Pagina 2 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 101

Discussione: Ntn

  1. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da barbasma Vedi messaggio
    Io credo che prima proverò gli hammerhead giusto per avere più rigidità
    e siamo in due!
    quest'anno si va col binomio t-race/hammer head!

  2. Skife per 4810:


  3. #17

    Predefinito chi più ne ha più ne metta

    Citazione Originariamente scritto da barbasma Vedi messaggio
    Io credo che prima proverò gli hammerhead giusto per avere più rigidità

    Ipotizzando un percorso per chiunque inizi a praticare uno sport o una qualsiasi attività che richieda l'impiego di attrezzi (sci, bici, snowboard, racchette da tennis ecc), ci si immagina che si parta sempre dal "basso", cioè dal più accessibile dei suddetti ( tecnicamente ed economicamente) per poi salire di livello e a forza di cose ci si migliora nella pratica, di conseguenza si sente la necessità di avere attrezzatura che cresca con noi e che non limiti questa crescita.
    Detto ciò l'attacco Hammerhead è sicuramente un attrezzo che va contro a quanto testè affermato.
    Vista la grande quantità di regolazioni del pretensionamento della molla e la conformazione della punta(dove alloggia la becca dello scarpone) che migliora la conduzione su nevi dure, fa si che si possa considerare questo attacco quasi come un punto di arrivo per la categoria 75 mm, difficilmente si avrà di meglio(teoria molto personale). Non conosco il modello AXL (CHIEDERE AD HELIX), evoluzione per il telemark-alpinismo, ma ritengo che sia molto simile nell'uso in discesa.
    Poi i T RACE=tanta roba

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #18

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da CTO Vedi messaggio
    Ipotizzando un percorso per chiunque inizi a praticare uno sport o una qualsiasi attività che richieda l'impiego di attrezzi (sci, bici, snowboard, racchette da tennis ecc), ci si immagina che si parta sempre dal "basso", cioè dal più accessibile dei suddetti ( tecnicamente ed economicamente) per poi salire di livello e a forza di cose ci si migliora nella pratica, di conseguenza si sente la necessità di avere attrezzatura che cresca con noi e che non limiti questa crescita.
    Detto ciò l'attacco Hammerhead è sicuramente un attrezzo che va contro a quanto testè affermato.
    Vista la grande quantità di regolazioni del pretensionamento della molla e la conformazione della punta(dove alloggia la becca dello scarpone) che migliora la conduzione su nevi dure, fa si che si possa considerare questo attacco quasi come un punto di arrivo per la categoria 75 mm, difficilmente si avrà di meglio(teoria molto personale). Non conosco il modello AXL (CHIEDERE AD HELIX), evoluzione per il telemark-alpinismo, ma ritengo che sia molto simile nell'uso in discesa.
    Poi i T RACE=tanta roba
    mi prudono le ginocchia!!!
    ancora 15 gironi di attesa poi si testa il tutto... non vedo l'ora!

  6. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da CTO Vedi messaggio
    Ipotizzando un percorso per chiunque inizi a praticare uno sport o una qualsiasi attività che richieda l'impiego di attrezzi (sci, bici, snowboard, racchette da tennis ecc), ci si immagina che si parta sempre dal "basso", cioè dal più accessibile dei suddetti ( tecnicamente ed economicamente) per poi salire di livello e a forza di cose ci si migliora nella pratica, di conseguenza si sente la necessità di avere attrezzatura che cresca con noi e che non limiti questa crescita.
    Detto ciò l'attacco Hammerhead è sicuramente un attrezzo che va contro a quanto testè affermato.
    Vista la grande quantità di regolazioni del pretensionamento della molla e la conformazione della punta(dove alloggia la becca dello scarpone) che migliora la conduzione su nevi dure, fa si che si possa considerare questo attacco quasi come un punto di arrivo per la categoria 75 mm, difficilmente si avrà di meglio(teoria molto personale). Non conosco il modello AXL (CHIEDERE AD HELIX), evoluzione per il telemark-alpinismo, ma ritengo che sia molto simile nell'uso in discesa.
    Poi i T RACE=tanta roba
    "guarda caso", devo giusto provare i T Race di Paulin (spero magari già a Cervinia)... :)

    Per il discorso AXL, per ora posso dir poco avendoli usati a fine stagione, essendo ancora in erba, e soprattutto non avendoci ancora pellato..

    Ad ogni modo, quello che è lampante, è la diversità di feeling rispetto agli HH: io giro abbastanza duretto, 5° foro per intenderci, e pure con molle dure nel caso di quelli da park/pista... l'AXL ha le sue molle, e per quanto abbia diverse posizioni anche questo, ho comunque notato che è come se il pivot fosse un pò più "avanti".

    Sono in generale quindi (sempre per me, e per i miei settaggi) un pò più "neutri", ma comunque molto piacevoli.... Li monterò ora sui Belafonte, vediamo se il setup Bela+Axl+T Race paga..

    Più avanti spero in una recensione dettagliata!

  7. #20

    Predefinito

    Uso solo NTN da Marzo 09, dopo anni di 75 mm, e ci faccio un po' di tutto - principalmente freeride e ripido. Ne sono letteralmente entusiasta per la precisione, il controllo laterale, la comodità e per le molle finalmente abbastanza rigide (almeno da nuove).

    Ma devo dire che manzino rileva dei reali (e non banali) problemi dell'attacco.

    Vorrei aggiungere che:
    - la deformazione allo scarpone provocata dal puntale è davvero notevole, non so se porterà a rotture del bordo scarpa.
    - rimane il punto nodale della gabbia in alluminio: è poco resiliente e si strappa il perno centrale - oltre a deformarsi nella zona di appoggio alla piastra.
    - lo zoccolo sotto le molle è un BEL problema: di fatto costringe a fermarsi, sganciare e pulire pena una sciata sui tacchi a spillo (ehm .. e non è il mio stile).
    - il dead spad - la zona morta - rimane un effetto ben consolidato con gli attacchi rottefella, quasi una tradizione.

    Infine ci sono i 'problemini' per lo ski-alp:
    - la lingua di ritenzione posteriore dello scarpone si DISTRUGGE camminando, questo provoca in discesa un gioco sia longitudinale che trasversale e pone un problema di affidabilità (sul ripido non è secondario).
    - gli scarponi - per lo meno i miei - non sono affatto compatibili con i ramponi ad aggancio rapido 'standard' da alpinismo, ma il bello è che non lo sono nemmeno con quelli con barretta per il telemark - naturalmente.

    C'è da dire che rottefella vendeva l'attacco per il freeride, non per lo scialpinismo.

    Sono difetti incomprensibili specialmente perché ci lavorano da oltre 12 anni .. non (mi) capisco.

    Citazione Originariamente scritto da manzino Vedi messaggio
    ho usato l'NTN per tutta la stagione scorsa e anche quest'estate. Secondo me l'NTN ha un grande potenziale ma ha ancora tanti, troppi difetti e nel complesso mi sembra un progetto non riuscitissimo.
    Così, su due piedi ed in fretta: pesa troppo; si forma lo zoccolo di neve/ghiaccio nella parte dove alloggiano le molle a riposo; il punto d'appoggio è più alto che su (ad esempio) un cobra r8 o su un BD01 e quindi il piede è più distante dallo sci; il puntale metallico tende a deformare il becco dello scarpone che finisce con l'avere del gioco; le molle tendono ad allentarsi; le viti di fissaggio alla piatsra sono in posizione delirante (si raggiungono con estrema difficoltà); l'escursione nella posizione di camminata è scarsa e ad ogni passo alzi le code.
    Nel complesso mi trovo comunque bene, ma sono dell'idea che come prestazioni non siano meglio di un buon 75mm.

  8. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    Uso solo NTN da Marzo 09, dopo anni di 75 mm, e ci faccio un po' di tutto - principalmente freeride e ripido. Ne sono letteralmente entusiasta per la precisione, il controllo laterale, la comodità e per le molle finalmente abbastanza rigide (almeno da nuove).

    Ma devo dire che manzino rileva dei reali (e non banali) problemi dell'attacco.

    Vorrei aggiungere che:
    - la deformazione allo scarpone provocata dal puntale è davvero notevole, non so se porterà a rotture del bordo scarpa.
    - rimane il punto nodale della gabbia in alluminio: è poco resiliente e si strappa il perno centrale - oltre a deformarsi nella zona di appoggio alla piastra.
    - lo zoccolo sotto le molle è un BEL problema: di fatto costringe a fermarsi, sganciare e pulire pena una sciata sui tacchi a spillo (ehm .. e non è il mio stile).
    - il dead spad - la zona morta - rimane un effetto ben consolidato con gli attacchi rottefella, quasi una tradizione.

    Infine ci sono i 'problemini' per lo ski-alp:
    - la lingua di ritenzione posteriore dello scarpone si DISTRUGGE camminando, questo provoca in discesa un gioco sia longitudinale che trasversale e pone un problema di affidabilità (sul ripido non è secondario).
    - gli scarponi - per lo meno i miei - non sono affatto compatibili con i ramponi ad aggancio rapido 'standard' da alpinismo, ma il bello è che non lo sono nemmeno con quelli con barretta per il telemark - naturalmente.

    C'è da dire che rottefella vendeva l'attacco per il freeride, non per lo scialpinismo.

    Sono difetti incomprensibili specialmente perché ci lavorano da oltre 12 anni .. non (mi) capisco.
    Per il problema del ghiaccio sotto l NTN vai a questo link http://www.telemarksnowevents.it/NTNo75.htm

  9. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da telismupp Vedi messaggio
    - la lingua di ritenzione posteriore dello scarpone si DISTRUGGE camminando, questo provoca in discesa un gioco sia longitudinale che trasversale e pone un problema di affidabilità (sul ripido non è secondario).
    - gli scarponi - per lo meno i miei - non sono affatto compatibili con i ramponi ad aggancio rapido 'standard' da alpinismo, ma il bello è che non lo sono nemmeno con quelli con barretta per il telemark - naturalmente.
    Solo per capire: per "lingua di ritenzione posteriore dello scarpone" intendi la sporgenza posta sotto la suola dove l'attacco aggancia lo scarpone?
    Io ho fatto poco dislivello in salita e ancora non me ne sono accorto ma se è così è allucinante.
    Mi sembra comunque evidente che il sistema attacco-scarpone non è ben pensato. Non esiste che uno macini l'altro.
    A proposito, tu che scarponi usi?

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Promotmk Vedi messaggio
    Per il problema del ghiaccio sotto l NTN vai a questo link http://www.telemarksnowevents.it/NTNo75.htm
    mettendogli un pannolone?



    (scherzo, utile suggerimento, se funge!)

    Morale, da profano, mi pare di capire che:
    1) HH è forse ad oggi il più vicino "surrogato" delle sensazioni che da l'NTN
    2) L'NTN è sulla giusta strada della "rivoluzione totale", ma serve ancora qualche aggiustatina

    Ergo, se per uno il "gioco" (literally) vale la candela, NTN, viceversa per il purista del 75, HH è comunque liebnitzianamente "il miglior 75 possibile" (per certe caratteristiche, ovviamente non in assoluto).

    Bene.

    Su NTN provo a fare un ragionamento, sempre da profano e da uno che osserva e poi ragiona su... Sbaglio o è un progetto nato con un pool di case che han messo i loro scarponi, ed una che ha messo il suo attacco?

    Mi spiego meglio, in soldoni: NTN può essere che come progetto funzionerà alla perfezione il giorno in cui UNA casa prenderà in mano tutta la filiera scarpone-attacco, curandone ogni aspetto?

    Non entro nel merito delle scelte strategiche del caso (e ci mancherebbe), ma provoco: se il progetto fosse partito tout court con solo due giocatori (uno mette l'attacco, l'altro i boots), secondo voi sarebbe stata più immediata la messa a regime del prodotto?

  12. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da helix Vedi messaggio
    mettendogli un pannolone?



    (scherzo, utile suggerimento, se funge!)

    Morale, da profano, mi pare di capire che:
    1) HH è forse ad oggi il più vicino "surrogato" delle sensazioni che da l'NTN
    2) L'NTN è sulla giusta strada della "rivoluzione totale", ma serve ancora qualche aggiustatina

    Ergo, se per uno il "gioco" (literally) vale la candela, NTN, viceversa per il purista del 75, HH è comunque liebnitzianamente "il miglior 75 possibile" (per certe caratteristiche, ovviamente non in assoluto).

    Bene.

    Su NTN provo a fare un ragionamento, sempre da profano e da uno che osserva e poi ragiona su... Sbaglio o è un progetto nato con un pool di case che han messo i loro scarponi, ed una che ha messo il suo attacco?

    Mi spiego meglio, in soldoni: NTN può essere che come progetto funzionerà alla perfezione il giorno in cui UNA casa prenderà in mano tutta la filiera scarpone-attacco, curandone ogni aspetto?

    Non entro nel merito delle scelte strategiche del caso (e ci mancherebbe), ma provoco: se il progetto fosse partito tout court con solo due giocatori (uno mette l'attacco, l'altro i boots), secondo voi sarebbe stata più immediata la messa a regime del prodotto?


    Se non ricordo male il tutto iniziò solo con SCARPA....solo a distanza di poco si aggiunse crispi, mentre garmont è arrivato nel 2009....
    A me comunque sembra corretta come scelta quella di realizzare un
    attacco da parte di una casa che realizza attacchi( e rottefella ne sa un tot, sbaglio?) per lo scarpone ovviamente che fa scarponi non fa cioccolatini(ok?)
    Poi giustamente bisogna fare si che lo scarpone funzioni con l'attacco e mi sembra che alla fine funzioni(ogni attacco ha i sui pregi e difetti: G3 si rompe, Cobra ha una zona morta all'inizio della piega, BD si allentano le molle, ecc)....a mio avviso è solo questione di spirito di adattabilità.
    L'anno scorso, come già detto, la mia prova dell'NTN mi ha lasciato molto perplesso, anche un pò deluso, forse perchè pensavo di trovare nel sistema le stesse sensazioni dell'attacco a cavi con in più tutti i benefici di un attacco STEP IN, senza pagarne i cosiddetti "difetti"....
    ERRORE, ma un telemarker conosciuto alla PIEGA CAUDA, con il quale scambiavo sensazioni e pareri, mi ha semplicemente illuminato dicendomi che lui prima dell'NTN non aveva mai sciato a telemark e quindi non avendo termini di paragone con l'attacco a cavi, per lui era un must.
    Gli stessi dubbi tra 75mm ed NTN li avevo quando sono usciti gli attacchi della SWITCH(step in) nello snowboard....chi come me arrivava da anni di soft li trovava scomodi(ovviamente non nello steppin-in or out) but nell'uso....altri che iniziavano con quel tipo di attacco od avevano poca esperienza con il soft li adoravano,,,,

  13. #25

    Predefinito

    Si, è quella.
    Premetto che mi stavo riferendo a discese molto tardive (maggio) e con trek di avvicinamento e ritorno con sci in spalla.

    Camminando su sentieri molto sconnessi e su ghiaioni l'azione meccanica dei sassi distrugge quella sporgenza, che ha la fondamentale funzione di tenere le molle agganciate all'attacco.

    Hai ragione dicendo che il sistema di aggancio è ben pensato, ma probabilmente non c'è stato molto 'lavoro' di test nelle 'aree' trekking e alpinismo con scarponi per NTN.

    Il problema è che nello scialpinismo la sezione 'sci' dura (almeno per me) 15 minuti se vado piano e scatto foto .. mentre trek andata + salita con piccozza e ramponi + trek ritorno dura qualche ora - e le sollecitazioni sugli scarponi della - parte per così dire - 'alpinistica' non sono trascurabili.

    Materiali:
    Sidecountry, Frontcountry, discese difficili: Crispi Evo
    Scialpinismo: Scarpa Tx

    Vedrò di scattare qualche foto degli scarponi nel weekend, potrebbero essere di interesse comune.

    Citazione Originariamente scritto da manzino Vedi messaggio
    Solo per capire: per "lingua di ritenzione posteriore dello scarpone" intendi la sporgenza posta sotto la suola dove l'attacco aggancia lo scarpone?
    Io ho fatto poco dislivello in salita e ancora non me ne sono accorto ma se è così è allucinante.
    Mi sembra comunque evidente che il sistema attacco-scarpone non è ben pensato. Non esiste che uno macini l'altro.
    A proposito, tu che scarponi usi?
    Ultima modifica di telismupp; 15-10-2010 alle 03:01 PM.

  14. #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da helix Vedi messaggio
    mettendogli un pannolone?



    (scherzo, utile suggerimento, se funge!)

    Morale, da profano, mi pare di capire che:
    1) HH è forse ad oggi il più vicino "surrogato" delle sensazioni che da l'NTN
    2) L'NTN è sulla giusta strada della "rivoluzione totale", ma serve ancora qualche aggiustatina

    Ergo, se per uno il "gioco" (literally) vale la candela, NTN, viceversa per il purista del 75, HH è comunque liebnitzianamente "il miglior 75 possibile" (per certe caratteristiche, ovviamente non in assoluto).

    Bene.

    Su NTN provo a fare un ragionamento, sempre da profano e da uno che osserva e poi ragiona su... Sbaglio o è un progetto nato con un pool di case che han messo i loro scarponi, ed una che ha messo il suo attacco?

    Mi spiego meglio, in soldoni: NTN può essere che come progetto funzionerà alla perfezione il giorno in cui UNA casa prenderà in mano tutta la filiera scarpone-attacco, curandone ogni aspetto?

    Non entro nel merito delle scelte strategiche del caso (e ci mancherebbe), ma provoco: se il progetto fosse partito tout court con solo due giocatori (uno mette l'attacco, l'altro i boots), secondo voi sarebbe stata più immediata la messa a regime del prodotto?
    Premetto che sono "innamorato" dell' hammerhead pure io . . . forse la cosa che assomigliava di più all' NTN erano i BOMBER BISHOP...peraltro mai provati purtroppo. . . (come non ho mai calzato gli NTN fino ad oggi)

    Domanda: come sarebbe invece ora l' NTN se non fosse esclusiva di rottefella? voglio dire, se non fosse un problema di brevetti e anche in casa BD, voliè o G3 avessero la possibilità di dire la loro non credete potrebbe già essere migliore di quello che è ora?

  15. #27

    Predefinito

    Non riesco a 'trattenere' (!?) l'OT:
    almeno nella mia esperienza, le logiche industriali vengono - normalmente - da parti ben più basse del mento, e raramente chi usa davvero (solo) la razionalità arriva a decidere qualcosa.
    IMVHO non c'è stata affatto una logica sistemica nella storia dell'NTN.
    fine OT.

    Politically Correct:

    Se non ricordo male, la faccenda era nata con un consorzio a cui apparteneva anche BD e forse anche Garmont. Qualche anno fa il CEO di BD (mi pare che fosse il CEO) decise di uscirne per l'eccessivo time to market (ed in effetti non si caspisce proprio cosa abbiano fatto dal 2004 al 2008) per fare una proposta al mercato interamente BD.
    Dopo varî rumors, nulla di fatto dalla stessa BD.
    Garmont con politica che definirei 'conservativa' ha prodotto scarponi a sistema sul mercato (credo dal 2008) quindi ragionevolmente 'stabile' in termini di standard.

    Mi pare difficile ipotizzare l'evoluzione storica con altri scenari. C'è da dire che l'idea di mettere insieme esperti di diversi campi per una soluzione integrata sembrerebbe essere una 'buona idea' .. anche se è vero che questo tipo di approccio ha generato - in altri campi dell'industria - notevole dispersione.

    Peraltro di brevetti sia su attacchi 75 mm che NTN è pieno il mondo, così come qualsiasi altra opera di ingegno. Non penso che sia la vera barriera all'entrata di altri attori e ad una seria industrializzazione dell'NTN.

    Temo che - come espresso da oramai molte voci - il problema siano i numeri del telemark: nessuno investe se non vende (e questa è una idea MOLTO comune nell'industria).

    IMHO avremo solamente una transizione piuttosto lenta da 75 mm a NTN, ed una seria ingegnerizzazione in un time frame di 5-10 anni (fatta salva la popolazione dei freeheelers).

    Citazione Originariamente scritto da badreligion Vedi messaggio
    ...
    Domanda: come sarebbe invece ora l' NTN se non fosse esclusiva di rottefella? voglio dire, se non fosse un problema di brevetti e anche in casa BD, voliè o G3 avessero la possibilità di dire la loro non credete potrebbe già essere migliore di quello che è ora?
    Citazione Originariamente scritto da helix Vedi messaggio
    ...
    Su NTN provo a fare un ragionamento, sempre da profano e da uno che osserva e poi ragiona su... Sbaglio o è un progetto nato con un pool di case che han messo i loro scarponi, ed una che ha messo il suo attacco?

    Mi spiego meglio, in soldoni: NTN può essere che come progetto funzionerà alla perfezione il giorno in cui UNA casa prenderà in mano tutta la filiera scarpone-attacco, curandone ogni aspetto?

    Non entro nel merito delle scelte strategiche del caso (e ci mancherebbe), ma provoco: se il progetto fosse partito tout court con solo due giocatori (uno mette l'attacco, l'altro i boots), secondo voi sarebbe stata più immediata la messa a regime del prodotto?

  16. Lo skifoso telismupp ha 3 Skife:


  17. #28

    Predefinito

    Io però non ho ancora capito una cosa: i RAMPANT per gli NTN esistono?
    So già che mi risponderete che non servono, che non li usate, che sono da sfigati... ma a me ci piacciono i rampant!

  18. Skife per manzino:


  19. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da manzino Vedi messaggio
    Io però non ho ancora capito una cosa: i RAMPANT per gli NTN esistono?
    So già che mi risponderete che non servono, che non li usate, che sono da sfigati... ma a me ci piacciono i rampant!

    La vedo dura...però il sito http:www.rottefella.com è in fase di aggiornamento....magari vi si troverà qualche sorpresa....
    poi mica vero che i rampant non servono, ho un'amico che pratica telemark-alp con BD 01 ed il giorno che ha preso l'attacco, ha preso subito anche il rampant....chi va solo easy backcountry, tipo me, può farne a meno, ma se acchiappi il "vetro" la pelle non basta....concordo con te......

  20. #30

    Predefinito

    aggiungo alla discussione un paio di considerazioni

    ogni telmker ha una sua sensibilità,la miglior coa è provare tutto ciò che è possibile e poi fare le proprie valutazioni.
    75 o NTN basta che funzioni...
    secondo i test dello scorso anno il sistema NTN va bene con sci almeno 100mm al centro altrimenti in fuoripista la punta rocker o nn rocker affonda...sperimentato di persona con un sci 95mm

    qualcuno ha notato la stessa cosa?

  21. Skife per Oddo:

    CTO

Pagina 2 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •