Primo set sci alpinismo

Devmat

New member
E91C43FF-5AE2-4B91-8874-60F6827FDA91.jpeg
Ciao a tutti, sono nuovo dello sci alpinismo e quest’anno mi sono deciso a cominciare. Ho messo gli sci alp solo una volta ma in passato ho sciato 15 anni in pista quindi ho un minimo di esperienza sugli sci.

Mi hanno prestato un set ma oltre al fatto che è dei primi anni 2000 gli scarponi non sono esattamente della mia taglia e questo ha fatto sì che mi massacrassi i piedi alla prima uscita 😅

Detto questo, trattandosi della prima stagione vorrei acquistare dell’attrezzatura per prendere confidenza con questo mondo e acquistare materiale migliore più avanti, quando avrò anche maggior sicurezza su ciò che mi serve e piace.

Va considerato che sono alto 176cm e ora come ora peso attorno agli 88kg. Se mi rimetto in forma oscillo spesso fino agli 80kg, ma diciamo che parlino di quei pesi.
Partendo dagli scarponi che ritengo una delle cose principali mi hanno sconsigliato di acquistare un modello base in quanto per il mio peso necessito di una struttura più “portante”. Mi stavo orientando su un atomic backland carbon del 2015/2016 che è quasi nuovo è ha un prezzo molto interessante e un backland ultimate dello scorso anno anche quello interessante come prezzo. Se la differenza sostanziale non è molta prenderei quello più economico per spalmare più budget sugli sci, diversamente potrei prendere quello più costoso che sarebbe un prodotto che terrei per diversi anni, a differenza probabilmente degli sci. Voi che ne pensate?

Capitolo sci: premesso che non trovo molto sul mercato se non a prezzi esorbitanti degli amici che fanno già alpinismo mi dicono che posso iniziare tranquillamente anche con uno sci piuttosto datato. Così ho trovato uno Skitrab piuma polvere 171cm del 2012 che però mi sembra messo bene. In alternativa, ma più caro uno Skitrab freedom 84 171cm che credo siano del 2014/2015. Anche qui voi che dite? Premesso che sto scegliendo sci con misure non troppo estreme per avere una cosa più flessibile possibile

Grazie a tutti per pazienza e disponibilità!
 

Allegati

  • 1472F54E-4409-46B7-A398-AEF787420C63.jpeg
    1472F54E-4409-46B7-A398-AEF787420C63.jpeg
    128 KB · Visualizzazioni: 48
  • DA779575-90E4-4816-A467-356A15437169.jpeg
    DA779575-90E4-4816-A467-356A15437169.jpeg
    737.6 KB · Visualizzazioni: 48
  • 1315AFA4-FEDF-46BA-8A1E-084A6E1384C0.jpeg
    1315AFA4-FEDF-46BA-8A1E-084A6E1384C0.jpeg
    59.5 KB · Visualizzazioni: 43

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Sicuramente un modello "rigido", ma secondo me niente che abbia un gambetto di carbonio: rischi di avere uno scarpone molto secco e "spiacevole", che faticheresti a portare con la tua tecnica.
Peraltro, l'ultimate è uno scarpone da gara... che per il tuo caso d'uso da allegro pascolatore a bordo pista - fuoripista eviterei con grande accuratezza: prendi le sensazioni spiacevoli del backland carbon, amplificale per 10, e togli altri 300 grammi allo scarpone.

Se ti trovi con il backland, credo che quello senza carbonio si chiami Expert... altrimenti, il consiglio è sempre l'inossidabile scarpa F1, che per te andrebbe benissimo.
Parzialmente vero il discorso sci: in realtà negli ultimi anni ci sono stati dei passi da gigante, e ormai trovi sci molto più leggeri che in passato (ormai un kg e qualche etto) che sciano perfettamente per un utilizzo ludico come il tuo...
Se proprio vuoi risparmiare, il minimo sindacale è un attacchino: quindi niente roba con frame.
 

Devmat

New member
Mi ero orientato su quelli perché sono passato in negozio e mi hanno caldamente suggerito un backland carbon nuovo(quello con attacco boa) sconsigliandomi quelli senza carbonio che a detta loro sono troppo morbido per il mio peso. Quindi me li sconsigli entrambi… io stavo su quei modelli perché avendone provato uno sono sicuro della taglia che mi va bene
 

Cocojambo

Ski & Beer
quegli scarponi tanto tirati nel peso, nella versione base sono tanto morbidi, nella versione carbonio sono si rigidi, ma una palla da sciare
cmq con un po' di abitudine ci scii, ma devi avere perderci del tempo per capire come sfruttarli
io avevo il modello carbon che vorresti tu, un po' piu recente, e non sono facilissimi da gestire
ora ho gli f1 e mi trovo molto meglio
meglio qualche etto in piu, ma che ti faccia scendere piu facilmente, soprattutto all'inizio

cmq prima prenditi lo scarpone che ti va bene, poi quando compri gli sci usati, chiedi sempre che range di lunghezza coprono gli attacchini e vedi che la lunghezza dello scafo del tuo scarpone ci stia dentro
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Diciamo, se l'idea è avere lo scarpone di carbonio per il flex più elevato è si vero, ma solo in parte.

Come già detto, la rigidità di uno scarpone in carbonio è una rigidità "strana", per la quale abituarsi non è del tutto banale, e c'è una curva di apprendimento, tanto più verticale quanto meno sei bravo a sciare e abituato a sciare in fuoripista.

In quella fascia di prodotti, inoltre, il "carbonioso" si accompagna all'ultraleggero, che è un'ulteriore questione che richiede degli adattamenti non banali: in generale, più uno scarpone è pesante più è efficace nel portare uno sci... un ultraleggero si consiglia quindi a gente che sa sciare più che discretamente perchè è in grado di ovviare "di tecnica" alla mancanza di massa inerziale per trasferire le forze allo sci.

Certo, aiuta molto in salita... ma non sempre il gioco vale la candela.

Detto questo, il backland nuovo col Boa è uno scarpone fighissimo e adatto a quello che vorresti fare (che credo sia touring senza eccedere ne in dislivello ne in spinta discesistica) anche troppo...

Valuterei però concretamente la prospettiva di cercare uno scarpone di sola plastica, senza carboniosità: vuoi per i discorsi che facevo prima, vuoi che non hai in programma di farci 2500 metri/giorno di dislivello positivo, vuoi che utilizzerai uno sci sicuramente non leggerissimo (che con uno scarpone iperleggero faticherai a portare), e vuoi che immagino che il tuo obiettivo non sia la superqualità sciistica (altrimenti ti saresti rivolto a ben altra fascia di scarponi, e a ben altri pesi).

Quindi, se hai la possibilità di provare lo Scarpa F1, o il Backland Pro CL secondo me ti fai un gran favore, e se non altro fai una scelta più consapevole delle sue conseguenze.

Backland pro ha le stesse identiche forme del Carbon (quindi se ti sei trovato con uno ti trovi anche con l'altro...).
Semplicemente pesa quei 100 grammi in più per il gambetto solo di Grilamid.


P.S.
Ultimate come già detto puro nonsense: o il tuo obiettivo è fare 1000 metri ora magari a bordo pista su degli stecchini race o comunque sci sottili e iperleggeri, oppure uno scarpone come quello proprio non ti serve.
Anzi, diventerebbe controproducente per fare qualunque altra cosa: portare uno sci da più di un kg con quello scarpone diventa un bel rodeo.
 

Cocojambo

Ski & Beer
Come già detto, la rigidità di uno scarpone in carbonio è una rigidità "strana", per la quale abituarsi non è del tutto banale, e c'è una curva di apprendimento, tanto più verticale quanto meno sei bravo a sciare e abituato a sciare in fuoripista.
santa verità, quante bestemmie ho tirato quando lo riprendevo in mano dopo un po che non ci sciavo, magari andando in quel periodo di astinenza con i lupo:ARR
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Per me (che, confermato da Lady Matyt, maestra di sci severissima e cattivissima, scio decisamente bene) è sempre molto divertente.
Non ci si annoia a sentire sempre le stesse cose sotto le zampe
 

valexx

Member
Per me (che, confermato da Lady Matyt, maestra di sci severissima e cattivissima, scio decisamente bene) è sempre molto divertente.
Non ci si annoia a sentire sempre le stesse cose sotto le zampe
Sono convinto che la maggior parte degli scialpinisti puri e con tecnica incerta avrebbero massimo benefico nell'usare un set con attacco leggero, sci efficace e non troppo largo e pesante e comunque facile (wb88 MTN88 ORB e via dicendo) accoppiati ad una scarpa non rigida (in senso carbonioso), ma con una certa consistenza, vedi il vecchio spectre, il maestrale arancio e via dicendo...
Set in totale non pesante che da allenato ti fa fare pure i 1800/2000 del giorno speciale, magari con mezz'ora in più rispetto ai set light, ma che in discesa da una grande mano se non sei una spada.

Solo che tutti cercano la scarpa light e lo sci più larghino, che andrebbe anche bene, ma a quei pochi che tecnicamente reggono questo binomio... IMHO.
 

Devmat

New member
Grazie a tutti per le risposte, siete molto disponibili.

Per gli scarponi avrei trovato qui vicino a casa in vendita degli atomic esattamente backland come il primo modello che ho proposto (quelli del 2016) ma la versione senza carbonio, credete possano essere validi?

Sci avrei trovato dei k2 way back 88 (lunghi 167cm, io sono alto 176cm) misure 126-88-113, potrebbero andare?

In alternativa trovo tanto sci che sono alti come me, 178, non so se sarebbero una cattiva scelta visto che sono anche piuttosto pesantino e quindi è meglio non optare per uno sci troppo corto
 

musso

Col menestro che se menestra se xè menestrà
Mi sono andato a rileggere le recensioni della Buyer's Guide 2016 e 2017. Il Backland normale (blu-arancio) è ben recensito e indicato come adatto a principianti/sciatori tranquilli. Un po' morbido per chi ha potenza. Personalmente, ti consiglierei di guardare a Scarpa Maestrale (quello arancio) o La Sportiva Spectre. Sono modelli a (tre-)quattro ganci, un po' più alti al polpaccio, che vedo più indicati per qualcuno del tuo peso/altezza, salvo esigenze ben specifiche. Pesano qualche etto di più, ma ripagano abbondantemente.

Quanto allo sci, forse il Wayback 167 è un pelo corto. Non cortissimo, ad un principiante che punta a scialpinismo tradizionale l'indicazione è di stare tra -5 e -10 rispetto alla propria altezza. Però considerato anche il peso, forse avresti più benefici che svantaggi a scegliere la misura successiva.

cmq prima prenditi lo scarpone che ti va bene, poi quando compri gli sci usati, chiedi sempre che range di lunghezza coprono gli attacchini e vedi che la lunghezza dello scafo del tuo scarpone ci stia dentro

Se ne hai la possibilità, segui questa dritta: prima prendi uno scarpone, provalo per vedere che la misura sia giusta, poi se vai di sci usato cerca quelli che già vanno con la tua misura di scarpone, controllando i mm indicati sullo scarpone stesso. Per dire, a pari misura e marca tra un Maestrale ed un F1 c'è un cm di differenza.
 
Ultima modifica:

Devmat

New member
E se invece, dato anche il mio peso, scegliessi uno sci alto come me?
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Dipende un po' da come scii, meno maneggevolezza, ma più stabilità a velocità elevate (e galleggiabilità)

@valexx quello che dici è verissimo: c'è da dire che se il nostro amico non spinge troppo (pur essendo bello stagnotto... :) ) credo abbia più benefici in termini di peso ridotto in salita che sullo scarpone tonico in discesa.
Chiaramente dipende sempre da quello che uno vuol fare in montagna
 

Devmat

New member
ciao amici, do seguito ai vostri messaggi per aggiornarvi sulla situazione, mi trovo davanti a un bivio: prendo gli Skitrab freedom 84 usati (171cm per 117/115/84/105) usati e del 2016 (ho il dubbio che in realtà siano più vecchi dato che il modello è del 2014) oppure prendo degli atomic backland 85 (165cm x 118/85/106) nuovi, ma per 300 euro in più…che dite ne vale la pena o vado di usato? Questi ultimi ci sono anche 170 volendo…
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
visto che sei proprio agli inizi, io ti direi quasi trab.
Fai l'acquisto dello scarpone tanto ti rimane, capisci che tipo di sci ti piace, e poi compri roba più seria
 

Devmat

New member
Domani se riesco vado a vederli. Il mio dubbio era sull’età degli sci che vorrei tenere almeno due stagioni e se sono del 2014 beh, spero le facciano senza problemi! Sull’usato devo dire che sto facendo fatica a trovare materiale adatti alla mia altezza (176cm), è tutto piuttosto lungo
 
Top