Pagina 3 di 38 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 566

Discussione: Discussioni a margine de "L'altra voce sul clima"

  1. #31

    Predefinito

    beh! ciò significa che le temperature alte facevano evaporare acqua e piovere di più anche 60 anni fa! ma non mi risulta che i soloni dell'IPCCC abbiano mai fatto invettive contro quegli anni che anzi sono presi a modello.
    Vieppiù: quando si parla di desertificazione quindi a quali regioni si allude? al sahara?

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marcussiena Vedi messaggio
    Max, anzitutto qui dentro dialoghiamo civilmente e quindi ti invito a mettere qualche esclamativo in meno e a usare il minuscolo come tutti d'altronde.
    In secondo luogo non voglio essere ripetitivo ma questa rubrica ha un titolo ed io, che l'ho aperta e la gestisco, intendo rispettarlo. Se vuoi parlare di problemi ambientali, nessuno te lo impedisce ma non capisco questa ostinatezza a voler per forza parlarne in una rubrica climatica. Tutti hanno capito che l'inquinamento è da te considerato come la causa dei mutamenti climatici...adesso però basta...
    quando l'hai detto una volta è più che sufficiente anche perchè non stai aggiungendo nessun argomento costruttivo alla discussione che non sia il semplice dire "inquiniamo di meno".
    Dacci i tuoi dati e se non ne hai parla pure di inquinamento o in una tua rubrica aperta ad hoc oppure nella mia rubrica dedicata al riciclaggio di cui ti metto di seguito il link http://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=19828
    Ripeto per te e per tutti: "l'altra voce sul clima" non ha nessuna intenzione di parlare delle correlazioni tra inquinamenyto e clima ( sul tema ci sono già troppe persone e media che ne parlano); io qui raccolgo interventi di coloro che sono sull'altra sponda e ritengono che il clima non sia influenzato dall'attività umana.
    Grazie
    1) uso il maiuscolo se voglio affermare un concetto e sottolinearlo : QUINDI NON RACCOLGO IL TUO INVITO PERCHE' NON E' UN SEGNO DI INCIVILTA' USARE IL MAIUSCOLO O QUALCHE PUNTO ESCLAMATIVO !!!!! ( e poi siamo in un forum di persone educate e maggiorenni, io non mi permetto di dare dell'incivile a nessuno ne tantomeno di dare consigli di buona creanza - questo appunto lo trovo un po' scortese ....
    2) tu apri una rubrica e quando la apri non e' che la gestisci : devi accettare qualsiasi tipo di opinione contraria e sopratutto qualsiasi intervento che a te puo' sembrare collaterale invece magari per qualcun'altro non lo e' ; e comunque considera tutto come un arricchimento della conversazione !
    3) """ Tutti hanno capito che l'inquinamento è da te considerato come la causa dei mutamenti climatici...adesso però basta..."""" ......se dici di volere toni civili e pacati questa era una buona occasione per evitare, non trovi ? io non dico mai basta a nessuno, e sopratutto colgo l'occasione per ricordarti che a me sembra che il messaggio che vuoi lanciare non e' solo che il GLOBAL WARMING non esiste ( ipotesi di tutto rispetto e da approfondire, come del resto farai insieme agli interessati )....tu vuoi affermare che l'attivita' antropica dell'uomo e' completamente irrilevante per l'ambiente e il nostro pianeta : da qui' le discutibilissime affermazioni che CI VORREBBERO 120 BOMBE ATOMICHE LANCIATE IN UNO STESSO GIORNO PER ESSERE SICURI CHE L'UOMO HA INFLUENZA SUL MONDO !!!!! e' questo il punto dal quale non possono mancare le critiche conseguenziali che ricevi da me sulla tua rubrica ! della serie "te le cerchi" ! poi magari io sono piu' esplicito, MA NON PENSO DI ESSERE L'UNICO A PENSARLA COSI' !!!
    4) A PROPOSITO DI ARGOMENTI COSTRUTTIVI, vuoi spiegarmi la costruttivita' nell'asserire che l'uomo non ha nessuna influenza sull'ambiente ? e guarda che non sto parlando solo di inquinamento, sto abbracciando il concetto nella sua ampiezza massima : puoi abbracciare tutte le serie storiche di dati su temperature, pioggia, neve e altro.....ma puoi veramente convincere te stesso che l'umanita' sia ancora cosi' piccola rispetto al mondo ??????
    5) ti auguro buona fortuna con la tua rubrica, ma penso che potrebbe essere un po' piu' affollata se ci fosse piu' elasticita' da parte tua nel riconoscere meriti e demeriti sulla teoria del GLOBAL WARMING, LA QUALE, COME TUTTE LE TEORIE ( ANCHE LA TUA), HA BISOGNO DI CRITICHE COSTRUTTIVE CHE LA MIGLIORINO E NON DI NEGAZIONE IN SENSO ASSOLUTO !!!

  4. #33

    Predefinito

    Non ho bisogno di fare audience; le mie convinzioni sono espresse in tutti i miei interventi e non c'è bisogno che tu me le spieghi.Aggiungo: in quanto moderatore dell'area ti invito a non usare lo scritto in maiuscolo che, lo ricordo a te come agli altri, è indice di arroganza e dell'alzare la voce. Non è certamente il tuo caso ma chiaramente io non posso udire con che tono tu scrivi e proprio per questo motivo non si utilizzano, per evitare fraintendimenti, nè troppi esclamativi e nè lo scritto maiuscolo. Quanto alla libertà di intervenire nella discussione: nessuno te lo impedisce ma l'importante è non travisare il senso delle frasi.
    Vedo che citi con ricorrenza un mio passo.
    Allora avrò l'attenzione di citarlo per intero visto che te ne travisi il senso ad ogni tuo intervento.

    Tu riporti poco sopra la mia frase così...
    "...tu vuoi affermare che l'attivita' antropica dell'uomo e' completamente irrilevante per l'ambiente e il nostro pianeta : da qui' le discutibilissime affermazioni che CI VORREBBERO 120 BOMBE ATOMICHE LANCIATE IN UNO STESSO GIORNO PER ESSERE SICURI CHE L'UOMO HA INFLUENZA SUL MONDO !!!!!"

    Non mi pare la stessa cosa che ho scritto io; io ho scritto questo:
    "Attenzione però! io non escludo che l'attività umana possa essere alla base di mutamenti climatici. Io escludo che l'attuale attività umana lo sia.
    Per intenderci: se l'uomo domani si sveglia a fa esplodere 120 bombe atomiche nello stesso momento è indubbio che riuscirà a mutare il clima e la faccia della terra; se conclusesi le riserve petrolifere dovessimo ritornare ad alimentare i nostri consumi di energia con il legno e producessimo una completa deforestazione, è indubbio che riusciremo a mutare il nostro clima."

    Non mi sembra proprio la stessa cosa.

    Comunque, mi pare che ciò che verrà messo in risalto in questa discussione è da me stato chiarito a suo tempo. Il tema non è l'inquinamento ma le idee di coloro che o criticano l' AGW o addirittura lo negano.

  5. #34

    Predefinito

    Aggiungo: qualsiasi tuo problema ( ma è rivolto a tutti) circa la discussione che non sia strettamente pertinente al merito ma sia relativo alle procedure (per intenderci: puoi tranquillamente dire la tua, criticare gli scritti e aggiungere tuoi pensieri sul tema fermo restando che il tema è assolutamente chiaro: riportiamo le voci di coloro che ritengono non dovuti all'uomo i mutamenti climatici della storia del pianeta) , comunicamelo tramite messaggio privato.

    E' bruttissimo in una rubrica di tale livello trovare decine di pagine piene di incomprensioni. Possiamo tranquillamente parlarne tramite messaggi privati.

  6. #35

    Cool

    Citazione Originariamente scritto da marcussiena Vedi messaggio
    Non ho bisogno di fare audience; le mie convinzioni sono espresse in tutti i miei interventi e non c'è bisogno che tu me le spieghi.Aggiungo: in quanto moderatore dell'area ti invito a non usare lo scritto in maiuscolo che, lo ricordo a te come agli altri, è indice di arroganza e dell'alzare la voce. Non è certamente il tuo caso ma chiaramente io non posso udire con che tono tu scrivi e proprio per questo motivo non si utilizzano, per evitare fraintendimenti, nè troppi esclamativi e nè lo scritto maiuscolo. Quanto alla libertà di intervenire nella discussione: nessuno te lo impedisce ma l'importante è non travisare il senso delle frasi.
    Vedo che citi con ricorrenza un mio passo.
    Allora avrò l'attenzione di citarlo per intero visto che te ne travisi il senso ad ogni tuo intervento.

    Tu riporti poco sopra la mia frase così...
    "...tu vuoi affermare che l'attivita' antropica dell'uomo e' completamente irrilevante per l'ambiente e il nostro pianeta : da qui' le discutibilissime affermazioni che CI VORREBBERO 120 BOMBE ATOMICHE LANCIATE IN UNO STESSO GIORNO PER ESSERE SICURI CHE L'UOMO HA INFLUENZA SUL MONDO !!!!!"

    Non mi pare la stessa cosa che ho scritto io; io ho scritto questo:
    "Attenzione però! io non escludo che l'attività umana possa essere alla base di mutamenti climatici. Io escludo che l'attuale attività umana lo sia.
    Per intenderci: se l'uomo domani si sveglia a fa esplodere 120 bombe atomiche nello stesso momento è indubbio che riuscirà a mutare il clima e la faccia della terra; se conclusesi le riserve petrolifere dovessimo ritornare ad alimentare i nostri consumi di energia con il legno e producessimo una completa deforestazione, è indubbio che riusciremo a mutare il nostro clima."

    Non mi sembra proprio la stessa cosa.

    Comunque, mi pare che ciò che verrà messo in risalto in questa discussione è da me stato chiarito a suo tempo. Il tema non è l'inquinamento ma le idee di coloro che o criticano l' AGW o addirittura lo negano.
    E' allora l'ultimo intervento che faccio sulla tua rubrica, ti rispondero' eventualmente su messaggi privati, ma mi piace essere chiaro ; tu hai scritto :

    "Attenzione però! io non escludo che l'attività umana possa essere alla base di mutamenti climatici. Io escludo che l'attuale attività umana lo sia.
    Per intenderci: se l'uomo domani si sveglia a fa esplodere 120 bombe atomiche nello stesso momento è indubbio che riuscirà a mutare il clima e la faccia della terra;......"

    ...questa frase in italiano significa : attualmente l'attivita' dell'uomo non influenza minimamente il clima....ma potrebbe se ad esempio si facessero esplodere 120 bombe atomiche nello stesso momento !... e io, tempo fà, ti ho risposto (senza maiuscole e esclamativi ) : non penso sia necessario buttare 120 bombe atomiche nello stesso giorno per essere sicuri che l'uomo puo' influenzare il clima e il pianeta in generale ! purtroppo lo fà già adesso e tanto ! capito il concetto ? allora io ti lascio alla tua rubrica, ma da un moderatore mi aspetterei concetti un po' meno estremisti , perche' i concetti cosi' estremi sono molto piu' pericolosi di un tono di voce alto e di un punto esclamativo in piu' !
    senza rancore, ciao

  7. #36

    Predefinito

    Se vuoi che sia un pò più moderato nei miei concetti farò un calcolo preciso, nei prossimi mesi, su quante bombe dovranno esplodere contemporaneamente per devastare il pianeta scherzo! ovviamente il mio era un esempio qualsiasi per far capire che attualmente non vedo pericoli ma il futuro può riservarci di tutto quindi non escludo nulla. Voglio che però sia chiara una cosa: io sono ambientalista convinto e, come puoi verificare dai dati da me pubblicati sulla rubrica "riciclaggio", sono assolutamente convinto che un'ottima politica ambiantale ed ecologica possano quantomeno salvarci un pò di salute.
    Questo dovrebbe farvi riflettere su quanto io sia convinto che l'inquinamento non incida sul cambiamento climatico.
    Per me se il clima cambia non è un problema ma semplicemente una cosa normale.

  8. #37

    Predefinito

    Ciao MAXPANICO, ma ci sei o ci fai? sto scherzando naturalmente sono un toscanaccio sboccato...
    seriamente:

    1) Ho letto tutto il trhead e Marcus non sta negando il Global Warming, Ha solo detto che il Global Warming c'è ed è innegabile, ma che condivide la teoria che suppone sia un fenomeno che si sta verificando indipendentemente, o se preferisci a prescindere, dall' attività umana.

    2) Fatto chiaro il punto 1 non ha mai detto che siccome l'uomo non è causa (bada bene causa non che non contribuisca affatto) allora può permettersi di non tenere conto dell'ambiente e della qualità di vita nel pianeta.

    3) sempre fatti fermi i punti 1 e 2 ha deciso di aprire questa rubrica come collettore di tutte le fonti che sostengono "l'altra teoria" sul clima (vedi punti 1) avendo constatato che i Media si buttano a capofitto su qualunque notizia a suffragio del disastro imminente e dell' escalation della temperatura, mentre cade un velo silenzioso su tutto quello che non confermi questa tesi e al riguardo si chiede giustamente il perchè di questa mancanza di obiettività.

    4) Dato che le voci che sostengono il global warming di origine NON antropica sono voci di poche persone (solitamente però guarda caso sempre di persone competentissime in materia, magari anche ex sostenitori del Global warming come fenomeno di origine umana) fuori dal coro, fuori dai finanziamenti intergovernativi (questa l'ho aggiunta io, ma suppongo non essere troppo distante dalla relatà) Marcus ha deciso di raccoglierne le testimonianze perchè l'opinione di uno è un'opinione, quella di molti è un movimento.

    5) Dato che per Marcus (e molti altri sostenitori della sua stessi tesi) l'uomo non è il DIRETTO responsabile del global warming (ovvero ci sarebbe comunque anche se per asssurdo la specie umana fosse estinta) ha deciso di tenere separati i due aspetti (global warming e comportamento umano) Ciò non solleva l'uomo dal trovare un nuovo modo di vivere più in armonia con la natura, e anzi il global warming potrebbe essere un'ottimo spunto per sensibilizzare le coscenze, perchè magari l'uomo non sarà il principale respnsabile del riscaldamento globale, ma responsabile di molti altri problemi sì. Su cosa si possa fare per migliorare la nostra qualità di vita in modo da rispettare l'ambiente (ripeto non per arrestare il GW, ma per avere un posto migliore e più sano dove vivere) ci sono alri Topic aperti e dedicati esclusivamente a questo e si può scrivere lì.

    6) Mi sembra che Marcus non abbia mai scoraggiato (mi raccomando con la a non con la e ) un sano contradditorio, ma basato su fonti, dati articoli, risposte punto su punto ad affermazioni sull' una o sull' altra tesi, ripetere sempre la solita litania che non aggiunge niente di più su quanto già detto rende il Topic noioso e difficile da seguire.

    7) Marcus in questa rubrica vuole parlare di clima, e di perchè secondo lui dipende da cause esterne all'uomo, non di inquinamento. E come se stessimo discutendo se lo sci è più pericoloso oggi che i nuovi materiali perdonano una tecnica non eccelsa o un volta che non esistevano attacchi di sicurezza gli sci erano di legno e gli scarponi erano appunto scarponi di cuoio legati con lacci....e qualcuno se ne uscisse fuori..con "bisogna essere prudenti !" certo che bisogna essere prudenti (inquinare meno e rispettare l'ambiente) ma non era questo lo scopo del confronto.

    Scusa Max non ti offendere per la battuta all'inizio del posto è solo una battuta scherzosa...

    Disponibile al confronto ciao
    Riccardo

  9. #38

    Predefinito

    davvero spietato l'intervento! Grande Mipime! sei riuscito a riassumere con un brillantissimo italiano tutto ciò che io, forse non troppo felicemente, ho cercato di spiegare in decine di interventi.

    La parte del tuo discorso che più mi preme sottolineare, e poi passo ad un intervento di analisi più interessante, è la questione degli interventi sulla discussione. A me preme tantissimo questa discussione perchè non vuole essere la solita chiacchierata da bar ma pretende ( forse troppo ambiziosamente) di organizzare un primo nucleo di alluvionale materaile sul perchè si ritenga che il mutamento del clima non solo non sia un problema ma che anche qualora lo fosse esso non dipenderebbe dall'attività umana.

    Tutto questo materiale, per coloro che veramente intendono capire qualcosa più sul tema, sarà utilissimo per creare il contraddittorio ( difficile se ci basassimo sulla sola unidirezionale informazione dei media).

    A breve per un mio intervento ma nel frattempo vi allego di seguito un interessante articolo di guido guidi.

  10. #39

    Predefinito

    altra voce fuori dal coro: Madrigali una volte editorialista in meteogiornale.it e adesso con il suo nuovo portale meteoclima.net
    insieme a lui molto interessanti anche gli scritti del Prof. Battaglia potete trovare qualcosa qui:

    http://www.meteoclima.net/it15/index...lima&Itemid=55

  11. #40

    Cool

    Citazione Originariamente scritto da mipime durevole Vedi messaggio
    Ciao MAXPANICO, ma ci sei o ci fai? sto scherzando naturalmente sono un toscanaccio sboccato...
    seriamente:

    1) Ho letto tutto il trhead e Marcus non sta negando il Global Warming, Ha solo detto che il Global Warming c'è ed è innegabile, ma che condivide la teoria che suppone sia un fenomeno che si sta verificando indipendentemente, o se preferisci a prescindere, dall' attività umana.

    2) Fatto chiaro il punto 1 non ha mai detto che siccome l'uomo non è causa (bada bene causa non che non contribuisca affatto) allora può permettersi di non tenere conto dell'ambiente e della qualità di vita nel pianeta.

    3) sempre fatti fermi i punti 1 e 2 ha deciso di aprire questa rubrica come collettore di tutte le fonti che sostengono "l'altra teoria" sul clima (vedi punti 1) avendo constatato che i Media si buttano a capofitto su qualunque notizia a suffragio del disastro imminente e dell' escalation della temperatura, mentre cade un velo silenzioso su tutto quello che non confermi questa tesi e al riguardo si chiede giustamente il perchè di questa mancanza di obiettività.

    4) Dato che le voci che sostengono il global warming di origine NON antropica sono voci di poche persone (solitamente però guarda caso sempre di persone competentissime in materia, magari anche ex sostenitori del Global warming come fenomeno di origine umana) fuori dal coro, fuori dai finanziamenti intergovernativi (questa l'ho aggiunta io, ma suppongo non essere troppo distante dalla relatà) Marcus ha deciso di raccoglierne le testimonianze perchè l'opinione di uno è un'opinione, quella di molti è un movimento.

    5) Dato che per Marcus (e molti altri sostenitori della sua stessi tesi) l'uomo non è il DIRETTO responsabile del global warming (ovvero ci sarebbe comunque anche se per asssurdo la specie umana fosse estinta) ha deciso di tenere separati i due aspetti (global warming e comportamento umano) Ciò non solleva l'uomo dal trovare un nuovo modo di vivere più in armonia con la natura, e anzi il global warming potrebbe essere un'ottimo spunto per sensibilizzare le coscenze, perchè magari l'uomo non sarà il principale respnsabile del riscaldamento globale, ma responsabile di molti altri problemi sì. Su cosa si possa fare per migliorare la nostra qualità di vita in modo da rispettare l'ambiente (ripeto non per arrestare il GW, ma per avere un posto migliore e più sano dove vivere) ci sono alri Topic aperti e dedicati esclusivamente a questo e si può scrivere lì.

    6) Mi sembra che Marcus non abbia mai scoraggiato (mi raccomando con la a non con la e ) un sano contradditorio, ma basato su fonti, dati articoli, risposte punto su punto ad affermazioni sull' una o sull' altra tesi, ripetere sempre la solita litania che non aggiunge niente di più su quanto già detto rende il Topic noioso e difficile da seguire.

    7) Marcus in questa rubrica vuole parlare di clima, e di perchè secondo lui dipende da cause esterne all'uomo, non di inquinamento. E come se stessimo discutendo se lo sci è più pericoloso oggi che i nuovi materiali perdonano una tecnica non eccelsa o un volta che non esistevano attacchi di sicurezza gli sci erano di legno e gli scarponi erano appunto scarponi di cuoio legati con lacci....e qualcuno se ne uscisse fuori..con "bisogna essere prudenti !" certo che bisogna essere prudenti (inquinare meno e rispettare l'ambiente) ma non era questo lo scopo del confronto.

    Scusa Max non ti offendere per la battuta all'inizio del posto è solo una battuta scherzosa...

    Disponibile al confronto ciao
    Riccardo


    Tu sei toscanaccio ma io sono CIOCIARO INSIDE...e persevero fino a quando una cosa non entra in....testa !!! giustissimo tutto quello che hai detto, giustissimo e condivisibilissimo - anche io ho dato ragione a marcus su alcuni concetti :
    - non tutti gli scienziati sono mossi da mirabili intenti ;
    - il comportamento dei media su opinioni cosi' importanti non sempre rimane distaccato e obiettivo, cosi' che si cercano di evidenziare purtroppo solo le notizie a suffragio di certe tesi e si nascondono le altre;
    - il GLOBAL WARMING e' un fenomeno complesso e non puo' essere ricondotto in semplici schemi , ma vanno ricordate le infinite variabili che entrano in gioco e varrebbe la pena, da parte di tutti, vagliare con modestia ogni approccio alla questione ; ( questo del resto vale per ogni tentativo dell'uomo sulla strada delle conoscenza dei segreti della natura )
    Dopo aver convenuto su queste tematiche ho pero' espresso una obiezione : è importante anche che il messaggio lanciato su un forum non sia fuorviante - senza stare a ripetere le frasi "genuine" che hanno dato il via alla diatriba, l'importante è che non passi il concetto che l'attività antropica dell'uomo e' completamente ininfluente sull'ambiente ; perche' dire che attualmente l'uomo non influisce sull'ambiente, oppure dire che certo influirebbe se si buttassero 120 bombe atomiche ...significa esprimersi in maniera inesatta . Sicuramente non ti sei annoiato a leggere i botta e risposta tra me e marcus, e sicuramente hai fatto bene , ma avresti inquadrato meglio la conversazione . E poi bastava che Marcus avesse rettificato quelle "genuine espressioni" che capitano spesso ai toscanacci come voi !

    "davvero spietato l'intervento! Grande Mipime! sei riuscito a riassumere con un brillantissimo italiano tutto ciò che io, forse non troppo felicemente, ho cercato di spiegare in decine di interventi."

    p.s. "spietato" non direi, ...durante la discussione forse hai dimenticato che su molti concetti avevo convenuto con te, marcus .....tranne quello delle 120 bombe atomiche ( invece di rispondermi con decine di interventi facevi prima ad ammettere che era stata una espressione infelice ) , ma forse fra toscani vi capite meglio , no ?

    e comunque grazie a questa bella discussione abbiamo reso un po piu' affollato il treadh !

    salutacci, toscanacci !!!!

  12. #41

    Predefinito

    allora diciamo (io l'ho capita così) che Marcus ha usato un paradosso (credo che si chiami così, ma i letterati mi correggano) delle 120 bombe a voler evidenziare la portata di un comportamento disgraziato per influenzare così marcatamente il nostro mondo. Cioè: certo che se si buttassero 120 bombe atomiche il mondo finirebbe e non ci sarebbero più dubbi sulle responsabilità e in quale misura dell'uomo nei confronti del mondo.
    Ma francamente non ho trovato in quel post nessuna apologia al lanciare 120 bombe o al fregarsene dei temi ambientali. che tanto l'uomo non è responsabile di nulla. In ogni caso, Maxpanico Possibile che di tutto il resto (e ce n'è da leggere per settimane così da sentirsi entrambe le campane) tu non abbia trovato nessun spunto di approfondimento? Che non ti sia venuta voglia di saperne di più? Per carità anche per sostenere invece, (con dati e cifre alla mano) la diretta ingerenza dell' uomo sul clima (stiamo parlando di global warming ancora), o magari per evidenziare i punti deboli di questa tesi, e invece no, ti attacchi alla sola "espressione infelice" come la chiami tu e la reiteri senza andare oltre.
    Sicuramente non ti sarai annoiato

    Citazione Originariamente scritto da maxpanico Vedi messaggio
    T Sicuramente non ti sei annoiato a leggere i botta e risposta tra me e marcus, e sicuramente hai fatto bene , ma avresti inquadrato meglio la conversazione . E poi bastava che Marcus avesse rettificato quelle "genuine espressioni" che capitano spesso ai toscanacci come voi !


    salutacci, toscanacci !!!!
    Non avere troppe certezze senza sapere chi hai di fronte MAX, invece sì mi sono letto (senza annoiarmi) tutto il botta e risposta: non è mia abitudine entrare in una conversazione senza aver letto tutto, fossero anche 120 pagine, e inquadrata la conversazione (poi magari non capisco una cippa di M...ma questo è un altro discorso e non mi ci soffermo.)

    Sempre disponibile al confronto
    ciao

    Il mipime durevole

  13. #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mipime durevole Vedi messaggio
    allora diciamo (io l'ho capita così) che Marcus ha usato un paradosso (credo che si chiami così, ma i letterati mi correggano) delle 120 bombe a voler evidenziare la portata di un comportamento disgraziato per influenzare così marcatamente il nostro mondo. Cioè: certo che se si buttassero 120 bombe atomiche il mondo finirebbe e non ci sarebbero più dubbi sulle responsabilità e in quale misura dell'uomo nei confronti del mondo.
    Ma francamente non ho trovato in quel post nessuna apologia al lanciare 120 bombe o al fregarsene dei temi ambientali. che tanto l'uomo non è responsabile di nulla. In ogni caso, Maxpanico Possibile che di tutto il resto (e ce n'è da leggere per settimane così da sentirsi entrambe le campane) tu non abbia trovato nessun spunto di approfondimento? Che non ti sia venuta voglia di saperne di più? Per carità anche per sostenere invece, (con dati e cifre alla mano) la diretta ingerenza dell' uomo sul clima (stiamo parlando di global warming ancora), o magari per evidenziare i punti deboli di questa tesi, e invece no, ti attacchi alla sola "espressione infelice" come la chiami tu e la reiteri senza andare oltre.
    Sicuramente non ti sarai annoiato



    Non avere troppe certezze senza sapere chi hai di fronte MAX, invece sì mi sono letto (senza annoiarmi) tutto il botta e risposta: non è mia abitudine entrare in una conversazione senza aver letto tutto, fossero anche 120 pagine, e inquadrata la conversazione (poi magari non capisco una cippa di M...ma questo è un altro discorso e non mi ci soffermo.)

    Sempre disponibile al confronto
    ciao

    Il mipime durevole

    allora saro' piu' specifico : quello delle 120 bombe atomiche non è l'unico "paradosso" usato da marcus in questi botta e risposta ; forse leggendo tutte e 120 le pagine ti sei piu che altro soffermato sulle mie risposte e non su quelle del tuo compaesano (e uso qui l'espressione compaesano solo e soltanto per evidenziare la provenienza geografica di ambedue ) : marcus ha piu' volte sottolineato come l'inquinamento da polveri sottili non ha nessuna relazione lineare con il GLOBAL WARMING, e ha specificato oltremodo che le due questioni, inquinamento e GLOBAL WARMING, sono due concetti specifici ben distanti l'uno dall'altro e senza nessuna interconnessione ; è stata piu' volte citata da me l'immagine di una tipica strada cittadina dove i pedoni passeggiano con i loro bimbi piccoli e passeggini fianco a fianco con 3 file di macchine ferme a scarburare , impreziosendo i coni gelato di una miriade di particelle inquinanti......e ricordo di aver anche espresso un'immagine della mia infanzia farcita del dolce gusto di ciliege raccolte direttamente dagli alberi e mangiate a ridosso di prati cittadini che ora non esistono più......! ogni volta questi concetti sono stati espressi non per affermare che l'inquinamento e' l'unica causa del GLOBAL WARMING, ma per ricordare a me stesso e agli altri che l'attuale attività antropica è molto rilevante sul nostro ambiente e che l'uomo deve imparare a convivere con esso partendo da una cultura completamente diversa da quella attuale ! di fronte a questi concetti , secondo il mio modesto parere , non era necessario continuare a chiudersi dietro le solite e ripetute frasi che si tratta di 2 cose diverse ! !! ah, dimenticavo, ....marcus ha anche negato che il GLOBAL WARMING potesse ultimamente aver avuto una accelerazione dovuta all'attivita' dell'uomo, perche' spesso ha rimarcato che i dati sulle temperature medie rilevano sorprendenti accelerazioni verso l'alto in periodi in cui ancora non c'era stato lo sviluppo dell'attivita' industriale : ora, ammesso che in alcuni casi cio' puo essere pure vero, ho ostinatamente chiesto a marcus : ok, ma allora quale è il messaggio che vuoi lanciare ??? ....
    durevole, ma non e' che hai perso qualche pagina dei botta e risposta ? no , perchè , a titolo di cronaca, io e marcus abbiamo cominciato a discutere su un altro treadh, precisamente quello sull' EFFETTO SERRA .......ma non vorremmo annoiarti...
    sempre disponibile anch'io al confronto, come vedi
    p.s. : "paradosso" è una immagine esagerata per esprimere un concetto con ironia e umorismo....ma quando si dice testualmente : " io escludo che l'attuale attivita' umana possa influenzare l'ambiente " .....quello non e' un paradosso, è un'affermazione !
    saluti e buon 1 maggio
    Ultima modifica di utente_c_01; 01-05-2008 alle 01:52 PM.

  14. #43

    Predefinito

    Max, mi spieghi perchè mipime capisce quello che scrivo e tu continui a non capire il senso del topic e il senso delle mie parole?

    1) il senso del topic non è parlare di nulla. Il senso del topic è raccogliere ( notansi il correttissimo e chiarissimo italiano impiegato nel primo mio intervento subito dopo l'indice) e sistemare tutti gli interventi di autorevoli scienziati, giornalisti, climatologi ecc.. che ritengano non dipendente dall'attività umana il mutamento climatico dell'ultimo secolo. Siccome l'ho aperto io questo topic, lo saprò perchè l'ho aperto, noo?!

    2)indi ragion per la quale qui NON SI PARLA DI MUTAMENTI CLIMATICI CAUSATI DALL'UOMO. Come hai giustamente detto ci sono altre discussioni aperte su questo tema in cui ne puoi parlare finalmente citando qualche dato.

    3) questa è la frase da me scritta sopra. Siccome Mipime l'ha correttamente interpretata ritengo di aver usato un buon italiano comprensibile a tutti nel giusto senso:

    "Ma io credo che in questa società mondiale sia ancora possibile trovare dei saggi uomini di governo e che non si arriverà mai a soluzioni così irreversibili.
    Proprio per questo credo anche che l'attuale attività umana sia disgraziata ma assolutamente incapace di produrre dei mutamenti nel clima mondiale.

    Cosa c'è di così ostianatamente difficile da capire in questa frase?

    Altra frase imputata:

    "Detto questo però le nostre strade si separano: a mio avviso clima e inquinamento sono due temi o problemi da trattare in sedi diverse. E lo sono perchè per me l'inquinamento non è alla base dei mutamenti climatici in atto. Non lo è nemmeno in minima parte. Attenzione però! io non escludo che l'attività umana possa essere alla base di mutamenti climatici. Io escludo che l'attuale attività umana lo sia.
    Per intenderci: se l'uomo domani si sveglia a fa esplodere 120 bombe atomiche nello stesso momento è indubbio che riuscirà a mutare il clima e la faccia della terra; se conclusesi le riserve petrolifere dovessimo ritornare ad alimentare i nostri consumi di energia con il legno e producessimo una completa deforestazione, è indubbio che riusciremo a mutare il nostro clima.
    "
    Cosa c'è d'incomprensibile?

  15. #44

    Predefinito

    Bella sezione forse un pò tecnica ma mooooooolto bella, Marcus la penso come te, credo che la terra di noi ominidi non gli frega gran che, è da un paio di miliardi di anni che c'è e ci sarà anche dopo la razza umana, per quanti casini facciamo lei piano piano col tempo rimedierà.
    Questo non vuol dire che non bisogna fare nulla, anzi ci si deve impegnare soprattutto per quelli che verranno dopo di noi.

  16. #45

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Henryski Vedi messaggio
    Bella sezione forse un pò tecnica ma mooooooolto bella, Marcus la penso come te, credo che la terra di noi ominidi non gli frega gran che, è da un paio di miliardi di anni che c'è e ci sarà anche dopo la razza umana, per quanti casini facciamo lei piano piano col tempo rimedierà.
    Questo non vuol dire che non bisogna fare nulla, anzi ci si deve impegnare soprattutto per quelli che verranno dopo di noi.
    sì effettivamente è un pò tecnica...ma prima o poi tutti ne capiremo l'utilità.

Pagina 3 di 38 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •