Pagina 41 di 41 PrimoPrimo ... 3132333435363738394041
Mostra risultati da 601 a 614 di 614

Discussione: Perchè gli sciatori odiano così tanto gli snowboarder?

  1. #601

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Snow 4ever <3 Vedi messaggio
    Sono una che ama la velocità quindi ho frenato poco e niente. Ad un certo punto vedo un bambino, arrivato da non so dove che si blocca davanti a me all'improvviso. Ora dico: se non riuscivo a curvare che succedeva?
    I suoi genitori naturalmente hanno dato la colpa a me, insieme ad una serie di insulti.


    Snow 4ever <3
    Chiunque frequenti una pista da sci deve avere il controllo del mezzo ed essere in grado di evitare anche ostacoli improvvisi.

  2. Skife per glisse:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  4. #602

    Predefinito

    Visto che il post è diventato ampio permettetemi di fare una considerazione, basata sul fatto che io ho sciato per oltre vent'anni e adesso faccio snowboard da altri 20 e più, quindi penso di poter notare pregi e difetti di entrambi.
    Ora è vero che c'è stato un pesante riflusso nello snowboard, mi auguro rallentato un po' da quel che vedo, è anche vero che in particolare i Itlaia ma non solo si va molto dietro le mode senza valutare bene pregi e difetti.
    Così è indubbio che nello snowboard ci siano delle scomodità legate come detto e ridetto al fatto che i piedi sono legati entrambi ad un attrezzo, però nessuno mai fa notare che da una parte vi sono delle enormi comodità legate a delle calzature soft che mediamente causano molti meno problemi della media degli scarponi da sci, dall'altra di un movimento molto meno complesso da imparare della vera "arte" che necessita per sciare bene.
    La maggior parte dei blocchi verso lo sno si determina nelle prime ore, dopo le culate dei tentativi spontanei, allora ovvio lo sci dove si sta in piedi a spazzaneve subito (ma magari per anni...) è più immediato. Ma basterebbe condurre la persona per la prima ora, dandogli i rudimenti veramente basilari che sono sufficienti per curvare nello sno' e tantissimi si renderebbero conto di quanto è più comodo infilarsi in salotto una specei di momboot, tavola sottobraccio e via a giocare sulla neve.
    Quello che non mi è mai andato giù è che nessuno a livello anche di maestri mette alla pari lo sci e lo snowboard offrendo entrambi, almeno a quello che vedo io. a mio giudizio tutt'ora un ragazzo che passa poco tempo, pochi giorni in montagna ogni anno, ha vantaggi a divertirsi con lo sno quasi da subito che andare avanti a sciare malamente per anni interi. E qui anni fa notavo un particolare (fatto accaduto a Folgaria), si andava a proporre lo sci negli alberghi pur se la locale scuola comprendeva anche maestri di sno, secondo me perchè si fidelizza il cliente ad un lunghissimo percorso che era di stelle e stelline, ora di bronzo-argento-oro se capisco, con evidenti vantaggi rispetto ad un percorso didattico di base che nello sno è enormemente più breve.... con tanti saluti al maestro!
    Insomma fin che lo sno negli anni d'oro si autopromuoveva nessun problema, adesso che non è più così non mi pare troppo chiedere che chi lo controlla (FISI) lo promuova seriamente. Invece segnali molto precisi contrari ci sono stati recentmente, come la chiusura d'autorità di quel sito, mi pare si chiamasse snowpedia o simile che era una grossa fonte di aggiornamento de in parte di promozione dello sno'.
    Perchè? Ripeto, sci e snò, molto diversi, possono prendere l'interesse di 100 persone mentre da sole avrebber ciascuna 70 al massimo...
    Poi vi sono altri problemi legati ad uno spontaneismo nello sno' ormai deleterio, sarebbe troppo lunga entrare nei dettagli, ma per capirsi che io sappia non esiste una norma iso per gli attacchi soft da snowboard, con ricorrenti problemi di compatibilità come quelli che sto sperimentando io fra scarponi Burton Driver X e attacchi Flow Nx2, quindi anche materiali top... Mentre esiste per gli attacchi hard che romai sono meno del'1%!
    Vabbè...

  5. Lo skifoso nakaniko ha 4 Skife:


  6. #603

  7. #604

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nakaniko Vedi messaggio
    Visto che il post è diventato ampio permettetemi di fare una considerazione, basata sul fatto che io ho sciato per oltre vent'anni e adesso faccio snowboard da altri 20 e più, quindi penso di poter notare pregi e difetti di entrambi.
    Ora è vero che c'è stato un pesante riflusso nello snowboard, mi auguro rallentato un po' da quel che vedo, è anche vero che in particolare i Itlaia ma non solo si va molto dietro le mode senza valutare bene pregi e difetti.
    Così è indubbio che nello snowboard ci siano delle scomodità legate come detto e ridetto al fatto che i piedi sono legati entrambi ad un attrezzo, però nessuno mai fa notare che da una parte vi sono delle enormi comodità legate a delle calzature soft che mediamente causano molti meno problemi della media degli scarponi da sci, dall'altra di un movimento molto meno complesso da imparare della vera "arte" che necessita per sciare bene.
    La maggior parte dei blocchi verso lo sno si determina nelle prime ore, dopo le culate dei tentativi spontanei, allora ovvio lo sci dove si sta in piedi a spazzaneve subito (ma magari per anni...) è più immediato. Ma basterebbe condurre la persona per la prima ora, dandogli i rudimenti veramente basilari che sono sufficienti per curvare nello sno' e tantissimi si renderebbero conto di quanto è più comodo infilarsi in salotto una specei di momboot, tavola sottobraccio e via a giocare sulla neve.
    Quello che non mi è mai andato giù è che nessuno a livello anche di maestri mette alla pari lo sci e lo snowboard offrendo entrambi, almeno a quello che vedo io. a mio giudizio tutt'ora un ragazzo che passa poco tempo, pochi giorni in montagna ogni anno, ha vantaggi a divertirsi con lo sno quasi da subito che andare avanti a sciare malamente per anni interi. E qui anni fa notavo un particolare (fatto accaduto a Folgaria), si andava a proporre lo sci negli alberghi pur se la locale scuola comprendeva anche maestri di sno, secondo me perchè si fidelizza il cliente ad un lunghissimo percorso che era di stelle e stelline, ora di bronzo-argento-oro se capisco, con evidenti vantaggi rispetto ad un percorso didattico di base che nello sno è enormemente più breve.... con tanti saluti al maestro!
    Insomma fin che lo sno negli anni d'oro si autopromuoveva nessun problema, adesso che non è più così non mi pare troppo chiedere che chi lo controlla (FISI) lo promuova seriamente. Invece segnali molto precisi contrari ci sono stati recentmente, come la chiusura d'autorità di quel sito, mi pare si chiamasse snowpedia o simile che era una grossa fonte di aggiornamento de in parte di promozione dello sno'.
    Perchè? Ripeto, sci e snò, molto diversi, possono prendere l'interesse di 100 persone mentre da sole avrebber ciascuna 70 al massimo...
    Poi vi sono altri problemi legati ad uno spontaneismo nello sno' ormai deleterio, sarebbe troppo lunga entrare nei dettagli, ma per capirsi che io sappia non esiste una norma iso per gli attacchi soft da snowboard, con ricorrenti problemi di compatibilità come quelli che sto sperimentando io fra scarponi Burton Driver X e attacchi Flow Nx2, quindi anche materiali top... Mentre esiste per gli attacchi hard che romai sono meno del'1%!
    Vabbè...
    In parte, forse senza volerlo, hai centrato il problema.
    Con la tavola si impara molto prima a calarsi a valle da ogni pendio, per farlo con gli sci ci vogliono anni.
    Questa differenza che per te è il vantaggio dello snow rispetto allo sci è, invece, il suo grandissimo limite che rende i due mondi contrastanti e spesso inconciliabili.
    Ti premetto che spesso scio assieme ad amici che vanno con lo snow o sono istruttori di snow, quindi nessuna preclusione, tuttavia (e la cosa la sottolineano anche loro, soprattutto i maestri e istruttori di snow) la semplicità della tavola per riuscire ad andare dappertutto (per surfare davvero ci vuole ben altra applicazione e lunghezza di percorso) fa si che la maggior parte dei boarder che frequentano le piste non hanno assoluta idea di come ci si comporta in pista (hanno fatto molte meno lezioni, quindi meno tempo passato con chi - i maestri - dovrebbe insegnare le regole di comportamento), non hanno la tecnica idonea a controllare l'attrezzo, non sono assolutamente consapevoli che un gesto fatto nel punto sbagliato e al momento sbagliato può causare un danno a se stessi e ad altri.
    E' una lotta persa: spesso si viene centrati da dietro dal boarder di turno che ti dice che dovevi guardare prima di girare (come se avessi gli specchietti retrovisori), oppure vieni centrato dal boarder che risale il pendio facendo un 360 in back (bel figo che sei, lo fai proprio alla cieca!), oppure si rischia di essere centrati dal boarder che sempre alla cieca rientra dal bordo pista con un salto, insomma c'è da stare attenti e spesso non basta.
    Il problema, quindi, non è solo di differenze di traiettorie, percezione del pendio e tutte le differenze tecniche tra i due sport, è proprio quello legato al fatto che per arrivare a fare una nera con gli sci impieghi anni di cadute e paura di esserti fatto male, con la tavola dopo 7 giorni, anche di traverso e culo a terra, dal muro riesci a scendere, fa niente se poi travolgi lo sciatore a valle.
    Quindi nessun odio, ma consapevolezza di avere approccio diverso alla montagna, l'uno più rispettoso, l'altro un po più superficiale, si
    Oh, intendiamoci, tra gli sciatori c'è lo stesso una gran massa di imbecilli che vanno molto al di sopra delle proprie possibilità, non controllano gli attrezzi e sono pericolosissimi per se e gli altri, ma lo sci tende a castigare di più questi soggetti.

  8. Lo skifoso giò ha 4 Skife:


  9. #605

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Il problema, quindi, non è solo di differenze di traiettorie, percezione del pendio e tutte le differenze tecniche tra i due sport, è proprio quello legato al fatto che per arrivare a fare una nera con gli sci impieghi anni di cadute e paura di esserti fatto male, con la tavola dopo 7 giorni, anche di traverso e culo a terra, dal muro riesci a scendere, fa niente se poi travolgi lo sciatore a valle...
    Infatti il problema è soprattutto che la stragrande maggioranza x scendere piste impegnative si mettono con la tavola di traverso grattando a valle tutta la neve senza neanche tentare una curva...per gli incidenti ed incroci di traiettorie fanno molto più pauragli innumerevoli downhiller con gli sci che pensano di emulare il Bode Miller dei tempi migliori con la loro spettacolare ed inarrestabile tecnica a spazzauovo

  10. Skife per M-dis:


  11. #606

    Predefinito

    Oggi la mia bimba di 9 anni mi ha chiesto... ma perché quelli con la tavola sono sembrerebbe seduti in mezzo alla pista?????

  12. Lo skifoso vigggi ha 4 Skife:


  13. #607

  14. Lo skifoso testataecassa ha 3 Skife:


  15. #608

    Predefinito

    Purtroppo i forum dedicati in Italia sono pieni di richieste su come progredire nella tecnica , come correggere errori , come fare meglio un trick piuttosto che una curva.....io suggerisco sempre e comunque il maestro, anche perché per quanto bravi possano essere quelli che rispondono è difficile spiegare le dinamiche senza vedere come va l autore del post, nel migliore dei casi rispondono che prima o poi , forse, faranno qualche ora di lezione , nel peggiore se proprio non ti ca.ano ti dicono che un ora di lezione costa.....però poi spesso vai nella sezione materiali e set up e trovi un topic della stessa persona che chiede info per la nuova tavola più tecnica e costosa o per l ultima mascherina della Oakley.....
    Purtroppo c é ancora la mentalità che per fare snow si può benissimo imparare da soli, che può anche andar bene le primissime giornate per capire se lo sport può piacere o meno , sopratutto se uno lo fa sui campetti per i principianti , il problema è quando insistono e vanno su piste oltre le proprie capacità......se devo dirla tutta l ho fatto anche io , però parliamo di un periodo in cui non esisteva in Italia la figura ufficiale del maestro di snow , adesso maestri ce ne sono.
    Noto comunque che è un problema particolarmente diffuso in Italia mentre all estero , parlo sopratutto di paesi anglofoni e germanici , chi si approcia a questo sport ricorre sempre al maestro.

  16. Skife per mckenzie:


  17. #609

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    E' una lotta persa: spesso si viene centrati da dietro dal boarder di turno che ti dice che dovevi guardare prima di girare (come se avessi gli specchietti retrovisori), oppure vieni centrato dal boarder che risale il pendio facendo un 360 in back (bel figo che sei, lo fai proprio alla cieca!), oppure si rischia di essere centrati dal boarder che sempre alla cieca rientra dal bordo pista con un salto, insomma c'è da stare attenti e spesso non basta.
    Questo però vale anche per gli sci ormai, con sci da dentro/fuori o da freetyle ormai succede come con gli snow, come sempre è questione SOLO di buonsenso.

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Il problema, quindi, non è solo di differenze di traiettorie, percezione del pendio e tutte le differenze tecniche tra i due sport, è proprio quello legato al fatto che per arrivare a fare una nera con gli sci impieghi anni di cadute e paura di esserti fatto male, con la tavola dopo 7 giorni, anche di traverso e culo a terra, dal muro riesci a scendere, fa niente se poi travolgi lo sciatore a valle.
    Non per contraddirti ma se mi parli di sci di vecchia concezione ok, ma moderni sci da principiante sciancrati permettono comunque di avventurarsi giù dai muri molto (troppo) in fretta con quindi gli stessi problemi dello snow.

    Ripeto per l'ennesima volta, è SOLO buon senso secondo me.
    Preferisco di gran lunga lo sci, ma ho usato lo snow per anni.

    Se il problema secondo alcuni è che lo snow porta ad affrontare troppo in fretta difficoltà troppo elevate in rapporto alla propria tecnica dico ok, vero, ma allora demonizziamo anche i carving, gli sci da freestyle, i suv da 90 sotto al piede in su, i rocker e torniamo tutti a sciare con i vecchi bestioni >2 metri dritti almeno solo i bravi andranno sulle nere o fuoripista.
    Ah, mentre ci siamo via tutte le seggiovie e solo skilift, almeno si riduce il traffico in pista di brutto e di conseguenza gli incidenti li dimezziamo.


  18. #610

    Predefinito

    Valexx, il problema è solo di educazione. O ce l'hai, o non ce l'hai.
    Però lo sci, a differenza dello snow, la possibilità di avere un minimo di educazione te la da, non fosse altro perchè ancora si pone come uin modo di imparare a vivere la montagna e a rispettarla e in questo la curva di apprendimento più lenta aiuta.
    Ma non solo.
    Ti racconto questo episodio, abbastanza esplicativo di come, alla fine, tra i due mondi non c'è possibilità di comunicazione ma non certo per colpa solo degli sciatori.
    I figli di un caro amico, ragazzì di 12-14 anni, dallo sci sono passati allo snow facendo sempre lezione con il maestro ed il club 4 ore al giorno tutti i we.
    Fin qui tutto ok, sciata in campo libero, park, salti, cross, insomma un bel divertimento, non c'è che dire.
    Un bel giorno, a corto di diversivi, cose si è inventato il maestro? Ha portato i ragazzi a tirare palle di neve ai loro coetanei sciatori che si allenavano in tracciato.
    Ti sembra una cosa normale? Ti sembra una cosa da dare a esempio ad un ragazzo per il quale tu sei il punto di riferimento su come comportarsi sulla neve?
    Per quello che mi riguarda, beccassi un maestro di snow o di sci a fare una cosa del genere gli sospenderei la licenza per 6 mesi la prima volta, e poi a seguire, o come collegio e come provvedimento dell'autorità giudiziaria.
    E ti ripeto, con tanti boarders scio assieme, l'ultima volta questa mattina in fresca, ma purtroppo queste sono eccezioni e non la regola.

  19. #611

    Predefinito

    non ho capito cosa c'entra l'esempio con l'impossibilità di comunicare

    non è che se un maestro fa fare uno scherzo di dubbio gusto, allora due categorie hanno un gap incolmabile

  20. Skife per testataecassa:


  21. #612

    Predefinito

    io non so dove li abbiate visti tutti sti fenomeni paranormali che dopo anni di fatiche sugli sci affrontano le piste più impegnative con uno stile impeccabile... il 98% degli skier sulle nere o rosse impegnative scende a spazzauovo/kamikaze come non ci fosse un domani..... poi cmq i tempi sono cambiati.... non siamo più negli anni 70..... LA PROGRESSIONE è molto più rapida anche sugli sci..... con questo non sto dicendo che con la tavola non si riesca a cominciare a TRASCINARSI a valle un pelo più in fretta.... ma si parla sempre di trascinarsi...

  22. #613

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da boletus Vedi messaggio
    io non so dove li abbiate visti tutti sti fenomeni paranormali che dopo anni di fatiche sugli sci affrontano le piste più impegnative con uno stile impeccabile... il 98% degli skier sulle nere o rosse impegnative scende a spazzauovo/kamikaze come non ci fosse un domani..... poi cmq i tempi sono cambiati.... non siamo più negli anni 70..... LA PROGRESSIONE è molto più rapida anche sugli sci..... con questo non sto dicendo che con la tavola non si riesca a cominciare a TRASCINARSI a valle un pelo più in fretta.... ma si parla sempre di trascinarsi...
    È appunto quello che dicevo io... :)

  23. #614

    Predefinito


  24. Lo skifoso op1976 ha 2 Skife:


Pagina 41 di 41 PrimoPrimo ... 3132333435363738394041



Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •