Consigli su possibile acquisto di nuovi sci da scialpinismo/freeride

marchèn

Active member
Scarso.
Inutile girarci intorno, la qualitá dello sgancio di un attacco da pista é un'altra cosa. Fanno eccezione il dynafit radical turn (col puntale rotante), lo shift (ma praticamente é un attacco da pista), il tecton (che ha lo sgancio laterale sul puntale).

Tutti gli altri attacchi a pin, con la torretta girevole, hanno uno sgancio meno efficace.
Ma installandoli correttamente e regolandoli correttamente, la situazione non é cosí terribile.

Un attacco a pin soffre particolarmente in caso di cadute a bassa velocitá e con nevi pesanti o, peggio, la classica crosta infame con neve pesante sotto. In quel caso lo sgancio é problematico.

Un principiante, dato che tenderá a viaggiare a bassa andatura, dovrebbe avere l'accortezza di regolare gli attacchi "morbidi" e chiuderli progressivamente se incorre in sganci indesiderati. Tanto, un principiante, non andrá mai a cacciarsi in quelle "esposizioni" in cui "se perdo uno sci muoio".

E se avete un amico "in discesa la levetta va tirata su", toglieteli il saluto.


Una cosa interessante:
uno studio dell'Universitá di Monaco ha confrontato lo schema "attacco alpino" (sgancio laterale sul puntale, sgancio frontale sulla talloniera) e lo schema "a pin" (sgancio laterale con torretta girevole, frontale in talloniera).

Risultato: con lo schema "alpino" l'infortunio piú probabile é il legamento crociato,con lo schema "skialp" la frattura di tibia e perone.


Grazie, da profano mi restano dei punti poco chiari ma la sostanza l’ho capita.
 

Ryvboy

Be quiet
Le inversioni con gli sci da discesa non fanno testo. Con gambetto (dello scarpone) e tallone (attacco) bloccati, diventa tutto piú complicato.

Beh insomma, un po' di informazioni in piú le hai date... Tranne il livello sciistico, ma se giri con dei 175 R18, qualcosa ne capisci.

Secondo me il tuo set ideale é il classico "freetouring".

Scarpone Maestrale RS, Dynafit Hoji Free, Tecnica ZeroG (quello che veste meglio il TUO piede, sono tutti validissimi).
Lascerei stare gli scarponi da alpino travestiti da alpinismo come il Lange XT130 o il Nordica Strider. Danno realmente qualcosa in piú solo su aste molto strutturate e con sciate molto aggressive e per contro "camminano" peggio.

Attacco a pin ovvero ATK Rider12, Marker Alpinist, Salomon MTN, Dynafit Radical, ... Rigorosamente con ski-stop.
Lascerei perdere il kingpin o il tecton, non guadagni poi cosí tanto in precisione e controllo rispetto agli altri, soprattutto su aste sotto i canonici 95mm.
Lascerei perdere anche lo Shift. Io lo uso con soddisfazione su QST106 e ci faccio gite fino 1000-1200m. Ma pesano 850g contro i 350 di un Rider12 e spostano in avanti il punto "di camminata" di un buon 15mm allungando la coda (ovvero, le inversioni sono un po' piú impegnative).

Sci:
Facile. 90-95mm al centro, lunghi 180cm, con la possibilitá di scendere a -5cm se poco rokerati, o salire a +5m se piú "freeride" come profilo. Peso attorno 1.5kg.

Quindi i papabili sono i soliti noti: Salomon MTN95, Black Crows Camox freebird, Kaestle TX93, Scott Scrapper 95, tra quelli con vocazione piú free, Blizzard ZeroG 95, Atomic Backland 95 ,K2 WB96, Scott Superguide 95 i piú alpinistici.

Inizia col comprare lo scarpone. Senza quello non puoi nemmeno noleggiare.


Non posso che quotare. Trovandomi anch’io più o meno nella stessa situazione quando ho iniziato
 

free

Well-known member
Per quanto riguarda l'allenamento aerobico e non ero preparato prima delle varie chiusure. Poi verso ottobre ho iniziato a fare poco, in alcuni periodi mi sono allenato un po' di più, ma non molto. Anzi, volevo chiedere se è possibile usarli anche per l'allenamento aerobico al posto delle escursioni in salita?

- - - Updated - - -


Si trova facilmente il noleggio per una giornata singola? La mia paura è di arrivare nella località magari con amici e non trovare niente da noleggiare. Penso di andare sul Bondone o in Paganella, inn quest'ultimo posto ci sono numerosi noleggi e magari trovo anche il bacland o il wayback.
L'idea principale sarebbe quella del noleggio provando varie opzioni e conbinazioni di scarponi, attacchi, ecc.

Come scarponi il maestrale è indicato per qualcuno che fa alpinismo, ma vuole divertirsi in discesa?

Altra domanda: sono molto difficili le inverisioni in salita con sci larghi e lunghi? Ho provato con sci da discesa lunghi 175 e non era proprio facilissimo. Dovrei sbloccare un po' le articolazioni.
più votato alla discesa sicuramente il maestrale rs.. Ma resta pur sempre uno scarpone da skialp.. ma come ti hanno già detto Gli scarponi da freeride (cochise- Lange xt 130..) sono da prendere in considerazione eventualmente per degli sci abbastanza strutturati più votati al freeride e di conseguenza per dislivelli non esagerati.. in quanto non camminano benissimo..
 

valexx

Member
Le inversioni con gli sci da discesa non fanno testo. Con gambetto (dello scarpone) e tallone (attacco) bloccati, diventa tutto piú complicato.

Beh insomma, un po' di informazioni in piú le hai date... Tranne il livello sciistico, ma se giri con dei 175 R18, qualcosa ne capisci.

Secondo me il tuo set ideale é il classico "freetouring".

Scarpone Maestrale RS, Dynafit Hoji Free, Tecnica ZeroG (quello che veste meglio il TUO piede, sono tutti validissimi).
Lascerei stare gli scarponi da alpino travestiti da alpinismo come il Lange XT130 o il Nordica Strider. Danno realmente qualcosa in piú solo su aste molto strutturate e con sciate molto aggressive e per contro "camminano" peggio.

Attacco a pin ovvero ATK Rider12, Marker Alpinist, Salomon MTN, Dynafit Radical, ... Rigorosamente con ski-stop.
Lascerei perdere il kingpin o il tecton, non guadagni poi cosí tanto in precisione e controllo rispetto agli altri, soprattutto su aste sotto i canonici 95mm.
Lascerei perdere anche lo Shift. Io lo uso con soddisfazione su QST106 e ci faccio gite fino 1000-1200m. Ma pesano 850g contro i 350 di un Rider12 e spostano in avanti il punto "di camminata" di un buon 15mm allungando la coda (ovvero, le inversioni sono un po' piú impegnative).

Sci:
Facile. 90-95mm al centro, lunghi 180cm, con la possibilitá di scendere a -5cm se poco rokerati, o salire a +5m se piú "freeride" come profilo. Peso attorno 1.5kg.

Quindi i papabili sono i soliti noti: Salomon MTN95, Black Crows Camox freebird, Kaestle TX93, Scott Scrapper 95, tra quelli con vocazione piú free, Blizzard ZeroG 95, Atomic Backland 95 ,K2 WB96, Scott Superguide 95 i piú alpinistici.

Inizia col comprare lo scarpone. Senza quello non puoi nemmeno noleggiare.

Concordo su praticamente tutto, ma perché wayback 96 più alpinistico e camox più free? Mi sembra quasi il contrario...
Aggiungerei anche orb, questo si nettamente alpinistico ma ha sempre il suo perché...
 

Carlo84

Member
Come livello dovrei essere nel livello 5 con tanta voglia di migliorare.

Da quello che ho capito con un attacco ATK si possono fare già tante belle cose.
Quale può essere un buono scarpone adatto a un attacco tipo ATK per chi è un po' più orientato al divertimento in discesa che sul peso in salita?
 
Ultima modifica:
Top