Cheggio Ski - Valle Antrona 15.01.2022

davide f 3

Prealpino
In Val d'Ossola non avevo mai provato la piccola località di Cheggio, ultimo gruppo di case della Valle Antrona appena sotto la diga del bacino idroelettrico Alpe dei Cavalli. In totale assenza di neve naturale, come, purtroppo in buona parte delle località dell'Alto Piemonte, grande lavoro con l'innevamento artificiale che ha permesso a questa micro località di presentarsi con tutte e 3 le piste aperte: Fornalino (omologata FIS), Montalto e Campo Scuola (con tapis roulant). In totale poco meno di 2 km di piste.
Il piccolo comprensorio Andolla Ski con la sua sciovia a piattello si sviluppa tra i 1.460 e i 1.564 metri. Le piste sono facili ma comunque piacevoli per una mattinata di sci, in particolare la pista Fornalino.
In un mondo in cui lo sci diventa uno sport sempre più costoso ed esigente, è bello ritrovate la tranquillità autentica di queste piccole realtà in cui è possibile iniziare a sciare spendendo una decina di euro senza avere grandi pretese se non quella essenziale di scivolare sugli sci godendosi l'aria pulita e i sorrisi delle persone.
Parte bassa pista Fornalino
IMG20220115100429.jpg


Biglietteria, partenza skilift e battipista
IMG20220115145412.jpg


Campo scuola con tapis roulant
IMG20220115134833.jpg


Parte alta piste con vista lago alpe dei cavalli. Sullo sfondo il pizzo d'andolla e la Weissmies (4.023 m), montagna della Valle di Saas.
IMG20220115120342.jpg


Risalita sciovia alpe cheggio
IMG20220115115349.jpg


Pista Montalto con panorama su Cheggio
IMG20220115095520.jpg


Lago Alpe dei Cavalli interamente ghiacciato
IMG20220115140510.jpg


Ski map
IMG20220115134406.jpg


Bivio piste Fornalino e Montalto
IMG20220115102457.jpg
 
Ultima modifica:

pat

Well-known member
Una vera rarità su questo forum un report su Cheggio!
 

gregol68

Active member
Bel reportage,ho iniziato e ho passato tutta la mia infanzia sciistica a Cheggio e così è stato per i miei figli.
È un gioiellino piccolo piccolo dove l'atmosfera ricorda ancora quella degli anni 70/80,mai troppa gente, sempre soleggiato e bellissimo per famiglie e bambini piccoli.
 

davide f 3

Prealpino
Diciamo che la strada stretta e tortuosa è il principale limite per questa località, fosse più facilmente accessibile sarebbe davvero consigliabile a chiunque vuole iniziare e migliorare a sciare.

Annotazione a margine per il report: proprietario impianti è il Comune di Antrona Schieranco, il gestore l'Associazione Andolla Ski Onlus.
 

luca63

Well-known member
Ci sono stato d'estate un paio di volte,complimenti a te una vera chicca questo tuo report
 

ste1258

Well-known member

Addirittura 2 gatti?? Uno per la pista dx e uno per la sx?? :oops:
Tra l'altro noto una bella frana sullo sfondo, e in generale la montagna soprastante le piste esposta in pieno sud mi dà l'idea di pendio che svalanga facilmente... non ci sono problemi con le piste sottostanti? O ci sono dei paravalanghe?

Ma davvero c'è un nastro "A" per risalire qualche metro oltre l'arrivo della sciovia?

PS: Finalmente una volta che scrivono skYpass per una buona ragione 😁
 

davide f 3

Prealpino
Paravalanghe non ne ho visti, mi dà la idea che le valanghe scendano più nella valletta a lato della sciovia, vedendo anche la vegetazione non si vedono segni recenti di valanghe.
Nastro A non l'ho visto e nemmeno ho capito dove potesse essere, non mi sembrava necessario.
 

marcolski

Well-known member
bellissimo report e bellisima valle.
peccato che sia dimenticata da tutti.
 

ste1258

Well-known member
bellisima valle.
peccato che sia dimenticata da tutti
Il leit-motiv ossolano. Valli bellissime (sopra una certa quota, il fondovalle lo trovo orrendo) ma più o meno tutte dimenticate, se ne ricordano giusto i milanesi/varesotti la domenica.
Io continuo a considerare Macugnaga, Veglia, Devero, Formazza, come alcuni degli scenari più belli delle Alpi... ma fuori dai 100 km di raggio chi li conosce?
 

davide f 3

Prealpino
È sempre il solito problema, investimenti e propensione. C'era il progetto di San Domenico ed è stato bloccato per vari motivi. A Macugnaga si continua a parlare di nuovi impianti come se fossero il colpo magico che risolve tutti i problemi. Ma impianto nuovo e bel panorama non bastano servono i contenuti. Manca una rete di sentieri e rifugi in quota, mancano attrattive per le famiglie, mancano servizi. Si continuano ad elogiare le forme di turismo che non contemplano impianti e sci. Il problema è che in Ossola non si fa nemmeno quel tipo di turismo. Persino a Cheggio se non ci fossero state le 40/50 persone a sciare sulle piste innevate artificialmente ci sarebbe stato il deserto. Non basta fare da posteggio per chi nei due mesi estivi sale per prendere il sole al lago dei cavalli e mangiare al rifugio per avere un vero sviluppo turistico...
 

marcolski

Well-known member
il problema delle stazioni da sic dell'ossola è che fin quando andava bene il mordi e fuggi giornaliero andava bene e avanzava...quando tra poca neve e 0 servizi offerti ...la gente va altrove dove trova 30 50km di piste....cosa che qui in ossola per vari motivi non trovi.
ogni stazione hai suoi pro e contro...ma mi appaiono a se...quai slegate dal territorio attorno.
sarà....ma se cè questa moria......un motivo ci sarà.
 

gregol68

Active member
Paravalanghe non ne ho visti, mi dà la idea che le valanghe scendano più nella valletta a lato della sciovia, vedendo anche la vegetazione non si vedono segni recenti di valanghe.
Nastro A non l'ho visto e nemmeno ho capito dove potesse essere, non mi sembrava necessario.
I Paravalanghe ci sono,se ingrandisci la foto dove ci sono i due "gatti" li puoi notare a destra sulla parete della montagna che rimane dietro il panettone in primo piano che si chiama "cavallo di Ro" (quello sopra la casetta dello skilift) messi parecchi anni fa dopo che lo skilift venne travolto a mia memoria almeno due volte da valanghe mica da ridere.. quando ancora nevicava seriamente 😔
L'ultima volta lo skilift venne anche allungato di qualche decina di metri.
 

davide f 3

Prealpino
Questo skilift dovrebbe essere stato installato nel 2006 dalla MEB (non so se impianto nuovo o usato), in precedenza il vecchio skilift sveva chiuso nel 2001, corretto ?
 

gregol68

Active member
Questo skilift dovrebbe essere stato installato nel 2006 dalla MEB (non so se impianto nuovo o usato), in precedenza il vecchio skilift sveva chiuso nel 2001, corretto ?
Eh ..ho perso un po'lo storico,non abitando più in valle da molti anni.
Lo skilift c'era già nei primi anni 70, è stato travolto Almeno due volte da una valanga ma non ricordo in quali anni.
Poi ha avuto qualche anno di stop
e problemi di gestione, collaudi forse anche fondi per ricostruirlo dopo appunto una valanga.
Infine (per fortuna) grazie anche all'aiuto economico di privati e volontari (adesso che mi fai ricordare ho fatto anch'io una giornata di lavoro per sistemare la pista principale 🤦🏻‍♂️) è stato rimesso in funzione e prosegue sempre grazie all'aiuto di persone del posto.
Devo farmi dare una rinfrescata alla memoria appena possibile 😄
 

ste1258

Well-known member
Qui sembra che la montagna a nord delle piste (a sx guardando a monte nelle foto di Davide, da dov'è scesa la frana recente) scarichi di brutto:

https://www.google.it/maps/@46.0850...-pi-0-ya126.87-ro-0-fo100!7i8000!8i4000?hl=it
 
Top