icona Skitags: Alta Pusteria - Monte Elmo - Croda Rossa [23] Padola - Val Comelico [5]

Pagina 36 di 36 PrimoPrimo ... 2627282930313233343536
Mostra risultati da 526 a 535 di 535

Discussione: Collegamento Croda Rossa di Sesto-Padola

  1. #526

    Predefinito

    Ma scusa al ministero non possono promuovere il sovrintendente al conteggio dei granelli di sabbia da tutelare sulla spiaggia di Puscinas ( Sardegna )

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #527

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Ultimissimi aggiornamentiAllegato 69616
    Speriamo!!....................................

  4. #528

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Ma scusa al ministero non possono promuovere il sovrintendente al conteggio dei granelli di sabbia da tutelare sulla spiaggia di Puscinas ( Sardegna )
    Volendo sì, il ministero dei beni culturale può superare la decisione della sovraintendenza di Venezia, motivo per cui i proponenti del progetto si sono rivolti a Roma visto che Venezia non decideva (ha preso una posizione a pochi giorni dal primo incontro al ministero).

    Peccando che essendoci al ministero il partito dei no e non conoscendo minimamente la zona si sono allineati alla posizione del sovraintendente, salvo poi fare retromarcia parziale dopo che mezza politica veneta e non solo hanno iniziato ad interessarsi della cosa.

    Vedremo come si evolve, finché non si vedono i cantieri c'è poco da esultare (e pure con le ruspe in azione bisogna avere cautela, visto quello che è successo per il collegamento Elmo-Croda).

  5. #529

    Predefinito

    Collegamento Comelico-Pusteria: passo avanti decisivo
    Il ministero dà il via libera: resta solo da trovare un accordo su dove e come realizzare la stazione di vetta

    COMELICO SUPERIORE
    Il collegamento turistico e sciistico Comelico-Pusteria è più vicino, ma la Cima Collesei non si tocca. Per il Ministero dei Beni culturali ed ambientali questo è un punto fermo, confermato nella riunione di ieri a Roma fra il direttore del Mibac Gino Famiglietti e il sindaco di Comelico Superiore, Marco Staunovo Polacco. . Ma, dando il via libera sul resto, ed in particolare sul rientro da Val Grande a Padola, il Ministero attende ora di valutare il progetto definitivo, poiché fino ad oggi si è ragionato sulla variante urbanistica. E fra le ipotesi progettuali ci sono sia quella di spostare di qualche decina di metri la stazione di vetta rispetto alla Cima Collesei, sia quella di interrarla, in modo da rendere minimo l’impatto ambientale. «È stato un incontro positivo», commenta il sindaco, «anche se non ne usciamo con il via libera definitivo che tutti auspicavamo. Va detto però che, messo a verbale l’ok sul rientro da Valgrande a Padola, che sarà sottoposto alla Vas in Regione, ma si tratta ormai solo di una formalità in questo caso, il Ministero resta in attesa del progetto definitivo. Lo faremo nelle prossime settimane, e lo faremo avendo ben chiaro il nostro obiettivo. E poi lo discuteremo al Ministero in ciascun dettaglio».

    Alla riunione ieri erano presenti, oltre a Famiglietti, la Soprintendente di Venezia Emanuela Carpani, alcuni funzionari sia di Roma e sia di Venezia ed anche, questa volta, alcuni demo-etno-antropologi, chiamati dal Ministero a chiarire alcuni aspetti relativi sia a Passo Monte Croce e sia a Cima Collesei. Il sindaco ha opposto un netto rifiuto alla soluzione sostenuta dal Ministero, ovvero quella di un doppio impianto: il primo che, salendo da Val Grande, arriva a Passo Monte Croce all’altezza delle casermette che si incontrano sul pianoro appena scollinato; l’altro che, da quel punto, sale in maniera più ripida verso la vetta sopra passo Monte Croce, a congiungersi con l’arrivo dello skilift che attualmente, salendo dal passo, serve le piste dedicate a Marc Girardelli. Ed ha ribadito che la soluzione di Cima Collesei risulta non solo meno impattante dal punto di vista della tutela paesaggistica, ma anche tecnicamente migliore. Adesso si tratta di vedere dove sarà posizionata, nel progetto definitivo, la stazione di vetta dell’impianto.

    «Giornata dura, ma positiva», commenta Marco Staunovo Polacco, «nel giro di due mesi porteremo al Ministero il progetto definitivo, che terrà conto di quanto discusso stavolta».

    «Credo che la soluzione sia a portata di mano», ha commentato Federico D’Incà, deputato M5S, a margine dell’incontro, «anche se è chiaro che, vista l’importanza del progetto, l’attenzione deve essere posta su ogni singola fase. Le parti coinvolte si sono avvicinate ulteriormente per raggiungere l’obiettivo comune e, se ci saranno sicuramente alcuni aspetti che andranno approfonditi, è ormai chiaro che la soluzione è vicina. Il prossimo mese sarà decisivo: manca ancora un piccolo sforzo per la realizzazione di un’opera strategica per il territorio e per tutti gli abitanti del Comelico: la soluzione è a un passo».
    https://corrierealpi.gelocal.it/bell...ivo-1.35964441

  6. Lo skifoso fla5 ha 3 Skife:


  7. #530

    Predefinito

    Bella notizia.

    Dato che rispetto a certi soggetti non mi fido a prescindere, mi sono andato a fare un giro sul sito della Soprintendenza e ho trovato questo:

    !Si rende noto che con nota del 30/05/2019 n. 0014090 è stata inviata dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso la Proposta di dichiarazione di notevole interesse pubblico ai sensi dell’art. 138, comma 3, del D. Lgs. 42/2004, per l’area Alpina compresa tra il Comelico e la Val d’Ansiei – Territori Comunali di Auronzo di Cadore, Comelico Superiore, San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore, Santo Stefano di Cadore, Danta di Cadore ......."

    http://soprintendenza.pdve.benicultu...nto-di-tutela/

    Secondo te è configurabile come il gioco delle tre carte?

  8. #531

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Il sindaco ha opposto un netto rifiuto alla soluzione sostenuta dal Ministero, ovvero quella di un doppio impianto: il primo che, salendo da Val Grande, arriva a Passo Monte Croce all’altezza delle casermette che si incontrano sul pianoro appena scollinato; l’altro che, da quel punto, sale in maniera più ripida verso la vetta sopra passo Monte Croce, a congiungersi con l’arrivo dello skilift che attualmente, salendo dal passo, serve le piste dedicate a Marc Girardelli.
    non era affatto una brutta idea questa....

  9. #532

    Predefinito

    Dal comitato "Sì al collegamento":


    SINTESI RIUNIONE INFORMATIVA:
    GLI INCONTRI ROMANI Al MIBAC HANNO DATO ESITI ABBASTANZA POSITIVI. È STATO DI FATTO DATO IL VIA LIBERA SULLA “VAS - URBANISTICA” ALLA SECONDA PARTE DEL PROGETTO DA VALGRANDE A COL D’LA TENDA. PERTANTO CON LA PRIMA PARTE VALGRANDE-COLESEI GIÀ APPROVATA SI COMPLETERÀ NELL’ARCO DI 3/4 MESI L’ITER DI ADEGUAMENTO URBANISTICO DEL PRG DEL COMUNE ALLA VARIANTE REGIONALE DI PIANO D’AREA CHE PREVEDE IL COLLEGAMENTO COMPLETO.
    PARALLELAMENTE A QUANTO SOPRA NELL’ARCO DI CIRCA 3/4 MESI DOVREBBE ESSERE APPROVATA, PROBABILMENTE IN CONFERENZA SERVIZI, IL PROGETTO PRELIMINARE COMPLESSIVO DEL COLLEGAMENTO AL FINE DI OTTENERNE L’APPROVAZIONE E FIRMARE SUCCESSIVAMENTE CON IL FONDO DI CONFINE L’ATTRIBUZIONE AL COMUNE DEI SOLDI STANZIATI E DISPONIBILI PRESSO IL FONDO(26 milioni di euro).
    IN DETTA FASE CI SARÀ NUOVAMENTE LA DISCUSSIONE SU COLESEI CON LA SOPRAINTENDENZA DI VENEZIA DOVE SARANNO DISCUSSE EVENTUALI MIGLIORIE AL PROGETTO E SU ARRIVO A COLESEI.NON DOVREBBE PERÒ ESSERE PIÙ MESSA IN DISCUSSIONE LA REALIZZAZIONE DELLO STESSO.
    INIZIERÀ SUBITO DOPO IL PROCEDIMENTO “VIA” (valutazione impatto ambientale) DI APPROVAZIONE DEL PROGETTO QUESTA VOLTA DEFINITIVO. TEMPI TECNICI DELLA “VIA” 5/6 MESI.
    SE TUTTO ANDASSE BENE L’APPALTO POTREBBE ESSERE FATTO PRIMAVERA 2020. LAVORI DA AUTUNNO 2020 A NOVEMBRE 2021 DATA DI POSSIBILE APERTURA.
    PER FARE TUTTO CIÒ CI DEVE ESSERE ASSOLUTO ACCORDO TRA REGIONE-PROVINCIA-COMUNE PER RIDURRE AL MASSIMO LA TEMPISTICA.
    IL COMPITO DEL COMITATO SARÀ PERTANTO MONITORARE E SOLLECITARE GLI ENTI DI CUI SOPRA AFFINCHÉ DALLE PAROLE DI APPROVAZIONE SINO AD ORA ENUNCIATE SI PASSI QUANTO PRIMA AI FATTI SENZA PERDITA DI ULTERIORI TEMPI.

  10. Lo skifoso max972 ha 2 Skife:


  11. #533

  12. Skife per fla5:


  13. #534

    Predefinito

    [QUOTE=fla5;2132635]/QUOTE]

    Campa cavallo.. forse…. Ecché siamo in Val di Susa (aka Valle delle canne)?.
    Ultima modifica di GioRad; 15-09-2019 alle 12:02 AM.

  14. #535

    Predefinito

    Ho spostato i messaggi su Padola qui: https://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=93694

  15. Skife per fla5:


Pagina 36 di 36 PrimoPrimo ... 2627282930313233343536



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •