icona Skitags: Freeride Dolomiti [127]

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 38

Discussione: Sella 05/04/2010 ovvero la ciliegina sulla torta (o sulla colomba?)

  1. #1

    Predefinito Sella 05/04/2010 ovvero la ciliegina sulla torta (o sulla colomba?)

    La pasquetta comincia male: a Cortina c’è un vento porco da nord, la Freccia Nel Cielo è chiusa, il cristallo ha già dato e non ho intenzione di tornar su con quel vento da nord, dalla Marmolada arrivano notizie sconfortanti (non si sa se apriranno) ma Enrysno mi manda un sms decisivo <la funivia del Pordoi è aperta!> Grazie Enrico !!!!

    Parto da Cortina alle 8.30 arrivo al Passo Pordoi alle 9.45. Il Sella è assolato ma il vento lassù spira impetuoso. Petra non sta molto bene e io non so che fare.

    La discesa della Forcella è ancora vergine.

    Aspettiamo quasi 30 minuti. I primi che scendono ci danno coraggio (la neve sembra buona) e Petra si sente un po’ meglio: si va!

    La prima discesa è proprio la classicissima.
    L’accesso alla Forcella è ostico, il vento sembra respingerci, mi sembra di essere tornato indietro di una settimana ( vedi qui ) ma finalmente raggiungiamo l’inizio della discesa vera e propria.
    Dopo pochi metri il vento cessa, il sole illumina bene il pedio, è ora di darsi da fare! Poche volte ero sceso con così poche tracce (che strano). La neve è buona ma non tantissima, a tratti si sentono le gobbe dei giorni precedenti sotto il manto vergine ma cercando si trovano delle ottime linee di gran soddisfazione
    giù dalla Forcella

    curve deliziose


    Tornati al passo Petra mi dice che vorrebbe fare il Joel (che prima ed in altre occasioni le avevo indicato). Io sono titubante: nessuno è ancora sceso ed il vento da nord ha sicuramente creato una situazione di pericolo all’ingresso. Però l’idea di aprirlo mi attizza parecchio, infondo siamo ben attrezzati (corda, imbraghi, moschettoni, cordini). Perché no?
    In cabina incontriamo tre Bolzanini (Michele, Roberto e Georg) con cui avevamo scambiato 2 chiacchere al nostro arrivo al passo e quando dico loro che ho intenzione di fare il Joel mi rispondono che vengono anche loro.
    Sulla rampa di accesso ci alterniamo a batter traccia ed in breve siamo all’ingresso.
    La cornice da vento è di quelle importanti, sotto tutto intonso ma è la tipica situazione descritta dai bollettini come pericolosa <zona di accumulo nel versante sottovento, sotto la cresta>.
    la cornice del Joel


    Non c’è problema. Cerco una roccia adatta per attrezzare una sosta, passo la corda dal moschettone e comincio a calare Petra. Lei prima spacca la cornice meglio che può poi si sporge e salta delicatamente di sotto (in quel punto è alta circa 1 metro e mezzo o poco meno) … non succede niente.
    Derapando scende un altro metro, forse due … a quel punto si sente un leggero VOOOOMMMM: all’istante vedo un crepo che si propaga su tutto il perimetro dell’imbuto iniziale, appena sotto la cornice, e tutto il lastrone soffice superficiale che si muove sempre più velocemente verso valle. Nello stesso tempo sento Petra urlare <TIENIMI !!!>
    … eheh non c’è problema, un po’ me l’aspettavo per cui ero preparato e la corda la tenevo ben salda tra le mani .
    Quando tutto torna calmo guardo Petra: ora è tranquilla. Poi guardo i tre nuovi amici: mi sorridono e con un sospiro mi dicono <bene! Ora è bonificato>. E’ la stessa cosa che stavo pensando anch’io
    Calo Petra altri 10-15 metri dicendole di caricare il più possibile il pendio per verificare che tutto sia a posto e poi, raggiunto un posto relativamente sicuro, la faccio slegare.
    Anche Georg preferisce essere calato così lo assicuro alla corda e lo faccio scendere. Gli altri preferiscono saltar giù dalla cornice slegati così metto via la corda, recupero la sosta e, per ultimo, entro anch’io nel canale.
    I primi metri sono un po’ duretti, è rimasta la neve compatta, ma subito sotto inizia il morbido e man mano che si scende è sempre più morbido e polveroso (il lastrone era soffice!)
    grande classico ma sempre bello


    I tre Bolzanini mi aspettano a metà canale, sanno che mi merito la prima traccia, visto il “lavoro” di apertura, e vogliono farmi passare avanti.
    Petra nel frattempo è ormai a suo agio, dopo la Staunies nord e i Canali di Creste Bianche fatti sabato non ha più nessun timore reverenziale (anche perché la neve è ottima) e scende tranquillamente
    Petra se lo mangia, ormai non mi devo più preoccupare


    Finalmente raggiungo gli altri e mi getto da ingordo nella parte ancora intonsa del canale (ok era svalangato ma sembrava soffice farina immacolata!)
    la seconda metà è mia di diritto

    neve super


    Petra in seconda traccia


    A fine discesa Petra molla, il malessere di prima è tornato e preferisce stare buona buona ad aspettarmi.

    Io guardo Michele, Roberto e Georg con uno sguardo d’intesa: ora tocca all’Holzer!

    In cuor mio spero ci sia dentro almeno una traccia, mi sentirei più tranquillo, ma nel contempo temo ce ne siano già troppe (alla prima discesa di giornata un gruppo di almeno 8 persone si era soffermato all’ingresso e sembravano intenzionati a scenderlo)
    Arrivati al punto d’accesso notiamo che nessuna traccia rovina l’intonsità del manto.
    Roberto entra nell'imbuto iniziale


    La superficie dell’imbuto iniziale è spazzata dal vento che ha creato una serie di accumuli ad onde abbastanza pronunciati. Lì dove sono non mi preoccupano, la pendenza è ancora ridotta, spero che all’ingresso del canale vero e proprio la situazione sia più tranquilla
    gli amici Bolzanini mi lasciano andare avanti (forse confidano che gli bonifichi il canale come prima? )


    Arrivo nel punto del non ritorno. Effettivamente c’è un’accumulo ma è un zona sopravento, io provo a caricarlo ed è bello compatto, nella sostanza appare solido come una roccia.
    Decido di fidarmi, oggi non credo che lì dentro si stacchi niente.
    caro Holzer … oggi sei tutto MIO


    Parto, dopo i primi metri compatti la neve comincia ad ammorbidirsi, non è come nel Joel o come sul Cristallo sabato ma si gode alla grande ugualmente, molto meglio di come l’avevo trovata con Mario l'anno scorso .
    Aspetto gli altri alla calata. Arrivano uno più entusiasta dell’altro!
    ‘Sta volta usiamo la corda di Roberto che ha 40 mt. (la mia è da 60) ma ne basterebbero molto meno. Il ginocchio ghiacciato è alto un paio di metri (come l’ho trovato l’anno scorso)
    La seconda parte è anche meglio della prima, il canale è un po’ più largo e sciabile, e ce la facciamo tutta d’un fiato aspettandoci all’uscita (anche qui, avidamente, mi son preso la prima traccia )
    Essendo stati i primi nell’Holzer siamo anche i primi ad entrare nella parte alta del canale di accesso al fondovalle così ci becchiamo una altro centinaio abbondante di metri di buona neve prima di arrivare nella trifolata parte bassa.
    Tornati al passo Pordoi ci salutiamo. Sono le 14. E’ tardi per fare una Setus. Io vorrei fare un canale delle Torrette (o della Torretta?) ma quando passo dalla macchina per salutare Petra mi dice che si sente la febbre: è meglio tornare a casa subito.

    Mi spiace per l’apreski mancato coi Fassani & co., sarà per un’altra volta

    Dopo un venerdì in Marmolada, un sabato sul Cristallo, una domenica più tranquilla alle 5 Torri (sempre tutto in gran polvere) non potevo avere di meglio per chiudere questo lungo w.e.
    Ultima modifica di e.frapporti; 08-04-2010 alle 09:26 AM.

  2. Lo skifoso e.frapporti ha 3 Skife:


  3. #2

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da e.frapporti Vedi messaggio
    Non c’è problema. Cerco una roccia adatta per attrezzare una sosta, passo la corda dal moschettone e comincio a calare Petra. Lei prima spacca la cornice meglio che può poi si sporge e salta delicatamente di sotto (in quel punto è alta circa 1 metro e mezzo o poco meno) … non succede niente.
    Derapando scende un altro metro, forse due … a quel punto si sente un leggero VOOOOMMMM: all’istante vedo un crepo che si propaga su tutto il perimetro dell’imbuto iniziale, appena sotto la cornice, e tutto il lastrone soffice che c’era in superficie che si muove sempre più velocemente verso valle. Nello stesso tempo sento Petra urlare <TIENIMI !!!>
    … eheh non c’è problema, un po’ me l’aspettavo per cui ero preparato e la corda la tenevo ben salda tra le mani .
    Quando tutto torna calmo guardo Petra: ora è tranquilla. Poi guardo i tre nuovi amici: mi sorridono e con un sospiro mi dicono <bene! Ora è bonificato>. E’ la stessa cosa che stavo pensando anch’io
    Calo Petra altri 10-15 metri dicendole di caricare il più possibile il pendio per verificare che tutto sia a posto e poi, raggiunto un posto relativamente sicuro, la faccio slegare.
    Anche Georg preferisce essere calato così lo assicuro alla corda e lo faccio scendere. Gli altri preferiscono saltar giù dalla cornice slegati così metto via la corda, recupero la sosta e, per ultimo, entro anch’io nel canale.
    I primi metri sono un po’ duretti, è rimasta la neve compatta, ma subito sotto inizia il morbido e man mano che si scende è sempre più morbido e polveroso (il lastrone era soffice!)
    Fammi capire, avete tirato giù tutto il canale???



    Sti c@zzi....

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kirama Vedi messaggio
    Fammi capire, avete tirato giù tutto il canale???



    Sti c@zzi....
    più o meno .
    Si è staccato tutto l'imbuto iniziale, poi tutta zona di accumulo

  6. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da e.frapporti Vedi messaggio
    più o meno .
    Si è staccato tutto l'imbuto iniziale, poi tutta zona di accumulo
    e cosa si è fatto? un centinaio di metri? (non so quanto è lungo il canale)

  7. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kirama Vedi messaggio
    e cosa si è fatto? un centinaio di metri? (non so quanto è lungo il canale)
    ehm no, forse mi sono spiegato male: Petra ha provocato la valanga ma era assicurata con la corda per cui è rimasta lì ferma esattamente nel punto dov'era al momento del distacco.
    la scarica si è accumulata lungo tutto il canale che è di circa 300-350 mt.

  8. #6

  9. #7

    Predefinito

    bravo, brava,bravi....

    però l'holzer con il vento forte ho imparato a mie spese lo scorso anno (vedi topic) che è una cosa da non fare...... non tanto per quello che c'è dentro il canale.... ma per quello che c'è SOPRA....

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #8

    Predefinito

    Grazie per il racconto e le belel foto... ancora rimane un "piccolo sogno" quello di riuscire a fare la Forcella Pordoi con bella neve. E mille a Petra!!!

  12. #9

  13. #10

  14. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da brunovaldez Vedi messaggio
    però l'holzer con il vento forte ho imparato a mie spese lo scorso anno (vedi topic) che è una cosa da non fare...... non tanto per quello che c'è dentro il canale.... ma per quello che c'è SOPRA....
    mentre scendevo avevo ben in mente le disavventure di cui avevo letto l'anno scorso.
    era un rischio che ero disposto a correre.
    Ho usato 2 "precauzioni" per ridurre il rischio di essere travolto da una scarica:
    1-scendere il più velocemente possibile
    2-per le soste (sopra e sotto la calata) mi fermavo in punti il più possibile protetti.

  15. #12

    Predefinito

    Sempre delle gran belle discese! Complimenti!....e sempre antenne dritte, mi raccomando

  16. #13

    Predefinito

    Allora avevo visto bene lunedì che avevate tirato giù il canale.. Però vi vedevo scendere gagliardi..bravi bella neve.
    Cmq prima di voi è passato un mio amico nell'Holzer lunedì..
    Noi abbiamo fatto lo stesso giro il giorno dopo..davvero super condizioni!
    Se volete vedere qualche foto e la mia "compagnia speciale" ---> http://www.albertodegiuli.com/2010/0...o-in-dolomiti/

    Ciao e buona chiusura impianti a tutti :)
    A

  17. #14

  18. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da e.frapporti Vedi messaggio
    ehm no, forse mi sono spiegato male: Petra ha provocato la valanga ma era assicurata con la corda per cui è rimasta lì ferma esattamente nel punto dov'era al momento del distacco.
    la scarica si è accumulata lungo tutto il canale che è di circa 300-350 mt.
    Si avevo capito che Petra era assicurata (probabilmente se la sarà fatta anche sotto )...

    Porca pupazza, una "valanghina" di 300/350 mt in un canale stretto e ripido, deve aver tirato su un bel polverone...

    Ci sono due foto del nuvolone??

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •