Cecca

Teo

Well-known member
Avevo lasciato perdere la prima parte, perchè criticare la Ceccarelli quando scia è come quando "l'esperto" da bar critica un'azione di CR7...

Invece sui campioni, la pressione etc... voglio dire la mia:

Un CAMPIONE, non solo ci sguazza nella pressione, ma spesso è lo stress a fargli raggiungere i massimi livelli, chi fa sport si divide in chi diventa grande e in chi resta mediocre, e nella mediocrità ci sono vari livelli, non è detto che uno mediocre non vinca una medaglia olimpica ad esempio, per una convergenza di fortune e meriti, ma un CAMPIONE, quei pochissimi che diventano poi leggende sportive, può avere il padre che li frusta, l'allenatore che li opprime, ma alla fine diventano dei fenomeni sempre e comunque... oggi come ieri nello sport ci sono tanti bravi atleti e pochissimi CAMPIONI...
 

Gianpa79

Mister Interno
Avevo lasciato perdere la prima parte, perchè criticare la Ceccarelli quando scia è come quando "l'esperto" da bar critica un'azione di CR7...

Invece sui campioni, la pressione etc... voglio dire la mia:

Un CAMPIONE, non solo ci sguazza nella pressione, ma spesso è lo stress a fargli raggiungere i massimi livelli, chi fa sport si divide in chi diventa grande e in chi resta mediocre, e nella mediocrità ci sono vari livelli, non è detto che uno mediocre non vinca una medaglia olimpica ad esempio, per una convergenza di fortune e meriti, ma un CAMPIONE, quei pochissimi che diventano poi leggende sportive, può avere il padre che li frusta, l'allenatore che li opprime, ma alla fine diventano dei fenomeni sempre e comunque... oggi come ieri nello sport ci sono tanti bravi atleti e pochissimi CAMPIONI...

Giusto, se vi è capitato di leggere la biografia di Hirscher , sottolineava questo aspetto.

Nello sci , ad alti livelli , i primi in classifica sono tutti veramente forti. La differenza la fa la testa.

Hirscher ? un tritasassi , le gare non le sentiva, e lo stress da canceletto è veramente tosto .

per quanto riguarda la Cecca ... beh non mi esalta per niente , mi piace prendere altri istruttori come esempio da seguire .... anche perchè in questo video , e soprattutto nel medio , mi sembra inchiodata . un gatto di marmo .

Spesso in allenamento molti vanno forte, ma poi in gara non combinano nulla .

un esempio Aliprandini, ottimo sciatore , ma che ancora non riesce ( magari non lo farà mai ) a governare le emozioni e confluirle positivamente sulla sciata .

Taffersen? un altro che , quando doveva fare il secondo e mettere alle corde Hirscher, tutto bene , quando è arrivato ilmomento di spicccare il volo ... beh sappiamo tutti che è successo ...
 

WolfBerg

Well-known member
Avevo lasciato perdere la prima parte, perchè criticare la Ceccarelli quando scia è come quando "l'esperto" da bar critica un'azione di CR7...

premetto che non rispondo direttamente ed esclusivamente a te, ma anche ad altri che, probabilmente stufi delle discussioni cloni sul covid, ammazzano la noia qua.

Se non piacciono le critiche a tizio piuttosto che a caio, avete sbagliato sezione. Le critiche servono per osservare ,indagare e quindi capire. Non per sminuire. Non sono peccati di hybris.
Trovare difetti ai grandi li rende piu umani e quindi è piu facile per chiunque averli come un ispirazione non cosi lontana.
Cr7 ho dovuto usare google per capire chi fosse, ma non siamo i frustratoni che gridano al televisore perchè uno ha sbagliato a colpire il pallone. Quelli si che criticano tanto per, senza alcun fine didattico, tecnico o di approfondimento.
La pista del "non criticare" a metà non ha piu neve...
 

apo

Cialtroskier
Che poi si è fatto ben di peggio, anni fa venne preso di mira la sciata in campo libero di uno che aveva vinto cinque coppe generali....:D
 

Gianpa79

Mister Interno
Che poi si è fatto ben di peggio, anni fa venne preso di mira la sciata in campo libero di uno che aveva vinto cinque coppe generali....:D

Giustamente tra l’altro , si comunque come dice il buon Apo , prima di tutto vi prego di non parlare di calcio perché l’unica cosa che so è che si deve buttare una palla dentro un rettangolo chiuso con una rete , poi la Ceccarelli non è che sia un dio in terra ... anzi ... un normalissimo istruttore , preferisco mille volte la Milani o la Santuliana ...
E comunque tutti possono essere corretti da difetti ...
Molte volte anche Colombi , che penso sia un marziano confronto alla cecca, ( anche solo grazie alla prestanza fisica ) va corretto ... e a tanti non piace , ad esempio il suo corto non va giù a molti .
C’è un abisso secondo me tra criticare al bar una squadra di calcio e tra analizzare un video su una sciata , tra l’altro credo che le conoscenze tecniche siano anche diverse alla base .
 

Slalom64

Well-known member
Giustamente tra l’altro , si comunque come dice il buon Apo , prima di tutto vi prego di non parlare di calcio perché l’unica cosa che so è che si deve buttare una palla dentro un rettangolo chiuso con una rete , poi la Ceccarelli non è che sia un dio in terra ... anzi ... un normalissimo istruttore , preferisco mille volte la Milani o la Santuliana ...
E comunque tutti possono essere corretti da difetti ...
Molte volte anche Colombi , che penso sia un marziano confronto alla cecca, ( anche solo grazie alla prestanza fisica ) va corretto ... e a tanti non piace , ad esempio il suo corto non va giù a molti .
C’è un abisso secondo me tra criticare al bar una squadra di calcio e tra analizzare un video su una sciata , tra l’altro credo che le conoscenze tecniche siano anche diverse alla base .

Hai detto bene , non parliamo di calcio che non è il vangelo dello sport anzi.....siamo su di un forum di sci e quindi ......fino al curling mi va pure bene HIHIHI
 

fausto1961

Well-known member
Imparare a capire il gesto atletico nello sci , valutando rapidamente quei 4 / 5 fondamentali , capendone il significato e le cause ( volontarie o involontarie) sia nelle ampiezze che nel timing , è una delle cose migliori che in tempi " asciutti" uno può fare ....
Ad un certo livello , sciatori strutturati possono interpretare terreni uguali con sciate molto diverse nei contenuti , efficaci comunque per fare curve esteticamente belle ma magari alcune meno efficenti o meno aggiornate delle altre . Anche se poi abbiamo detto che non possiamo scendere in pista con la check list , un auto feedback su le solite quattro cose da valutare quando sta curva proprio non viene è un must per non sciare tutto il giorno con un errore che non fa che rinforzarsi ... Per cui valutare e criticare , e essere poi magari smentiti da chi ne sa di più, un video della Cecca o di altri sciatori è un esercizio mentale ( considerando la teoria dei neuroni a specchio) utile sempre... anche da tastiera.
 

Gianpa79

Mister Interno
Imparare a capire il gesto atletico nello sci , valutando rapidamente quei 4 / 5 fondamentali , capendone il significato e le cause ( volontarie o involontarie) sia nelle ampiezze che nel timing , è una delle cose migliori che in tempi " asciutti" uno può fare ....
Ad un certo livello , sciatori strutturati possono interpretare terreni uguali con sciate molto diverse nei contenuti , efficaci comunque per fare curve esteticamente belle ma magari alcune meno efficenti o meno aggiornate delle altre . Anche se poi abbiamo detto che non possiamo scendere in pista con la check list , un auto feedback su le solite quattro cose da valutare quando sta curva proprio non viene è un must per non sciare tutto il giorno con un errore che non fa che rinforzarsi ... Per cui valutare e criticare , e essere poi magari smentiti da chi ne sa di più, un video della Cecca o di altri sciatori è un esercizio mentale ( considerando la teoria dei neuroni a specchio) utile sempre... anche da tastiera.

Che poi su scuola sci si fa solo quello , correzione video nostri o dei big .

Solo così si progredisce !

comunque a proposito di volare sui cambi del corto , 2 stagioni fa ...

secondo me il mio inizio curva è migliorato tantissimo a forza di fare SL l'anno scorso ... qui davo troppo dopo la massima ....

 

Teo

Well-known member
Che poi si è fatto ben di peggio, anni fa venne preso di mira la sciata in campo libero di uno che aveva vinto cinque coppe generali....:D
Si appunto, perdite di tempo, noia estiva, e un pizzico di frustrazione, forse...

Come detto, non mi esprimo sulle sciate altrui, tantomeno se di gente che qualche gara di coppa l'ha fatta o l'ha vinta
Così come sorrido quando si esprime qualcun'altro, chiunque sia, a meno che non sia un allenatore che ha vinto qualcosa o un atleta che ha vinto qualcosa...
Il livello è lo stesso dell'allenatore da bar, preferisco leggere o ascoltare, e do molto peso all'interlocutore, se lo merita...
 

Gianpa79

Mister Interno
chi era che ha vinto 5 coppegenerali ed è sato preso di mira scusa??

sai che non ricordo...
 

apo

Cialtroskier
M. G .
 

alfpaip

Well-known member
Beh, se non ricordo male ce n’è uno solo che ha vinto 5 coppe generali…
 

Gianpa79

Mister Interno
Beh, se non ricordo male ce n’è uno solo che ha vinto 5 coppe generali…

Aahhhhh ho capito ... ma me la sono persa
 

WellnessGourmet

Well-known member
^
Per mille motivi, quando vedo queste cose mi riempio di un mix di rabbia e tristezza...

Perché? Pensi che faccia qualcosa di molto diverso da qualunque atleta professionista?

- - - Updated - - -

Nello sport agonistico giovanile oggi è difficile emergere se non hai dei genitori invasati al limite del maltrattante, A meno che tu non sia un talento alla Tomba, ma vale una volta ogni 10 anni. Nel tennis questo è ancora più evidente, ma nello sci non cambia tanto.

Esatto, ormai è così e basta, devi essere una macchina da guerra dalla nascita. Guarda il motociclismo: ormai arrivano nel motomondiale dei 15enni. A 28 anni sei decrepito.

Qualcosa però forse sta cambiando. Nel ciclismo qualcuno dice basta (tipo Dumoulin), altri non ci stanno al gioco del rinsecchimento estremo (tipo VDP)... Certo che prima o poi questo delirio ipercompetitivo arriverà al punto di rottura. Nello sport come nella società. O forse no, e allora arriveremo alla disumanizzazione completa dell'uomo.

Certo è che dall'altra parte, quella dei tifosi / criticoni da bar, non è che si faccia molto per evitare questa deriva...

- - - Updated - - -

sappiamo che obiettivi ha la mini cecca?

A 15 anni tu che obiettivi avevi? Suvvia... Io non sapevo manco da che parte ero girato, a 15 anni.

- - - Updated - - -

Pienamente d'accordo ma il mio pensiero era diverso ovvero questo darci dentro ci deve essere ma il darci dentro della ragazza in oggetto mi pare troppo per la sua età, sono step che sta facendo, secondo me, un pò troppo precocemente.
e il mio dubbio è se tutto è cosi precoce non vorrei che lo fosse anche il fine carriera. lo sport è pieno di atleti spremuti e vincenti da giovani e poi caduti precocemente, come altri con prestazioni normali da giovanissimi poi diventati campioni più avanti.

Questa cosa è senz'altro molto interessante. Se escludiamo le eccezioni tipo Valentino Rossi, è un fatto che se sfondi molto presto, è probabile che ti ritiri anche molto presto.

Io non penso che la Shiffrin supererà di molto i 30 anni, come Hirscher. E Tomba.

Esiste, evidentemente, un limite alla capacità di resistere alle sollecitazioni fisiche e mentali che un certo tipo di vita agonistica porta con sé. Il rischio è che l'atleta arrivi nel momento in cui bisogna tirar fuori il 100% delle energie... Che di energie non ne ha più. Mentali, soprattutto. Magari gli è semplicemente passata la voglia.

Comunque se è davvero una competitiva a livello mondiale lo si saprà nel giro di un paio di anni. Atleticamente sembra esserci, questo è molto importante. Perché se le altre crescono e tu no... So' cavoli amari.
 

WolfBerg

Well-known member
Perché? Pensi che faccia qualcosa di molto diverso da qualunque atleta professionista?
No, appunto, proprio questo dal mio punto di vista non va bene. Un ragazzino, bambino, non ha senso che segua passo per passo ogni cosa che faccia un adulto. Un ragazzo U14 di uno sci club, per quanto bravo e forte sia, non ha senso che segua il regime che un Kristoffersen segue adesso.
Quello che a me da proprio fastido è questa estremizzazione che deve partire gia con i piccoli. Alla lunga cosa implica? Secondo me diventa elitario e a quel punto uno sport per pochi a chi interessa? A chi "lo vendi"? Oltre a questo ho sempre piu la sensazione che molti di quelli che vanno in questa direzione lo fanno senza bussola navigando a vista.
Io facevo gare di arrampicata sportiva (ormai 15 anni fa), rispetto al mondo delle gare di arrampicata di adesso, non c'era questa esasperazione gia nei giovani e giovanissimi. Adesso si e il risultato è che se non si chiodano vie e/o falesie con gradi alti, non van bene. Di conseguenza la massa di praticanti, smette di praticare.(ho saltato qualche step giusto per non dilungarmi).
Poi tristezza perchè una ragazza che dice "ma per me è naturale, nessuno mi obbliga" forse è perchè è sempre stata cresciuta in una bolla e quindi è chiaro che è naturale visto che non è circondata da altro. Ma qui si apre un mondo che va oltre quello dello sci....
 
Top