Perché per forza il raggio corto?

WolfBerg

Well-known member
Il livello 6 è (da testo dello sci) quello che qualunque maestro di sci dovrebbe saper dimostrare.
nonostante sia forse il più bello del testo, è probabilmente anche il più complesso. Non tanto per schemi motori, quanto proprio per inquadrarlo: perchè non è semplicemente una via di mezzo tra L5 e L7
 

Lanfi

Member
Se scii in mezzo alla gente hai bisogno di tre cose: uno sci che giri col pensiero, che ti permetta di condurre e spazzolare con egual facilità, e che ti permetta di carvare senza diventare un pericolo per chi scia con te.
Quotone immenso.

Al di là del discorso didascalico (lì non mi pronuncio), pensiamo al classico sciatore mettiamo a livello 4/5, che riesce a farsi la sua settimana bianca e qualche giornata in pista...gli obiettivi sono i seguenti:
1) Sfruttare la giornata per quanto possibile.
2) Divertirsi il più possibile rimanendo in una zona di sicurezza.

Nelle attuali (si fa per dire...diciamo pre covid) condizioni ti trovi le piste perfette, lisce e senza troppa gente, per circa un'ora, massimo due al mattino se scii fuori stagione. Dopodiché le piste si riempiono e come sale un attimo la pendenza si creano mucchi di neve immondi. A quel punto per raggiungere gli obiettivi di cui sopra, se il tuo livello è intermedio e la gamba è quella che è, ci vuole uno sci con un raggio contenuto e una struttura piuttosto morbida, che ti permetta di fare tante curve (che sono la cosa che alla fine ci diverte no?) occupando poco spazio, mantenendo una velocità di discesa bassa e permettendo di cambiare traiettoria nel minor tempo possibile.

Per questo anche io che ho uno sci (piuttosto schifus per carità) con raggio da 17 mt circa e piastra in titanal sto pensando di andare su qualcosa di più corto e deformabile (tipo un supershape magnum).
 

robertoginesi

Well-known member
Quotone immenso.

Al di là del discorso didascalico (lì non mi pronuncio), pensiamo al classico sciatore mettiamo a livello 4/5, che riesce a farsi la sua settimana bianca e qualche giornata in pista...gli obiettivi sono i seguenti:
1) Sfruttare la giornata per quanto possibile.
2) Divertirsi il più possibile rimanendo in una zona di sicurezza.

Nelle attuali (si fa per dire...diciamo pre covid) condizioni ti trovi le piste perfette, lisce e senza troppa gente, per circa un'ora, massimo due al mattino se scii fuori stagione. Dopodiché le piste si riempiono e come sale un attimo la pendenza si creano mucchi di neve immondi. A quel punto per raggiungere gli obiettivi di cui sopra, se il tuo livello è intermedio e la gamba è quella che è, ci vuole uno sci con un raggio contenuto e una struttura piuttosto morbida, che ti permetta di fare tante curve (che sono la cosa che alla fine ci diverte no?) occupando poco spazio, mantenendo una velocità di discesa bassa e permettendo di cambiare traiettoria nel minor tempo possibile.

Per questo anche io che ho uno sci (piuttosto schifus per carità) con raggio da 17 mt circa e piastra in titanal sto pensando di andare su qualcosa di più corto e deformabile (tipo un supershape magnum).
credo di essere d'accordo con te. io ho fatto il contrario ovvero sono passato da un magmum 163 r 12,5 ad un fischer curve dtx 171 r16 (anche causa consigli ricevuti sul forum) sicuramente (anche dopo molte lezioni) sono migliorato ma in certe condizioni lo sci che ho adesso diventa più difficile da manovrare e quindi più stancante. al prossimo acquisto credo che andrò su qualcosa di più maneggevole anche perchè l'età avanza e ancora di lezioni su lezioni non ho più molta voglia
 

Slalom64

Well-known member
credo di essere d'accordo con te. io ho fatto il contrario ovvero sono passato da un magmum 163 r 12,5 ad un fischer curve dtx 171 r16 (anche causa consigli ricevuti sul forum) sicuramente (anche dopo molte lezioni) sono migliorato ma in certe condizioni lo sci che ho adesso diventa più difficile da manovrare e quindi più stancante. al prossimo acquisto credo che andrò su qualcosa di più maneggevole anche perchè l'età avanza e ancora di lezioni su lezioni non ho più molta voglia
Anch'io la penso così : quando arrivi al punto in cui non progredisci più è meglio accontentarsi di quello che si riesce a fare , in completa sicurezza per sé e per gli altri , e godersi la giornata di sci .
Tanto non devi dimostrare niente a nessuno , l'importante è divertirsi e non serve essere tutti maestri .
Io la vedo così e mi va benissimo
 

Teo

Well-known member
Quotone immenso.

Al di là del discorso didascalico (lì non mi pronuncio), pensiamo al classico sciatore mettiamo a livello 4/5, che riesce a farsi la sua settimana bianca e qualche giornata in pista...gli obiettivi sono i seguenti:
1) Sfruttare la giornata per quanto possibile.
2) Divertirsi il più possibile rimanendo in una zona di sicurezza.

Nelle attuali (si fa per dire...diciamo pre covid) condizioni ti trovi le piste perfette, lisce e senza troppa gente, per circa un'ora, massimo due al mattino se scii fuori stagione. Dopodiché le piste si riempiono e come sale un attimo la pendenza si creano mucchi di neve immondi. A quel punto per raggiungere gli obiettivi di cui sopra, se il tuo livello è intermedio e la gamba è quella che è, ci vuole uno sci con un raggio contenuto e una struttura piuttosto morbida, che ti permetta di fare tante curve (che sono la cosa che alla fine ci diverte no?) occupando poco spazio, mantenendo una velocità di discesa bassa e permettendo di cambiare traiettoria nel minor tempo possibile.

Per questo anche io che ho uno sci (piuttosto schifus per carità) con raggio da 17 mt circa e piastra in titanal sto pensando di andare su qualcosa di più corto e deformabile (tipo un supershape magnum).
Prima di andare su un raggio corto più da slalom, che alla fine ti toglie qualcosa in quelle ore mattutine dove gli sci puoi farli correre, io ti consiglio appunto un RC r15-16 un po' più morbido magari del tuo.
Io quando dovetti scegliere tra magnum e speed sui SS, li provai entrambi e trovai il magnum troppo corto e ballerino, alla fine se un po' di tecnica la hai, i raggi che fai con il magnum li fai anche con un SSS, magari non troppo lungo, ed è più stabile sul veloce, quindi si corto, ma non troppo corto.
 

robertoginesi

Well-known member
Prima di andare su un raggio corto più da slalom, che alla fine ti toglie qualcosa in quelle ore mattutine dove gli sci puoi farli correre, io ti consiglio appunto un RC r15-16 un po' più morbido magari del tuo.
Io quando dovetti scegliere tra magnum e speed sui SS, li provai entrambi e trovai il magnum troppo corto e ballerino, alla fine se un po' di tecnica la hai, i raggi che fai con il magnum li fai anche con un SSS, magari non troppo lungo, ed è più stabile sul veloce, quindi si corto, ma non troppo corto.
infatti all'epoca avrei dovuto prendere un sss da 170 ma cannai poi ho provato il fischer curv dtx e mi piacque molto
ma quel doppio titanal alla fine lo rende un pò più tosto e siccome faccio 8,30/16,30 due settimane l'anno vedrò
poi su cosa andare. ormai quest'anno rimaniamo cosi mi diverto comunque e non mi stanco troppo però a volte vado in difficoltà (colpa dei miei limiti tecnici) e ci devo mettere gamba che per fortuna ho ancora
 

Buse59

Member
Premesso che non sono un granché come sciatore, passione tanta eh,io ho un i-sl da 155 sono alto 173 e mi ci diverto parecchio sciata tranquilla,tante curve e sicurezza
 

Tornado68

Well-known member
la prima! un r15 ti permette di piegare tanto senza andare a velocità elevate
Un Head SS Rally ti permette di piegare tanto a bassa velocità un Atomic X9 RS meno. Ci sono sci e sci. Il Rally è tra gli sci più simili a quelli che usavo quando avevo le gambe per il Funcarving peccato siano perfetti per il medio orecchie a terra ma meno nel corto e lungo.
 

Cocojambo

Ski & Beer
io trovo noiosi gli r15-16, sia che sia morbidi che siano putrelle, molto meglio un r18-19 non troppo strutturato, ma questa è una mia opinione personale, ognuno deve poter sciare con quello che lo diverte, poi se sa non essere pericoloso è meglio
 

Vettore2480

VETTORE
Boh, a me emoziona più il video di Alesi (istruttore nazionale, credo) al mio amato Monte Redentore (largo, larghissimo raggio)...

...rispetto ad uno che deforma sulla baby det tapis rulant.
Ma passava anche sotto agli archetti coi pupazzi gonfiabili?


 

Maxxx155

Teaching passion
Boh, a me emoziona più il video di Alesi (istruttore nazionale, credo) al mio amato Monte Redentore (largo, larghissimo raggio)...

...rispetto ad uno che deforma sulla baby det tapis rulant.
Ma passava anche sotto agli archetti coi pupazzi gonfiabili?



Questa sezione si chiama "Scuola sci", quindi si parla di tecnica. Non capisco molto bene il senso del tuo intervento nei mei confronti.
Ognuno avra' le cose che lo emozionano... ti emoziona altro? Benissimo.
Ma non vedo il motivo di prendermi in giro in questo modo, sinceramente.
 

Maxxx155

Teaching passion
A proposito di cortoraggio....

 

apo

Cialtroskier
Uno dei miei preferiti ultimamente.
 

Maxxx155

Teaching passion
Uno dei miei preferiti ultimamente.
Perche', secondo me, e' la sciata piu' moderna che ci sia. E ha il giusto mix fra forza, velocita', ed eleganza. Non e' per tutti, ma tutti possono rubare qualcosa.
 
  • Like
Reactions: apo

apo

Cialtroskier
Mi piace molto perchè ha lo sci sempre sulla neve, lo sfrutta...una sciata efficiente !
 
Top