Esercizio tecnico in Giappone

ilSanto94

Giampa's Nightmare 😈
Missouri deduco dalla tua risposta che non sai cosa significa cercare angolazione di sci nel primo terzo di curva, quindi prima della massima, la penso come Gianpa
non serve nessuna forza per inclinare subito lo sci più possibile, ma esattamente coraggio per buttarsi verso valle, quello che chiedevo a chi riesce a farlo, se è indispensabile tanta velocità.
Grazie
con quelle gambine di fata i 200kg li vedi col binocolo, senti chi parla di missouri HIHIHI
 

Gianpa79

Mister Interno
Non posso esprimermi sul fattore età.
Però si sta un po creando una sorta di leggenda metropolitana riguardo la preparazione fisica.
Quest'anno io sono in un calo terribile di forma fisica, specialmente nell'ultimo mese. In altri sport questo calo l'ho subito veramente tanto. Poi 10 giorni fa sono stato a Stelvio e vista la condizione scadente avevo le aspettative veramente basse. Eppure non ho trovato che avessi limiti fisici nell'eseguire L7 quanto tecnici ("ruggine").

Questo per dire che gli ultimi livelli del testo sono spesso considerati inarrivabili perchè faticosi muscolarmente. Ma molte volte è un alibi, perchè non serve fare squat con 200Kg addosso. Certo non significa che se sto un anno sul divano poi posso pensare di sciabolare come un campione. Però insomma, non è la tredicesima fatica di ercole.

Ripeto, questo senza la considerazione della variabile età
Credimi che ogni anno che passa è sempre peggio , il problema non è la forza , ma l'esplosività che viene a mancare , nonchè i riflessi .
Anche guidando l'auto mi accorgo quando schiaccio un po' di più che faccio fatica a controllare tutto quello che accade intorno a me confornto a quando avevo 10 anni in meno.
Ovviamente l'esperienza aiuta a colmare il continuo deterioramento ma si arriva ad un certo punto che il decadimento supera la tecnica
 

Gapak

Hotdog Hans Fan
Prossima settimana acido ialuronico 2% 4ML ad entrambe le ginocchia... così poi si chiude meglio la curva nel 1° terzo (quasi scivola via 😁)
 

chwguev

Active member
Anche qui, e scusatemi se inquino, si parla di sci come di fisica quantistica.

I problemi dell'agonismo italiano (e di riflesso della scuola sci che si basa su fondamenta agonistiche) stanno tutti qui.

Non scrive nessuno che la prima cosa da fare sciando è: DIVERTIRSI.

Tutti a scrivere di tecniche che, leggendo, sembrano francamente delle gran menate.

Oh, è il mio personalissimo punto di vista...ancora una volta ripeto: e' sci mica è Sparta.
 

Tornado68

Well-known member
Anche qui, e scusatemi se inquino, si parla di sci come di fisica quantistica.

I problemi dell'agonismo italiano (e di riflesso della scuola sci che si basa su fondamenta agonistiche) stanno tutti qui.

Non scrive nessuno che la prima cosa da fare sciando è: DIVERTIRSI.

Tutti a scrivere di tecniche che, leggendo, sembrano francamente delle gran menate.

Oh, è il mio personalissimo punto di vista...ancora😉 una volta ripeto: e' sci mica è Sparta.
Non è così, lo scrivono in tantissimi ma nella sezione "scuola di sci" parlano i tecnici ed è difficile che qualcuno scriva " Basta venir giù alla bella e meglio ma col sorriso" ! Più che altro forse esagerano con i tecnicismi ,se uno si annoia può sempre non leggere , se invece si appassiona le cose possono diventare interessanti. Lo dice un non tecnico che pensa più che altro a divertirsi.😉
 

Gianpa79

Mister Interno
Ancora con sta cosa del divertirsi …
Ovvio che ci si diverte altrimenti che cavolo si scia a fare …
Ma se vuoi fare una cosa bene dovrai pur sapere cosa devi fare e perché .
Io oltre che allo sci mi dedico … anzi mi dedicavo prima di avere un figlio al nuoto .
Anche quello sport , ma penso come tutti la tecnica è fondamentale .
Come ti allunghi in acqua , come cerchi di diminuire gli attriti ….
Quindi è Sparta pure quella ?
No … è che se vuoi fare una cosa bene devi sapere … provare … esercitarti …
Boh a me sembra una cosa normale .
Poi se vai a fare due settimane bianche all’anno e metti gli sci dieci giorni in una stagione …
Beh stiamo parlando di altro …cioè attività ludica non sport…
È logico che meno sai e più pensi di sapere ignorando cosa c’è dietro ….
 

apo

internator cortese
Se ricordo bene l'utente che ha parlato di "divertimento" è un maestro. E' che voi siete arrivati dopo, ma anni fa - attorno al 2010 - era molto attivo (e competente).
 

Gianpa79

Mister Interno
Se ricordo bene - gli anni passano e la memoria vacilla - l'utente che ha parlato di "divertimento" è un maestro. E' che voi siete arrivati dopo, ma anni fa - attorno al 2010 - era molto attivo (e competente).
Di divertimento non ne parlo nemmeno .
Mi sembra una cosa troppo ovvia .
È la base , senza quello non si fa niente in nessun campo .
Divertimento , passione … devono essere presenti , altrimenti non si progredirà mai .
Ma in un forum non penso neanche che serva ribadirlo , siamo tutti qua perché amiamo sciare
 

chwguev

Active member
Caro gianpa a me sembra che tu viva lo sci come un lavoro e che voglia imporre questa visione a tutti.
problema Comune alla scuola sci italiana.

quando capiranno che la prima cosa da fare con un allievo è farlo sentire a suo agio,pronto a divertirsi, maestri e allenatori faranno un grosso salto avanti.

bada ho scritto maestri e allenatori, non istruttori. Il discorso è molto sentito in quest’ultima categoria, in fondo con lo sci ci lavorano…pensi davvero che insegnare a sciare sia emarginare con incomprensibili discorsi tecnici? Se così fosse quanti come te affollerebbero le piste?

sciare vuol dire coinvolgere, appassionare facendo capire quanto può essere bello e naturale questo sport.

te l’ho gia scritto, in tutti i tuoi post si sente chiarissimo un rumore di fondo: io so sciare Meglio.

credimi non c’è’ bisogno di ribadirlo. Perchè in fondo non frega a nessuno (come peraltro un utente ti ha scritto).

con questo chiudo

buona vita
 

Gianpa79

Mister Interno
Sei completamente fuori strada …
Mi spiace , chi ha sciato con me lo sa benissimo.
Sono il primo a sdrammatizzare e divertirsi !
La mia disponibilità è totale .
E ci metto pure la faccia … cosa che in pochi sanno cosa voglia dire .
 

fausto1961

Well-known member
Se vuoi imparare a sciare "veramente" la strada è una sola e si chiama " lacrime e sangue" ...... Il resto è fuffa
 

Flyer76

Active member
perché si fa troppo affidamento sulla forza, in gara master anche 60 enni e 70 enni arrivano ai 200kg di squat...
il problema è la potenza. Senza supporto ormonale dopo i 24-30 il calo è notevole, ma più in gara
(chiaro che molte persone vanno a padroneggiare la tecnica molto tardi, per cui anche i risultati in gara sembrano migliori in tarda età)
Ma gare di cosa? Di sci o di squat? Perché.aster di sci di 70 anni che fanno 200kg di squat non ne conosco.
 

ilSanto94

Giampa's Nightmare 😈
Ma gare di cosa? Di sci o di squat? Perché.aster di sci di 70 anni che fanno 200kg di squat non ne conosco.
perché una preparazione gara di squat ha i suoi vantaggi in termini di forza ma non è una buona presciistica. ( mi sembra una cosa ovvia anche per un dilettante) ... in ogni caso devi star concentrato sulla tematica: stai affrontando una preparazione atletica funzionale allo sci. Atletica pesante, atletica leggera, pesistica e ginnastica funzionale sono sicuramente una strada migliore. E se sei avanti con l'età integra con posturale. ( anche il nuoto è una buona integrazione )
 

WolfBerg

Well-known member
Anche qui, e scusatemi se inquino, si parla di sci come di fisica quantistica.

I problemi dell'agonismo italiano (e di riflesso della scuola sci che si basa su fondamenta agonistiche) stanno tutti qui.

Non scrive nessuno che la prima cosa da fare sciando è: DIVERTIRSI.

Tutti a scrivere di tecniche che, leggendo, sembrano francamente delle gran menate.

Oh, è il mio personalissimo punto di vista...ancora una volta ripeto: e' sci mica è Sparta.

Verità sacrosanta.

Aggiungerei però che per molti l'approfondimento tecnico è esso stesso un divertimento.
Per dire, se c'è neve bella divertente (che sia polvere, marcione di primavera o altro) certo che si stacca la spina dell'"ipertecnicità" e si pensa solo a godersela. Però è anche vero che mettersi a fare e rifare una pista pur di fare una curva come si deve è divertente a suo modo.
Mi sembra la differenza tra divertimento di tipo 1 e di tipo 2!

Ma più che altro, dobbiamo tenerla viva questa sezione del forum in qualche maniera ;)
 
Ultima modifica:

Gianpa79

Mister Interno
Verità sacrosanta.

Aggiungerei però che per molti l'approfondimento tecnico è esso stesso un divertimento.
Per dire, se c'è neve bella divertente (che sia polvere, marcione di primavera o altro) certo che si stacca la spina dell'"ipertecnicità" e si pensa solo a godersela. Però è anche vero che mettersi a fare e rifare una pista pur di fare una curva come si deve è divertente a suo modo.
Mi sembra la differenza tra divertimento di tipo 1 e di tipo 2!

Ma più che altro, dobbiamo tenerla viva questa sezione del forum in qualche maniera ;)
Beh nella sezione scuola sci non è che ti puoi mettere a dire .... ragazzi scendete come vi pare .... l'importante è divertirsi ! beh chiudiamo la sezione allora...

Sul discorso divertimento .....

La mi stagione sciistica passa più o meno così:

40% allenamento tecnica e pali
5% gare
45% cazzeggio in giro a far piegoni , uscite in fresca ... divertimento con gli amici sulle piste !
10% stato di ubriachezza presso qualsiasi somministratore di sostanze alcoliche

non è che sono li tutto il tempo a pensare madò avrò fatto la curva sull'esterno... il bacino come sarà .... oddio ho leggermente internato mi faccio 65 piste a spazzaneve per punirmi ......
 
Top