Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 20

Discussione: Scarponi sci che "crescono" con il bambino: Roces Idea

  1. #1

    Predefinito Scarponi sci che "crescono" con il bambino: Roces Idea

    RocesIDEA mi ha aggiunto come contatto; incuriosito dalla presentazione "The first kids' size adjustable skiboot. A true revolution in ski world." sono andato a vedere il loro sito e ve lo ripropongo: kid boot, boots for kids of any age available in different colours
    Da quanto ho capito questi sono degli scarponi che immagino si possano allargare ed allungare infatti leggo:

    IDEA segue i passi del nostro bambino: a differenza degli scarponi tradizionali, diventa grande insieme a lui e lo accompagna per diversi anni coprendo 6 taglie con un solo acquisto. Non c’è più bisogno di comprare ogni volta lo scarpone nuovo! Perché IDEA è pensato per soddisfare liberamente la voglia di sport e divertimento dei bambini.

    Non ci sono però informazioni o foto in grado di spiegare come funzionano...

    Qualcosa si legge qui:
    Scarpone sci per bambino allungabile, facilmente regolabile

    A differenza della maggior parte degli altri sistemi, la scarpetta IDEA ha un sistema d’allungamento particolare chiamato LBS e basato su un soffietto compensatore che rispetta i parametri di crescita del piede ed evita pressioni su caviglie e dita o altri dis-comfort nel resto del piede. Nella posizione a riposo della scarpetta, infatti, il sistema a fisarmonica si presenta nella sua estensione massima (PIC. A). Solo con l’accorciarsi dello scafo, la fisarmonica si comprime (PIC. B) formando la taglia più piccola. Non è, quindi, il piede ad allungare la scarpetta, bensì lo scafo che comprime o estende la fisarmonica.
    Name:  scarpetta[1].png
Visite: 4884
Dimensione:  55.5 KB

    Ma non riesco a capire ugualmente: le plastiche rimangono della stessa lunghezza e larghezza?

  2. #2

    Predefinito

    Io li ho comprati anni fa per mia figlia e tutto sommato ci siamo trovati bene anche se non l'abbiamo sfruttato fino in fondo per tutto l'arco delle lunghezza di piede permesse dallo scarpone.
    Ti confermo: anche le plastiche si adattano in lunghezza e altezza.
    Fondamentalmente esistono 3 modelli base e ognuno di essi copre un range di numeri di piede.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3

    Predefinito

    Li avevo notati anch'io ma mi sono accorto che sono bassi di gambale,crescono col piede ma non con il livello del sciatore...

  5. #4

    Predefinito

    .....stavo giusto per prenderli ieri da sport specialist. ne avevano un solo modello proprio nella misura che mi servirebbe: 25/29. In pratica, con una vite a leva scorre in avanti/indietro la parte del tallone, mentre la zona dell'attacco rimane sempre la stessa. E' vero che il gambale non cresce, ma pensando di usarli un paio di inverni, non dovrebbe essere un grosso problema....li vendevano sui 50 euro da scontare di un 10%......

  6. #5

    Predefinito

    Leggo ora che scrivono che è regolabile anche in altezza, ma non si capisce come!!!?????

    "Attraverso il meccanismo brevettato "6 in 1" è possibile variare e adattare la taglia dello scarpone, sia in lunghezza che in altezza. In questo modo dotate il vostro bambino di uno scarpone che cresce con lui, ed evitate di dover acquistare più scarponi di taglia diversa. Il sistema "6 in 1" è semplicissimo da regolare: per scegliere la taglia adatta è sufficiente ruotare una leva posta nella parte bassa dello scarpone. Caratteristica fondamentale della scarpetta IDEA è il suo particolarissimo sistema di allungamento ottenuto mediante un soffietto che nella posizione iniziale è completamente esteso e viene compresso dallo scafo a seconda della misura scelta. IDEA è un investimento che si rivaluta nel tempo, un vero campione di economia famigliare!"

  7. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Vittorioc73 Vedi messaggio
    Leggo ora che scrivono che è regolabile anche in altezza, ma non si capisce come!!!?????

    "Attraverso il meccanismo brevettato "6 in 1" è possibile variare e adattare la taglia dello scarpone, sia in lunghezza che in altezza. In questo modo dotate il vostro bambino di uno scarpone che cresce con lui, ed evitate di dover acquistare più scarponi di taglia diversa. Il sistema "6 in 1" è semplicissimo da regolare: per scegliere la taglia adatta è sufficiente ruotare una leva posta nella parte bassa dello scarpone. Caratteristica fondamentale della scarpetta IDEA è il suo particolarissimo sistema di allungamento ottenuto mediante un soffietto che nella posizione iniziale è completamente esteso e viene compresso dallo scafo a seconda della misura scelta. IDEA è un investimento che si rivaluta nel tempo, un vero campione di economia famigliare!"
    Ti confermo che crescono anche in altezza. C'è un fermo e la parte del gambale che se allentato lo fa traslare un po' verso l'alto e se non ricordo male anche uno spoiler a livello del polpaccio.
    Sono ottimi come scarpone d'avviamente allo sci e per farci un paio di stagioni massimo 3 se il bimbo/a non cresce molto e poi si passano ai fratellini (o cugini) perchè crescendo le forze in gioco cambiano molto e lo scarpone non segue più i progressi del piccolo.

  8. #7

    Predefinito

    Confermo quanto gia' detto da chi mi ha preceduto. Mio figlio li ha usati per 3 anni (dai 3 ai 5). Il modello 25-29. Quest'anno dovremo cambiarli perche' il piedi ora e' cresciuto, ma direi che sono sicuramente una soluzione molto intelligente e funzionale. Confermo la possibilita' di modularli anche in altezza: hanno uno spolier posteriore che si puo' alzare, rendendo quindi la parte di appoggio piu' alta. Mio figlio si e' trovato bene (15-20 giorni di sci all'anno, una cinquantina in tutto quindi) e le plastiche hanno tenuto, sono ancora in ottimo stato.

    Riassumendo io li consiglio certamente, fino a quest'eta': ottimo investimento, con 60 euro siamo andati avanti 3 anni! I modelli con numeri superiori invece mi paiono non adatti; il peso del bambino e il livello tecnico crescono e ci vogliono scarponi piu' strutturati.

    Saluti.

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #8

    Predefinito uhmmm pratico si ma...

    ho letto con interessa la questione di questi scarponi che si allungano. io sapevo che la roces in questa maniera fa anche i roller...o forse sono partiti dai roller per poi fare gli scarponi.
    mi pongo però delle domande: fino a che livello tecnico possono accompagnare il bambino?? oggi ci sono bimbi che a 4anni 1/2 sono perfettamente sui due spigoli (non i falsi paralleli che di fatto sono ancora in giro a spazzaneve sugli spigoli interni), carvano e sciano su tutto il comprensorio a velocità non indifferenti e non sono così tanto rari....
    a me così sti roces mi sembrano delle scarpe adatte solo allo spazzaneve...e inadeguate per prestazioni superiori in quanto mi sembra mancano del sostegno antero/posteriore + laterale necessario oltre che l'adeguata gestione della pianta del piede......ma è solo una mia impresisone.... io non ho mai avuto o lezione bimbi con questi scarponi, e mi piacerebbe valutare quanto permettono di fare....non è che qualche d'uno di voi padri ha qualche video da postare in modo di mostrarceli in action e permettere di valutare questi scarponi???

    danke!

  11. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Vittorioc73 Vedi messaggio
    .....stavo giusto per prenderli ieri da sport specialist. ne avevano un solo modello proprio nella misura che mi servirebbe: 25/29. In pratica, con una vite a leva scorre in avanti/indietro la parte del tallone, mentre la zona dell'attacco rimane sempre la stessa. E' vero che il gambale non cresce, ma pensando di usarli un paio di inverni, non dovrebbe essere un grosso problema....li vendevano sui 50 euro da scontare di un 10%......
    quindi la postura del bimbo sullo sci da un certo punto in avanti (dal momento che allungo) non è adeguata al suo fisico.
    e il bimbo sciatore si trova con i punti di applicazione delle forze sugli sci non adeguati al suo corpo. o sbaglio???
    meccanicamente, se sugli sci per una ragione o per l'altra distribuisco le forze in modo erroneo o inefficiente, ne consegue che anche il controllo che posso avere del mio attrezzo (sci) è limitato.
    sillogismo: già di partenza non permetto al bambino di avere completo controllo dell'attrezzo che ha sotto i piedi.

  12. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    ho letto con interessa la questione di questi scarponi che si allungano. io sapevo che la roces in questa maniera fa anche i roller...o forse sono partiti dai roller per poi fare gli scarponi.
    Esatto sono partiti dai Roller e su quel concetto hanno poi sviluppato lo scarpone.


    mi pongo però delle domande: fino a che livello tecnico possono accompagnare il bambino?? oggi ci sono bimbi che a 4anni 1/2 sono perfettamente sui due spigoli (non i falsi paralleli che di fatto sono ancora in giro a spazzaneve sugli spigoli interni), carvano e sciano su tutto il comprensorio a velocità non indifferenti e non sono così tanto rari....
    a me così sti roces mi sembrano delle scarpe adatte solo allo spazzaneve...e inadeguate per prestazioni superiori in quanto mi sembra mancano del sostegno antero/posteriore + laterale necessario oltre che l'adeguata gestione della pianta del piede......ma è solo una mia impresisone.... io non ho mai avuto o lezione bimbi con questi scarponi, e mi piacerebbe valutare quanto permettono di fare....non è che qualche d'uno di voi padri ha qualche video da postare in modo di mostrarceli in action e permettere di valutare questi scarponi???

    danke!
    Mia figlia li ha usati per un paio di stagioni durante le quali ha seguito corsi collettivi a Ortisei: da Giallo la prima stagione a Rosso Basso (secondo la selezione locale). Alla fine della seconda stagione è emersa la necessità di cambiare lo scarpone in qualcosa di più adeguato a lei, non tanto per un discorso di centralità dovuto all' allungamento, quanto piuttosto morbidezza del materiale in relazione alla maggiore forza delle gambe (leva più lunga forza maggiore) e accentuato dal fatto che lo scarpone aveva solo due ganci.
    Forse ho dei video se li trovo li posto.

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    quindi la postura del bimbo sullo sci da un certo punto in avanti (dal momento che allungo) non è adeguata al suo fisico.
    e il bimbo sciatore si trova con i punti di applicazione delle forze sugli sci non adeguati al suo corpo. o sbaglio???
    meccanicamente, se sugli sci per una ragione o per l'altra distribuisco le forze in modo erroneo o inefficiente, ne consegue che anche il controllo che posso avere del mio attrezzo (sci) è limitato.
    sillogismo: già di partenza non permetto al bambino di avere completo controllo dell'attrezzo che ha sotto i piedi.
    Non direi già in partenza, primo perchè inizialmente lo scarponcino viene preso in base al suo piede e quindi vale come uno tradizionale, in secondo luogo perchè con tutte le cose da mettere a punto in un bimbo principiante / in progressione al fine del controllo dell'attrezzo, lo scarpone che si "modella" perfettamente sul piede e gamba del bambino è solo uno dei mille fattori dell' equazione equilibrio-tecnica ed inoltre stiamo parlando di variazioni minime nelle misure. I limiti piuttosto emorgono successivamente quando alla maggiore forza scaricata sullo scarpone, grazie sia alla progressione tecnica che alla leva più lunga della gamba per effetto della crescita del bambino, esso non riesce più a copiarne adeguatamente i movimenti.
    Ripeto, lo scarpone è interessante: sicuramente un paio di stagioni si riescono a fare, forse anche più se il bimbo è piccolo d'eta e non "lievita" troppo in altezza con la crescita. Per bimbi al di sopra dei 7 anni probabilmente non è molto adatto, ma non avendo provato le versioni più grandi potrei sbagliarmi, magari sono realizzati con materiali più rigidi. (in pratica esistono 3 modelli per coprire fino a 18 numeri ).

    Mi sembra di capire che sei una maestra, posso chiedere dove eserciti ?
    Ciao

  13. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    quindi la postura del bimbo sullo sci da un certo punto in avanti (dal momento che allungo) non è adeguata al suo fisico.
    e il bimbo sciatore si trova con i punti di applicazione delle forze sugli sci non adeguati al suo corpo. o sbaglio???
    meccanicamente, se sugli sci per una ragione o per l'altra distribuisco le forze in modo erroneo o inefficiente, ne consegue che anche il controllo che posso avere del mio attrezzo (sci) è limitato.
    sillogismo: già di partenza non permetto al bambino di avere completo controllo dell'attrezzo che ha sotto i piedi.
    Citazione Originariamente scritto da mipime durevole Vedi messaggio
    Non direi già in partenza, primo perchè inizialmente lo scarponcino viene preso in base al suo piede e quindi vale come uno tradizionale, in secondo luogo perchè con tutte le cose da mettere a punto in un bimbo principiante / in progressione al fine del controllo dell'attrezzo, lo scarpone che si "modella" perfettamente sul piede e gamba del bambino è solo uno dei mille fattori dell' equazione equilibrio-tecnica ed inoltre stiamo parlando di variazioni minime nelle misure. I limiti piuttosto emorgono successivamente quando alla maggiore forza scaricata sullo scarpone, grazie sia alla progressione tecnica che alla leva più lunga della gamba per effetto della crescita del bambino, esso non riesce più a copiarne adeguatamente i movimenti.
    Ripeto, lo scarpone è interessante: sicuramente un paio di stagioni si riescono a fare, forse anche più se il bimbo è piccolo d'eta e non "lievita" troppo in altezza con la crescita. Per bimbi al di sopra dei 7 anni probabilmente non è molto adatto, ma non avendo provato le versioni più grandi potrei sbagliarmi, magari sono realizzati con materiali più rigidi. (in pratica esistono 3 modelli per coprire fino a 18 numeri ).
    Ciao
    ciao Chris,
    quoto la risposta che ti ha dato mipime. Mia figlia ha messo gli scietti di plastica lo scorso inverno e questo vorrei cominciare a farla scendere con scarponi e scietti piu' seri. La mia idea e' comprarle uno scarponcino allungabile e noleggiare invece gli scietti.
    In ogni caso non credo che per un bimbo principiante sia cosi' apprezzabile il concetto controllo sci vs distribuzione forze, che invece si propone in un bimbo piu' evoluto.
    Ho visto in alto adige come insegnavano a gruppi di bambini (ero con un amico che aveva lasciato li' il suo), con un concetto di sci/gioco; molto divertimento e familiarizzazione con la neve e poco controllo

  14. #12

    Predefinito

    grazie per le risposte.
    se si riesce a vedere anche qualche video....insomma per valutare ad occhio.

    si maestra, ho lavorato molte stagioni a st moritz, due a madesimo e la prossima ???, nel senso che sto vedendo in giro.

    il mio era un discorso biomeccanico, baricentro dello sciatore-baricentro sci.
    è errato pensare che valga solo per sciatori evouti o adulti. è importante invece anche per i bambini. molta parte dell'apprendimento (sopratutto nei bambini) è legata all'assorbimento delle informazioni motorie e spaziali da parte dle sistema nervoso, aspetti che poi deventeranno automatici nella sciata.....se già dall'inizio non metto lo sciatore nelle ocndizioni ottimali, ne risulta che il mio sistema nervoso apprende delle sensazioni motorie scorrette e tutto il mio orientamento motorio in questo sport avverrà attraverso queste informazioni neurologiche (e posturali) scorrrette.

    es. bambini che iniziano a sciare ocn le puntine....si appoggiano eccessivamente al gambetto posteriore. sottololineo questo eccessivamente, ma con le puntine che mi bloccano andare indietro è il solo movimento che posso fare e il mio cervello impara quello.
    poi le puntine me le tolgono ma il mio cervello continua ad avere l'imprinting di queste informazioni neurologiche.
    quando questi bimbi devono essere impostati a sci paralleli è un vero distastro. ore di lezionione "buttate via" da parte dei genitori per correggere posture che con più accortezza nelle prime ore di lezione si sarebbero potute evitare facilmente.
    questi bimbi da troppo arrretrati, non hanno controllo della spatola dello sci, prendono velocità e continuano con uno spazzaneve arretrato e stereotipato. non riescono a stare in piedi appoggiati sulla pianta dle piede e trasmettere pressione allo sci (fondamentale x sciare a sci paralleli). sensazioni che nelle fasi di imprinting motorio non hanno mai conosciuto.

  15. #13

    Predefinito

    @ vittorio,

    la patacca è per tutti, dai piccoli ai grandi. poi a noi donne giocoforza per stereotipi vari arrivano più infanti che masters.

    si, io, personalmente, sono molto contro puntine, fermapunte o come cacchio le vuoi chiamare.
    servono solo ai maestri lazzaroni a trascinare giù i bambini dalla pista...i genitori credono chissacchè (infinocchiati dai maestri lazzaroni e inebetiti dal giuggiolarsi nelle loro aspirazioni e proiezioni vaire...) e i bambini oltre non imparare a fare un fico secco da soli e autonomi (so sciare se lo faccio io....non se mi trascinano...occhio a questa cosa!) apprendono delle posture e delle abitudini motorie molto scorrette.
    le prime lezioni richiedono grande attenzione, cura e fatica da parte del maestro (oltre che da parte del bimbo). ma ci si prende la briga di insegnare le cose giuste non c'è bisogno di puntine. i bambini imparano da fare da soli lo spazzaneve e a fermasi da soli. io penso che se un mio bambno non sa fare una cosa importante (vedi spazzaneve e fermarsi da solo, rialzarsi o fare la scaletta) è forse perchè non gli è stata data la possibilità di impararlo.
    il punto è prendersi la briga e aver voglia di lavorare. se io (maestro) lavoro bene, il mio bambino ha solo bisogno della sua voglia di fare per sciare. le puntine non servono.

    al massimo a momenti hanno bisogno che gli si ricordi l'azione attiva che devono fare per tenere loro lo spazzaneve.....ma tra l'azione attiva e bloccarli in una postura stereotipata ce ne passa!! 2, 3, 4 vote che glielo ricordi poi lo fanno da soli.
    poi è vero ci sono anche quelli che lo sanno fare, hanno tutte le capacità per fare da sè...ma per giochetti emotivi vari,immaturità emotiva, TROPPA ABITUDINE AL PASSEGGINO (che crea danni motori, e forse psicomotori immaginabili), non fanno un fico secco.... ma qua è una bega tra genitori e bimbo e il maestro può fare poco. sarebbe responsabilità dei genitori valutare le effettive capacità emotive del bimbo, ma ben pochi lo fanno.
    ricorda che il cliente più esigente ha 3 anni, non ha voglia di fare un piffero e dopo 10 minuti"adesso voglio la mia mamma"!!!! in queste situazinioni è più facile impacchettarlo ocn le puntine e trascinarlo giù (almeno ci sono 30/40 euri assiucurati) piuttosto che dire onestamente che per il bambino forse, adesso è troppo presto per sciare, e forse è il caso di aspettare due , tre mesi e riprovare. poi il bimbo impacchettato fa meno fatica.....e quindi il maestro (e la famiglia)e il bambino non si trova a gestire la frustrazione (e conseguenti reazioni emotive del bimbo) che si può avere di fronte alla fatica (e si fa fatica ad imparare a sciare) e allo sforzo fisico, per non dire rispetto alle cadute ecc.....senza frustrazione tutto è più facile, il bimbo scende e i genitori pagano. occhio.
    se emotivamente il bambino non è in grado di gestire la frustrazione che può provare nelle prime lezioni, forse è presto per sciare......
    così come passare dal passeggino agli sci forse non è la scelta più intelligente.
    ma se gli tolgo le possibilità di frustrazione e gli annullo l'impegno con l'impacchettamento tramite le puntine......d'altronde si dice che scendono anche i sacchi di patate.......
    Ultima modifica di christiania; 09-10-2011 alle 10:39 AM.

  16. Skife per christiania:


  17. #14

    Predefinito

    Accessori sci, casco sci e abbigliamento

    ho trovato questo video che chiarisce meglio le idee.così a me non sembra malaccio, il "problema" baricentro pesavo potesse essere maggiore invece vista la meccanica, mi sembra molto più limitato.
    continuo ad essere estremamente dubbiosa sul gambetto, il sostegno antero/posteriore, laterale e l'area caviglia.
    last but not leas, visto l'allungamento nella zona tallone, su e come la muscolatura dle piede effettivamente lavora nello scapone. se i muscoli dei piedi sono "intirizziti" (anche perchè cresce in lunghezza e NON in volume!) come fanno a trasmettere allo sci pressioni, movimenti ecc....ma soprattutto a ricevere le sensazioni dalla neve??

  18. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    Accessori sci, casco sci e abbigliamento

    ho trovato questo video che chiarisce meglio le idee.così a me non sembra malaccio, il "problema" baricentro pesavo potesse essere maggiore invece vista la meccanica, mi sembra molto più limitato.
    continuo ad essere estremamente dubbiosa sul gambetto, il sostegno antero/posteriore, laterale e l'area caviglia.
    last but not leas, visto l'allungamento nella zona tallone, su e come la muscolatura dle piede effettivamente lavora nello scapone. se i muscoli dei piedi sono "intirizziti" (anche perchè cresce in lunghezza e NON in volume!) come fanno a trasmettere allo sci pressioni, movimenti ecc....ma soprattutto a ricevere le sensazioni dalla neve??
    D'altra parte, quali sono le alternative per un genitore?
    1- comprare uno scarponcino nuovo a ogni stagione, ma anche qui dovro' stare un po' comodo, nel caso in cui il piede cresca durante la stagione, per non doverne comperare due!
    2- noleggiare lo scarponcino. Ma poi devi prendere quello che trovi, non sempre sono tutti ben forniti...
    3- comperare uno scarponcino che cresce, ammortizzando anche la spesa.....anche se e' vero il discorso lunghezza/volume

    Invece, volendole far fare qualche scivolatina assieme a me, quali consigli hai? Ok, le puntine me le scordo.....

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •