Pagina 14 di 18 PrimoPrimo ... 456789101112131415161718 UltimoUltimo
Mostra risultati da 196 a 210 di 257

Discussione: Terminillo: rilancio, nuovi impianti e collegamento con Leonessa

  1. #196

    Predefinito

    Il problema a livello di impianti è che fintanto che non rifaranno la Est praticamente c'è solo il parcheggio di Pian dei Valli.

  2. #197

    Predefinito

    Una volta (10 anni fa) c'era la navetta Pian de Valli - Rialto, che dava la possibilità di sfruttare anche gli altri parcheggi fino alla Malga

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #198
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito

    ..intevengo per un piccolo contributo...
    delle critiche degli ambientalisti, amici della marmotta etc.. me ne importa.. il giusto ... e naturalmente da utente sarei ultra felice della realizzazione di TSM2.
    Il punto però è un altro: ci sono indicazioni per cui sci e snowboard sono sport con previsione di crescita per i prossimi anni?
    Io non ho dati aggiornati quindi se qualcuno li ha sarei molto interessato a leggerli. La mia sensazione però che sono sport con partecipazione in riduzione per tanti motivi (meteo, economico, etc..)
    In ogni caso se ci sono fondati motivi per credere che il bacino di utenza è destinato ad ampliarsi allora il TSM ha anche un senso dal punto di vista di business plan diversamente vorrebbe dire che è l' ennessima stazione che dovrebbe "spartirsi l' utenza" con RR, OVO e CF.
    La triade di cui sopra ha però un vantaggio non colmabile perchè sono partite prima e sono meglio collegate (autostrada vs salaria) per cui vedo molto difficile che TSM passata la novità possa portare via in pianta stabile un fetta di utenza importante.
    In sintesi quindi non vedo (magari semplicemente perchè non sono correttamente informato) i presupposti per un successo (intendendo ritorno sull' investimento per chi ci mette i soldi e crescita economica per chi ci graviterà attorno) del progetto.

  5. #199

    Predefinito

    Personalmente da inizio dicembre ad oggi ho fatto avanti-indietro al Terminillo almeno 5 volte, la questione della Salaria sicuramente rimane ma non è così limitante come credevo (certo da casa ci vuole 10-20 min in più di Ovindoli), forse la cosa peggiore è il semaforo di passo Corese che stanno sostituendo con una rotatoria (sempre cose fatte a metà, andava fatto lo svincolo).
    Almeno per me il minor costo dell'autostrada bilancia il disagio della Salaria, parliamo di 3 euro contro 20 euro (A/R) per CF/OVO e di più per qualsiasi altra località abruzzese. Se sei in 2-3 persone non fa la differenza ma se sali da solo inizia a farsi sentire (con auto a gasolio parliamo di 40 euro contro 23 scarsi, perché la minor velocità della Salaria fa anche risparmiare gasolio).

    Il bacino potenziale per il Terminillo c'è sicuramente, non so se c'è per TSM completo (collegamento) in questo caso mancano posti letto alberghieri. Però TSM comprende anche il ripristino dei vecchi impianti e portare al 21esimo secolo la skiarea attuale, già così ci sarebbero gli estremi per competere con le località abruzzesi.

    Certo dipenderà anche come pensano di sviluppare il progetto: fare tutti impianti a morsa fissa nel 2021 non attirerà molte le persone (specialmente con la concorrenza che offre in media almeno 2 impianti automatici per skiarea), quindi almeno sugli impianti principali andrebbero spesi più soldi (che io identifico nel Terminilluccio e Conetto).

  6. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  7. #200

    Predefinito

    Indipendentemente dal fatto che sci e snow siano o meno visti in crescita, località come questa hanno una domanda assicurata e saranno sempre sottodimensionate rispetto alla potenziale utenza che potrebbero avere.
    Questa cosa è ben nota alle persone che criticano il progetto, specie a quelle che frequentano la località da sempre e possono oggi godersela in esclusiva, sono pertanto atterriti dall'idea che un giorno potrà esssre raggiunta dalle masse che toglieranno la poesia e la solitudine alle loro escursioni. In parte posso capirli...
    Impossibile che il Terminillo dimprovviso non richiami più gente, indipendentemente da crescita o decrescita dello sci e snow, lo sviluppo dell'area, trainato dai nuovi impianti, farò crescere anche le attivit che ci girano intorno. C'è un bacino d'utenza enorme e totale assenza di alternative nelle vicinanze. Bastano terni e rieti per mandare a regime il TSM2 (esagero ma è per render l'idea), anche non considerando Roma... nell'potesi improbabile che se ne andassero tutti in abrizzo.

  8. Skife per Vettore2480:


  9. #201
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Personalmente da inizio dicembre ad oggi ho fatto avanti-indietro al Terminillo almeno 5 volte, la questione della Salaria sicuramente rimane ma non è così limitante come credevo (certo da casa ci vuole 10-20 min in più di Ovindoli), forse la cosa peggiore è il semaforo di passo Corese che stanno sostituendo con una rotatoria (sempre cose fatte a metà, andava fatto lo svincolo).
    Almeno per me il minor costo dell'autostrada bilancia il disagio della Salaria, parliamo di 3 euro contro 20 euro (A/R) per CF/OVO e di più per qualsiasi altra località abruzzese. Se sei in 2-3 persone non fa la differenza ma se sali da solo inizia a farsi sentire (con auto a gasolio parliamo di 40 euro contro 23 scarsi, perché la minor velocità della Salaria fa anche risparmiare gasolio).

    Il bacino potenziale per il Terminillo c'è sicuramente, non so se c'è per TSM completo (collegamento) in questo caso mancano posti letto alberghieri. Però TSM comprende anche il ripristino dei vecchi impianti e portare al 21esimo secolo la skiarea attuale, già così ci sarebbero gli estremi per competere con le località abruzzesi.

    Certo dipenderà anche come pensano di sviluppare il progetto: fare tutti impianti a morsa fissa nel 2021 non attirerà molte le persone (specialmente con la concorrenza che offre in media almeno 2 impianti automatici per skiarea), quindi almeno sugli impianti principali andrebbero spesi più soldi (che io identifico nel Terminilluccio e Conetto).
    ..faccio la salaria tra Roma e Ascoli da quando avevo 6 mesi di vita e l' ho fatto praticamente in tutte le condizioni meteo e con svariati mezzi (auto, moto etc..) per cui per me non è mai stato un problema anzi ogni volta rimango ammirato dalla bellezza del tracciato specialmente alle gole del velino.
    Ciò precisato è innegabile che:

    • è piena di autovelox e pattuglie (c'e' stato un periodo, da ragazzo che sistematicamente ogni volta che la facevo prendevo una multa ) piazzati in maniera "strategica"
    • è obiettivamente pericolosa perchè non ha spartitraffico centrale se non in alcuni punti
    • non è dimensionata per il traffico romano per cui già adesso senza TSM se c'e' un weekend di bel tempo e sbagli la partenza sei in fila da prima dello svincolo per sabina/nerola


    Insomma non è paragonabile con a24/a1 (che comuqnue si intasano pure quelle) e utilizzarla come base per un piano di investimento è veramente ... "sfidante"..

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Vettore2480 Vedi messaggio
    Indipendentemente dal fatto che sci e snow siano o meno visti in crescita, località come questa hanno una domanda assicurata e saranno sempre sottodimensionate rispetto alla potenziale utenza che potrebbero avere.
    Questa cosa è ben nota alle persone che criticano il progetto, specie a quelle che frequentano la località da sempre e possono oggi godersela in esclusiva, sono pertanto atterriti dall'idea che un giorno potrà esssre raggiunta dalle masse che toglieranno la poesia e la solitudine alle loro escursioni. In parte posso capirli...
    Impossibile che il Terminillo dimprovviso non richiami più gente, indipendentemente da crescita o decrescita dello sci e snow, lo sviluppo dell'area, trainato dai nuovi impianti, farò crescere anche le attivit che ci girano intorno. C'è un bacino d'utenza enorme e totale assenza di alternative nelle vicinanze. Bastano terni e rieti per mandare a regime il TSM2 (esagero ma è per render l'idea), anche non considerando Roma... nell'potesi improbabile che se ne andassero tutti in abrizzo.
    ..però messa così sembrerebbe che ci sia gente tra Terni e Rieti che in questo momento non va al Terminillo perchè non offre niente e e non va in abruzzo perchè è lontano.
    Quando parlo di gente mi riferisco a utenti che potenzialmente pagherebbero uno skipass e/o noleggio e/o lezioni di sci a TSM e che a fronte della decadenza del Terminillo hanno smesso di andarci o sono andati da altre parti..
    Ciaspolatori, slittinisti & co non vanno contati perchè per quelli va bene anche il Terminillo adesso..

    ..non so.. mi sembra poco probabile... il business vero lo fanno Romani e Napoletani (come numeri intendo, Rieti e Terni sono dimensionalmente più piccoli di un quartiere di Roma) e quelli stanno sulle direttivi RR, CF, OVO (o al limite Livata)

  10. #202
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    La "fame" di Terminillo a Roma c'è eccome.

    Se molti non ci vanno, non é per la Salaria (che pure é una rottura di scatole), ma é perché l'offerta attuale, per lo sci, é stata, negli ultimi 15 anni, letteralmente RIDICOLA.

    Poche piste ancora aperte, tenute pure malino, impianti obsoleti, zero investimenti e atmosfera di depressione generale.

    Ma state tranquilli che se gli impianti fossero rinnovati, con piste innevate e battute decentemente funzionerebbe eccome.
    Se poi davvero riusciranno a fare il collegamento, sia pure con le restrizioni imposte, diverrebbe competitivo anche in ottica concorrenziale: vedreste un sacco di gente tornare ad andarci ....anche molti che , pur sapendo sciare poco o nulla, attualmente vanno a Roccaraso al nord.
    Certo, questo va coniugato con umiltà sui prezzi e investimenti veri.

    Quindi c'è da lavorare e non poco: non é per nulla scontato che si riesca a fare tutto quello che serve.
    By
    Però é un posto dove ne varrebbe la pena: montagna bellissima, paese vero a 10 metri dagli impianti, possibilità di avere piste e fuoripista non comuni, buona altitudine, buoni dislivelli, bacino d'utenza enorme. Se non investono li, mi chiedo perché farlo altrove.

  11. Skife per MAXINMARE:


  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #203

    Predefinito

    Sottolineo che inoltre le stazioni abruzzesi di domenica sono spesso infrequentabili dall'affollamento, un'altra stazione "di livello" riequilibrerebbe la situazione. Inoltre, realizzato il collegamento con Leonessa diventerebbe appetibile anche per molti umbri. Non sono mai stato al Terminillo finora, ma potenziato e potendovi accedere da Leonessa, diventerebbe probabilmente la prima scelta , sibillini a parte, per sciate di 1-2 gg (da Perugia rispetto a CF è 3/4 d'ora in meno, siamo sotto le 2 ore di macchina)

  14. #204

    Predefinito

    Io ho l'esempio dei miei Sibillini che, pu avendo un bacino d'utenza enormemente minore a quello di Terminillo, alla prima imbiancata fanno dei pienoni da paura, consa che accade da 5/6 anni a questa parte, che invece 10/15 ani fa non accadeva più.
    La diffrenza inoltre è che 10/15 anni fa i Sibillini erano ancora decentemente (non troppo) attrezzati con la ricettività e qualche infrastruttura, oggi sono veramente ridotti al "terzo mondo" e, ciò nonostante, fanno il tutto esaurito... la gente sale a costi si aprire i portabagagi della macchina e mettere un tavolo ditro di essa...
    ...da ciò deduco che se i Sibillini davvero rilanciassero farebbero bingo, ma non so se augurarmelo poiché diventerebbero un canaio di folla da far paura a Ovo e Rocca!

    in conclusone, vero che la domanda di sci alpino in senso stretto non cresce, ma la domanda di montagna, specie di prossmità, si è diversificata ed è letteralmente esplosa. La gente non di accontenta più di bramare per 11 mesi la settimana bianca a lupobianco, la gente vuole andare in montagna tutti i weekend.

  15. Lo skifoso Vettore2480 ha 3 Skife:


  16. #205
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da MAXINMARE Vedi messaggio
    La "fame" di Terminillo a Roma c'è eccome.

    Se molti non ci vanno, non é per la Salaria (che pure é una rottura di scatole), ma é perché l'offerta attuale, per lo sci, é stata, negli ultimi 15 anni, letteralmente RIDICOLA.

    Poche piste ancora aperte, tenute pure malino, impianti obsoleti, zero investimenti e atmosfera di depressione generale.

    Ma state tranquilli che se gli impianti fossero rinnovati, con piste innevate e battute decentemente funzionerebbe eccome.
    Se poi davvero riusciranno a fare il collegamento, sia pure con le restrizioni imposte, diverrebbe competitivo anche in ottica concorrenziale: vedreste un sacco di gente tornare ad andarci ....anche molti che , pur sapendo sciare poco o nulla, attualmente vanno a Roccaraso al nord.
    Certo, questo va coniugato con umiltà sui prezzi e investimenti veri.

    Quindi c'è da lavorare e non poco: non é per nulla scontato che si riesca a fare tutto quello che serve.
    By
    Però é un posto dove ne varrebbe la pena: montagna bellissima, paese vero a 10 metri dagli impianti, possibilità di avere piste e fuoripista non comuni, buona altitudine, buoni dislivelli, bacino d'utenza enorme. Se non investono li, mi chiedo perché farlo altrove.
    ..Max su queste tematiche ci siamo confrontati più volte e so gia che abbiamo punti di vista differenti però siamo su un forum proprio per parlare per cui ..discutiamone.. (tra l'altro farlo con gente che porta contenuti in maniera garbata è sempre piacevole..)

    E' innegabile che il posto sia bello, io per primo ne sono un grande fan ma dal punto di vista di business plan ho paura che i conti non tornino. Tra l'atro in letteratura il quarto arrivato in un mercato più o meno chiuso tipicamente se la passa male e a tendere viene ributtato fuori e guarda caso TSM sarebbe proprio il quarto polo dopo RR, OVO e CF.
    Già CF e OVO faticano a tenere il passo di RR, di fatto reggono solo sul giornaliero o forse il weekend, sulle settimane bianche non c'è storia (tra l'altro occorre dire che sulle settimane bianche lo stesso RR non riesce a tenere il passo del NORD).

    Inoltre come di consueto i concorrenti non staranno a guardare, nel mentre il progetto TSM si dovrà districare tra protezione di stambecchi maculati ed altre amenità quelli andranno avanti pronti magari anche a tagliare sul costo dello skipass mandando probabilmente a farsi benedire i conti del TSM.
    Riguardo le infrastrutture a corredo, oltre le ben note criticità della Salaria il grosso del costruito del terminillo è vetusto e bisognoso di grossi lavori per cui anche li vedo difficile l' innesco di un fenomeno di affitto casa vacanze.

    Insomma ma alla fine chi farebbe una settimana bianca al TMS2 quando probabilmente ad un prezzo non troppo distante se ne va al nord in comprensori da 150-300km?
    Il target sarebbe giocoforza giornalieri e/o we lungo.

    La sensazione è che il treno sia passato già da un bel pezzo (come al GS) e il rischio fortissimo è di spendere un sacco di soldi, lanciare il TSM e dopo una stagione in cui sicuramente la novità ruberà un po di flusso alla triade (e di nuovo è un rubarsi un pezzo di torta, non farla crescere) innescare una nuova fase calante con i conti in rosso.

    Non mi piace fare la cassandra e vorrei assolutamente sbagliarmi ma credo che sia la cruda realtà.

    Forse sarebbe meglio puntare ad un respiro più ridotto puntando semplicemente a sostituire velocemente l' esistente (conetto, cardito etc) in modo da non attirarsi gli strali dei Marmottisti .
    Un approccio alla Campo Stella per capirsi.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Vettore2480 Vedi messaggio
    Io ho l'esempio dei miei Sibillini che, pu avendo un bacino d'utenza enormemente minore a quello di Terminillo, alla prima imbiancata fanno dei pienoni da paura, consa che accade da 5/6 anni a questa parte, che invece 10/15 ani fa non accadeva più.
    La diffrenza inoltre è che 10/15 anni fa i Sibillini erano ancora decentemente (non troppo) attrezzati con la ricettività e qualche infrastruttura, oggi sono veramente ridotti al "terzo mondo" e, ciò nonostante, fanno il tutto esaurito... la gente sale a costi si aprire i portabagagi della macchina e mettere un tavolo ditro di essa...
    ...da ciò deduco che se i Sibillini davvero rilanciassero farebbero bingo, ma non so se augurarmelo poiché diventerebbero un canaio di folla da far paura a Ovo e Rocca!

    in conclusone, vero che la domanda di sci alpino in senso stretto non cresce, ma la domanda di montagna, specie di prossmità, si è diversificata ed è letteralmente esplosa. La gente non di accontenta più di bramare per 11 mesi la settimana bianca a lupobianco, la gente vuole andare in montagna tutti i weekend.
    ..hai detto bene la gente non ne può più della città e quindi sale a presecindere dagli impianti ..quindi che spendi a fare sugli impianti? Tra l'altro la questione si sta acunedo con il covid, ora sono tutti divenuti ciaspolatori.
    Ma il punto è: quanti di questi ciaspolatori si trasformerebbero in skipass e attivita correlate?
    Un conto è comprarsi due ciaspole e un tavolino ripiegabile un conto è acquistare/noleggiare tutta l' attrezzatura, pagare le lezioni di sci, il ristorante e l'albergo...

  17. Lo skifoso Arkin ha 2 Skife:


  18. #206

    Predefinito

    Assolutamente no, senza impianti decenti è un fuoco di paglia, basta guardare a nord, gli impianti non solo continuano a farli ma una volta in estate operavano al 1% e solo determinati giorno, più passano gli anni più impianti aprono e più si dilatano anche verso le satgioni morte, tra pochi anni può darsi che vedremo i caroselli girare al completo anche per il weekend dei Morti.
    Seppur lo sci in senso stretto non sia in ascesa, la nascita del TSM2 farà comunque decuplicare il numero di sciatori rispetto a quello odeirno e di conseguenza tutte le carovane di "ciaspolatori" al loro seguito (familiari che non sicano, famiglie di amici, amici che no hanno mai sciato ma vogliono provare, bobbisti etc...)
    ...l'uomo è pecora, va dove va il gregge... pecorone tira l'altro... e il gregge tira la mandria...

  19. #207
    Magggica!ɐɔıƃƃƃɐɯ Skifoso
    Attrezzatura
    Head Magnum 163- garmont g_2 - per il TLMRK sci Rossignol S3W-HH-garmont Minerva_skialp atomic drifter&dyn&gea
    Blog Entries
    2

    Predefinito

    Secondo il mio punto di vista "le piccole" skiare dovrebbero ampliare l'offerta più che agli impianti, alla fruizione differenziata. Non esiste più il posto fisso e la settimana bianca aziendale...e forse sarebbe meglio dilatare l'offerta in modo da non concentrare "file &folle" è follia...(tanto per non lasciare la radice del termine)
    Il concetto di "slow food" applicato al piacere di godere di un territorio montano in versione invernale "addomesticato", bonificato... Perché su piccole skiare con dislivelli contenuti la corsa a riprendere la quota diventa un fatto alienante.
    Pure i costi insomma, lo skipass costa.
    Con questa crisi lo sci ridiventerà appannaggio dei più facoltosi...

  20. #208

    Predefinito

    Comunque io, egoisticamente, sono contento che TSM2 lo faranno da voi e non sui miei Sibillini, perché sono abbastanza convisto che (se non si tradurrà in un mero magna/porchetta per politici ma verrà gestito bene) sarà un successo dal punto di vista del rilancio turistico, e la mia indole non va tanto d'accordo con i rilanci eccessivi...

  21. #209

    Predefinito

    Io penso che il bacino potenziale a Terminillo ci sia, se solo si riuscisse a far riaprire le tante seconde case presenti ci si garantirebbe una presenza più che discreta ogni we e nelle festività Natalizie e Pasquali, Rieti ha 46.000 abitanti significa che fra il we ed il resto della settimana 2\3mila persone vengono, bisogna anche considerare che, storicamente, il Terminillo è la montagna di Roma, ci andava negli anni 50 mio padre con il pullman che partiva da Termini, ci sono andato io tante volte, farla rinascere attirerebbe moltissime persone non fosse altro che per un aspetto affettivo.
    Il problema non sarà far tornare le persone ma mantenere le presenze costanti nel tempo e questo può avvenire solo offrendo servizi di livello adeguato, sia da un punto di vista degli impianti e piste sia da quello dell' ospitalità e dei servizi per chi non scia.
    Le restrizioni di questo periodo hanno fatto riscoprire questa montagna a tanti romani, ormai abituati ad andare in Abruzzo, peccato che si è fatta trovare impreparata.
    Io ho sempre pensato che le stazioni laziali ed abruzzesi non devono puntare molto sulle settimane bianche dei romani e napoletani ( con esclusione di RR che per i napoletani è un must ), per poter essere interessanti dovrebbero offrire minimo 60\70 km di piste, paesi con più negozi, alberghi con spa, da questo punto di vista la concorrenza con le Alpi è impietosa, bisogna puntare molto sui soggiorni brevi, di 2\4 giorni, offrire formule allettanti dal venerdi al lunedi\martedi, considerando che da Roma o Napoli non vai per tre giorni sulle Alpi ed anche che per molte persone è complicato prendere una settimana intera di ferie nel periodo invernale.
    Il vero problema sarà trovare un imprenditore disposto ad investire e tutte le polemiche ambientaliste di sicuro non aiutano.

  22. #210
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Völkl Racetiger Speedwall GS UVO 180|Rossignol Bandit B3 184|NORDICA S.M 14|UVEX HLMT 300

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    Io penso che il bacino potenziale a Terminillo ci sia, se solo si riuscisse a far riaprire le tante seconde case presenti ci si garantirebbe una presenza più che discreta ogni we e nelle festività Natalizie e Pasquali, Rieti ha 46.000 abitanti significa che fra il we ed il resto della settimana 2\3mila persone vengono, bisogna anche considerare che, storicamente, il Terminillo è la montagna di Roma, ci andava negli anni 50 mio padre con il pullman che partiva da Termini, ci sono andato io tante volte, farla rinascere attirerebbe moltissime persone non fosse altro che per un aspetto affettivo.
    Il problema non sarà far tornare le persone ma mantenere le presenze costanti nel tempo e questo può avvenire solo offrendo servizi di livello adeguato, sia da un punto di vista degli impianti e piste sia da quello dell' ospitalità e dei servizi per chi non scia.
    Le restrizioni di questo periodo hanno fatto riscoprire questa montagna a tanti romani, ormai abituati ad andare in Abruzzo, peccato che si è fatta trovare impreparata.
    Io ho sempre pensato che le stazioni laziali ed abruzzesi non devono puntare molto sulle settimane bianche dei romani e napoletani ( con esclusione di RR che per i napoletani è un must ), per poter essere interessanti dovrebbero offrire minimo 60\70 km di piste, paesi con più negozi, alberghi con spa, da questo punto di vista la concorrenza con le Alpi è impietosa, bisogna puntare molto sui soggiorni brevi, di 2\4 giorni, offrire formule allettanti dal venerdi al lunedi\martedi, considerando che da Roma o Napoli non vai per tre giorni sulle Alpi ed anche che per molte persone è complicato prendere una settimana intera di ferie nel periodo invernale.
    Il vero problema sarà trovare un imprenditore disposto ad investire e tutte le polemiche ambientaliste di sicuro non aiutano.

    ..riaprire le seconde case (almeno da quello che si vede da fuori) significa fare ingenti lavori di ripristino. Anche contando sull' ecobonus non so se ci sarebbero abbastanza ditte per fare tutti i lavori necessari
    Che all' epoca il Terminillo fosse il numero 1 nessuno lo mette in dubbio ma anni di incuria lo hanno trascinato a fondo classifica e ora i primi posti sono occupati da concorrenti agguerriti e supportati da vie di accesso migliori.
    I servizi adeguati per un turismo mordi e fuggi (giornaliero, weekend, long weekend) sono molto difficili da mettere in piedi in quanto li devi dimensionare per un picco che poi hai solo per un numero limitato di giorni/anno
    Se punti a spa/negozi allora non ti servono gli impianti da sci..forse ti servirebbe un campo da golf...
    Comunque sia se alla fine l' imprenditore che tira fuori 20M€ (se non ho letto male di questa cifra parliamo) esce fuori vorra dire che effettivamente un opportunità di business c'e' (a meno che non debba solo riciclare fondi di dubbia provenienza..)..diversamente..abbiamo scherzato..

Pagina 14 di 18 PrimoPrimo ... 456789101112131415161718 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •