Pagina 3 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 98

Discussione: La Vonn ricoverata.

  1. #31

    Predefinito

    News (questa volta corrette! )

    Lindsey Vonn remained hospitalized in Colorado on Tuesday with "severe intestinal pain" that has been affecting her for the past two weeks.

    Vonn's spokesman, Lewis Kay, wrote in an email that the four-time overall World Cup champion was "awaiting results from diagnostic testing for severe intestinal pain."

    Vonn's ski technician, Heinz Haemmerle, told The Associated Press that this isn't the first time the racer has gone to the hospital in Vail.

    Haemmerle, who prepares Vonn's Head skis and has been on hand in Colorado awaiting her recovery, said that Vonn hasn't trained since going out in the second run of the season-opening giant slalom Oct. 27 in Soelden, Austria.

    "She told me she feels bad and has pain all over her body and that her bones are hurting. ... She's been (to the hospital) two or three times. This is the first time she's stayed overnight," Haemmerle said in a telephone interview. "The coaches also don't know. First they told me we would train again Monday, then Wednesday, now the end of the week."

    Vonn recently requested to compete in a men's downhill race, only to be rejected by the International Ski Federation. She was hoping to enter the men's race Nov. 24 at Lake Louise, Alberta. Had she been allowed to compete against the men, Vonn would have missed the two women's races in Aspen, Colo., because they take place the same weekend.

    Vonn also skipped a slalom in Levi, Finland, last weekend, although Haemmerle said that was their plan even before the illness -- to pick up more training for Aspen.

    Haemmerle said that Vonn attended the Snow Ball in New York after Soelden, then went to Colorado.

    "There's been no news, so we're kind of worried," Head racing director Rainer Salzgeber said from Austria. "It's not good."

    Both Haemmerle and Salzgeber confirmed that Vonn had no broken bones or skiing injuries.

    While extremely successful, Vonn's career has been marked by a series of ski-related injuries -- most notably at her last five major championships.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #32

    Predefinito

    se fosse una peritonite le analogie col caso Di Centa sarebbero perlomeno curiose...

  4. #33

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matly Vedi messaggio
    infatti,la generazione dei bovini austriaci (Maier,Schifferer,Eberarther,Knauss) sta li a dimostrare proprio questa cosa
    la Vonn ogni estate diventa più grossa (ma è sicuramente duro allenamento,ceeeertoooooooooo),secondo me ha preso tanti di quegli ormoni che te credo che vuole gareggiare coi maschi,ormai si sentirà uno di loro
    Citazione Originariamente scritto da MaxSci Vedi messaggio
    Nello sci il doping cambia le prestazioni in maniera assolutamente significativa.
    Già, perchè Maier e Vonn (e mettiamoci pure Eberarther) hanno vinto lo sfracello di gare che hanno vinto perchè erano GGGGROSSI.
    Mai lette tante stupidaggini tutte insieme.
    Nello sci conta innanzitutto la tecnica. Ovvio, il fisico conta.
    Ma avete mai visto dal vivo Raich o la Maze o la Mancuso?? Fisici allenati, certo, ma ad un livello assolutamente raggiungibile da una persona che di mestiere fa lo sportivo.
    Ma forse Raich e la Maze e la Mancuso non vincono un tubo no?
    La Vonn vince, è **** e fa discutere. Il resto è noia, i discorsi sul doping soprattutto.

  5. #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matly Vedi messaggio
    se fosse una peritonite le analogie col caso Di Centa sarebbero perlomeno curiose...
    Ma sei un Dottore?? No anzi forse sei un giornalista

  6. #35

    Predefinito

    In bocca al lupo alla Vonn...non prendo nemmeno in considerazione l'ipotesi doping...
    Sarà una botta di stress psicofisico....
    Non dite cattiverie

  7. #36

    Predefinito

    Beh li ho visti qualche anno fa sulla sasslong tutti dentro il rifugio sopra la partenza e avevano fisici impressionanti sembravano marziani!!

    Nel baseball la tecnica conta moltissimo ma in america quasi tutti coloro che hanno fatto vari record poi si è scoperto che si dopavano
    Inviato dal mio GT-S5570I con Tapatalk 2

  8. #37

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Maxxx155 Vedi messaggio
    Già, perchè Maier e Vonn (e mettiamoci pure Eberarther) hanno vinto lo sfracello di gare che hanno vinto perchè erano GGGGROSSI.
    Mai lette tante stupidaggini tutte insieme.
    Nello sci conta innanzitutto la tecnica. Ovvio, il fisico conta.
    Ma avete mai visto dal vivo Raich o la Maze o la Mancuso?? Fisici allenati, certo, ma ad un livello assolutamente raggiungibile da una persona che di mestiere fa lo sportivo.
    Ma forse Raich e la Maze e la Mancuso non vincono un tubo no?
    La Vonn vince, è **** e fa discutere. Il resto è noia, i discorsi sul doping soprattutto.
    Maxxx, permettimi ma se di solito ti seguo con molto interesse e ammirazione, stavolta mi trovo sull'altra sponda (non gaya, eh... ).
    Sicuramente nello sci conta prima di tutto la tecnica, non si discute.
    Ma a parità di tecnica? Come la mettiamo?
    Tomba, ai suoi tempi, non aveva un mix di tecnica ottima e potenza da vendere?
    Nello sci, il fisico conta e tanto. Certo, di solo fisico non vince nessuno. E poi ci vuole la testa per gestire emozioni e cronometro, ci mancherebbe.
    Ma se 30 persone sono (circa) sullo stesso piano tecnico, il fisico fa la differenza. E talvolta può anche aiutare la testa, a stare più sereni (maggiore autostima e minore affaticamento/mancanza di ossigeno).
    Purtroppo è così, e manifestazioni di doping nello sci da discesa, secondo me, non sono mai mancate.
    A partire dal citato HM (scartato tra i diciannovenni austriaci poiché a parità di età e risultati era il più gracile e quindi su cui meno puntare, rientrato 18 mesi dopo in squadra in virtù di decine di kg messi su facendo a suo dire il muratore), ai norvegesi (che nell'arco di 6 mesi si presentavano con spalle + larghe, gambe da circonferenze inusitate e 8/10 kg di muscoli in più e poi in stagione erano costretti a levatacce notturne per pedalare su cyclette in quanto a rischio trombosi...) e chi più ne ha più ne metta...

  9. #38

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Maxxx155 Vedi messaggio
    Già, perchè Maier e Vonn (e mettiamoci pure Eberarther) hanno vinto lo sfracello di gare che hanno vinto perchè erano GGGGROSSI.
    Mai lette tante stupidaggini tutte insieme.
    Nello sci conta innanzitutto la tecnica. Ovvio, il fisico conta.
    Ma avete mai visto dal vivo Raich o la Maze o la Mancuso?? Fisici allenati, certo, ma ad un livello assolutamente raggiungibile da una persona che di mestiere fa lo sportivo.
    Ma forse Raich e la Maze e la Mancuso non vincono un tubo no?
    La Vonn vince, è **** e fa discutere. Il resto è noia, i discorsi sul doping soprattutto.
    la tecnica senza la potenza non basta
    e,nei casi citati (i bovini e la bovina) si parla di stra-potenza
    se poi vuoi credere che non ci sia sotto il doping sei liberissimo di farlo ci mancherebbe altro,del resto in tanti si son bevuti Armstrong per 15 anni...

  10. #39

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da villo Vedi messaggio
    Ma sei un Dottore?? No anzi forse sei un giornalista

    in realtà è una curiosa coincidenza,visto che sulla gazzetta di ieri si parlava del libro scritto da Sandro Donati intitolato "lo sport del doping" e si faceva riferimento proprio alla Di Centa,che ebbe una peritonite conseguente all'uso di EPO (nell'articolo si diceva che quello è uno degli effetti collaterali più pericolosi causati dall'uso dell'EPO stessa)

  11. #40

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matly Vedi messaggio
    in realtà è una curiosa coincidenza,visto che sulla gazzetta di ieri si parlava del libro scritto da Sandro Donati intitolato "lo sport del doping" e si faceva riferimento proprio alla Di Centa,che ebbe una peritonite conseguente all'uso di EPO (nell'articolo si diceva che quello è uno degli effetti collaterali più pericolosi dell'EPO stessa)
    In realta' il caso di centa non fu una vera peritonite, ma, piu' correttamente, una ischemia intestinale, legata ( probabilmente...), ad una aumentata viscosita' del sangue per valori di ematocrito (parte corpuscolata del sangue cioe', in massima parte, dovuta al numero di globuli rossi..).certamente una ischemia intesinale poi, se non trattata adeguatamente, si trasforma in peritonite con tutti i processi di lesione intestinale fino alla perforazione.
    Se la vonn ha avuto dolori addominali, una base ipotetica ci starebbe..pero' febbre e dolori addominali sono sintomi di migliaia di malattie..

  12. #41

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da topotto Vedi messaggio
    febbre e dolori addominali sono sintomi di migliaia di malattie..
    esatto, potrebbe avere la dengue, come un serio cagotto.

  13. #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da topotto Vedi messaggio
    In realta' il caso di centa non fu una vera peritonite, ma, piu' correttamente, una ischemia intestinale, legata ( probabilmente...), ad una aumentata viscosita' del sangue per valori di ematocrito (parte corpuscolata del sangue cioe', in massima parte, dovuta al numero di globuli rossi..).certamente una ischemia intesinale poi, se non trattata adeguatamente, si trasforma in peritonite con tutti i processi di lesione intestinale fino alla perforazione.
    Se la vonn ha avuto dolori addominali, una base ipotetica ci starebbe..pero' febbre e dolori addominali sono sintomi di migliaia di malattie..
    beh è chiaro,si fa per parlare,non abbiamo in mano la cartella clinica della paziente e quindi si possono fare solo ipotesi e discutere tutto sommato del nulla..spero cmq che non sia nulla di grave e si possa riprendere in fretta,anche se temo che le cause reali di questo malore non le conosceremo mai davvero...

  14. #43

  15. #44

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matly Vedi messaggio
    beh è chiaro,si fa per parlare,non abbiamo in mano la cartella clinica della paziente e quindi si possono fare solo ipotesi e discutere tutto sommato del nulla..spero cmq che non sia nulla di grave e si possa riprendere in fretta,anche se temo che le cause reali di questo malore non le conosceremo mai davvero...
    Nn capisco una cosa..ma perchè tutti dovrebbero eventualmente conoscere le cause reali??? Se sto male son caz2i miei!!!! Che squallido parlare sempre di sospetti!!! E sempre x luoghi comuni....a proposito Armstrong è ancora steso sul divano che aspetta di farsi intervistare

  16. #45
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da thefabius Vedi messaggio
    Maxxx, permettimi ma se di solito ti seguo con molto interesse e ammirazione, stavolta mi trovo sull'altra sponda (non gaya, eh... ).
    Sicuramente nello sci conta prima di tutto la tecnica, non si discute.
    Ma a parità di tecnica? Come la mettiamo?
    Tomba, ai suoi tempi, non aveva un mix di tecnica ottima e potenza da vendere?
    Nello sci, il fisico conta e tanto. Certo, di solo fisico non vince nessuno. E poi ci vuole la testa per gestire emozioni e cronometro, ci mancherebbe.
    Ma se 30 persone sono (circa) sullo stesso piano tecnico, il fisico fa la differenza. E talvolta può anche aiutare la testa, a stare più sereni (maggiore autostima e minore affaticamento/mancanza di ossigeno).
    Purtroppo è così, e manifestazioni di doping nello sci da discesa, secondo me, non sono mai mancate.
    A partire dal citato HM (scartato tra i diciannovenni austriaci poiché a parità di età e risultati era il più gracile e quindi su cui meno puntare, rientrato 18 mesi dopo in squadra in virtù di decine di kg messi su facendo a suo dire il muratore), ai norvegesi (che nell'arco di 6 mesi si presentavano con spalle + larghe, gambe da circonferenze inusitate e 8/10 kg di muscoli in più e poi in stagione erano costretti a levatacce notturne per pedalare su cyclette in quanto a rischio trombosi...) e chi più ne ha più ne metta...
    Quoto.
    E si parla di cose evidenti...

    Se poi ci si mette a cercare ciò che non si vede, tipo "spray nasali", broncodilatatori, altre sostanze prestazionali, etc... chissà quale effetto possono avere su uno sport disputato in quota, dove la componente atletica è relativamente bassa ma che fa comunque la differenza.

Pagina 3 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •