Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 36

Discussione: NTN e robustezza, impossibile?

  1. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da LucaWP Vedi messaggio
    Quando questa modifica sarà resa visibile finalmente l'ntn funzionerà fino ad allora non può essere efficace. la modifica è stata da me venduta a Scarpa. Sarebbe bello che la comunità del telemark la subissasse di richieste di vedere e provare il nuovo binomio scarpone/attacco.
    Notizia bomba! Scrivo subito!

  2. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da LucaWP Vedi messaggio
    Mi permetto di intervenire in questa interessante discussione. Tutti avete perfettamente ragione - dal ingeniere al non ingeniere - l'NTN ha un problema meccanico enorme che non è stato considerato o intuito nè da Rottefella nè dagli scarponari. Non posso dire molto ma c'è una modifica in atto che permetterà di risolvere moltissimi problemi: incoerenze meccaniche, di rottura (anche forse della parte rotta come da foto) pressioni eccessive sulle dita del piede, difficoltà a trovare la giusta durezza e tensione delle molle, difficoltà a decidere quali caratteristiche debba avere il soffietto. Quando questa modifica sarà resa visibile finalmente l'ntn funzionerà fino ad allora non può essere efficace. E' una modifica che riguarda lo scarpone ed è il classico uovo di colombo. Mi rendo conto che questo post potrebbe rallentare le vendite dell'ntn ma così è. la modifica è stata da me venduta a Scarpa. Sarebbe bello che la comunità del telemark la subissasse di richieste di vedere e provare il nuovo binomio scarpone/attacco. io la scio da più di 1 anno e 1/2 e vi posso assicurare che la rotondità della rollata è assolutamente superiore al miglior binomio scarpone/attacco 75 mm. forza, scrivete a Scarpa
    ullallà notiziona domani chiamo subito davide !

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

  5. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telefrank Vedi messaggio
    Il problema è che prima di poter impostare un conto bisogna capire quali forze si scaricano su quell'asola così sottile, apparentemente sembra il fulcro della rotazione della piastra, per cui, senza saper nè leggere nè scrivere, forse era bene irrobustirla. Però mi pare che avendo poco spazio sotto la piastra non 'erano molte possibilità di farlo. un'opzione sarebbe fare in acciaio l'asola e il resto della guida in alluminio.
    IMVHO ha assolutamente senso testare 'esternamente' qualsiasi progetto (e di solito si fa), ma sono cose con cui si scende nell'OT.

    Nel merito, certamente la svista è molto grande. Sempre IMVHO, tutto il framework dovrebbe essere di acciaio, naturalmente con un po' di alleggerimento rispetto all'attuale.

    Citazione Originariamente scritto da telefrank Vedi messaggio
    Io distingurei tra norma NTN e l'attacco NTN di Rottefella.
    Hai ragione, ho dato un subject poco felice al 3D, riferendolo all'implementazione.

    Relativamente a questa particolare implementazione, sull'idea (telemarktips?) che rompersi possa essere una feature di sicurezza sono scettico.
    L'attacco viene venduto (http://rottefella.no/en/Products/Telemark/NTN-Freeride/) come oggetto per il freeride, non per giocare a Monopoli. Il dubbio è tutto qui.
    Ha senso un attacco che si spacca mentre scii come un missile, con conseguente caduta di testa? non so. Non mi pare che si possa seriamente etichettare come feature. Magari sono io che traduco male il termine 'freeride'.

    Stento a pensare che ci possano essere limiti meccanici tali da non poter sciare in assorbimento su ostacoli di una certa portata, men che meno dover pensare a potenziali rotture su canali ripidi, oppure dover andare con attrezzi sotto ai 100mm per evitare sollecitazioni .. a meno di non fare freeride su piste battute.

    (Naturalmente IMVHO: sci è velocità, spazio, pendenze, salti. il resto sono parole. In questo senso la robustezza è primaria, non certo un dettaglio)

    Citazione Originariamente scritto da telefrank Vedi messaggio
    .. Infine la nuova norma di per sè: permette la compatibilità con attacchi a tallone bloccato (e consoco già casi per cui questo ha portato ad acquistare lo scarpone e a provare il telemark) facilita la ramponatura, il "secondo tacco" permette di trattenere più efficacemente il piede arretrato sullo sci, e consente un minimo di sgancio di sicurezza. Quindi è un passo avanti.

    A mio avviso però altri concetti di attacco possono essere sviluppati su questa norma attacchi più leggeri, più robusti ecc. Il problema è che Rottefella non consente l'utilizzo del brevetto ad altri. In realtà un'alternativa esiste già: NTBulldog che non usa il secondo tallone e quiandi immagino non rientri nella violazione del brevetto.
    Solo per informazione, aggiungo che la compatibilità con i ramponi automatici degli scarponi NTN è solo sulla carta, per lo meno con i Petzl M10 (ed anche con Grivel Air Tech Light). Questo non è affatto carino per chi fa scialpinismo con una significativa parte alpinistica (cioè con piccozza e ramponi).

    Siamo d'accordo sul fatto che la norma in se è una bella idea, e mi ripeto: oltre 10 anni di sviluppo per fare quattro pezzi scarsamente affidabili. Mi pare il punto sia questo (ancora IMVHO).

    Peraltro è interessante la considerazione sui brevetti: strana la politica di non fare licensing in un segmento come questo. Mi pare poco furba. Anche perché il brevetto 'iniziale' è del 1998 e dovrebbe decadere tra 6 anni.

    @LucaWP: ho speso 1200 di scarponi in poco più di un anno. Vabè, pazienza. Mi piacerebbe molto vedere le tue mod!

    Come addon, per chi fosse interessato alle info, alcuni dati misurati sull'attacco rotto (in mm):
    Perno centrale: ø7.9 (è lavorato un po' così .. diametro abbastanza variabile)
    Boccole (sembrano di ottone): ø10 (esterno)
    Altezza asola: forse 5, ma è talmente deformata che la misura ha poco senso
    Spessore framework: 3.5

    Due ulteriori immagini:
    dettaglio boccola, da sotto la piastra

    dettaglio boccola, dal puntale

  6. Skife per telismupp:


  7. #20

    Predefinito

    Sarà anche un luogo comune, ma le cose semplici secondo me son sempre le migliori...

  8. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Rudyak Vedi messaggio
    Sarà anche un luogo comune, ma le cose semplici secondo me son sempre le migliori...
    Si potrebbe dire che 'Tutto dovrebbe essere reso il più semplice possibile, ma non più semplice'.
    Ma mi dico da solo che, sempre IMVHO, per un attacco è decisamente troppo.

    Per sfatare un mito: tra AXL, BombShell, HammerHead e l'andato ma eccellente Bomber Bishop .. il più semplice è l'NTN di Rottefella (secondo me).
    Sono tutti attacchi 'ragionevolmente' paragonabili (pur con differenti caratteristiche e su diversi standard).

    Anche sullo scarpone non è che ci sia questo abisso, ad essere sinceri.

  9. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    IMVHO ha assolutamente senso testare 'esternamente' qualsiasi progetto (e di solito si fa), ma sono cose con cui si scende nell'OT.

    Nel merito, certamente la svista è molto grande. Sempre IMVHO, tutto il framework dovrebbe essere di acciaio, naturalmente con un po' di alleggerimento rispetto all'attuale.


    Hai ragione, ho dato un subject poco felice al 3D, riferendolo all'implementazione.

    Relativamente a questa particolare implementazione, sull'idea (telemarktips?) che rompersi possa essere una feature di sicurezza sono scettico.
    L'attacco viene venduto (http://rottefella.no/en/Products/Telemark/NTN-Freeride/) come oggetto per il freeride, non per giocare a Monopoli. Il dubbio è tutto qui.
    Ha senso un attacco che si spacca mentre scii come un missile, con conseguente caduta di testa? non so. Non mi pare che si possa seriamente etichettare come feature. Magari sono io che traduco male il termine 'freeride'.

    Stento a pensare che ci possano essere limiti meccanici tali da non poter sciare in assorbimento su ostacoli di una certa portata, men che meno dover pensare a potenziali rotture su canali ripidi, oppure dover andare con attrezzi sotto ai 100mm per evitare sollecitazioni .. a meno di non fare freeride su piste battute.

    (Naturalmente IMVHO: sci è velocità, spazio, pendenze, salti. il resto sono parole. In questo senso la robustezza è primaria, non certo un dettaglio)



    Solo per informazione, aggiungo che la compatibilità con i ramponi automatici degli scarponi NTN è solo sulla carta, per lo meno con i Petzl M10 (ed anche con Grivel Air Tech Light). Questo non è affatto carino per chi fa scialpinismo con una significativa parte alpinistica (cioè con piccozza e ramponi).

    Siamo d'accordo sul fatto che la norma in se è una bella idea, e mi ripeto: oltre 10 anni di sviluppo per fare quattro pezzi scarsamente affidabili. Mi pare il punto sia questo (ancora IMVHO).

    Peraltro è interessante la considerazione sui brevetti: strana la politica di non fare licensing in un segmento come questo. Mi pare poco furba. Anche perché il brevetto 'iniziale' è del 1998 e dovrebbe decadere tra 6 anni.

    @LucaWP: ho speso 1200 di scarponi in poco più di un anno. Vabè, pazienza. Mi piacerebbe molto vedere le tue mod!

    Come addon, per chi fosse interessato alle info, alcuni dati misurati sull'attacco rotto (in mm):
    Perno centrale: ø7.9 (è lavorato un po' così .. diametro abbastanza variabile)
    Boccole (sembrano di ottone): ø10 (esterno)
    Altezza asola: forse 5, ma è talmente deformata che la misura ha poco senso
    Spessore framework: 3.5

    Due ulteriori immagini:
    dettaglio boccola, da sotto la piastra

    dettaglio boccola, dal puntale
    se fai i tagli alle costole sotto la piastra bianca in pebax già togli stress a molte parti dlel'attacco ma lo stress incredibile e stupido lo si toglie con la modifica allo scarpone. per quel che posso dirti non dovrai buttare nulla ma solo guardarla e poi .... scusa ma debbo stare zitto anche se sono 12 mesi che friggo dato che l'intuizione e la modifica l'ho fatta a dicembre dell'anno scorso ma questi sono i tempi per i brevetti e i tempi del telemark ... che forse interessa troppo poco le azeinde

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da LucaWP Vedi messaggio
    se fai i tagli alle costole sotto la piastra bianca in pebax già togli stress a molte parti dlel'attacco ma lo stress incredibile e stupido lo si toglie con la modifica allo scarpone. per quel che posso dirti non dovrai buttare nulla ma solo guardarla e poi .... scusa ma debbo stare zitto anche se sono 12 mesi che friggo dato che l'intuizione e la modifica l'ho fatta a dicembre dell'anno scorso ma questi sono i tempi per i brevetti e i tempi del telemark ... che forse interessa troppo poco le azeinde
    Immagino che ti stia riferendo alla tecnica che hai illustrato in uno dei tuoi video. Non riesco ad capire il motivo della riduzione delle sollecitazioni su perno/asola, però trovo interessantissima l'idea di rendere flessibile la zona del puntale.

    Il fatto è che le modifiche portano fuori garanzia, questo è il secondo che rompo in 11 mesi e costano 349€ ..

    Sullo scarpone sono ancora più curioso, e mi viene spontanea una domanda: è stato ottenuto un brevetto?

  12. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Nel merito, certamente la svista è molto grande. Sempre IMVHO, tutto il framework dovrebbe essere di acciaio, naturalmente con un po' di alleggerimento rispetto all'attuale.
    Sulla gravità dell'errore concordo. Usare l'acciaio potrebbe essere una delle specifiche per un attacco più robusto. Però penso che quella lunga guida posteriore sia inutile: non può avere una funzione di irrigidimento per lo sci arretrato, forse per quello avanzato, ma basterebbe un supporto molto più piccolo.

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Stento a pensare che ci possano essere limiti meccanici tali da non poter sciare in assorbimento su ostacoli di una certa portata, men che meno dover pensare a potenziali rotture su canali ripidi, oppure dover andare con attrezzi sotto ai 100mm per evitare sollecitazioni .. a meno di non fare freeride su piste battute.

    (Naturalmente IMVHO: sci è velocità, spazio, pendenze, salti. il resto sono parole. In questo senso la robustezza è primaria, non certo un dettaglio)
    In effetti non mi sono espresso correttamente dicendo che delle rotture possono essere accettabili in un prodotto del genere. Più correttamente bisognerebbe che i test assicurassero che anche lo sciatore più aggressivo e pesante sul terreno più tecnico possa fare assoluto affidamento sull'attacco. Anche perchè qui non stiamo parlando di attacchi vecchi o usurati ma nuovi.

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Solo per informazione, aggiungo che la compatibilità con i ramponi automatici degli scarponi NTN è solo sulla carta, per lo meno con i Petzl M10 (ed anche con Grivel Air Tech Light). Questo non è affatto carino per chi fa scialpinismo con una significativa parte alpinistica (cioè con piccozza e ramponi).
    Io ho sempre montato ramponi automatici sui 75 mm senza problemi (su tereni non particolarmente tecnici), in effetti il problema maggiore con i 75 mm è la sporgenza della suola che con nevi dure potrebbe essere un problema, non certo l'impossibilità di montarli.
    La compatibilià con i ramponi a mio avviso non è il vantaggio decisivo di NTN piuttosto la possibilità di release (non per rottura ma per fuoriuscita dello scarpone, naturalmente) e l'interscambiabilità con attacchi a tallone bloccato.

  13. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Si potrebbe dire che 'Tutto dovrebbe essere reso il più semplice possibile, ma non più semplice'.
    Ma mi dico da solo che, sempre IMVHO, per un attacco è decisamente troppo.
    Se per "semplicità" intendiamo che meno pezzi ci sono meno se ne possono rompere (o meglio meno sono gli elementi da dimensionare correttamente), la semplicità paga.
    Per fare un esempio fuori dal mondo del telemark: l'attacco Dynafit TLT non è poi così semplice, anche paragonandolo ad altri attacchi da scialpinismo, però è ben progettatto e pur essendo leggerissimo, non si rompe. E' proprio un esempio di buona ingegneria.

  14. #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Qualcuno con simili problemi .. o sono l'unico rinoceronte del forum? :)
    Sabato ho cantato le ODI anche io all'NTN, ma perchè mi abbandonò...crack!!!! spezzato il puntale in acciaio proprio all'inizio della discesa....e non c'era verso di sciare...tutto in derapata. Ovviamente spero in una sostituzione dell'attacco, quantomeno della parte rotta.
    Stasera se riesco posto la foto, altrimenti la posta Helix che ne è in possesso.

  15. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Neuroticfish Vedi messaggio
    Sabato ho cantato le ODI anche io all'NTN, ma perchè mi abbandonò...crack!!!! spezzato il puntale in acciaio proprio all'inizio della discesa....e non c'era verso di sciare...tutto in derapata. Ovviamente spero in una sostituzione dell'attacco, quantomeno della parte rotta.
    Stasera se riesco posto la foto, altrimenti la posta Helix che ne è in possesso.


    taaac!

    altro giro altro regalo... il puntale aperto a mo di "ciabatta"...

    E dire che Neurotic non è un fuscello, ma il suo stile è tutto sommato "leggero"...

  16. #28

    Predefinito

    Ma che lega utilizzano i Rottefeller???
    Latta pressofusa riciclatta dalle lattine di tonica al pompelmo arrugginite in botti di rovere per almeno 12 anni????
    Mah!

  17. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telefrank Vedi messaggio
    Se per "semplicità" intendiamo che meno pezzi ci sono meno se ne possono rompere (o meglio meno sono gli elementi da dimensionare correttamente), la semplicità paga.
    Per fare un esempio fuori dal mondo del telemark: l'attacco Dynafit TLT non è poi così semplice, anche paragonandolo ad altri attacchi da scialpinismo, però è ben progettatto e pur essendo leggerissimo, non si rompe. E' proprio un esempio di buona ingegneria.
    Esatto a vederlo sembra impossibile che possa trattenere uno scarpone da fondo! Altro che freeride

  18. #30

    Predefinito

    Ciao ragazzi, tra un NTN freeride di quelli arancioni che si rompeva come ad inizio topic e quelli odierni c'è poi stato qualche cambiamento in meglio?
    perni/lega che s rompe...insomma...si rompono ancora?
    ora dal sito vedo che sono bianchi e neri NTN Freeride

    avrei la possibilità di prendere un paio di attacchi di quelli arancioni a 199€, me li consigliate o meglio spendere di più per il nuovo modello?
    grazie ciaoooo

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •