Pagina 5 di 5 PrimoPrimo 12345
Mostra risultati da 61 a 72 di 72

Discussione: Collegamento Andermatt - Disentis - Sedrun

  1. #61

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #62

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Nuovo skirama
    Esatto, questa la situazione della stagione che si sta concludendo.
    Dalla prossima verrà battuta anche la pista gialla che scende al passo dell'Oberalp e se ne creeranno un paio di nuove sempre nella zona dello Schneehünerstock.
    Sul Gütsch (zona pale eoliche) verrà inoltre realizzato un ristorante.

  4. #63

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Cari amici sciistici,

    sono stato lo scorso venerdì ad Andermatt, lato Nätschen, proprio per provare i nuovi impianti ed il collegamento con Sedrun.
    Ebbene, in zona Nätschen:
    - prima dal paese si saliva con una seggiovia biposto della preistoria --> ora dal paese si sale in comode cabine da 8 posti extra panoramiche con stazione intermedia in modo da poter ripetere le piste della parte alta;
    - nella parte alta erano presenti due scilift ed una seggiovia --> sostituiti dalla seconda sezione della cabinovia e da una seggiovia esaposto;
    - labirinto di piste di tutte le difficoltà, comprese delle nere davvero interessanti;

    Spostandosi verso Sedrun:
    - tutte seggiovie esaposto con sedili in pelle e barra centrale con poggiapiedi;
    - piste relativamente corte ma in paesaggi alpini con panorama spettacolare;
    - spettacolare la seggiovia Schneehünerstock con piste e fuoripista bellissimi;
    - pista di collegamento al passo dell'Oberalp da urlo;
    - collegamento verso il comprensorio di Sedrun con nuova seggiovia esaposto dal passo e poi vetusta seggiovia quadriposto (non in previsione una sua sostituzione) ma piste davvero splendide;
    - Sedrun una delusione: un unico pendio monotono servito da due seggiovie.

    Rientro da Sedrun:
    - seggiovia biposto del medievo;
    - pista fino al passo molto divertente o fuoripista in ambiente prettamente alpino e su neve naturale;
    - trenino rosso fino al Nätschen (fa molto turista asiatico...);
    - dalla prossima stagione cabinovia da 10 che dal passo sale allo Schneehünerstock con quindi possibilità di fare e rifare le piste (attualmente non tutte tracciate e battute) della zona.

    La stazione di arrivo della cabinovia allo Schneehünerstock (combinata con la stazione di monte della seggiovia) è già fatta e finita quindi non vedo problemi per una sua apertura ad inizio della prossima stagione sciistica.

    In sintesi:
    - zona Nätschen: netto miglioramento degli impianti e dell'arroccamento, nuovo ristorante per famiglie (non provato) e zona sci per bambini, labirinto di piste di tutte le difficoltà;
    - collegamento verso passo dell'Oberalp: impianti da urlo, piste un po' corte e con diversi traversi (per collegare tra loro gli impianti);
    - zona Schneehünerstock-Oberalp: la perla del comprensorio e dalla prossima stagione con la nuova cabinovia la zona dove stare a fare e rifare le fantastiche piste;
    - Sedrun: per me davvero nulla di che!

    Saluti e buone sciate (ultime) a tutti.
    Le piste di Nätschen purtroppo hanno una pessima esposizione, infetti nonostante l‘annata Dall‘innevamento eccezionale, spesso da metà in giù ti facevano scendere lungo la strada del passo. Il lato di Sedrun fossi in te lo riconsidererei sopratutto in chiave fuoripista e perché no, per il panorama. In più quest’estate cominciano i lavori per la funivia che collegherà Sedrun con Disentis... poi magari io sono di parte, ma so essere anche oggettivo... buone primaverili a tutti

  5. Lo skifoso vendul ha 2 Skife:


  6. #64

    Predefinito Giusto

    Citazione Originariamente scritto da vendul Vedi messaggio
    Le piste di Nätschen purtroppo hanno una pessima esposizione, infetti nonostante l‘annata Dall‘innevamento eccezionale, spesso da metà in giù ti facevano scendere lungo la strada del passo. Il lato di Sedrun fossi in te lo riconsidererei sopratutto in chiave fuoripista e perché no, per il panorama. In più quest’estate cominciano i lavori per la funivia che collegherà Sedrun con Disentis... poi magari io sono di parte, ma so essere anche oggettivo... buone primaverili a tutti
    La pista di Sedrun è comunque molto larga e permette di variare parecchio; inoltre si possono concatenare le due seggiovie oppure no.

    Aggiungerei una visita al Ristorante Sudada - www.sudada.ch - per la bella terrazza (da febbraio) e la magnifica panierten Schnitzel mit Pommes !

  7. Skife per isaia:


  8. #65

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Cari amici sciistici,

    sono stato lo scorso venerdì ad Andermatt, lato Nätschen, proprio per provare i nuovi impianti ed il collegamento con Sedrun.
    Ebbene, in zona Nätschen:
    - prima dal paese si saliva con una seggiovia biposto della preistoria --> ora dal paese si sale in comode cabine da 8 posti extra panoramiche con stazione intermedia in modo da poter ripetere le piste della parte alta;
    - nella parte alta erano presenti due scilift ed una seggiovia --> sostituiti dalla seconda sezione della cabinovia e da una seggiovia esaposto;
    - labirinto di piste di tutte le difficoltà, comprese delle nere davvero interessanti;

    Spostandosi verso Sedrun:
    - tutte seggiovie esaposto con sedili in pelle e barra centrale con poggiapiedi;
    - piste relativamente corte ma in paesaggi alpini con panorama spettacolare;
    - spettacolare la seggiovia Schneehünerstock con piste e fuoripista bellissimi;
    - pista di collegamento al passo dell'Oberalp da urlo;
    - collegamento verso il comprensorio di Sedrun con nuova seggiovia esaposto dal passo e poi vetusta seggiovia quadriposto (non in previsione una sua sostituzione) ma piste davvero splendide;
    - Sedrun una delusione: un unico pendio monotono servito da due seggiovie.

    Rientro da Sedrun:
    - seggiovia biposto del medievo;
    - pista fino al passo molto divertente o fuoripista in ambiente prettamente alpino e su neve naturale;
    - trenino rosso fino al Nätschen (fa molto turista asiatico...);
    - dalla prossima stagione cabinovia da 10 che dal passo sale allo Schneehünerstock con quindi possibilità di fare e rifare le piste (attualmente non tutte tracciate e battute) della zona.

    La stazione di arrivo della cabinovia allo Schneehünerstock (combinata con la stazione di monte della seggiovia) è già fatta e finita quindi non vedo problemi per una sua apertura ad inizio della prossima stagione sciistica.

    In sintesi:
    - zona Nätschen: netto miglioramento degli impianti e dell'arroccamento, nuovo ristorante per famiglie (non provato) e zona sci per bambini, labirinto di piste di tutte le difficoltà;
    - collegamento verso passo dell'Oberalp: impianti da urlo, piste un po' corte e con diversi traversi (per collegare tra loro gli impianti);
    - zona Schneehünerstock-Oberalp: la perla del comprensorio e dalla prossima stagione con la nuova cabinovia la zona dove stare a fare e rifare le fantastiche piste;
    - Sedrun: per me davvero nulla di che!

    Saluti e buone sciate (ultime) a tutti.
    dopo aver visitato la località a marzo subito sopo l'apertura del collegamento permettimi alcune piccole obiezioni..
    la zona del natschen è assolutamente ottima ora dal punto di vista dell'impiantistica,ma il livello delle piste resta a mio parere abbastanza modesto..non ho trovato tutta questa varietà e difficoltà..abbiamo tre piste parallele sotto le cabinovie che nonostante le marcature differenti corrono in posizioni ravvicinate sullo stesso facile pendio.. certo la nera presenta un tratto finale molto impegnativo ma si tratta di un tratto di lunghezza assai contenuta..le altre piste ai lati sono davvero elementari e basiche.
    Le piste sotto le seggiovie di collegamento verso l'oberalppass sono tutte brevi raccordi ..tutti i nuovi impianti coprono dislivelli minimi..salvo l'ultima seggiovia che ha una pista gradevole e da cui parte la pista verso il passo che ci regala un dislivello significativo
    La pista di collegamento allo stato è un fuoripista..concordo analizzate le caratteristiche del pendio che ci si possa ricavare una buona pista battuta.
    Poi dall'Oberalppass verso Sedrun si ripete il gioco di corte seggiovie e piste di collegamento..giusto la discesa verso Sedrun che hai criticato da l'idea di una pista..certo è una autostrada a scarsa pendenza ma paradossalmente è l'unica pista vera della zona.
    Il panorama del passo è davvero stupendo dal canto suo.
    Passando al Gemsstock appena arrivato alla partenza della seconda funivia ho visto quella che poteva essere la fotocopia della pista nera Chamois di Zinal..potevano venire giù con lo stesso infinito muro verticale in ambiente di alta quota, mentre ho visto che hanno fatto la scelta di scendere di quota a segmenti..sinistro-destro-sinistro per poi lasciare correre la pista nel muro centrale che sfocia nel piano.
    Premetto che rimane una grandissima pista,perchè comunque i tratti alti sono disegnati bene mantenendo pendenza ed il tratto centrale (nelle sue 2 varianti) è un mostro pendente..però hanno smussato una pista che poteva correre verticale per centinaia di metri come a Zinal.
    Comunque dopo il piano la seconda parte di pista si mantiene ad alto livello..ha tutti i cambi e le difficoltà che ti portano a desiderare di tornar su con la funivia per rifarla di continuo..signora nera.
    La seconda pista alternativa alla nera (la rossa che viene giù a destra della cima) invece non mi ha entusiasmato..molto più lenta e frammentata..paga l'orografia più tranquilla di quel versante e intervalli di rallentamento per aggirare punti esposti e mantenere il percorso della pista in sicurezza e seguendo il tracciato desiderato..l'ho trovata più artificiosa e meno tecnica.
    Comunque è uno di quei comprensori dove non si può non andare..per me Andermatt è sempre stata una leggenda..un posto che profuma storicamente di sci vero..dopo due soggiorni estivi era ora di apprezzarla in inverno..finalmente con un solo skipass in abbinamento a Sedrun.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da vendul Vedi messaggio
    Le piste di Nätschen purtroppo hanno una pessima esposizione, infetti nonostante l‘annata Dall‘innevamento eccezionale, spesso da metà in giù ti facevano scendere lungo la strada del passo. Il lato di Sedrun fossi in te lo riconsidererei sopratutto in chiave fuoripista e perché no, per il panorama. In più quest’estate cominciano i lavori per la funivia che collegherà Sedrun con Disentis... poi magari io sono di parte, ma so essere anche oggettivo... buone primaverili a tutti
    Mi sembra di capire che sarà un collegamento senza pista di rientro a Sedrun..dal punto di vista sciistico non cambia nulla..salvo ricomprendere disentis nell'orbita del comprensorio di sedrun-andermatt.

  9. #66

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    dopo aver visitato la località a marzo subito sopo l'apertura del collegamento permettimi alcune piccole obiezioni..
    la zona del natschen è assolutamente ottima ora dal punto di vista dell'impiantistica,ma il livello delle piste resta a mio parere abbastanza modesto..non ho trovato tutta questa varietà e difficoltà..abbiamo tre piste parallele sotto le cabinovie che nonostante le marcature differenti corrono in posizioni ravvicinate sullo stesso facile pendio.. certo la nera presenta un tratto finale molto impegnativo ma si tratta di un tratto di lunghezza assai contenuta..le altre piste ai lati sono davvero elementari e basiche.
    Le piste sotto le seggiovie di collegamento verso l'oberalppass sono tutte brevi raccordi ..tutti i nuovi impianti coprono dislivelli minimi..salvo l'ultima seggiovia che ha una pista gradevole e da cui parte la pista verso il passo che ci regala un dislivello significativo
    La pista di collegamento allo stato è un fuoripista..concordo analizzate le caratteristiche del pendio che ci si possa ricavare una buona pista battuta.
    Poi dall'Oberalppass verso Sedrun si ripete il gioco di corte seggiovie e piste di collegamento..giusto la discesa verso Sedrun che hai criticato da l'idea di una pista..certo è una autostrada a scarsa pendenza ma paradossalmente è l'unica pista vera della zona.
    Il panorama del passo è davvero stupendo dal canto suo.
    Passando al Gemsstock appena arrivato alla partenza della seconda funivia ho visto quella che poteva essere la fotocopia della pista nera Chamois di Zinal..potevano venire giù con lo stesso infinito muro verticale in ambiente di alta quota, mentre ho visto che hanno fatto la scelta di scendere di quota a segmenti..sinistro-destro-sinistro per poi lasciare correre la pista nel muro centrale che sfocia nel piano.
    Premetto che rimane una grandissima pista,perchè comunque i tratti alti sono disegnati bene mantenendo pendenza ed il tratto centrale (nelle sue 2 varianti) è un mostro pendente..però hanno smussato una pista che poteva correre verticale per centinaia di metri come a Zinal.
    Comunque dopo il piano la seconda parte di pista si mantiene ad alto livello..ha tutti i cambi e le difficoltà che ti portano a desiderare di tornar su con la funivia per rifarla di continuo..signora nera.
    La seconda pista alternativa alla nera (la rossa che viene giù a destra della cima) invece non mi ha entusiasmato..molto più lenta e frammentata..paga l'orografia più tranquilla di quel versante e intervalli di rallentamento per aggirare punti esposti e mantenere il percorso della pista in sicurezza e seguendo il tracciato desiderato..l'ho trovata più artificiosa e meno tecnica.
    Comunque è uno di quei comprensori dove non si può non andare..per me Andermatt è sempre stata una leggenda..un posto che profuma storicamente di sci vero..dopo due soggiorni estivi era ora di apprezzarla in inverno..finalmente con un solo skipass in abbinamento a Sedrun.

    - - - Updated - - -



    Mi sembra di capire che sarà un collegamento senza pista di rientro a Sedrun..dal punto di vista sciistico non cambia nulla..salvo ricomprendere disentis nell'orbita del comprensorio di sedrun-andermatt.
    Beh, scusa se é poco... comunque dovrebbero aprire una pista che scende da Cugneri dove, a parte un breve tratto centrale che si stringe, ha ottime pendenze e soprattutto un ottima esposizione. Per il fuoripista invece sarà tutt‘altra storia, infatti grazie a questo impianto si potrà girare in Val Strem quanto si vuole.

  10. #67

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vendul Vedi messaggio
    Beh, scusa se é poco... comunque dovrebbero aprire una pista che scende da Cugneri dove, a parte un breve tratto centrale che si stringe, ha ottime pendenze e soprattutto un ottima esposizione. Per il fuoripista invece sarà tutt‘altra storia, infatti grazie a questo impianto si potrà girare in Val Strem quanto si vuole.
    bene per la pista..avevo invece letto che sarebbe stato un collegamento senza pista.

  11. #68

    Predefinito

    Sono stato alla riunione addetti ai lavori della SkiArena, qui alcune novità per quest'anno:
    - tutti i giornalieri e plurigiornalieri acquistati on line, sono già validi dalle 15 del giorno prima,
    - i giornalieri sono per quest'inverno ancora divisi: Andermatt-Sedrun o Disentis, le carte plurigiornaliere invece sono già unificate
    - Ottime news per i non sciatori: Treno MGB tra Disentis, Sedrun e Oberalppass incluso per tutti gli ospiti degli Hotel della zona, giornaliero non sciatori a 50% del biglietto a prezzo dinamico

  12. Lo skifoso vendul ha 4 Skife:


  13. #69

    Predefinito

    Si respira aria di grandi novità nel piccolo paesino di Disentis, nel cantone svizzero dei Grigioni subito al di là dei passi Oberalp e Lucomagno, a due ore e mezza d’auto da Milano. I 60 chilometri di piste attuali saranno collegati il prossimo inverno a quelle di Sedrun e Andermatt, per un totale quasi 200 chilometri. I segnali sono già visibili: da quest’estate entrerà in funzione la nuova funivia ultramoderna Cuolm (l’inaugurazione è prevista per il 7 giugno) che permetterà di raggiungere, sci ai piedi, la stazione di Sedrun e da lì unirsi alle discese di Andermatt. Un impianto che non farà felici solo gli sciatori: la scelta di realizzare una nuova funivia nasce dalla volontà di far godere questa parte di montagna anche a chi gira a piedi o con le ciaspole, mentre in estate diventa un punto di partenza ideale per chi va in bici.

  14. #70

    Predefinito

    Domani si inaugura la nuova funivia Sedrun-Cuolm da Vi... vediamo se qualche local la userà o verrà boicottata

  15. #71

    Predefinito

    le due zone (Sedrun-Andermatt e Sedrun-Disentis) resteranno non collegate anche in futuro?

  16. #72

    Predefinito

    Penso e spero proprio di si... adesso proverò a spiegare il perché:
    ognuna delle tre aree sciistiche ( Gemsstock, Andermatt-Sedrun e Sedrun-Disentis ) sono grandi abbastanza per sciare un giorno intero, quindi chi pernotta in uno dei tre comprensori sceglie la mattina dove sciare e fa il suo trasferimento via treno verso la stazione sciistica che ha scelto.
    Per collegare Gemsstock a Nätschen e Sedrun Dien con Sedrun Salins dovrebbero costruire altri impianti con il relativo impatto ambientale solo perché non si è disposti a fare un trasferimento di 1km via bus nel primo caso e 2 km di treno nel secondo, non mi sembra che il gioco valga la candela.
    Inoltre con un minimo di conoscenza del posto si può comunque percorrere tutto il comprensorio senza sbatte anzi con, a mio avviso, un grande valore aggiunto: il treno.
    Questa è la mia nuova "routine":
    Funivia Sedrun- Cuolm da vi, scendo in val Segnas e risalgo con la funivia di Caischavedra e risalgo tutto il comprensorio di Disentis, scendo fino a valle direzione Disentis o Sedrun dipendendo dalle condizioni e comunque finendo ad una stazione del treno.
    Da qui prendo il vagone bar del treno direzione Andermatt e faccio la mia pausa pranzo sul treno al posto che "buttarla via" in un rifugio, arrivo ad Amatt e prendo funivia Gemsstock una, se sono stato particolarmente veloce due discese, prendo gli ovetti di Nätschen e rientro a Sedrun sci ai piedi.
    Via assicuro che chi riesce a fare questo giro non è certo lo sciatore medio e torna a casa altro che soddisfatto. Dislivello sciato 8500/10000 mt.
    Creando impianti in più per collegare le tre aree non si scierebbe molto di più.

  17. Lo skifoso vendul ha 3 Skife:


Pagina 5 di 5 PrimoPrimo 12345



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •