Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 72

Discussione: Collegamento Andermatt - Disentis - Sedrun

  1. #16

    Predefinito

    Unico comprensorio per Andermatt-Sedrun-Disentis
    01/06/2017 - Anche Disentis si unisce alla futura maxi skiarea di Andermatt-Sedrun in Svizzera

    La piccola località di Tujetsch ha votato a favore al referendum di collegamento tra la skiarea di Disentis e quella di Andermatt-Sedrun con il 57,86% dei voti...


    Continua a Leggere...



    http://www.skiforum.it/skinews/338-u...-disentis.html

  2. Skife per Redazione:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #17

    Predefinito

    Aggiungo la skimap con impianti in funzione da dicembre 2017 (in verde)


  5. Skife per fla5:


  6. #18

    Predefinito

    Quindi per il prossimo anno mancherà solo quella segnanata in rosso?

    tramite la realizzazione di 15 impianti
    Certo che quando si incazzano gli amici svizzeri fanno le cose in grande. Non conosco il posto ma mi chiedo l'impatto ambientale paesaggistico come è. O magari, essendo in Svizzera, le cose vengono fatte così bene ed in ordine che tutto sarà armonioso e piacevole?

  7. Skife per Fabio:


  8. #19

    Predefinito

    E' arrivato un egiziano magnate, mi pare.
    Da qualche anno stanno anche rifacendo alcuni alberghi e costruendo 4-5 stelle molto lussuosi.
    L'obbiettivo è quello di trasformare la zona in un top resort.

    Comunque no, in Svizzera se ne vedono di cose spiacevoli e antiestetiche..

    La zona è bella ma sono campi e roccia...molto sfruttabile.

  9. Skife per |DOM|:


  10. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Quindi per il prossimo anno mancherà solo quella segnanata in rosso?


    Certo che quando si incazzano gli amici svizzeri fanno le cose in grande. Non conosco il posto ma mi chiedo l'impatto ambientale paesaggistico come è. O magari, essendo in Svizzera, le cose vengono fatte così bene ed in ordine che tutto sarà armonioso e piacevole?
    Se non sbaglio a dicembre 2017 avranno realizzato 7 nuovi impianti (3 su tracciato ex novo) e nel 2018 arriveranno a 9.
    Gli altri fanno parte della fase 2 (?)

    Certo non ricordo un investimento simile altrove in così poco tempo...

  11. Skife per fla5:


  12. #21

    Predefinito

    EccoLoda Tgcom, articolo del 2011

    La posizione strategica di Andermatt, ai piedi del massiccio del San Gottardo, ha fatto sì che l’esercito svizzero la trasformasse, fin dal secondo conflitto mondiale, in una propria roccaforte. Con la fine della guerra fredda, i militari hanno iniziato a lasciare il paese e l’egiziano Samih Sawiris ha ora deciso di trasformarla nella capitale delle Alpi, dando vita a un progetto ambizioso e visionario destinato a cambiare le regole del turismo alpino.Il progetto, è il caso di dirlo, è faraonico: 6 alberghi, 25 ville, 490 appartamenti, un campo da golf a 18 buche, impianti di risalita all’avanguardia e altro ancora. Il tutto destinato a turisti di ogni nazionalità.

    Anche l’Italia può infatti guardare con interesse al progetto: Sawiris ha infatti ottenuto, per Andermatt Swiss Alps, una deroga alla Lex Koller: anche gli acquirenti di nazionalità non svizzera potranno acquistare e rivendere, anche subito, gli immobili. “Trovo divertente che gli svizzeri abbiano chiamato un uomo dall’Africa per la rinascita di Andermatt – racconta a Tgcom l’imprenditore edile, secondogenito del magnate egiziano Onsi Sawiris e fratello del proprietario di Wind, Naguib – Quando arrivai qui per la prima volta rimasi esterrefatto: mi trovai davanti a un vecchio paesino affascinante, senza alcuna costruzione brutta, nessun orribile palazzo.

    Solo un villaggio di montagna incontaminato, tranquillo e con molti terreni a disposizione: 1,5 milioni di metri quadrati. Ho subito pensato: questo è il posto perfetto per un progetto di ampio respiro”. Correva l’anno 2005. Ora il sogno di Sawiris è vicino a essere realizzato: lo scheletro di quello che sarà il Chedi Hotel è già ben visibile mentre i lavori di realizzazione del campo da golf sono in stadio avanzato. Già pronto anche l’ingresso sotterraneo al podium, sopra il quale sorgeranno le nuove abitazioni e sotto cui saranno nascoste, in un parcheggio gigante da 2mila posti, tutte la automobili. La nuova e sfavillante vita di Andermatt potrà iniziare già nel 2013.

    Eco-sostenibilità è una delle parole d’ordine dell’intero progetto. Tutte le costruzioni saranno conformi agli elevati standard Minergie, quindi rispettosi dei più innovativi principi dell’efficienza energetica. L’ambizioso progetto guarda a tutto l’anno, non solo alla stagione invernale. E vuole dare ai turisti qualcosa che, nel Vecchio continente, ancora non si è visto: “Oggi nessuno sale sulle Alpi solamente per sciare o solo per riposare o per mangiare bene – spiega Sawiris – Chi decide di trascorrere un periodo in montagna, chiede tutto e l’unico modo per darglielo è avere a disposizione un’area abbastanza grande per controllare l’intero progetto. Il concetto di un paese in grado di rispondere a tutte le richieste è sconosciuto in Europa. E’ invece normale in Medio Oriente dove gli spazi sono talmente ampi da consentire progetti così grandi. El Gouna l'abbiamo realizzato su una superficie di 40 milioni di metri quadrati. Andermatt, invece, sarà di 1,5 milioni. La nuova sfida, per me, è ora quella di dare vita a un progetto non destinato a riempire un vuoto, come abbiamo fatto in Egitto, ma in grado di fondersi con ciò che già esiste”.

  13. Skife per |DOM|:


  14. #22

    Predefinito

    Se adesso è gia una figata di posto, con queste novità diventerà una grandissima figata!

  15. Skife per gPasca:


  16. #23

    Predefinito

    Ho trovato quello che credo sia il collegamento Sedrun-Disentis.








    Non conosco la zona ma mi pare di capire che dagli skilift del paese di Tujetsch partirà una funivia (70 posti) che arriverà direttamente nella skiarea di Disentis dove sarà realizzato anche uno skilift con curva.

    Mi domando come avverrà il collegamento tra la funivia in progetto e le seggiovie esistenti "Dieni-Milez", ovvero la skiarea di Sedrun-Andermatt

  17. #24

    Predefinito

    se ho capito bene la nuova funivia sarà da prendere anche in discesa. Non credo che faranno piste.

    la discesa diretta che ho fatto con le guide ha dei punti a rischio valanga e in fondo si passa tra mughi che forse vorranno proteggere, noi avevamo preso una multa poi ritirata perché la guida aveva una cartina dove non c'era il divieto.

    L'alternativa è fare il giro lungo con 100 metri di pelli, e fare uno dei più bei fuoripista delle alpi (Val Strem)

  18. #25

  19. #26

    Predefinito

    Intanto dal prossimo anno Andermatt e Sedrun saranno collegate sci ai piedi (e non più solo con trenino rosso)!
    Importante novità anche per quel che concerne i prezzi delle giornaliere.
    Tutto qui: http://www.skiarena.ch/fileadmin/ima...ble_Preise.pdf

  20. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Intanto dal prossimo anno Andermatt e Sedrun saranno collegate sci ai piedi (e non più solo con trenino rosso)!
    Importante novità anche per quel che concerne i prezzi delle giornaliere.
    Tutto qui: http://www.skiarena.ch/fileadmin/ima...ble_Preise.pdf
    Mi parevano un po' in ritardo rispetto alla tebella...

  21. #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    Mi parevano un po' in ritardo rispetto alla tebella...
    Per questa stagione pronta la nuova linea Andermatt-Grüsch e le due seggiovie verso il passo dell'Oberalp.
    Gli altri impianti seguiranno. Rispetto al Masterplan originale sono in effetti in ritardo

  22. #29

  23. #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Intanto dal prossimo anno Andermatt e Sedrun saranno collegate sci ai piedi (e non più solo con trenino rosso)!
    Importante novità anche per quel che concerne i prezzi delle giornaliere.
    Tutto qui: http://www.skiarena.ch/fileadmin/ima...ble_Preise.pdf
    Io avevo capito che per la prossima stagione manca ancora la cabinovia Oberalpass-Schneehühnerstock (segnata in rosso nel pdf che hai postato), quindi al massimo aprono in un senso sci ai piedi e nell'altro con skibus?

Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •