Parere sciata

Buse59

Member
il caricare l'esterno però non esclude il movimento che dice Giampa....che fondamentalmente è un'estensione (infatti aprendo gli angoli di ginocchia e caviglia ti estendi...) verso l'avanti nella prima fase di curva. Dopodichè avviene progressivamente il carico sullo sci esterno nella secoda fase per chiudere la curva. Sono movimenti che non si escludono ma che anzi sono successivi l'uno all'altro.
Certo,quello che dico io è che un solito movimento viene descritto in maniera diversa, insomma in catena cinetica chiusa per chiudere le caviglie devi piegare gli arti inferiori,non ci sono alternative
 

Gianpa79

Mister Interno
Certo,quello che dico io è che un solito movimento viene descritto in maniera diversa, insomma in catena cinetica chiusa per chiudere le caviglie devi piegare gli arti inferiori,non ci sono alternative
Si preferisce parlare di chiudere angoli caviglia e ginocchia , perché , come scrivi tu il piegarsi può essere inteso come uno schiacciarsi a terra , che è ben differente da quello che invece devi fare .
Speso quando si dice di chiudere gli angoli , lo sciatore che non è avvezzo tende , invece di chiudere la caviglia spingendo sullo scarpone , a sedersi arretrando, cosa che se ti dico di chiudere la caviglia non puoi fare
La
Stessa cosa per quanto riguarda il movimento inverso che spesso sfocia in una errata verticalizzazione
Giusto per capire , che livello erano le lezioni ?
 

Buse59

Member
Si preferisce parlare di chiudere angoli caviglia e ginocchia , perché , come scrivi tu il piegarsi può essere inteso come uno schiacciarsi a terra , che è ben differente da quello che invece devi fare .
Speso quando si dice di chiudere gli angoli , lo sciatore che non è avvezzo tende , invece di chiudere la caviglia spingendo sullo scarpone , a sedersi arretrando, cosa che se ti dico di chiudere la caviglia non puoi fare
La
Stessa cosa per quanto riguarda il movimento inverso che spesso sfocia in una errata verticalizzazione
Giusto per capire , che livello erano le lezioni ?
Erano lezioni di gruppo,il gruppo non era omogeneo, eravamo in tre, quello più indietro faticava a stare a sci paralleli, forse la terminologia usata è da imputare a questa dismogenita',ho capito cosa intendi nella tua risposta, così mi torna,non sono un granché come sciatore,non riesco a togliere alcuni retaggi del modo vecchio di sciare,ma vuoi x carattere vuoi perché sono un tecnico in altri sport cerco sempre di capire bene, ciao
 
Top