Pagina 1 di 31 1234567891011 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 464

Discussione: Nuova SS. 38

  1. #1

    Predefinito Nuova SS. 38

    A fine ottobre saranno pronti i primi 9km da Trivio Fuentes (dove finiscono le gallerie) a prima di Cosio Valtellino
    Due corsie per senso di marcia

    A gennaio 2013 con fine lavori nel 2017 ci sarà il secondo tratto per altri 9km che salterà Morbegno e arriverà fino al Tartano
    Una corsia per senso di marcia con possibilità futura di ampliarla

    Ne gioveranno davvero' località come Chiesa in Valmalenco, Aprica, Bormio, Santa Caterina, Livigno ?
    Cosa ne pensate?

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2

    Predefinito

    Penso che, stante la viabilità disastrosa della Valtellina, l'opera compiuta porterà indubbi vantaggi di ogni genere, non solo per i turisti ma anche (e soprattutto, visto che ci vivono e viaggiano tutti i giorni) per gli abitanti. La 38 di adesso è vergognosa: stretta e non allargabile (ferrovia da una parte, case e industrie dall'altra), con incroci pericolosi e passaggi a livello a ridosso della strada, inadeguata al traffico che sopporta (commerciale e turistico) e ingestibile in situazioni critiche (soccorsi).
    I 9 km fino a Cosio però servono a poco: si risparmia un minimo in termini di tempo e il vero tappo (Morbegno) per ora c'è ancora. E siccome il traffico in valle è sì notevole ma non come in altre valli alpine (a differenza ad es. di VdA o Val di Susa, la Valtellina non ha comunicazioni importanti con l'estero), secondo me 4 corsie sono eccessive. Facendola a 2 corsie (stile Val Camonica), si risparmiava qualcosa e si poteva magari proseguire da subito fino a dopo Talamona. Per ora accontentiamoci di quello che c'è, io però finchè non vedo le gallerie di Morbegno, al secondo lotto non ci credo.

    A lavori finiti le località turistiche dell'alta valle non troveranno forse quella grande differenza (a meno finchè non risolvono il tappo di Tirano), ma quelle della bassa (Val Gerola, Val Masino, Val Malenco), sicuramente sì, soprattutto per le uscite in giornata, sia d'inverno che d'estate. Adesso rientrare dalla Valtellina la domenica dopo le 16 è da incubo.

    PS: Certo che al posto di quell'orrendo cavalcavia a Cosio sopra la vecchia 38, farci una rotatoria normale no?
    Ultima modifica di ste1258; 27-05-2012 alle 03:57 PM.

  4. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ste1258 Vedi messaggio
    Penso che, stante la viabilità disastrosa della Valtellina, l'opera compiuta porterà indubbi vantaggi di ogni genere, non solo per i turisti ma anche (e soprattutto, visto che ci vivono e viaggiano tutti i giorni) per gli abitanti. La 38 di adesso è vergognosa: stretta e non allargabile (ferrovia da una parte, case e industrie dall'altra), con incroci pericolosi e passaggi a livello a ridosso della strada, inadeguata al traffico che sopporta (commerciale e turistico) e ingestibile in situazioni critiche (soccorsi).
    I 9 km fino a Cosio però servono a poco: si risparmia un minimo in termini di tempo e il vero tappo (Morbegno) per ora c'è ancora. E siccome il traffico in valle è sì notevole ma non come in altre valli alpine (a differenza ad es. di VdA o Val di Susa, la Valtellina non ha comunicazioni importanti con l'estero), secondo me 4 corsie sono eccessive. Facendola a 2 corsie (stile Val Camonica), si risparmiava qualcosa e si poteva magari proseguire da subito fino a dopo Talamona. Per ora accontentiamoci di quello che c'è, io però finchè non vedo le gallerie di Morbegno, al secondo lotto non ci credo.

    A lavori finiti le località turistiche dell'alta valle non troveranno forse quella grande differenza (a meno finchè non risolvono il tappo di Tirano), ma quelle della bassa (Val Gerola, Val Masino, Val Malenco), sicuramente sì, soprattutto per le uscite in giornata, sia d'inverno che d'estate. Adesso rientrare dalla Valtellina la domenica dopo le 16 è da incubo.

    PS: Certo che al posto di quell'orrendo cavalcavia a Cosio sopra la vecchia 38, farci una rotatoria normale no?
    Sul fatto che l'attuale strada andava bene per il traffico che c'era forse negli anni 50 siamo d'accordo .....!!!!
    Penso che i primi 9km un minimo di tempo lo faranno cmq risparmiare visto che si elimina un semaforo molto fastidioso (delebio mi pare di ricordare) e poi non passare più ne paesi a 50km/h sarà una vera manna dal cielo !!!!
    Sia per i turisti che soprattutto per gli abitanti che non avranno più i serpentoni di coda la domenica sera sotto casa o cmq nei pressi del paese!
    Di sicuro,come dicevi giustamente tu, la vera svolta sarà con l'apertura del secondo tratto e quindi saltare Mobegno ; i soldi ci sono e i lavori partiranno inizio 2013 ! Non ci resta che aspettare fiduciosi
    Hai ragione anche sul fatto che a Cosio hanno fatto una roba quantomeno strana , poi come mai non completano il pezzo che passa sopra la ferrovia e sopra la vecchia 38 ???
    Sono curioso di vedere come sarà il primo pezzo , appena aprono a ottobre ci vado :-))))

  5. #4

  6. #5

    Predefinito

    In Val Camonica sono anche messi peggio... per il tratto Nadro-Forno Allione sono in ballo almeno dal 2005

  7. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    9 km in 4 anni?
    Meglio 9km in 4 anni che 0km in tot anni

  8. #7

    Predefinito

    In lombardia un po' ovunque ci sono lavori simili...In Val Brembana ad esempio dovrebbero essere partiti quelli per la variante di Zogno...Senza contare i lavori a Monza che per chi viene da Milano e si dirige in Valtellina fan perdere ore...Fortuna almeno per quel pezzo io mi salvo XD

    Vedere la tangenzialina di Morbegno completata comunque sarà una cosa epica se mai lo faranno XD

  9. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ste1258 Vedi messaggio
    In Val Camonica sono anche messi peggio... per il tratto Nadro-Forno Allione sono in ballo almeno dal 2005
    Beh, quello è una caso di studio per i laureandi in giurisprudenza: cedette un ponte durante il collaudo e morì un camionista che portava il camion campione, venne verificata la difformità del realizzato con il progettato e coinvolgimenti dei vari enti di controllo...
    La buona notizia, dal sito ANAS, è che il tratto nuovo della SS42 aprirà il primo agosto 2012!

  10. #9

    Predefinito

    Questo breve tratto non so se farà la differenza, ma sicuramente il salto di Morbegno sarà determinante per le località della media valle e comunque positivo anche per l'Alta Valtellina; arrivare a Chiesa Valmalenco in poco più di due ore invece che due ore e mezza potrà una parte dei flussi turistici giornalieri che ora si rivolgono alla Val Brembana o alla Valle d'Aosta (complice, in quest'ultimo caso, anche il costo autostradale). Io sono contento.

  11. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Simone Quattro® Vedi messaggio
    A fine ottobre saranno pronti i primi 9km da Trivio Fuentes (dove finiscono le gallerie) a prima di Cosio Valtellino
    Due corsie per senso di marcia

    A gennaio 2013 con fine lavori nel 2017 ci sarà il secondo tratto per altri 9km che salterà Morbegno e arriverà fino al Tartano
    Una corsia per senso di marcia con possibilità futura di ampliarla

    Ne gioveranno davvero' località come Chiesa in Valmalenco, Aprica, Bormio, Santa Caterina, Livigno ?
    Cosa ne pensate?
    secondo me la questione dovrebbe essere completata con la domanda: con una viabiltà modernizzata saranno in grado, i valtellinesi, di crearsi una clientela diversa da tizio e caio proprietario di seconda casa da spremere nel week-end e feste comandate??
    fino ad ora hanno avuto la "scusante"/problema della facilità d'accesso....risolto quello però dovrebbero iniziare a darsi una mossa....
    ovvero: riusciranno a creare un turismo che sia fonte di reddito x tutta la stagione?? o produciamo solo muratori e donne di servizio?? muratori x costruire le seconde case e le donne di servizio per pulirle.


    a corollario un piccolo particolare, Aprica è a 1h30 da Orio al Serio (più grande scalo low coast d'Italia cn Ryanair), io turista arrivo a Orio....secondo voi vedo in giro qualcosa che mi dice che in 1h30 ho gli sci ai piedi???? no komment sull'ovvia risposta.

  12. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    secondo me la questione dovrebbe essere completata con la domanda: con una viabiltà modernizzata saranno in grado, i valtellinesi, di crearsi una clientela diversa da tizio e caio proprietario di seconda casa da spremere nel week-end e feste comandate??
    fino ad ora hanno avuto la "scusante"/problema della facilità d'accesso....risolto quello però dovrebbero iniziare a darsi una mossa....
    ovvero: riusciranno a creare un turismo che sia fonte di reddito x tutta la stagione?? o produciamo solo muratori e donne di servizio?? muratori x costruire le seconde case e le donne di servizio per pulirle.


    a corollario un piccolo particolare, Aprica è a 1h30 da Orio al Serio (più grande scalo low coast d'Italia cn Ryanair), io turista arrivo a Orio....secondo voi vedo in giro qualcosa che mi dice che in 1h30 ho gli sci ai piedi???? no komment sull'ovvia risposta.
    Ottima riflessione !
    Il turista fino a poco tempo fa sembrava quasi che desse fastidio, veniva visto come un intruso, quindi non trattato in maniera proprio da manuale ,,,,,
    Loro ragionavano tanto siamo vicini a Milano e i turisti ci vengono da noi comunque, a prescindere .....
    Poi è arrivata la crisi e forse le cose stanno cambiando, vedo in valle un atteggiamento diverso, più rispettoso del turista
    Il problema delle seconde case è stato affrontato in diversi topic ; è vero che si sono costruite troppe seconde case rispetto alle unitá ricettive alberghiere, ma le stesse sono quelle che stanno forse salvando le località sciistiche lombarde!
    Bisognerebbe cercare una giusta via di mezzo tra le due situazioni .
    Certo che per darsi una mossa come dicevi giustamente tu ci vogliono anche i soldi ........

  13. #12

    Predefinito

    prima dei soldi ci vogliono LE ZUCCHE CHE FUNZIONANO!!!
    posso avere tutti i din din del mondo.....ma se il neurone non funziona....è dura....i din din finiscono nel condominio, e nell'appalto del terreno.

    il discorso non è solo del rapporto case/alberghi.....in parte....è che alla base, in queste località, nessuno si è mai disturbato di creare una struttura commerciale validia....tipo...andiamo alle fiere (ovviamente non quella di milano dietro a casa ma magari in giro per il mondo), presentiamoci, facciamo i contratti con i tour operator....organizziamo trasporti efficienti dagli areoperti, magari visto che bg è vicina...contrattino cn ryanair???
    pensi che fanno qualcosa del genere??
    lo scorso anno bormio aveva preso un supermanager per questo....pensi che i direttori delle scuole si sono andati a presentarsi a tizio e lo hanno seguito x le fiere?? tanto x presentare la scuola ai tour operators e avere contatti.....
    nisba. tutti a casa in poltrona....poi tanto il cliente arriva a bormio 2000, vede il suk scuole e alla fine non fa lezione con nessuno.
    ma il discorso non è il supermanager (che se ne è già andato....avrà visto le crape...) è la mentalità manageriale che non è mai esistita.....

    mentalità dei muratori ha creato il business dei capomastri: gli appartamenti. compri la casa, dammi i soldi (subito) e fuori dai piedi!!!
    in un albergo ci devo lavorare, devo essere gentile con la gente e soddisfare le loro esigenze....oltre a questo gestire il personale, perchè se sono un cane con il piffero che la stagione dopo trovo collaboratori.....
    facile capire quali sono le capacità richieste dai due contesti.

  14. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio


    a corollario un piccolo particolare, Aprica è a 1h30 da Orio al Serio (più grande scalo low coast d'Italia cn Ryanair), io turista arrivo a Orio....secondo voi vedo in giro qualcosa che mi dice che in 1h30 ho gli sci ai piedi???? no komment sull'ovvia risposta.
    Pensa cosa dovrebbero dire nelle località delle valli bergamasche che l'aeroporto ce l'anno a un'ora al massimo XD

  15. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Falketto Vedi messaggio
    Pensa cosa dovrebbero dire nelle località delle valli bergamasche che l'aeroporto ce l'anno a un'ora al massimo XD

    semplicemente che l'aereoporto di Verona porta sciatori sulle Dolomiti,
    quello di Zurigo sciatori nei Grigioni (2h trenino) e nell'Oberland
    quello di Ginevra porta gli sciatori nel Vallese, VAosta, e Francia
    ........ quello di Bergamo non porta sciatori perchè nessuno muove il popò per organizzarsi.

    ps negli aereoporti di ginevra e zurigo vedi un botto di pubblicità di tutte le località svizzere, con tanto di filmini e musichina stile heidi. va bene.

  16. #15

    Predefinito

    Che dire.. piuttosto che niente sempre meglio piuttosto, però se lo scenario è quello prospettato mi pare l'ennesimo schiaffo ai valtellinesi... prima decenni per non dovere passare dal lungo lago di Lecco coi semafori e i gitanti della domenica!! poi altri decenni per una variante solo fino a Tartano, di cui solo metà a doppia corsia...quanti altri decenni per avere finalmente una nuova statale 38 completa fino al tratto Tirano-Bormio già operativo?

    Rendiamoci conto che qui non è questione di minuti in più o in meno per chi va a sciare, o almeno non solo: si tratta di decine di migliaia di abitanti trattati come cittadini di serie B, tagliati fuori dal resto della Lombardia e d'Italia. Cavolo in val d'Aosta con metà della densità abitativa hanno la statale ed una autostrada, idem la valle dell'Adige, perfino in Ossola che non navigano nell'oro degli statuti speciali hanno una superstrada a 4 corsie fino a Domodossola, e poi 2 corsie a scorrimento veloce fino al confine verso il Sempione; la Valtellina deve essere destinata a rimanere per sempre la cenerentola delle grandi valli alpine italiane, con la scusa che non "sbocca" in nessun valico internazionale importante?

    Sarò un po' drastico, ma secondo me l'unica cosa dignitosa da fare sarebbe una superstrada a quattro corsie fino a Sondrio e una strada a due corsie a scorrimento veloce fino a oltre Tirano, collegandosi al pezzo per Bormio... o in alternativa, raddoppio e adguamento della linea ferroviaria su tutta la tratta Milano-Lecco-Tirano!

Pagina 1 di 31 1234567891011 ... UltimoUltimo



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •