Scialpinisti e No-vax

Childerique

un VagaMondo
Allego il link di un interessante articolo appena pubblicato su laVoce.info, di Enrico Rettore (Professore ordinario di Econometria presso il Dipartimento di Economia e Management dell'Universita' di Padova) e Paolo Tosi (Laureato in fisica e Dottorato di ricerca all'Institut fur Experimentalphysik dell'Universita' di Insbruck): Scialpinisti e no-vax: lo stesso errore rovinoso – Lavoce.info
 

ste1258

Well-known member
Settantottesima discussione sul Covid tra 3... 2... 1...
 

Childerique

un VagaMondo
Io spero in qualcosa di meglio... sempre che ci sia qualcuno interessato all'argomento, e che non mandi tutto in vacca.
 

Cocojambo

Ski & Beer
dire che gli scialpinisti ritengono inaffidabile il bollettino e che in una vecchia indagine il 50% non conoscesse il bollettino prima della gita, non è proprio a stessa cosa

vorrei capire da dove hanno tirato fuori l'inaffidabilità dei bollettini...

poi è normale che con 2 o 3 ci siano più incidenti, visto che con 4 e 5 quasi nessuno esce, e con 3 e soprattutto 2 è più difficile vedere le trappole della neve, e qui si tratta di inesperienza/ignoranza, non di ritenere inaffidabile un bollettino


tralasciando il discorso valanghe, già affrontato svariate volte qui, mi sono riletto l'articolo per interezza e con calma e sembra un articolo leggermente tendenzioso contro gli sciatori (che solo per essere tali sono nella maggior parte ignoranti e non rispettosi delle regole) per fare pubblicità al vaccino contro covid, potevano intervistare quei quattro gatti che sono andati a vedere gli europei di calcio...
 

WellnessGourmet

Well-known member
dire che gli scialpinisti ritengono inaffidabile il bollettino e che in una vecchia indagine il 50% non conoscesse il bollettino prima della gita, non è proprio a stessa cosa

vorrei capire da dove hanno tirato fuori l'inaffidabilità dei bollettini...

Se la sono inventata di sana pianta, d'altronde stiamo parlando de "lavoce.info", un nome, una garanzia.

Questi non hanno capito (o meglio, lo hanno capito benissimo) che cercare di convincere la gente dicendole che è stupida, non è una strategia particolarmente efficace.
 
Ultima modifica:

alessiomal

New member
Io credo che il 90% degli sci alpinisti segua il bollettino o si affidi a gestori di rifugio (che conoscono la loro zona meglio di meteotrentino o simili).
Così come il 90% di chi arrampica, prima di programmare un’uscita fa altrettanto……
 
Top