Mostra risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: come migliorare

  1. #1

    Predefinito come migliorare

    ciao a tutti,
    finalmente ho dei piccoli video mentre scio :) vorrei sfruttarli per ricevere consiglio su come correggere i miei difetti per migliorare stile e tecnica...grazie mille per la disponibilità



















    PS : sono quello con la gicca rossa e pantaloni neri...

  2. #2

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3

    Predefinito

    eh averci tempo sarebbe bello....ho smesso di avere il maestro a 10 anni ;( ho ripreso da 3 stagioni...

  5. #4

    Predefinito

    Ciao, in realtà si vede poco di quello che sai fare, ci vorrebbe qualche passaggio sul più ripido
    e qualche curva a raggio un pò più ampio...comunque aspettando il parere dei professionisti
    , che però in questo periodo sono molto impegnati,(ovviamente) sembrerebbe che tu sia un pò arretrato
    , specialmente a inizio curva, e che tendi a far girare gli sci " sterzando un pò troppo di piede, ovvero
    spingendo esternamente la caviglia. Farei qualche ora di lezione , tra l'altro, con molta umiltà e pazienza..
    migliorare da dove sei richiede una rivisitazione totale dell'approccio allo sci proprio nel suo concetto
    fondamentale , ovvero come iniziare una curva...tra l'altro verticalizzi al cambio , un pò old style. e poi
    comunque " dormi " un pò sulla curva , nel senso che devi venr via prima, una volta che gli sci trovano
    il vincolo giusto, se nò manca un certo dinamismo , che fà buona la sciata....
    ti copio -incollo , le parole del Maestro Paolo Malfatto della Jamsession che secondo mè contengono una delle
    verità per chi vuol progredire:
    "......, l'unico modo per cambiare spigolo e' spostare il corpo rispetto ai piedi e non il contrario......

    pensaci sù.... e riguardati nel video

  6. #5

    Predefinito

    La cosa che più mi colpisce guardando il primo video - l'unico in cui, seppur in lontananza, si vedono delle curve più lunghe - è la tua ricerca di angolare la parte superiore del corpo rispetto alle gambe anche quando non ce ne proprio bisogno. E lo fai allo stesso modo sia nelle curve in alto, lunghe, che in quelle più brevi successive. Ti sei mai chiesto a che cosa serva quel movimento?
    Probabilmente è il ricordo di qualche maestro che ti ha inculcato la necessità di abbassare la spalla esterna in curva facendoti automatizzare un movimento scollegandolo dalla sua effettiva necessità.
    Poi, più che di un'eventuale posizione arretrata - che non si riesce a valutare bene dalle immagini - parlerei di un'eccessivo piegamento delle gambe, che certamente sul ripido ti porta ad arretrare.
    Quindi:
    - stai più disteso con le gambe, cercando di 'sentire' il peso del tuo corpo 'sopra' gli sci;
    - dedicati a fare delle curve ampie su pendio non troppo ripido inclinandoti con tutto il corpo all'interno, evitando di abbassare la spalla esterna;
    - quando senti che stai per finire con il peso completamente sullo sci interno, con il rischio di caduta (le prime volte potrai anche cadere, non preoccuparti) allora riporta le spalle verso gli sci, ma non in direzione della loro metà, bensì tra la punta degli scarponi e la punta degli sci, in modo da 'proiettarti' verso la curva successiva.

    Va anche bene fare delle 'diagonali' partendo piuttosto vicino alla massima pendenza e incrementando la presa di spigolo per girare verso monte. Incrementa lo spigolo inclinandoti come in precedenza, utilizzando il posizionamento della parte superiore del corpo per mantenere il peso su entrambi gli sci. Tieni gli sci più larghi e la gamba a valle distesa e non piegata.

    Questi esercizi dovrebbero permetterti di acquisire maggiore gradualità nei movimenti e consapevolezza del loro scopo.

  7. #6

    Predefinito

    grazie mille per i vostri preziosi consigli,appena mi libero dei noiosissimi esami e dal lavoro,mi darò da fare per metterli in pratica...

  8. #7

    Predefinito

    Mi permetto di intervenire perchè io ho avuto un problema simile...
    Ti sicuramente, come molti di noi, hai imparato a sciare molti anni fa. E molti anni fa questo tipo di sciata, con altri sci, pagava ed era elegante e di "moda". Io a 17 anni ero classificato tre oro con qualche paletto alle spalle. Fino a 22 anni circa ho continuato e, oggettivamente, ero uno che poteva essere considerato "bravo". Ho fatto lezioni, settimane bianche, avevo uno zio guida alpiana che mi seguiva e mi insegnava e mi correggeva etc...
    Poi ho smesso di sciare 5 o 6, anche 7 anni. Torno sulle piste e... tutto era cambiato! Con i moderni attrezzi e i primi carver ero a disagio e non ero neppure così veloce. Ti dico quello che per me è stato utile per tornare "di moda":-)

    - di lezioni negli anni successivi ne ho fatte tre, due non mi hanno insgenato NULLA, o meglio mi dicevano cose che già sapevo ma che non riuscivo a mettere in pratica, uno mi ha aperto la mente.
    - mangiato video della Jam Session, SIANO BENEDETTI!
    - sforzarsi di capire i nuovi sci cercando di farsi spiegare come funzionano, come reagiscono e come vanno utilizzati (a costo di provare delle manovre bislacche andando a velocità moderate per comprendere le reazioni...)

    A me pare che uno dei tuoi primi "problemi" sia la distribuzione dei pesi ed relativa efficacia nella condizione su DUE sci. Capito che lo sci interno deve ricercare il "taglio" attraverso la spatola per aiutare la conduzione il gioco è fatto.
    Non basta tenere gli sci più larghi per sciare veramente bene con gli sci i oggi. Altrimenti come mi disse quel maestro sgamanto "sei uno che scia con gli sci uniti ma solo più larghi..." Non so se mi spiego...
    Io mi sono reso conto che la sensibilità del piede interno diventa fondamentale. Mentre lo sci esterno e il piedde relativo se sei ben centrato sugli sci e sai spigolare bene va "lasciato andare" cercando solamente di accompagnare e tenere, il piede interno deve ricercare un movimento abbastazna innaturale, quasi ad incrociare le punte. Come se chiudessi leggermente (leggasi leggermente) a spazzaneve. Paradossalmente proprio nel fulcro della curva gli sci non sono perfettamente paralleli. Capisci questo e scopri che puoi reimpostare la tua sciata! Va da sè che il concetto di "allegerire" l'interno devi cancellarlo dalla tua memoria.

    Perdonatemi se ho scritto un po' ad istinto, non sono certo un maestro o un professionista, ma sono uno che un po' a sciato nella sua vita e che si è applicato per migliorare.
    Come seconda cosa metterei anche un po' più di "nervo" nelle cambiate e nell'imprimere pressione alle lamine... un po' più aggressivo :)

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •