mezzo che son fermo, questa presa di quota mi pare infinita, ma ci pensano i panorami a confortarmi: appena mi alzo si apre uno scenario galattico, con l' aggiunta del mare di nuvole in basso

    Di fianco la Moiazza





    Dietro c' e' direttamente una sagra: Pelmo, Sorapiss, Torre dei Sabbioni, Marmarole, Antelao... vi bastano?



    e poi giu' verso l' Oltrepiave



    Anche davanti si fanno vedere le nuvole a mezza costa



    io intanto continuo a salire, e mi domando dove sia scappata sta benedetta cengia!!!





    Arriva qualche breve paretina (aggirabile volendo con dei sentieri "di variante") ed aumenta la panoramicita', ci siamo quasi!!!







    CI SIAMO!!!!!







    Azz falsa partenza



    il famoso masso incastrato: alcuni dicono che si si possa passare sotto, io arrivo a un metro e divento un masso incastrato anch' io



    mi disincastro con l' agilita' di un elefante e lo aggiro per sopra... adesso ci siamo per davvero!!!!



    trampolino verso l' infinito



    Entro nel vivo di quello che ritengo essere uno dei piu' bei percorsi delle Dolomiti: si segue tutta la parete ovest aggirando i vari canaloni







    WELCOME TO PARADISE



    In origine pensavo di concatenare questo giro con un altro, ma appena mi trovo in questo ambiente dico ciao alla prosecuzione e me la godo di gusto, col rapporto di un passo ogni 3 foto

    Il percorso e' tutto cosi': per niente ripido ma continuamente su terreno friabilissimo con esposizione variabile dal "tranquillo" al "ci vuole un po' di pelo sullo stomaco"



    guarda che capolavoro della natura



    camminandoci sopra non rende l' idea, ma guardando piu' in la si vede come uno scivolone con ruzzolata possa non esere piacevole...



    Uno sguardo alle spalle



    e uno davanti



    ogni tanto si attraversa qualche simpatico canalino: OCIO!





    A prima vista, soprattutto per chi preferisce il verde del pascolo e del bosco, questo percorso puo' sembrare monotono, per me e' il paradiso in terra, rimarrei qua per giorni







    Questa bancata che sembra protesa all' infinito continua coi suoi dentro e fuori a mostrare architetture ogni volta diverse, ogni volta spettacolari









    Mi sembra d' essere su un balcone a mezz' aria



    sotto la muraglia







    un altro dentro e fuori per un canalino





    per poi continuare imperterrito sotto l' incombenza della parete



    La cengia delle meraviglie continua









    ultimo canalino da aggirare, il piu' simpatico o antipatico, dipende dai punti di vista: e' parecchio esposto e in un punto, attrezzato con un paio di fittoni, e' il caso di aiutarsi con le mani se non si e' dotati di paracadute







    Sempre spettacolare, da godere fino alla fine









    Le architetture bizzarre continuano ad accompagnarmi







    A un certo punto giro l' angolo e SBAM!!! Sole in faccia



    Adesso giro tutto attorno al lato sud









    do un ultimo sguardo alla Moiazza



    e adesso devo fermarmi e spogliarmi: se quando ho iniziato mi si ghiacciava anche non so cosa, adesso il sole mi sta cuocendo, da qua in poi proseguo in maglietta...

    bon dicevo che giravo dall' altra arte... abbandono la veduta della Moiazza e mi trovo davanti la Cresta Sud di San Sebastiano e i Tamer



    La cengia ovest del tamer Piccolo e' gia' segnata dalla neve



    Il viaz purtroppo e' quasi finito



    ma c'e' la sorpresina finale, una simpatica paretina di 3 metri scarsi da scendere con l' aiuto di 4 fittoni, 3 in diagonale e uno in basso: prestare ESTREMA ATTENZIONE visto che il quarto e' posizionato in modo tale che fare una cavolata qua vi assicura un futuro nel coro delle voci bianche



    Finita la paretina, finito il viaz, finito il divertimento?
    COL CAVOLO! Questo e' un giro per me completissimo, visto che alla parte cenge fa seguire la parte ravanamento

    si, sto mirando a quel ghiaione la



    Trotterello allegramente godendomi l' ambiente mentre mi dirigo verso la gran ravanata









    L' avevo gia' detto che qua il paesaggio e' fotonico? no? bhe ve lo dico adesso







    Comincia la gran ravanata: su per il ghiaione come non ne avessi fatti che basta questa estate



    verso Forcella San Sebastiano



    visuale dalla forcella







    Adesso si inizia a ravanare seriamente, lungo un sentiero che gioca a nascondino: adesso c'e', adesso non c'e'



    Le vedute son sempre piu' mistiche







    MANCA POCO!





    Eccomi! Sono arrivato alla Cima Nord di San Sebastiano!



    e le foto?

    e il panorama?

    Cicci, va pian! Ho fame!

    Prima mangio poi ne riparliamo

    Si, trovo due sassi che fanno quasi una sedia, ne approfitto e mi mangio un paio di panini...

    ... poi gia' che ci siamo, col sole in fronte, faccio pure un riposino di qualche minuto come dicevo prima sembra di essere in piena estate, si sta da dio!!

    Finito il riposino mi ricompongo e mi riavvio

    Ah no scusa e' vero il panorama dalla vetta... bhe allora beccati sta carrettata di foto perche' raramente ho trovato dei 360 cosi'









    HAPPYNESS









    Comincio a scendere... con molta cautela perche' e' mobilissimo









    Il sentiero a valle della forcella, per quanto instabile, e' per lo meno piu' marcato



    Lo spettacolo del Vant de Caleda



    ormai son quasi fuori dal ravanamento





    il mio percorso alle spalle



    Arrivo alla fine a congiungermi col sentiero 524, che scendendo da Forcella La Porta scende fino al Passo Duran



    Do un ultimo sguardo a questo ambiente magico prima di avviarmi verso il passo









    Adesso vado deciso in discesa lungo il Vant de Caleda







    il sentiero si infila tra i mughi



    e regala scorci magici





    arrivo al bivio per Casera Moschesin, io resto sul 524







    sotto la parete del San Sebastiano



    il sentiero prosegue a saliscendi, un po' tra i mughi, un po' nel bosco, per andare a finire al Passo Duran, dove tutto era cominciato



    Quando arrivo alla macchina, la stanchezza non si fa sentire, e' ancora tenuta a bada dalla gioia del giro, che e' stato uno di quelli piu' belli di quest' anno, uno spettacolo!

    Conclusione:
    con la stagione prossima mi decidero' a portarmi via la compattina: il telefonino non rende giustizia a questi ambienti!!!
    Ultima modifica di Blitz_81; 20-10-2017 alle 09:18 PM.

  2. Lo skifoso Blitz_81 ha 7 Skife:


  3. #2

    Predefinito

    Appena letto il titolo sapevo che eri te GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEE come sempre

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    ohhh finalmente un report sul viaz dei cengioni al San Sabastiano, era da un po' che cercavo info a riguardo, l'ho mezzo messo in conto per il 2014 eheh

    Bello bello, a parte che hai invertito i buongiorni nelle 2 foto di apertura

  6. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da luca63 Vedi messaggio
    Appena letto il titolo sapevo che eri te GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEE come sempre
    hahaha grazie!

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    ohhh finalmente un report sul viaz dei cengioni al San Sabastiano, era da un po' che cercavo info a riguardo, l'ho mezzo messo in conto per il 2014 eheh
    Bello bello
    Grazie! Occhio che ci sono un paio di passaggi per nulla difficili ma da prestare attenzione: in uno rischi di finire di sotto, nell' altro rischi la castrazione!

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    a parte che hai invertito i buongiorni nelle 2 foto di apertura
    Guarda che i buongiorno iniziali son giusti, anche perche' altrimenti vorrebbe dire che il Sole sorge ad ovest!!!

    (rispetto al passo la Moiazza e' ad ovest, mostrando la parete est che e' illuminata dal Sole nascente, il San Sebastiano e' a est, mostrando la parete ovest che e' in ombra)

  7. #5
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Hai ragione anche te!!
    Sembrava così secca la Moiazza da quell'inquadratura, ma in realtà è che il San Sebastiano da dove l'hai preso tu, sembra più la Moiazza inquadrata da poco sopra La Valle

  8. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Hai ragione anche te!!
    spero ben, altrimenti vuol dire che non so piu' neanch' io dove vado

  9. #7

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #8

    Predefinito

    Mmmm non dico la meta', ma quasi, per renderle guardabili devo lavorarci con photoshop altrimenti vien fuori na porcheria... soprattutto se in ombra o in pienissima luce...

  12. #9

    Predefinito

    Grande Blitz
    Ottima anche la notizia della macchina fotografica, ovviamente l'anno prossimo dovrai rifare tutti i giri degli ultimi 2anni e rifare gli stessi report con le nuove foto

  13. #10

    Predefinito

    Col kaiser!!!!
    L' anno prossimo altri giri in programma, sempre in ravanator-style

  14. #11

    Predefinito

    visto solo ora, giro capolavoro!! ero anch'io in Dolomiti il 26 ottobre, ma ci separavano quei due sassi insignificanti chiamati Pale di san Martino...
    una giornata semplicemente perfetta! c'erano nuvole basse verso il Veneto ma non in Trentino, aria limpida, larici nel pieno dei colori... il massimo della vita!

  15. #12

    Predefinito

    Non poteva mancare il Viaz al ravanatore 😃
    fatto oggi è confermo tutto, il sentiero è uno dei più divertente mai fatti a parte l inizio che è molto ripido ma meglio, si prende quota subito. Confermo di fare attenzione alla parete finale, io ho dovuto star li 5 minuti per rendermi sicuro e scenderla eppure non soffro di esposizione e ho fatto anche cose peggiori.
    il Tamer è magnifico e il pano dal San Sebastiano pure.

  16. #13

    Predefinito

    Aaaaah che bel ricordo che mi hai scovato fuori, sono contento che tu l' abbia fatto e ti sia piaciuto, è qualcosadi grande, tanto grande quel giro

  17. #14

    Predefinito

    Ci vuole equipaggiamento da ferrata? Quanto tempo ci si impiega? E con questo son due giri che mi appresto a fare....
    Grazieeeeeeeeee

  18. #15

    Predefinito

    Per il tempo chiedi a Fabio e Nick che ci sono appena stati, io non ricordo

    equipaggiamento da ferrata... non sapresti dove attaccarlo

    buoni scarponi e passo sicuro

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •