Scarpette aftermarket

AsioOtus

Well-known member
Ciao a tutti,
le scarpette aftermarket sono un mio pallino da qualche tempo e volevo chiedere ai forumisti di condividere pro e contro in merito magari dettagliando cosa avete usato, per quali usi e in quali scafi.

Le più note (pe lo meno a me) mi sembrano:
- bootdoc o sida a iniezione
- intuition in vari modelli
- zipfit
- palau (più touring forse)

Grazie mille a chi vorrà partecipare!
 
Ultima modifica:

Gian Maria

Active member
io nei miei attuali Nordica GP 130 uso la scarpetta ad iniezione della SIDAS...praticamente è un calco di piede e della caviglia, precisissima ci posso sciare con i ganci dello scarpone aperti. Ho dovuto fare solo una piccola e veloce regolazione perchè usandola mi doleva in un punto, l'ho riportata dal venditore (Rossini Sport di Verano Brianza) il quale mi ha svuotato la scarpetta di quella specie di materiale espanso, nel punto preciso del fastidio ed ora è perfetta. La uso ormai da tre inverni (circa 130-140 sciate) ed è ancora perfetta. Ho cambiato lo scafo ma la scarpetta, è sempre lei da più di tre anni, nel senso che puoi spostarla da uno scarpone all'altro, almeno io ho fatto così, dai Nordica dobermann EDT 130 al successore Nordica GP 130 (305 mm), non so se si possa fare tra aziende diverse. Unico neo, costicchia un poco ma fai la spesa e per diversi anni sei a posto...non so solo fino a che punto valga la pena per sciatori amatoriali con piedi normali, seppur bravi, credo sia opportuna per agonisti super esigenti o amatori con piedi particolari, che non trovano il giusto feeling con gli scarponi normali, anche dopo il bootfitting...ma se vuoi levarti lo sfizio perchè no? Io ho fatto l'investimento e sono contento, La consiglio, a patto che venga fatta da personale esperto che ti segua anche dopo la vendita, rivolgiti ai migliori, in Lombardia che io sappia, oltre a Rossini Sport, vi è anche Ornello (provincia di Mantova) che è molto bravo e tecnico sugli scarponi. saluti:HIP
 

Gigiogigi

Deep white freebanfer
io nei miei attuali Nordica GP 130 uso la scarpetta ad iniezione della SIDAS...praticamente è un calco di piede e della caviglia, precisissima ci posso sciare con i ganci dello scarpone aperti. Ho dovuto fare solo una piccola e veloce regolazione perchè usandola mi doleva in un punto, l'ho riportata dal venditore (Rossini Sport di Verano Brianza) il quale mi ha svuotato la scarpetta di quella specie di materiale espanso, nel punto preciso del fastidio ed ora è perfetta. La uso ormai da tre inverni (circa 130-140 sciate) ed è ancora perfetta. Ho cambiato lo scafo ma la scarpetta, è sempre lei da più di tre anni, nel senso che puoi spostarla da uno scarpone all'altro, almeno io ho fatto così, dai Nordica dobermann EDT 130 al successore Nordica GP 130 (305 mm), non so se si possa fare tra aziende diverse. Unico neo, costicchia un poco ma fai la spesa e per diversi anni sei a posto...non so solo fino a che punto valga la pena per sciatori amatoriali con piedi normali, seppur bravi, credo sia opportuna per agonisti super esigenti o amatori con piedi particolari, che non trovano il giusto feeling con gli scarponi normali, anche dopo il bootfitting...ma se vuoi levarti lo sfizio perchè no? Io ho fatto l'investimento e sono contento, La consiglio, a patto che venga fatta da personale esperto che ti segua anche dopo la vendita, rivolgiti ai migliori, in Lombardia che io sappia, oltre a Rossini Sport, vi è anche Ornello (provincia di Mantova) che è molto bravo e tecnico sugli scarponi. saluti:HIP

Beh, con le scarpette iniettate fai un altro sport, mi sa. Il mio trip degli ultimi tempi è prendere i Tecnica 0g Tour Pro con le scarpette originali che fanno notoriamente cahare per scialpinistiche tradizionali (e sostituirle con qualcosa di migliore l'anno prossimo) e insieme fare le scarpette iniettate per usarli in freeride con impianti. Anziché prendere degli scarponi più strutturati apposta.
Già ai tempi della rivoluzione TLT5 molti facevano così.

Se poi le scarpette iniettate fossero traslabili tra Tecnica e Salomon S-Max... :HIP
 

fausto1961

Well-known member
Ciao a tutti,
le scarpette aftermarket sono un mio pallino da qualche tempo e volevo chiedere ai forumisti di condividere pro e contro in merito magari dettagliando cosa avete usato, per quali usi e in quali scafi.

Le più note (pe lo meno a me) mi sembrano:
- bootdoc o sida a iniezione
- intuition in vari modelli
- zipfit
- palau (più touring forse)

Grazie mille a chi vorrà partecipare!
La mia vita dentro gli scarponi è cambiata con boot doc a iniezione , ho usato la versione race ma quella comfort va bene uguale....
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Beh, con le scarpette iniettate fai un altro sport, mi sa. Il mio trip degli ultimi tempi è prendere i Tecnica 0g Tour Pro con le scarpette originali che fanno notoriamente cahare per scialpinistiche tradizionali (e sostituirle con qualcosa di migliore l'anno prossimo) e insieme fare le scarpette iniettate per usarli in freeride con impianti. Anziché prendere degli scarponi più strutturati apposta.
Già ai tempi della rivoluzione TLT5 molti facevano così.

Se poi le scarpette iniettate fossero traslabili tra Tecnica e Salomon S-Max... :HIP

Interessante! come ti trovi a far così?
 

blizzy

Grand Member of The Parliament
io nei miei attuali Nordica GP 130 uso la scarpetta ad iniezione della SIDAS...praticamente è un calco di piede e della caviglia, precisissima ci posso sciare con i ganci dello scarpone aperti. Ho dovuto fare solo una piccola e veloce regolazione perchè usandola mi doleva in un punto, l'ho riportata dal venditore (Rossini Sport di Verano Brianza) il quale mi ha svuotato la scarpetta di quella specie di materiale espanso, nel punto preciso del fastidio ed ora è perfetta. La uso ormai da tre inverni (circa 130-140 sciate) ed è ancora perfetta. Ho cambiato lo scafo ma la scarpetta, è sempre lei da più di tre anni, nel senso che puoi spostarla da uno scarpone all'altro, almeno io ho fatto così, dai Nordica dobermann EDT 130 al successore Nordica GP 130 (305 mm), non so se si possa fare tra aziende diverse. Unico neo, costicchia un poco ma fai la spesa e per diversi anni sei a posto...non so solo fino a che punto valga la pena per sciatori amatoriali con piedi normali, seppur bravi, credo sia opportuna per agonisti super esigenti o amatori con piedi particolari, che non trovano il giusto feeling con gli scarponi normali, anche dopo il bootfitting...ma se vuoi levarti lo sfizio perchè no? Io ho fatto l'investimento e sono contento, La consiglio, a patto che venga fatta da personale esperto che ti segua anche dopo la vendita, rivolgiti ai migliori, in Lombardia che io sappia, oltre a Rossini Sport, vi è anche Ornello (provincia di Mantova) che è molto bravo e tecnico sugli scarponi. saluti:HIP

Ciao Gianma, a spesa siamo nell'ordine di quanti euro?
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Ciao Gianma, a spesa siamo nell'ordine di quanti euro?

Attorno ai 200 euri, se non mi ricordo male
 

blizzy

Grand Member of The Parliament
Attorno ai 200 euri, se non mi ricordo male

Ah ecco, allora devo andarci di nascosto da mia moglie e pagare cash per non lasciare traccia HIHIHI
 

Gian Maria

Active member
Ciao Gianma, a spesa siamo nell'ordine di quanti euro?

3 anni fa se non ricordo male ho pagato 180 euro
 

blizzy

Grand Member of The Parliament
Io non ho dolori, ma avendo caviglia stretta e pianta larga mi ero preso i Panterra ormai un paio di stagioni fa. Solo che la scarpetta ora si è assottigliata e comincio a ballarci dentro. L'anno scorso ho perso un'unghia dell'alluce, piede dx. Pensate che la scarpetta iniettata sia risolutiva?
 

Gian Maria

Active member
Io non ho dolori, ma avendo caviglia stretta e pianta larga mi ero preso i Panterra ormai un paio di stagioni fa. Solo che la scarpetta ora si è assottigliata e comincio a ballarci dentro. L'anno scorso ho perso un'unghia dell'alluce, piede dx. Pensate che la scarpetta iniettata sia risolutiva?
sicuramente per quel che concerne il bloccaggio del piedi è il top. Poi ripeto ci avrò fatto 140 sciate e sono ancora perfette e mi sento di poter dire che con la scarpetta inserita anche lo scarpone in generale sembra un tantino più rigido. Il bloccaggio del piede in maniera uniforme è il loro punto di forza, poi si possono lavorare, modificare in futuro e durano molto, tieni presente che io - come sai - sono 70 kg - tu non ti discosti tantissimo, non sei 95 kg quindi potrebbe essere una buona soluzione anche per uso nel tempo per ammortizzare il costo
 

blizzy

Grand Member of The Parliament
sicuramente per quel che concerne il bloccaggio del piedi è il top. Poi ripeto ci avrò fatto 140 sciate e sono ancora perfette e mi sento di poter dire che con la scarpetta inserita anche lo scarpone in generale sembra un tantino più rigido. Il bloccaggio del piede in maniera uniforme è il loro punto di forza, poi si possono lavorare, modificare in futuro e durano molto, tieni presente che io - come sai - sono 70 kg - tu non ti discosti tantissimo, non sei 95 kg quindi potrebbe essere una buona soluzione anche per uso nel tempo per ammortizzare il costo

Ero 70 anche io. Ero... :CICCIO
 

Gigiogigi

Deep white freebanfer
Interessante! come ti trovi a far così?

Non ho esperienza diretta, ma chi l'ha fatto non torna indietro.
L'unica incognita potrebbero essere le fiacche in salita, se la scarpetta è troppo giusta e fa sudare il cocktail è letale :PAAU
 
Top