Discussione: Abruzzo: situazione neve, piste, aperture impianti, strade, etc.

  1. #26971

    Predefinito

    consentire la tradizione a noi molto cara dei doni
    .

    .

    Hihihi

  2. Skife per testataecassa:


  3. #26972

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #26973

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Per tutti coloro che dicono che lo sci farebbe ripartire il contagio, le code non sono gestibili, 800 morti al giorno, non ce lo possiamo permettere, etc etc (vedo che sul forum sono una schiera nutrita)

    Ecco il centro commerciale Maximo oggi a Roma, naturalmente il governo sta pensando di riaprirli anche nelle regioni dove ora sono chiusi, compresi sabato e domenica.
    sono daccordo, anche perchè da tempo ormai mi è entrato dentro la testa il concetto contagio = luogo chiuso (non è scienza, non è pubblicazione scentifica, solo il pensiero di una persona normale che può anche sbagliare)

    però fla, al di là delle caxxate megagalattiche del governo e regioni (non scordiamoci tutte le ordinanze regionali di tutti gli schieramenti), non si può non dimenticare quanto fatto in Francia, che vista dall'occhio dello sciatore è la maggior presa per il culo

    ti apro tutto, ma proprio tutto, anche le stazioni sciistiche, ma gli impianti NO (trovare anche li una logica non c'è, significato che alle volte non tutti ragionano con raziocinio, o ancora peggio, il politico se ne frega del particolare)

    più facile per gli austriaci e svizzeri essere per le aperture, sarebbe come se lo stato libero di Lampedusa togliesse il permesso di far uscire le imbarzazioni

    P.S: quanto accade per le stazioni sciistiche, lo associo a quanto accade nelle zone terremotate ultime nostrane, un particolarismo (ancora maggiore, poco abitato, poco PIL) non considerato (da NESSUNO)

    P.S2: poi sinceramente (che non sono nato cretino e un buon corso di studi me lo son fatto, che se leggi qui dentro sembra che occorre essere tutti Einstein) cosa è giusto o non giusto fare, io ancora non lo sò

  6. Skife per saluti75:

    Edo

  7. #26974
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Per tutti coloro che dicono che lo sci farebbe ripartire il contagio, le code non sono gestibili, 800 morti al giorno, non ce lo possiamo permettere, etc etc (vedo che sul forum sono una schiera nutrita)

    Ecco il centro commerciale Maximo oggi a Roma, naturalmente il governo sta pensando di riaprirli anche nelle regioni dove ora sono chiusi, compresi sabato e domenica.
    Il benaltrismo è una strana filosofia per la quale se una cosa fa male la si può fare lo stesso perchè ne troverai sempre un altra che fa peggio.

    Per come la vedo io, due errori si sommano non si elidono.

    Peraltro: possiamo parlarne fino a capodanno (e sarà così).

    Ma tanto gli impianti rispriranno solo a metà gennaio... prima ce ne faremo una ragione e meglio sarà.

    Concludo ricordando a me stesso che il 90%, quì dentro, ha sempre dichiarato di schifare le sciate durante la ressa del periodo natalizio.... e tutti aspettavano la fine delle vacanze per sciare in santa pace senza sciatori della domenica in mezzo alle....
    Adesso se non si scia a natale diventa un dramma. Vabbè.

    Ovviemente il discorso vale lato sciatori. Per tutti coloro che ci vivono il discorso è differente, fermo restando che, anche qui, non è che siano l'unica categoria colpita: chi più chi meno, salvo dipendenti statali e pensionati, siamo tutti esposti o già colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia.
    Ultima modifica di MAXINMARE; 01-12-2020 alle 06:55 PM.

  8. #26975

    Predefinito

    Quindi normale che il governo studi la riapertura de CC pure il weekend mentre non si preoccupi nemmeno di trovare (anzi valutare) un modo per aprire la stagione invernale pur con le soluzioni proposte dagli impiantisti.

  9. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  10. #26976
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Quindi normale che il governo studi la riapertura de CC pure il weekend mentre non si preoccupi nemmeno di trovare (anzi valutare) un modo per aprire la stagione invernale pur con le soluzioni proposte dagli impiantisti.
    Le soluzioni proposte dagli impiantisti (a quanto pare) non sarebbero comunque sufficienti.
    Al CTS hanno fatto degli scenari ed hanno concluso che il rischio rimarrebbe troppo elevato. Punto e basta.

    C'è poi anche la preoccupazione di NON far spostare troppa gente da una parte all'altra dell'Italia per cui, al di la dello sci, vedrai che permarranno limitazioni anche con le zone gialle.
    In ogni caso: nessuno vuole penalizzare il mondo dello sci a priori... proprio nessuno. Anche solo pensarlo è una cosa fuori dal mondo.


    Per i negozi: molto semplicemente, se chiudi pure quelli, è finito il paese.
    La differenza in termini economici non è paragonabile.... Tra l'altro al supermercato ci andiamo tutti, nè potremmo smettere di farlo.

    E Fla credimi, non è che lo scenario mi diverta: ho la stessa identica voglia di andare in montagna che qui abbiamo tutti... sto a guardarmi nostalgicamente i video delle scorse stagioni. Però bisogna pur prendere atto della realtà.

  11. #26977

    Predefinito

    Caro Max, forse non hai capito che il Governo non ha le competenze per calcolare i rischi ( minimi) legati alle aperture dei comprensori!! E non ha interesse a cercare di comprendere ciò che le associazioni insieme alle regioni coinvolte hanno proposto

  12. Lo skifoso RAFFAELE DI BARTOLOMEO ha 4 Skife:


  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #26978
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da RAFFAELE DI BARTOLOMEO Vedi messaggio
    Caro Max, forse non hai capito che il Governo non ha le competenze per calcolare i rischi ( minimi) legati alle aperture dei comprensori!! E non ha interesse a cercare di comprendere ciò che le associazioni insieme alle regioni coinvolte hanno proposto
    Raffaele, ho tanta pazienza, ma questa è una panzana.

    Le decisioni scientifiche non le prende il tal Ministro ma un comitato tecnico scientifico.

    Peraltro sul punto c'è una presa di posizione praticamente unanime in tutto il mondo scientifico: non si può fare.

    Il governo, se ancora non si fosse capito, sinora ha sempre smussato le posizioni del CTS facendo una sintesi politica.

    Mai è accadito il contrario.

    Nessun politico ambisce a farsi mandare affanc... da operatori inferociti: se chiudono è perchè proprio sanno di non poter fare altrimenti.

    Abbiamo peraltro visto le disastrose conseguenze di coloro che, altrove , se ne son fottuti privilegiando l'aspetto economico.
    Sono semplicemente riusciti a moltiplicare i danni dal punto di vista sanitario... finendo comunque per andare inevitabilmente in recessione dal punto di vista economico.
    Per poi, quasi sempre, esser costretti a tornare indietro.

    Io a questo governo imputo solo esser stato troppo molle nel cedere alle pressioni del mondo economico per le aperture estive... e troppo lento nel reimporre quelle autunnali.

    Purtroppo non hanno contribuito certe prese di posizione di alcuni medici che hanno instillato nell'opinione pubblica l'idea che il virus fosse morto, subito seguiti da i classici teatranti/imbecilli dello scenario politico italiano.

    Se fossero stati un po più decisi allora, andando anche contro il sentimento popolare, adesso andrebbe decisamente meglio: ma dall'altra parte c'erano i cafoni del "tutto aperto, non muore più nessuno, non ci saranno altre ondate e morirà chi deve morire". Quindi, a mio modestro avviso, poteva andare solo peggio. Adesso non si può rifare lo stesso identico errore. Perchè poi, partendo lalla base attuale (che è infinitamente peggiore di quella estiva) di tutto dovremmo preoccuparci fuochè dello sci.

  15. Lo skifoso MAXINMARE ha 3 Skife:


  16. #26979

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Quindi normale che il governo studi la riapertura de CC pure il weekend mentre non si preoccupi nemmeno di trovare (anzi valutare) un modo per aprire la stagione invernale pur con le soluzioni proposte dagli impiantisti.
    Il finto moralismo e perbenismo non avrà mai fine.
    Figurati, l'importante però è allungare il coprifuoco la sera di Natale per partecipare alla santa messa.
    Che poi, qui non si capisce che nessuno si sta lamentando perché vorrebbe sciare a Natale e non potrà farlo (partendo dal presupposto che, in condizioni normali, la mia stagione sciistica sarebbe cominciata da fine ottobre e il Natale non c'entra proprio nulla visto che non l'ho mai passato sulle piste) ma per come si sta gestendo la questione e l'idea che è stata data pubblicamente dello sport sciistico e di chi lo frequenta. E anche dello sport proprio in generale.

    Inoltre, parliamoci chiaro, ma voi davvero credete che bloccheranno solo il periodo natalizo e che a gennaio ci permetteranno di andare a sciare?
    Ma se già ORA io sono ''obbligato'' ad andare in presenza in ufficio e a dover prendere i mezzi pubblici oltre a poter entrare in negozi e cc senza problemi, ma se volessi andarmene sulle Grigne a farmi una passeggiata in solitaria in mezzo alla natura non posso.
    Sono felice che chi abbia famiglia e figli sia comunque paziente e soddisfatto in questa situazione (anche perchè magari ha sicuramente altro a cui pensare).
    Allo stesso modo si deve comprendere chi, avendo 30 anni, magari senza famiglia da sostenere, con una vita dedicata alla montagna e allo sport, che in questi mesi ha visto qualsiasi attività praticata indoor e outdoor totalmente azzerata o rimodulata con buona pace anche della psiche, provi ad esprimere dei dubbi più che legittimi e anche in maniera forte sulla logicità di alcune norme. O bisogna per forza dire che va tutto bene così? che il centro commerciale aperto si, l'ufficio insieme ai colleghi si ma la piscina eh no troppo rischio, o la seggiovia no, troppo rischio.
    C' mon guys, un po' di oggettività pls.

  17. #26980
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sci Vedi messaggio
    Il finto moralismo e perbenismo non avrà mai fine.
    Di chi?

    Citazione Originariamente scritto da sci Vedi messaggio
    O bisogna per forza dire che va tutto bene così? che il centro commerciale aperto si, l'ufficio insieme ai colleghi si ma la piscina eh no troppo rischio, o la seggiovia no, troppo rischio.
    C' mon guys, un po' di oggettività pls.
    Io penso che ci vorrebbe un attimo di presa di coscienza della realtà.

    Purtroppo, fino al vaccino, quando la curva si alza troppo non rimane che chiudere.
    Puoi fermare alcune cose, non tutte.
    Si cerca di fermare quello meno necessarie alla collettività, lasciando aperto ciò che non si può chiudere.

    Negozi e uffici fanno parte della prima categoria.
    Altre cose no.

    Non è possibile immaginare che a ognuno sia concesso di far prevalere la propria PERSONALE scala di priorità.
    Tantomeno ad un governo: che farà tanti errori, ma che, in linea teorica, sta provando (non dico riuscendo) a salvaguardare i beni essenziali.

    Citazione Originariamente scritto da sci Vedi messaggio
    I
    Sono felice che chi abbia famiglia e figli sia comunque paziente e soddisfatto in questa situazione (anche perchè magari ha sicuramente altro a cui pensare).
    Allo stesso modo si deve comprendere chi, avendo 30 anni, magari senza famiglia da sostenere, con una vita dedicata alla montagna e allo sport, che in questi mesi ha visto qualsiasi attività praticata indoor e outdoor totalmente azzerata o rimodulata con buona pace anche della psiche, provi ad esprimere dei dubbi più che legittimi e anche in maniera forte sulla logicità di alcune norme. O bisogna per forza dire che va tutto bene così? che il centro commerciale aperto si, l'ufficio insieme ai colleghi si ma la piscina eh no troppo rischio, o la seggiovia no, troppo rischio.
    E si: le esigenze della collettività prevedono che i beni essenziali per le famiglie, che prevedono figli, spesso minori, prevalgano sugli sfizi personali di single, adulti e vaccinati, che non rispondono ad altri che a se stessi.
    Un negozio, un centro commerciale, prevede cose necessarie per chiunque (vestiti, magari per bambini e/o i ragazzi che crescono ogni pochi mesi, alimentari, elettronica di consumo per smart working e dad). Se lo chiudi si ferma il paese intero.

    Aggiungerei che qui dentro parli quasi solo con gente che, nonostante la famiglia ed i figli, ama le stessisime cose. Montagna, trekking, sci, bici, attività outdoor in senso lato. Mare persino...
    E spesso (se non sempre) le ha trasmesse anche ai propri figli.

    Non dovrei spiegarlo, ma vedo che il concetto non è chiarissimo....

  18. #26981

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da MAXINMARE Vedi messaggio
    Raffaele, ho tanta pazienza, ma questa è una panzana.

    Le decisioni scientifiche non le prende il tal Ministro ma un comitato tecnico scientifico.

    Peraltro sul punto c'è una presa di posizione praticamente unanime in tutto il mondo scientifico: non si può fare.

    Il governo, se ancora non si fosse capito, sinora ha sempre smussato le posizioni del CTS facendo una sintesi politica.

    Mai è accadito il contrario.

    Nessun politico ambisce a farsi mandare affanc... da operatori inferociti: se chiudono è perchè proprio sanno di non poter fare altrimenti.

    Abbiamo peraltro visto le disastrose conseguenze di coloro che, altrove , se ne son fottuti privilegiando l'aspetto economico.
    Sono semplicemente riusciti a moltiplicare i danni dal punto di vista sanitario... finendo comunque per andare inevitabilmente in recessione dal punto di vista economico.
    Per poi, quasi sempre, esser costretti a tornare indietro.

    Io a questo governo imputo solo esser stato troppo molle nel cedere alle pressioni del mondo economico per le aperture estive... e troppo lento nel reimporre quelle autunnali.

    Purtroppo non hanno contribuito certe prese di posizione di alcuni medici che hanno instillato nell'opinione pubblica l'idea che il virus fosse morto, subito seguiti da i classici teatranti/imbecilli dello scenario politico italiano.

    Se fossero stati un po più decisi allora, andando anche contro il sentimento popolare, adesso andrebbe decisamente meglio: ma dall'altra parte c'erano i cafoni del "tutto aperto, non muore più nessuno, non ci saranno altre ondate e morirà chi deve morire". Quindi, a mio modestro avviso, poteva andare solo peggio. Adesso non si può rifare lo stesso identico errore. Perchè poi, partendo lalla base attuale (che è infinitamente peggiore di quella estiva) di tutto dovremmo preoccuparci fuochè dello sci.
    Scusami ma ancora parliamo di CTS?
    Ancora parliamo di ISS (che conosco da vicino), ovvero lo stesso istituto che ha mandato almeno 50 circolari alle RSA il più delle quali inattuabili e redatte da gente che non ha MAI messo piede in una RSA né si è premurata di informarsi prima di legiferare in tal merito?

    Inoltre te mi devi dire ESATTAMENTE dove sta scritto che il CTS ha dato parere negativo allo sci, trovami una dichiarazione altrimenti parliamo di CHIACCHIERE. A me risulta invece che dopo la bozza presentata settimane fa dagli operatori del settore il CTS abbia aperto uno spiraglio chiedendo misure più restrittive (in parte accolte come il tetto e in parte proposte da BZ come i test rapidi agli alberghi).
    Chi invece si è impuntato è proprio Conte (con la compagnia degli intellettuali come Boccia) e che insieme all'illuminata Azzolina avrebbero deciso di limitare lo sci per partito preso (indiscrezione vuole che la Azzolina abbia detto "facciamo andare a sciare le persone e non andare i ragazzi a scuola").

  19. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  20. #26982

    Predefinito

    Max, quello che dici sui negozi è sacrosanto, se si fermano si ferma il paese, ma i negozi non sono solo in città, pensa ai negozi di Ovindoli, Rocca di Mezzo, Roccaraso, Terminillo, Pescasseroli, Pescocostanzo, etc., sono attività per le quali gli incassi del periodo natalizio sono fondamentali, gli hanno fatto saltare marzo, Pasqua, il ponte del 25 aprile ed il 1° maggio, vuoi togliergli anche il Natale e la Befana ?? e con quale coraggio dici al gestore di un negozio di articoli sportivi di Ovindoli : impedisco alla maggior parte dei tuoi clienti di venire qui perchè è pericoloso, però gli agevolo la possibilità di andare da EurRoma 2 ??
    A me sembra veramente che questo governo abbia una visione Vanziniana dello sci, infatti continuano a dire " vacanze sulla neve "....

  21. Skife per 66luca:


  22. #26983

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da MAXINMARE Vedi messaggio
    Di chi?



    Io penso che ci vorrebbe un attimo di presa di coscienza della realtà.

    Purtroppo, fino al vaccino, quando la curva si alza troppo non rimane che chiudere.
    Puoi fermare alcune cose, non tutte.
    Si cerca di fermare quello meno necessarie alla collettività, lasciando aperto ciò che non si può chiudere.

    Negozi e uffici fanno parte della prima categoria.
    Altre cose no.

    Non è possibile immaginare che a ognuno sia concesso di far prevalere la propria PERSONALE scala di priorità.
    Tantomeno ad un governo: che farà tanti errori, ma che, in linea teorica, sta provando (non dico riuscendo) a salvaguardare i beni essenziali.



    E si: le esigenze della collettività prevedono che i beni essenziali per le famiglie, che prevedono figli, spesso minori, prevalgano sugli sfizi personali di single, adulti e vaccinati, che non rispondono ad altri che a se stessi.
    Un negozio, un centro commerciale, prevede cose necessarie per chiunque (vestiti, magari per bambini e/o i ragazzi che crescono ogni pochi mesi, alimentari, elettronica di consumo per smart working e dad). Se lo chiudi si ferma il paese intero.

    Aggiungerei che qui dentro parli quasi solo con gente che, nonoistante la famiglia ed i figli, ama le stessisime cose. E spesso (se non sempre) le ha trasmesse anche ai propri figli.
    Non dovrei spiegarlo, ma vedo che il concetto non è chiarissimo....
    no, non devi spiegarlo e il tono moralista e paternalistico tienitelo per i tuoi figli, non certo per me.
    al resto che hai scritto nemmeno rispondo, non hai a quanto pare, di nuovo, afferrato il senso di ciò che ho detto.
    Dico solo questo: non ho mai parlato di sfizi personali. Ho parlato di scelte di vita e passioni. Lo sci per me è uno sport serio, una scelta di vita sulla quale ho investito e investo ogni giorno tempo e denaro. Idem lo sport come il nuoto o la pesistica che pratico giornalmente. Quindi quando mi trovo a sentir dire che siamo in una situazione pandemica e che i contatti vanno evitati però prima di Natale i centri commerciali potranno essere invasi, forse le scuole riaprire anche ai ragazz* dei licei e delle medie (con tutte le conseguenze del caso sui mezzi pubblici), Primark apre a Roma e fa 20mila presenze, Maradona muore e tutta Napoli è in piazza (con buona pace di tutti i poveri cristi morti in questi mesi con funerali vuoti) però, dopo MESI che tra palestre chiuse, divieto di movimento per non andare nemmeno in montagna e ora anche blocco della stagione sciistica, altre situazioni OGGETTIVAMENTE meno rischiose non sono consentite si, mi in***** e anche tanto.
    Non è così difficile da comprendere che anche a 30 anni e senza figli si possano avere delle passioni e delle ragioni di vita che non siano soltanto il trovare un compagno/a e riprodursi, così come le esigenze di una collettività vanno condivise ed esaudite tutte, pena il creare persone di serie A e persone di serie B. Ah, la possibilità di praticare sport e attività fisica dovrebbe essere annoverata tra i diritti fondamentali di un individuo per quanto mi riguarda. il benessere di un individuo passa anche e soprattutto dal benessere fisico e mentale.

    Detto questo, te saludi
    Ultima modifica di sci; 27-11-2020 alle 06:06 PM.

  23. Lo skifoso sci ha 7 Skife:


  24. #26984

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sci Vedi messaggio
    no, non devi spiegarlo e il tono moralista e paternalistico tienitelo per i tuoi figli, non certo per me.
    al resto che hai scritto nemmeno rispondo, non hai a quanto pare, di nuovo, afferrato il senso di ciò che ho detto.
    Dico solo questo: non ho mai parlato di sfizi personali. Ho parlato di scelte di vita e passioni. Lo sci per me è uno sport serio, una scelta di vita sulla quale ho investito e investo ogni giorno tempo e denaro. Idem lo sport come il nuoto o la pesistica che pratico giornalmente. Quindi quando mi trovo a sentirmi dire che siamo in una situazione pandemica e che i contatti vanno evitati però prima di Natale i centri commerciali potranno essere invasi, forse le scuole riaprire anche ai ragazz* dei licei e delle medie (con tutte le conseguenze del caso sui mezzi pubblici), Primark apre a Roma e fa 20mila presenze, Maradone muore e tutta Napoli è in piazza, però, dopo MESI che tra palestre chiuse, divieto di movimento per non andare nemmeno in montagna e ora anche blocco della stagione sciistica, altre situazioni OGGETTIVAMENTE meno rischiose non sono consentite si, mi in***** e anche tanto.
    Non è così difficile da comprendere che anche a 30 anni e senza figli si possano avere delle passioni e delle ragioni di vita che non siano soltanto il trovare un compagno/a e riprodursi, così come le esigenze di una collettività vanno condivise ed esaudite tutte, pena il creare persone di serie A e persone di serie B.
    Detto questo, te saludi
    Infiniti skife... Frà

  25. Skife per skicentral:

    sci

  26. #26985

    Predefinito

    Io esco tutti i GG in MTB. Dal nuovo lockdown solo per il territorio comunale , il mio è di 336 kmq. Esco con una bella compagnia. Cerchiamo percorsi complicati, con l'incidente sempre dietro l'angolo (in questo periodo il fango fa da padrone), tutto ci è permesso, quindi che facciamo figli e figliastri?

  27. Skife per nonnosciatore:


Pagina 1799 di 1841 PrimoPrimo ... 799129916991749178917901791179217931794179517961797179817991800180118021803180418051806180718081809 ... UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •