Posizione del trapezio

phil

Member
Uso il trapezio tradizionale e notavo che nonostante la taglia fosse giusta avevo la sensazione che tendesse a salire.
Più che altro notavo che la leva che facevo sulle cimette del boma a volte non mi dava l'effetto di essere quel "tutt'uno" tra corpo/tavola/vela, quindi a volte in planata sentivo la vela "scaricarsi".
Le ultime volte ho provato ad agganciare il trapezio un po più in basso, avvolgendomi a partire diciamo quasi dal bacino e ho notato effettivamente un migliore feeling, se non altro il trapezio stava più in giù e che riuscivo a scaricare il peso verso il basso.
La mia domanda dunque è questa: sbagliavo prima io ad agganciare il trapezio ad altezza pancia?
Oppure sarebbe il caso che optassi per un trapezio a seggiolino? (Anche se ormai 1 mese fa ho comprato uno Ion Radium 8)
Io pratico freeride, però notavo che i trapezi a seggiolino sono poco diffusi...forse avranno i loro lati contro...
 

Vettore2480

VETTORE
Ciao,
Tradizionale io definirei il trapezio a seggiolino, poiché con a nascita del funboard si diffuse praticamente solo quello. Ora è pressoché sparito e rimasto appannaggio di qualche nostalgico.
Il trapezio a seggiolino certamente offre una comodità estrema poiché ti mette in posizione perfetta automaticamente, oltre a farti faticare di meno, tuttavia non lo vedo compatibile con le geometrie delle moderne attrezzature che sono disegnate per andare col trapezio a fascia. È cambiato tutto l’assetto nel freeride, si sta con la vela più dritta, si sta più sopra la tavola, e soprattutto la surfata è molto più attiva e si manovra di più.
Venendo al discorso del trapezio a fascia che sale, lo so è fastidiosissimo ed accade alla persone che non hanno il torace molto più largo rispetto alla vita. È una cosa che accade anche a me e varia anche da trapezio a trapezio. Io un modo per limitare questo problema lo ho trovato, stringo a morte il trapezio a secco, vado in acqua un po’ sofferente, appena il trapezio si bagna mi diventa comodo poiché inizia a cedere. Se vado in acqua già col trapezio comodo, dopo 4 bordi me lo trovo “al mento”….
 

PaoloL

Well-known member
Praticamente lo stai indossando sui fianchi invece che alla vita ?
In questo modo però dovrebbe salire verso il punto vita che è più stretto.
Quelli a seggiolino, anche se meno diffusi, sono per chi fa slalom e usa vele grandi.
Però poi dovresti prendere delle cimette del trapezio lunghe 34.
Oppure ti prendi un impact vest e l'imbottitura sulle costole oltre al materiale che fa grip impedisce al trapezio di salire.
Tipo questo:
242071_Product.jpg
 

phil

Member
Si si ma l'impact lo uso già praticamente da sempre.
Sono piccolo e magro si, probabilmente anche questo agevola la salita del trapezio.
Come dici tu Paolo, lo sto indossando leggermente dai fianchi, quindi non proprio dalla pancia, però ho fatto questo "esperimento" solo nelle ultime 2 uscite (piuttosto brevi però), dovrò approfondire meglio, anche se di primo acchito mi pareva di avvertire un buon riscontro...
Mi "rincuora" Vettore che la mia sensazione di risalita del trapezio è quindi un "problema" abbastanza comune anche tra surfisti più esperti diciamo...
Proverò a fare come dici, stringerlo un po' di più a "secco" perché tanto dopo 2 bordi cede un po'...
 

Vettore2480

VETTORE
Non è una sensazione, sale proprio. Io ho il torace fino, mi saliva sopra la parte bassa delle costole e respiravo con più fatica, tanto fastidioso. Ogni tanto mi fermavo un attimo a tirarlo giù. Io ho avuto tre termoform (noto come il miglior trapezio indiscusso), i primi due molto vecchi salivano da bestia, l’umtimo che risale a 3 anni fa lo fa molto molto meno. Tutti stessa taglia.
Comunque lascia stare il seggiolino, sarebbe come sciare col velluto a coste e le ghette… HIHIHI
 
Ultima modifica:

marchèn

Active member
Si si ma l'impact lo uso già praticamente da sempre.
Sono piccolo e magro si, probabilmente anche questo agevola la salita del trapezio.
Come dici tu Paolo, lo sto indossando leggermente dai fianchi, quindi non proprio dalla pancia, però ho fatto questo "esperimento" solo nelle ultime 2 uscite (piuttosto brevi però), dovrò approfondire meglio, anche se di primo acchito mi pareva di avvertire un buon riscontro...
Mi "rincuora" Vettore che la mia sensazione di risalita del trapezio è quindi un "problema" abbastanza comune anche tra surfisti più esperti diciamo...
Proverò a fare come dici, stringerlo un po' di più a "secco" perché tanto dopo 2 bordi cede un po'...

Sicuro sia della misura corretta.
 

phil

Member
Sicuro sia della misura corretta.

Si si , uso la taglia S che è la più piccola solitamente...ok sono magro, però sono sempre 64 kg...
 

mb2017

Member
Beh io uso il seggiolino e devo dire che lo trovo molto più comodo di quello a fascia. Sinceramente non capisco il
Vantaggio del fascia se non per chi fa freestyle. Fatemi capire i vantaggi del fascia … al di di marketing o altro .
 

marchèn

Active member
Se vai in mezzo alle onde neanche troppo grandi, fai prima ad agganciati e sganciarti dalle cime del trapezio .
 

mb2017

Member
Ok. Ma a parte freestyle e onde ci sono altri vantaggi?
 

Vettore2480

VETTORE
È cambiato tutto. Le attrezzature moderne sono studiate e disegnate per il trapezio a fascia, se usano oramai tutti la fascia anche nelle gare di slalom… che senso può avere rispolverare il seggiolino?
Se hai una attrezzatura race del 2000 allora abbinala col seggiolino, se hai attrezzatura di questi anni tieni la fascia poiché tutte le geometrie sono disegnate per la fascia.
La surfata è diventata più attiva in ogni caso, anche se non fai freestyle, la posizione la si deve cercare da soli, il sedere non deve tirartelo su in seggiolino.

Altrimenti birkenstock con calzini bianchi, westfalia, baffi grigi, vela ART del 1998 opacizzata, Mistral SLE 95…. E vai di seggiolino scolorito mangiato dai topi…:D
 
Ultima modifica:

marchèn

Active member
I trapezi bassi mi pare vangano utilizzati solo nelle gare di speed.
Salvo pochi altri casi nel race.
 
Top