Pagina 30 di 35 PrimoPrimo ... 20212223242526272829303132333435 UltimoUltimo
Mostra risultati da 436 a 450 di 512

Discussione: Prezzi skipass improponibili

  1. #436

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nuovosciatore(?) Vedi messaggio
    Si,ma a quanto ne so, in America costa tantissimo il giornaliero, tipo 100$, ma lo stagionale in proporzione pochissimo, tipo 300$, vedo se trovo qualche dato.
    Qui le tariffe della località numero uno secondo me...
    Jackson Hole

    https://www.jacksonhole.com/season-pass.html

    non proprio popolare neppure lo stagionale, comunque a 170 dollari il giornaliero è ammortizzato dopo 14 volte, qui in engadina ne bastano 8 ( e vale 12 mesi)

    un po' meglio a Snowbird:
    https://www.snowbird.com/summit-pass/

  2. #437

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Garpez Vedi messaggio
    Rinnovo la domanda: gli impianti sono sussidiati dal pubblico o no?

    Perchè se sono sussidiati abbiamo un problema, e cioè che chi non scia paga lo sport a chi scia.
    Nel qual caso, non c'è molto da lamentarsi se con lo skipass si copre una quota maggiore dei costi.
    Così, in linea di principio.

    Se invece non sono sussidiati, tante domande sono legittime.
    Incluso il poter praticare prezzi alti perchè tanto ci sono tanti turisti stranieri.
    Inclusa l'opportunità di alcuni lavori ed impianti, e tante altre cose dette.
    Citazione Originariamente scritto da Garpez Vedi messaggio
    E' sbagliato in generale sussidiare tutte queste cose: chi vuole fare uno sport, è giusto se lo paghi, e qui mi fermo perchè è un discorso inevitabilmente molto politico e molto ideologico. Mi limito a far notare che, nella maggioranza dei casi, chi scia è più benestante di chi non scia.
    Lo dico da sciatore e quindi da beneficiario.
    Citazione Originariamente scritto da Garpez Vedi messaggio
    Sì, in alcuni casi può essere.
    Però per capire se il mitico "indotto" (solo quello aggiuntivo, chiaramente) ripaga i costi sostenuti, bisognerebbe fare due conti.

    Si è parlato delle località Usa, molto care come skipass e spesso iniziative private proprio in generale: perchè (sembra) non adottano un modello simile?
    Far pagare lo skipass 50$ invece che 100$ sicuramente aiuterebbe ad avere più turisti, più sviluppo immobiliare e più tutto.
    Perchè non lo fanno?

    Sono sicuro in alcuni casi sia come dici, ma ci andrei molto cauto prima di pensare che sia così nella maggior parte dei casi.
    La risposta non è unica. Si, ci sono casi in cui sono sussidiati ed altri no.
    In alcuni casi i sussidi coprono interamente il costo di costruzione degli stessi impianti, in altri casi solo parzialmente ed in altri casi casi ancora non vi è alcun sussidio.

    Come ha scritto pierr il sussidio è volto anche e sopratutto a sostenere un economia di montagna in cui vivere e lavorare può essere più difficile e costoso senza alcun aiuto, ed a creare un indotto che poi possa generare anche altra ricchezza.

    Poi il discorso è molto più ampio perché gran parte degli impianti sportivi sono sussidiati e agevolati con contributi pubblici. Piscine, campi da tennis, etc. per non parlare dei sussidi ricevuti da sport come il calcio.

    Molto più etico e morale un sussidio per la costruzione di un impianto di risalita che uno per un attività meramente ludica come può essere il calcio per gli spettatori paganti.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #438
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Facile poi guardare alle spese immediate di sussidio ad un impianto.
    Provate a ipotizzare i costi sociali di lasciare che gli impianti (magari di una piccola località) chiuda perché non riceve più sussidi, quindi è in balia di un mercato che però... non esiste.


    Fai in fretta ad arrivare a 1.000 persone che da un anno all'altro si ritrovano senza stipendio.

    Cosa fai tu P.A. (quindi Stato)?
    Gli devi dare la disoccupazione, senza reali prospettive future affinché si reimpieghino.


    Un corso di Economia e finanza Pubblica lo spiega bene in una voce molto importante di tanti libri sulla materia
    Bene meritorio.
    http://www.treccani.it/enciclopedia/...-e-Finanza%29/


    Parliamo ad esempio dei gruppi sportivi delle FF.OO, dove chi pratica sci lo conosce bene, e i gruppi sportivi delle FF.OO. sono insieme a quelli dell'atletica, i più "ricchi" tra queste categorie di atleti.

  5. Skife per madflyhalf:


  6. #439

    Predefinito

    Provo a dare il mio punto di vista facendo riferimento al mio angolino piemontese, fatto per la maggior parte di comprensori piccoli con impianti vecchi e senza neve artificiale (fatta eccezione per qualcuno).
    Con il mio sconto universitari pago:

    10€ giornaliero in settimana a Prali
    18€ giornaliero festivo a Prali
    17€ giornaliero in settimana a Limone Piemonte
    30€ giornaliero festivo a Limone Piemonte

    Poi se andiamo su piccolissimi comprensori intorno a casa come Crissolo, Pian Munè e Rucas il costo va dai 16,50€ ai 21€ (senza sconto universitari, non previsto da nessuna delle 3 stazioni).
    In più ci sono il Mondolè (dove non sono mai andato) e Sestriere, che comunque in settimana costa 31€ se non ricordo male.

    Quindi alla fine in questa zona uno può sciare con poco, certo che deve accontentarsi di impianti che in molti casi rispetto al Trentino Alto Adige fanno ridere. Per esempio a Rucas c'è uno skilift che per risalire 300 metri di dislivello impiega mi pare 8 minuti, a Prali la seggiovia principale impiega 15-16 minuti (forse anche 17-18) a fare 750 metri di dislivello e una quadriposto non la vedi a meno che non vai a Sestriere, Limone o a Prato Nevoso....però in compenso spendi poco.

    Per esempio io domani probabilmente andrò a Prali, spenderò 10€ di giornaliero online e scierò contento su piste poco affollate pagando niente per un comprensorio che è vero ha poche piste ma ne ha 2 che offrono 1000 metri di dislivello....più di così mi pare impossibile.

  7. Lo skifoso matteof93 ha 4 Skife:


  8. #440

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Garpez Vedi messaggio
    Rinnovo la domanda: gli impianti sono sussidiati dal pubblico o no?

    Perchè se sono sussidiati abbiamo un problema, e cioè che chi non scia paga lo sport a chi scia.
    Nel qual caso, non c'è molto da lamentarsi se con lo skipass si copre una quota maggiore dei costi.
    Così, in linea di principio.

    Se invece non sono sussidiati, tante domande sono legittime.
    Incluso il poter praticare prezzi alti perchè tanto ci sono tanti turisti stranieri.
    Inclusa l'opportunità di alcuni lavori ed impianti, e tante altre cose dette.
    Entro anche io nel merito.
    Gli impianti sono sussidiati dove soffrono. E non sono sussidiati solo perché sono uno sport ( come tanti altri sport ) tant’è vero che non ho mai visto un palazzetto dello sport o piscine pubbliche ripagarti interamente i costi, incluso la costruzione, con gli ingressi degli utenti.
    Gli impianti sono sovvenzionati perché sono il nodo centrale dell’economia di molte valli. Che altrimenti si spopolerebbero e smetterebbero di produrre ricchezza, e tasse.
    Se una parte grande o piccola di queste tasse viene reinvestita dall’ente pubblico per permettere all’industria del turismo invernale, che lavora al 60% con stranieri ( per cui le tasse incassate se non ci fossero gli impianti semplicemente finirebbero in tasca di altre località, magari altri paesi ) non può che sedere considerata una scelta lungimirante. Infatti il TAA, che fa le sue politiche finanziarie, ha preso il sopravvento su altre regioni italiane restando al passo con i cugini austriaci sul mercato invernale. Mi spiace che altre regioni siano state miopi nel passato ed ancora oggi.
    Tant’è vero che gli impianti più recenti realizzati in Veneto siano stati pagati con i fondi ODI ( soldi del TAA ).

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da matteof93 Vedi messaggio
    Provo a dare il mio punto di vista facendo riferimento al mio angolino piemontese, fatto per la maggior parte di comprensori piccoli con impianti vecchi e senza neve artificiale (fatta eccezione per qualcuno).
    Con il mio sconto universitari pago:

    10€ giornaliero in settimana a Prali
    18€ giornaliero festivo a Prali
    17€ giornaliero in settimana a Limone Piemonte
    30€ giornaliero festivo a Limone Piemonte

    Poi se andiamo su piccolissimi comprensori intorno a casa come Crissolo, Pian Munè e Rucas il costo va dai 16,50€ ai 21€ (senza sconto universitari, non previsto da nessuna delle 3 stazioni).
    In più ci sono il Mondolè (dove non sono mai andato) e Sestriere, che comunque in settimana costa 31€ se non ricordo male.

    Quindi alla fine in questa zona uno può sciare con poco, certo che deve accontentarsi di impianti che in molti casi rispetto al Trentino Alto Adige fanno ridere. Per esempio a Rucas c'è uno skilift che per risalire 300 metri di dislivello impiega mi pare 8 minuti, a Prali la seggiovia principale impiega 15-16 minuti (forse anche 17-18) a fare 750 metri di dislivello e una quadriposto non la vedi a meno che non vai a Sestriere, Limone o a Prato Nevoso....però in compenso spendi poco.

    Per esempio io domani probabilmente andrò a Prali, spenderò 10€ di giornaliero online e scierò contento su piste poco affollate pagando niente per un comprensorio che è vero ha poche piste ma ne ha 2 che offrono 1000 metri di dislivello....più di così mi pare impossibile.
    E’ evidente che a questi prezzi e’ sottocosto, ovvero sotto il costo medio, ma sopra il costo marginale. Il costo marginale e’ quello che ti costa aprire per il giorno infrasettimanale rispetto a restare chiusi.

  9. #441

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matteof93 Vedi messaggio
    Provo a dare il mio punto di vista facendo riferimento al mio angolino piemontese, fatto per la maggior parte di comprensori piccoli con impianti vecchi e senza neve artificiale (fatta eccezione per qualcuno).
    Con il mio sconto universitari pago:

    10€ giornaliero in settimana a Prali
    18€ giornaliero festivo a Prali
    17€ giornaliero in settimana a Limone Piemonte
    30€ giornaliero festivo a Limone Piemonte

    Poi se andiamo su piccolissimi comprensori intorno a casa come Crissolo, Pian Munè e Rucas il costo va dai 16,50€ ai 21€ (senza sconto universitari, non previsto da nessuna delle 3 stazioni).
    In più ci sono il Mondolè (dove non sono mai andato) e Sestriere, che comunque in settimana costa 31€ se non ricordo male.

    Quindi alla fine in questa zona uno può sciare con poco, certo che deve accontentarsi di impianti che in molti casi rispetto al Trentino Alto Adige fanno ridere. Per esempio a Rucas c'è uno skilift che per risalire 300 metri di dislivello impiega mi pare 8 minuti, a Prali la seggiovia principale impiega 15-16 minuti (forse anche 17-18) a fare 750 metri di dislivello e una quadriposto non la vedi a meno che non vai a Sestriere, Limone o a Prato Nevoso....però in compenso spendi poco.

    Per esempio io domani probabilmente andrò a Prali, spenderò 10€ di giornaliero online e scierò contento su piste poco affollate pagando niente per un comprensorio che è vero ha poche piste ma ne ha 2 che offrono 1000 metri di dislivello....più di così mi pare impossibile.
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varieta di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no

  10. #442

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varieta di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no
    In proporzione a numero di impianti,numero di piste servite,tempi di salita (cioè non sci) paga molto..il fatto che il prezzo assoluto sia basso significa poco
    Poi può essere benissimo che si diverta a ripetere 8 ore le stesse 2 piste..questo è soggettivo
    Diciamo che forse se lo fa andar bene se non può permetttersi altro..una maggiore varietà di impianti e piste a prezzo-solo assoluto-superiore

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #443

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varieta di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no
    Posto che il divertimento è un fattore soggettivo, come si fa a criticare il rapporto qualità-prezzo di un giornaliero universitario a 10 € di Prali, a 17€ di limone o a 18€ di Bardonecchia?!
    Credo che difficilmente al mondo si possano trovare offerte più vantaggiose, non avrò cabinovie swarovski ma un buon numero di impianti veloci si, oltre che buone piste e ottimi dislivelli per SCIARE

    Al Piemonte si può criticare tutto, ma non il prezzo

  13. Lo skifoso -filo- ha 5 Skife:


  14. #444

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varietà di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no
    In proporzione è vero, il costo è alto rispetto a comprensori che per 40-45€ di giornaliero ti permettono di scegliere tra decine e decine di piste. Quindi sulla varietà di piste hai ragione, ed hai ragione anche sul fatto che ad un certo punto diventa abbastanza ripetitivo.
    Tuttavia in termini assoluti è comunque un compromesso che accetto volentieri visto il costo estremamente contenuto, che da studente universitario ha la priorità su tutto il resto.
    Permettimi infine di dire che non c'è alcuna relazione tra la qualità delle piste e la grandezza del comprensorio. A Prali per esempio le piste sono poche ma ottime, varie, lunghe e ben tenute nonostante sia un comprensorio piccolo dove vado molto volentieri.

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    In proporzione a numero di impianti,numero di piste servite,tempi di salita (cioè non sci) paga molto..il fatto che il prezzo assoluto sia basso significa poco
    Poi può essere benissimo che si diverta a ripetere 8 ore le stesse 2 piste..questo è soggettivo
    Diciamo che forse se lo fa andar bene se non può permetttersi altro..una maggiore varietà di impianti e piste a prezzo-solo assoluto-superiore
    Esatto, me lo faccio andar bene. Per fare un esempio a prezzo appena superiore (17€) c'è appunto Limone Piemonte, che ha una quarantina di piste, tuttavia io continuo a preferire quelle di un posto come Prali per vari motivi tra cui paesaggio e lunghezza delle piste....ma queste sono sempre cose soggettive.
    Sul fatto di ripetere 8 ore le stesse piste anche qui è molto soggettivo, a me piace comunque a prescindere perchè è un modo come un altro per stare in montagna. Poi comunque io sono uno che scia se va bene 15-20 giorni a stagione quindi è tutto fieno in cascina per migliorare un po', non sono ancora arrivato al punto di annoiarmi.

  15. #445

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da -filo- Vedi messaggio
    Posto che il divertimento è un fattore soggettivo, come si fa a criticare il rapporto qualità-prezzo di un giornaliero universitario a 10 € di Prali, a 17€ di limone o a 18€ di Bardonecchia?!
    Credo che difficilmente al mondo si possano trovare offerte più vantaggiose, non avrò cabinovie swarovski ma un buon numero di impianti veloci si, oltre che buone piste e ottimi dislivelli per SCIARE

    Al Piemonte si può criticare tutto, ma non il prezzo
    si ma è una condizione particolare..una scontistica che c'è anche da me anche per altre attività oltre lo sci..non sarai universitario tutta la vita.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da matteof93 Vedi messaggio
    In proporzione è vero, il costo è alto rispetto a comprensori che per 40-45€ di giornaliero ti permettono di scegliere tra decine e decine di piste. Quindi sulla varietà di piste hai ragione, ed hai ragione anche sul fatto che ad un certo punto diventa abbastanza ripetitivo.
    Tuttavia in termini assoluti è comunque un compromesso che accetto volentieri visto il costo estremamente contenuto, che da studente universitario ha la priorità su tutto il resto.
    Permettimi infine di dire che non c'è alcuna relazione tra la qualità delle piste e la grandezza del comprensorio. A Prali per esempio le piste sono poche ma ottime, varie, lunghe e ben tenute nonostante sia un comprensorio piccolo dove vado molto volentieri.


    Esatto, me lo faccio andar bene. Per fare un esempio a prezzo appena superiore (17€) c'è appunto Limone Piemonte, che ha una quarantina di piste, tuttavia io continuo a preferire quelle di un posto come Prali per vari motivi tra cui paesaggio e lunghezza delle piste....ma queste sono sempre cose soggettive.
    Sul fatto di ripetere 8 ore le stesse piste anche qui è molto soggettivo, a me piace comunque a prescindere perchè è un modo come un altro per stare in montagna. Poi comunque io sono uno che scia se va bene 15-20 giorni a stagione quindi è tutto fieno in cascina per migliorare un po', non sono ancora arrivato al punto di annoiarmi.
    ma infatti è soggettivo..anche al corno alle scale da me sono 3 piste ma un mattiniero feriale a basso prezzo va benissimo..4 ore anche se ripeto le stesse piste non mi annoio..scio,mi cambio e vado a lavorare il pomeriggio quando ho la possibilità..e da quanto ho capito non sono l'unico a fare così al corno...
    La stazione si accontenta per non avere il deserto nel feriale ed io mi accontento della stazione..abbiamo un reciproco interesse per quanto mi riguarda sulla mezza giornata..il fatto di fare ancora il mattiniero ..scomparso in molte stazioni e rimpiazzato con ridicoli skipass differenziati per inizio ora di sci..dove il differenziale di prezzo con il giornaliero ha senso solo se vai a sciare le ultime 2 ore del pomeriggio a piste sfatte pagando comunque una bella cifra..anche no grazie
    Lo skipass a prezzo differenziato di partenza è una grande presa per il culo..da un orario sensato il prezzo cala di pochissimo dall'intero.

  16. #446

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varieta di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no
    una sciata a Prali a 10€ da universitario e 19€ da normale cittadino in settimana (24€ nel weekend) fa divertire parecchio; ecco, magari non farci tutta la stagione, ma ogni tanto è un bel sciare eccome a queste cifre!
    Ultima modifica di testataecassa; 09-01-2020 alle 05:02 PM.

  17. Skife per testataecassa:


  18. #447

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    una sciata a Prali a 10€ da universitario e 19€ da normale cittadino in settimana (24€ nel weekend) fa divertire parecchio; ecco, magari non farci tutta la stazione, ma ogni tanto è un bel sciare eccome a queste cifre!
    sopratutto quando pensi che ci sono comprensori altrove (me ne vengono in mente in taa) che sullo stesso kilometraggio ti sparano magari 45 euro ( o anche più nei periodi di altissima stagione) per le stesse 2 seggiovie che servono 2 piste..salirai un attimino più rapido certamente,avrai le 2 piste battute meglio ma valgono un prezzo doppio per una giornata e per quella manciata di km?
    Per me no.
    A quel punto con 10 euro in più mi faccio il dolomiti superski e vado a sciare nelle ben note località top con km e km di piste..a costo di farmi qualche km in più di macchina

  19. #448

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da -filo- Vedi messaggio
    Posto che il divertimento è un fattore soggettivo, come si fa a criticare il rapporto qualità-prezzo di un giornaliero universitario a 10 € di Prali, a 17€ di limone o a 18€ di Bardonecchia?!
    Credo che difficilmente al mondo si possano trovare offerte più vantaggiose, non avrò cabinovie swarovski ma un buon numero di impianti veloci si, oltre che buone piste e ottimi dislivelli per SCIARE

    Al Piemonte si può criticare tutto, ma non il prezzo
    Si ma il caso universitario è particolare. Chi non è universitario quanto paga? Vale la pena? Gli universitari sono una piccolissima percentuale. Parliano di persone comuni e vediamo quanto diventa conveniente.
    Poi chiaro che è soggettivo.Io a Prali posso fare un giorno all'anno, ma due sarebbero già troppi, a me piace la varietà e poter spaziare da un posto all'altro sci ai piedi.
    Dopo aver fatto tre volte la stessa pista mi sono rotto. Questione di gusti

  20. #449

    Predefinito

    Tornando al discorso di quale sia la miglior località per rapporto qualità/ prezzo penso di avere un vincitore.... PONTE DI LEGNO-TONALE

    oltre a varie promozioni che ti scontano il giornaliero di 5 euro, quindi 40 invece che 45, c'è ne sono due molto vantaggiose:

    - se sei possessore della card Ikea (gratuita) hai diritto al 3x2, in 3 si paga 30 euro a testa, viceversa se si è da soli potresti rivenderli ad un prezzo inferiore rispetto al giornaliero ad altri sciatori---NON VALIDA LA DOMENICA.
    - prenotando lo Skipass anticipatamente sul sito della SkiArea pagheresti il giornaliero 34 invece di 45, unico neo che non esiste il rimborso per cui se dovesse esserci brutto tempo o per altre cause non potresti andare ci perderesti i soldi.

    Allego link:

    https://www.pontedilegnotonale.com/i...ilegno-tonale/

    Di sicuro potrò fare più uscite, perchè se confrontato a Campiglio o al DSS risparmierei circa 20 euro al giorno.

  21. #450

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Non è vero che spendi poco, se fai un prezzo a impianto e consideri il tempo di risalita vieni a spendere di più, con una qualità e varieta di piste bassissima
    Paghi poco ma hai quasi nulla. Vale la pena? Ti diverti? direi di no
    Alcune delle località citate non sono affatto piccole e, per esperienza personale, ti assicuro che anche in una stazione piccoletta come Prali ti diverti moltissimo grazie alle sue piste lunghe, tecniche e con il fondo non sbancato, forse anche più che a fare il Sellaronda o Plan de Corones nei periodi di alto afflusso. Non necessariamente il mega comprensorio è sinonimo di divertimento.

  22. Lo skifoso HCTorino ha 2 Skife:


Pagina 30 di 35 PrimoPrimo ... 20212223242526272829303132333435 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •