Discussione: Abruzzo: situazione neve, piste, aperture impianti, strade, etc.

  1. #25846

    Predefinito

    Sono assolutamente d'accordo. L'inerbimento non solo è doveroso, è fondamentale !!!

  2. Skife per gioefilo:


  3. #25847
    Bivalente: sci+snowabard Skifoso
    Attrezzatura
    tavola K2 turbodream, sci e scarponi Nordica "da migliorare..".

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    il problema e' che se un'ambientalista dice una minchiata in taa o sulle alpi in generale, viene subito zittito e smentito, ripudiato dalla famiglia e cacciato con ignominia dal paese.
    se un ambientalista dice una minchiata in Abruzzo trova subito risonanza sulla stampa locale, gli si organizza qualche conferenza stampa ed alcuni convegni, diventa il paladino della montagna e, se e' un minimo scaltro, trova subito qualche compagine politica che gli offre una candidatura in consiglio comunale, provinciale, regionale.
    Quello che tu definisci un paesaggio idiliaco, e lo e' anche per me, per un ambientalista abruzzese e' un triste sfruttamento dell'ambiente in nome delle logiche di mercato e dell'edonismo di una massa di polli da allevamento.
    secondo me l'ambientalsmo non è connotato nella culutra locale della montagna abruzzese, che ha una tradizione di disboscamento per fare legna e pascoli, bracconaggio a orsi e lupi, e sfruttamento non pianfiicato delle risorse naturali, nessuna parvenza di reale tutela dell'ambiente reale, ma è una figura pompata ad hoc da i gruppi di interesse che trovano fortissimo consenso in invide e rancori locali, quelli si radicati nella tradizione delle montagne abruzzesi e laziali da secoli...meglio che il mio vicino non faccia i soldi piuttosto che li facciano tutti...si riagione cosi, c'è la volonta di boiocottare piuttosto che di difendere l'ambiente...si trova terreno fertile nelle faide locali, nel non volere "LO STRANIERO", nel restare il piu possibile isolati, queste sono caratteristiche delle nostre motagne, e i pochi che hanno investito in queste realta sono spesso venuti da "fuori"
    tant'è che leggiamo di battaglie ambientaliste accreditate al wwf in abruzzo come quella per la famosa vipera marsicana e della laga, ma molto probabilmente il wwf manco sa che esistono le "vipere dei piloni": sono personaggi locali che si avvantaggiano del titolo e di associazioni per il loro interesse a "Bloccare".
    ..non tanto lontano, nella nostra capitale abbiamo l'esempio della fantomatica associaizone culturale "italia nostra", che si batte all'ultimo sangue per la tutela artistica della monumentale tribuna del ex ippodromo di tor di valle..trascurando il fatto che nella città di colosseo e basiliche stai nel ridicolo, si parla del valore architettonico della tributa del "Pomata".Poi scopri che dietro c'è il piu potente palazzianaro del centro sud e non solo...le associazioni abruzzesi saranno tutte con logica simile, il terreno fertile è nella difesa del territorio "dall'intruso"; dall'invidia del vicino, dal rancore di paese, e l'ambientalismo è la bandiera sotto cui unire facilmente tutti questi aspetti negativi...
    non a caso RR è ubicata nel territoirio meno abruzzese del abruzzo, sia nel dialetto che nei modi, assai piu vicini ai campani che agli abruzzesi "DOC"..e in quelle realtà come in trentino lo "iettatore" ambientalista non trova risonanza, anzi viene dai piu sfanculato...

  4. Lo skifoso turbodream ha 2 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #25848

    Predefinito

    Il 99% degli ambientalisti abruzzesi è costituito da persone che non vivono quotidianamente e non lavorano in montagna, sono di Roma, di Pescara, molti hanno lavori pubblici impiegatizi o comunque " sicuri ", questo aiuta a capire come siano lontani dai veri problemi di chi in montagna ci vive e lavora tutto l' anno, è facile pontificare su turismo slow, su dismissione degli impianti sciistici e su ogni tipo di divieto quando non hai un albergo o un ristorante da riempire e sai che a fine mese lo stipendio ti entrerà a prescindere.
    Per loro si tratta di una vera battaglia ideologica e non li accontenti inerbendo le piste ( lavoro comunque indispensabile e che non capisco perchè non venga fatto ) semplicemente perchè hanno una visione diversa sullo sviluppo turistico della montagna e continueranno la loro battaglia fino a quando si potrà sciare.
    In realtà non hanno grande credito fra la popolazione locale, anzi, però sono una cosidetta minoranza rumorosa anche perchè raramente qualcuno si prende la briga di zittirli, del resto quando dici qualcosa a "difesa dell' ambiente" chi oserebbe contraddirti anche se hai detto una solenne idiozia e questo accade anche a livello internazionale, quando Greta Thumberg dai microfoni della conferenza Onu sul clima dice avete distrutto i miei sogni e la mia infanzia ha detto semplicemente una cretinata ma chi ha osato dirlo?.
    Per me sarebbe importante che le associazioni degli operatori turistici, i gestori degli impianti, Save the Gran Sasso, i maestri di sci, i gestori dei rifugi e via dicendo avessero la stessa risonanza mediatica di Appennino Ecositema, wwf, salviamo l' orso etc., quando questi pubblicano l' ennesimo appello contro la nuova seggiovia puntualmente si pubblica una risposta che illustra dettagliatamente come l' ambiente non venga devastato, come le vipere continueranno a vivere tranquille, quanti posti di lavoro verranno creati, quanto indotto generato. Le fake news le combatti solo con un' informazione precisa e corretta.

    P.S. non vorrei che qualcuno mi fraintenda e creda che gli ambientalisti mi stanno sulle balle

  7. Skife per 66luca:


  8. #25849

    Predefinito

    Ragazzi sono sorpreso che nessuno abbia reagito al video facendo notare come sia assolutamente necessario cambiare le nostre abitudini: mai più 24 ore di volo per una vacanza di una settimana. Mi sembra di vivere su un altro pianeta, non ha fatto un fiocco di neve, quando si è vista qualche nuvola solo acqua e vento. Cosa volete che faccia l’inerbimento?

  9. #25850
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Abruzzoforever Vedi messaggio
    Ragazzi sono sorpreso che nessuno abbia reagito al video facendo notare come sia assolutamente necessario cambiare le nostre abitudini: mai più 24 ore di volo per una vacanza di una settimana. Mi sembra di vivere su un altro pianeta, non ha fatto un fiocco di neve, quando si è vista qualche nuvola solo acqua e vento. Cosa volete che faccia l’inerbimento?
    Amico mio, ma tu credi davvero che il clima, all'improvviso sia definitivamente cambiato quest'anno per non tornare mai più??

    Io più che dimostrarti con foto e video che gli anni scorsi è sempre andata meglio e che, quindi, che quest'anno costituisce una vera e propria anomalia non so che fare.
    Se vuoi lo ribadisco: in tutti gli anni passati, compresi quelli meno fecondi, una roba del genere non s'era mai vista... ma quest'anno non può costituire - da solo - una tendenza irreversibile.

    Del resto, a posto tuo, mi interrogherei sul perchè - a questo punto - la Grecia (più a sud) e la Turchia, (ancora più a sud) abbiano preso caterve di neve.... in quello che tu ritieni, spaventato essere l'anno dle non ritorno.

    La verità è che il GW è in atto, e nessuno lo contesta, ma quest'anno è un eccezione fine a se stessa e non l'inizio della desertificazione dell'Italia (tesi che leggo anche sulle enciclopedie stampate alla fine degli anni 60 e che leggevo da bambino).

    Ce ne sono stati altri (pochi, meno male) in passato... e speriamo che pochi altri ne tornino in futuro: ma è stata una configurazione METEOROLOGICA ad averci sinora negato la neve, non certo CLIMATICA.

    Già detto tante volte: Lobo Canadese troppo forte tanto da spingerci costantemente addosso l'anticiclone africano, che faveva pure da blocco rispetto alle perturbazioni atlantiche, lobo russo debolissimo, e VP granitico sono la causa della siccità che abbiamo patito sinora. Parliamo però di metereologia... insomma capitava e ricapiterà (speriamo tra venti anni)...
    Il clima è altra cosa.

    Peraltro... può anche darsi che si comincino a intravedere spiragli:

    CAMPO IMPERATORE




    ROCCARASO



    CAMPO FELICE



    OVINDOLI



    Poco e tardi, ma mai visti spaghi simili da tre mesi.
    Ovviamente siamo lontani.. per ora becchiamoci i 5 cm tra domani notte e dopodomani mattina.

    Peraltro, non solo solo gli spaghi su base GFS: per la prima volta, ECWMF vede aprirsi una porticina per fine mese....porticina che per GEM parrebbe addirittura un PORTONE



    INSOMMA abbiate fede


    A proposito... una settimanella fa dicevo.
    Citazione Originariamente scritto da MAXINMARE Vedi messaggio
    Si vede che leggono skiforum... sono giorni e giorni che segnalo la terza decade (19-21 e 26-29)

    Questa l'ho messa l'altro giorno... e della terza decade ne parlo da una settimanella abbondante.
    ECCO

  10. #25851

    Predefinito

    Annate cosi saranno sempre più frequenti, è una certezza. Fin quando non sarà più interessante economicamente gestire una stazione sciistica.

  11. #25852

    Predefinito

    abruzzoforever, il tuo pessimismo catastrofista temo che sia senza speranze, ma visto che scrivi solo di questo non e' che sei un ambientalista talebano che si e' infiltrato fra noi per fare terrorismo??

  12. Lo skifoso 66luca ha 2 Skife:


  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #25853
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Abruzzoforever Vedi messaggio
    Annate cosi saranno sempre più frequenti, è una certezza..
    Ma che certezze hai ??

    Per ora parliamo di tre eventi in 30 anni...

    Su con la vita che, come già detto, in fondo ... la neve...

  15. #25854
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    abruzzoforever, il tuo pessimismo catastrofista temo che sia senza speranze, ma visto che scrivi solo di questo non e' che sei un ambientalista talebano che si e' infiltrato fra noi per fare terrorismo??
    ..per citare una frase di un film famoso: '..rozzo, si, primitivo forse...' credo che abruzzoforever (a meno che non sia un 'greentroll') un concetto lo abbia centrato: Il Trend/la tendenza.

    Anch'io penso che questa sia stata un' annata molto particolare e con buona probabilita' il prossimo anno ci godremo delle belle 'powder session', ma la tendenza volge implacabilmente al GW.

    La domanda quindi da farsi e':
    avendo bene in mente il 'trend' esiste un progetto corredato da puntuale business plan che permetta di realizzare infrastrutture e benessere per il mondo dello sci sulle stazioni sino ad oggi trascurate (CI, OVO, CF, Terminillo) per i prossimi 10/20 anni (orizzonte minimo per un piano di infrastrutture)

    Io credo che concentrandosi su obiettivi realistici (scarterei piani che prevedono ad esempio collegamenti troppo arditi, come CF-OVO), spingendo su soluzioni sostenibili (inerbimento+neveplast+innevamento) e ragionando su tutti i mesi dell' anno ( passeggiate, mtb, etc) qualche 'chance' ancora ci sia ma il tempo lavora a sfavore per cui occorre muoversi rapidamente altrimente si arrivera' ad un punto in cui non sara' piu' conveniente/fattibile.

  16. Skife per Arkin:


  17. #25855
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Questo é verissimo, del resto, se così non fosse, non staremmo tutti qui a lamentarci per quello che avrebbe dovuto già essere fatto e che, invece, non è stato fatto.

    Poi possiamo discutere sull'orizzonte temporale e immaginare investimenti che abbiano chance di ritorno anche in un futuro a medio termine, parlando dei prossimi decenni.

    Ma dire che lo sci in Abruzzo, da qui a a 5/6 anni, sarà finito, mi pare un assurdità.

  18. #25856
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito whitepaper

    ..in questo forum c'e' tanta passione e tanta competenza, sarebbe interessante/piacevole tradurla in una sorta di proposta skiforum, un "whitepaper" su cosa e come fare per il rilancio dei luoghi che ci stanno a cuore una specie di crowdprojecting..
    Tra l'altro potrebbe essere l'anno giusto per fare "teoria" visto che di "pratica" non se ne parla..sempre con spirito ludico altrimenti diventa un secondo lavoro...qualcuno interessato?
    ..nel caso naturalmente apriamo un thread sad ok..questo è già abbastanza lungo così..... (a proposito coì a naso direi che è il thread più lungo di tutto il forum, o ce ne sono altri?)

  19. Skife per Arkin:


  20. #25857
    Bivalente: sci+snowabard Skifoso
    Attrezzatura
    tavola K2 turbodream, sci e scarponi Nordica "da migliorare..".

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Arkin Vedi messaggio
    .
    La domanda quindi da farsi e':
    avendo bene in mente il 'trend' esiste un progetto corredato da puntuale business plan che permetta di realizzare infrastrutture e benessere per il mondo dello sci sulle stazioni sino ad oggi trascurate (CI, OVO, CF, Terminillo) per i prossimi 10/20 anni (orizzonte minimo per un piano di infrastrutture)

    Io credo che concentrandosi su obiettivi realistici (scarterei piani che prevedono ad esempio collegamenti troppo arditi, come CF-OVO), spingendo su soluzioni sostenibili (inerbimento+neveplast+innevamento) e ragionando su tutti i mesi dell' anno ( passeggiate, mtb, etc) qualche 'chance' ancora ci sia ma il tempo lavora a sfavore per cui occorre muoversi rapidamente altrimente si arrivera' ad un punto in cui non sara' piu' conveniente/fattibile.
    Anche io termo che l'aver ritardato di 20-30 anni gli interventi necessari da decenni ha tarpato le ali defintivamente allo sviluppo di alcune località ormai in declino, da una parte c'è un cambiamento climatico con un tendenza in atto, che è sempre piu penalizzante sul versante tirrenico/laziale (anche nelle stagioni "buone") alla quale unisco la certezza "dell'incertezza" per il miglior periodo economico dell'inverno ovvero quello natalizio che da sempre non da garanzie in appennino. Di questo aspetto pagheranno le spese stazioni come terminillo e prati di tivo, che ormai sono ferme all'abbandnoo e i progetti di eventuale recuperio sembrano tardivi, costosi e antiecomonici...

    CF e Ovo vivono comunque una farse statica, anzi ovo di espansione (anche se non razionalizzata) per cui sono ancora "vive" e ripeto che per esigenze di mercato e indotto è necessario che l'unione dei due comprensori venga fatta il pirma possibile, a livello di investimento non è torppo pesante e l'effetto di rilancio sarebbe verametne notevele con un area di indotto estesa: avezzano-celano-altopiano delle rocche- lucoli come bacino di espansione turistica. Esattamente quello che avviene con RR che estende il suo effetto business da rocca pia ma anche la zona di sulmona fino a castel di sangro e barrea, oltre ai paesei di comprensorio (roccaraso-rivisondoli-pescocostanzo).
    Senza un numero di impianti e piste sufficiente non si ha la dimensione minima sufficiente per passare dal turismo giornaliero a quello plurigiornaliero, è ineluttabile e la dimensione delle due singole stazioni non è sufficiente, unendole si avrabbe quella dimensione minima di circa 30/40 km di piste che ti porta al livello delle "piccole stazioni" nazionale e internazionale.

    Inoltre c'è il grande pregio di accessi veloci e agevoli da piu versanti (tornimparte - celano - aquila) che rende molto appetibile una zona, perchè il tempo di percorrenza effettiva è molto piu importante che le distanze "in linea d'aria". Per citare un esempio la lombardia nel settore orobico valtaellinese ha un sacco di stazioni anche interessanti, ma da milano in macchina ci metti meno a raggiungere la maggior parte delle stazioni in VDA, Ossola e Piemonte, per il tipo di viabilta e traffico.
    Da roma le marsicane sono mediamente piu agevoli da raggiungere delle montagne laziali, il terminillese è vicino forse da roma nord/salario, ma sempre con viabilità peggiore, autovelox, etc. i simbrunini hanno strade e tempi di percorrenza sicuramente peggiori del abruzzo.
    Insieme al complesso OVO CF un altro comprensorio in espansione agevole verso una misura inferiore ma interessante sarebbe la majelletta, dove i comprensori sono adiacenti con passo lanciano e andrebbero semplicemente collegati.

    L'abruzzo con 3 stazioni ben bilanciate come distnaze e bacini: RR principalmente su Napoli e Sud Italia, Ovofelice per Roma e Aquilano, majellettolandia per pescara/termoli/fascia adriatica avrebbe un sua offerta adeguata a un domanda locale di turismo invernale ed estivo non solo giornaliero.
    Si arriverebbe ai livelli del miglior appennino settentrionale e forse in proporzione anche delle cuneesi che hanno sicuramente dimensioni e dislivelli non paragonabile, ma anche concorrenza di giganti a distanze fattibili che invece l'abruzzo non ha..

    Uno scenario a se sarebbe il GS, che gode di una viabilità e accessiblita perfetta da piu versanti e sarebbe una stazione "neve garantita" (lasciamo perdere quest'anno, dove comunque sono gli unici che aprono senza cannoni) con caratteristiche particolari a integrare le vicine marsicane

    Bisonga considerare che gli investimenti devono comunque avere un piano temporale di ammortamento nel range 10-20 anni, per cui sarebbero compatibili con uno scenario di sciabilta per i prossimi 30 anni. Nessun investimento nel settore sciistico può essere considerato valido per oltre 20 anni, non una seggiovia o un impianto a fune, non un impianto di innevamento avrebbero vita tecnica utile di tempi superiori, sarebbero tutti obsoleti in un arco temporale maggiore. Analogamente anche strutture ricettive e collaterali non possono ragionare su ammortamenti superiori, o meglio dopo tali termini dovrebbero subentrare ulteriori investimenti.
    Viceversa senza questo sviluppo di razionalizzazione delle stazioni, la crescita sarebbe impossibile e la sconfitta oltre che dal andamento meteo sareabbe decretata dall'incapacita di sopportare e supportare investimenti e costi gestionali, che per una piccola stazione non sono affrontabili (innevamenti moderni, bacini idrici, razionalizzazione dei tracciati e impianti), anche in questo RR ha gia diomstrato "la via"
    Ultima modifica di turbodream; 19-02-2020 alle 09:01 AM.

  21. #25858

    Predefinito Ieri a Roccaraso

    Sono stato ieri a Roccaraso. 12 gradi e neve primaverile già alle 10.
    Se non calano le temperature è durissima.
    Pappa pappa pappa. Per me non vale la pena.

  22. Skife per Pereira:


  23. #25859
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Pereira Vedi messaggio
    Sono stato ieri a Roccaraso. 12 gradi e neve primaverile già alle 10.
    Se non calano le temperature è durissima.
    Pappa pappa pappa. Per me non vale la pena.
    Pare che oggi vada meglio: 0 gradi a Rocca con minima notturna di -8.8...
    CI - 3
    Il che sarebbe anche normale, se non fossimo in quest'annata balorda.

    Certo che nei giorni scorsi l'HP era una fornace vera...

    Adesso ci saranno due tre gg di tregua (e qualche cm stasera): fino a sabato, chi può, ne approfitti (con tutti i limiti della situazione contingente, ovvio).

    Ma attenzione: da domenica a martedì prossimo vedo previsioni preoccupanti, con massime di 14 gradi

    Poi... nuovo cambio di circolazione e dovremo incrociare le dita, sperando che sia accompaganato da un po di fortuna.

    - - - Updated - - -

    P.S.
    Breacking news.

    Trovata la soluzione provvisoria per le stazioni NON attrezzate con l'innevamento




  24. Skife per MAXINMARE:


  25. #25860

    Predefinito

    Si il pessimismo di Abruzzoforever mi sembra che contrasti con quanto avvenuto negli ultimi anni; tre eventi in 20 anni sono da prendere in considerazione ma ancora limitati. Io stesso ho pubblicato le fotografie 2018 e 2019 che stridono con quanto accaduto quest'anno.
    Per il resto, non credo più alle precipitazioni per questa annata. Voglio essere pessimista e realista. Ci ho sperato fino a stamattina ma quando ogni giorno apro la cam di Campitello e di Vallefura e vedo un sole altissimo che non vedo sempre quando salgo ad agosto allora dico che la storia è chiusa.
    Se anche dovessero verificarsi precipitazioni avrebbero effetti limitati e non tali da far "riaprire" alcuni comprensori che hanno avuto solo problemi.
    Mi dispiace molto, ci tenevo tantissimo ed è andata male. Avrei dovuto accogliere l'ottimo consiglio di salire al nord dove si è sciato. Non è la fine del mondo, farò un altro sport e a dicembre se ne riparlerà.
    La nostra delusione è dettata dalla passione e dalle aspettative sistematicamente disattese.
    Qualcuno ritiene a giusta ragione di poter rischiare in condizioni anche mediocri. Lo capisco

  26. Skife per il Matesino:


Pagina 1724 di 1766 PrimoPrimo ... 724122416241674171417151716171717181719172017211722172317241725172617271728172917301731173217331734 ... UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •