Scarponi Ski-Alp/"Free-Touring" Modificati

valexx

Member
Oramai sono più quelli così che quelli originali. Mi chiedo cosa ci sia di tanto difficile nel fare un paio di scarponi simili e metterci le scarpette giuste, perché nessun concorrente è stato capace di farlo negli ultimi anni...
Credo per i costi... Dovrebbero proporlo ad un prezzo che poi acquisterebbero in pochi mentre così è un pò più appetibile e poi se non ti piace lo "modifichi". Credo.:)
C'è da dire che da quel che si vede in giro questo genere di scarponi (ed in particolare questo) è sempre più la scelta di chi macina dislivello MA scia e non perde quota, hanno un pò sostituito per molti i TLT6 p migliorando molto la discesa e peggiorando, in assetto originale, poco la salita, per sentito dire almeno perché io non li ho mai provati.
Diciamo che se uno ha un set leggero da primavera tipo Zero G85, backland 85 medio corti e con attacco minimal etc ed un set più da tutti i giorni tipo Camox/mtn 95/corvus FB con attacco più sostanzioso etc presi medio lunghi con questo genere di scarponi e due scarpette/booster probabilmente li gestisce bene entrambi con un unico buon scarpone ecco.
Questa l'idea che mi sono fatto ma senza però aver provato :ninja:🤣
 

maremonti

Active member
Usti complimenti... :Sì

...Con che sci ed attacco l'hai fatto assieme agli Zero G?
Il set primaverile: Lowdown 90 e ATK Trofeo Plus. E molta poca fretta.
 

maremonti

Active member
Costi.
Sentivo il podcast di Blister sull'attrezzatura (Gear:30) dove dicevano che tra le parti dal costo unitario più alto nella fabbricazione di uno scarpone c'è proprio la scarpetta..

E, fede... Mi ci devo mettere un po' anche io a giochicchiare col mio, di ZeroG.
Ho li un booster expert da montare (ma non in abbinamento colore. shame on me... :D)... e poi penso proverò ad utilizzare la vecchia scarpetta dei B3, oltre ovviamente a voler modificare il forward lean.
Fonzie Buonasera.
Secondo me val la pena smanettarci.
Anzi no, vendi a me il Booster che stona!
 

maremonti

Active member
Credo per i costi... Dovrebbero proporlo ad un prezzo che poi acquisterebbero in pochi mentre così è un pò più appetibile e poi se non ti piace lo "modifichi". Credo.:)
C'è da dire che da quel che si vede in giro questo genere di scarponi (ed in particolare questo) è sempre più la scelta di chi macina dislivello MA scia e non perde quota, hanno un pò sostituito per molti i TLT6 p migliorando molto la discesa e peggiorando, in assetto originale, poco la salita, per sentito dire almeno perché io non li ho mai provati.
Diciamo che se uno ha un set leggero da primavera tipo Zero G85, backland 85 medio corti e con attacco minimal etc ed un set più da tutti i giorni tipo Camox/mtn 95/corvus FB con attacco più sostanzioso etc presi medio lunghi con questo genere di scarponi e due scarpette/booster probabilmente li gestisce bene entrambi con un unico buon scarpone ecco.
Questa l'idea che mi sono fatto ma senza però aver provato :ninja:🤣
Venendo da TLT6 e sciando 0G, mi sento di dire che sono scarponi decisamente diversi. Il primo è una spanna sopra per camminabilità e arrampicando, il secondo non ha paragoni in termini di sciata. Secondo me il peggioramento in salita dove conta far scorrere lo sci è piuttosto netto, ma non guardo l'orologio mentre scio e per me il radicale miglioramento in discesa vale assolutamente il gioco.
Concordo comunque nel dire che ci porto in giro dal 90 al 115.
Quest'ultimo lo sciato anche con il TLT6, ma era una sorta di esperimento perverso e avevo la garanzia di polvere non tracciata.
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Fonzie Buonasera.
Secondo me val la pena smanettarci.
Anzi no, vendi a me il Booster che stona!
Vale sempre la pena smanettarci! :)
Appunto, devo trovare il coraggio di trapanare i rivetti
 

ENO-RIDER

Active member
Venendo da TLT6 e sciando 0G, mi sento di dire che sono scarponi decisamente diversi. Il primo è una spanna sopra per camminabilità e arrampicando, il secondo non ha paragoni in termini di sciata. Secondo me il peggioramento in salita dove conta far scorrere lo sci è piuttosto netto, ma non guardo l'orologio mentre scio e per me il radicale miglioramento in discesa vale assolutamente il gioco.
cusriosità
tlt6 il performance? con la linguetta nera inserita in discesa?

ps differenza di peso effettiva tra i due scarponi ?
 

maremonti

Active member
cusriosità
tlt6 il performance? con la linguetta nera inserita in discesa?

ps differenza di peso effettiva tra i due scarponi ?
Buonasera.
Lo scarpone era un Performance, e lo vedi nella prima pagina di questo thread.
Non ricordo la differenza di peso, che credo non passi i 200g e che comunque sento poco. Sento però la differenza sia in rullata e su terreno alpinistico sia quella in sciata.
 

maxxxce

Well-known member
474659FA-E647-4C4B-9EF1-41574863618A.jpeg
18F31AFF-92FB-4E08-ADEE-24CB7091B5BF.jpeg
69F9701E-55FB-472D-9E40-9136CACCFF56.jpeg
A8DED19A-6C84-41EE-BDF6-A9E28D09FB6C.jpeg
AC76C7E7-1D8F-436B-BB24-22D0798CF2CB.jpeg
Qua il risultato estetico é piu che accettabile, anzi sembrerebbe studiato😂😂😂

Ho da poco preso di super occasione dei Tecnica 0G pro, il primo tutto giallo, so che il successivo ha fatto un grosso passo avanti, ma era una super occasione, pagati praticamnete quanto le suole gripwalk nuove che mi ha dato.

Lo 0G pro giallo e nero era la mia opzione principale nell’autunno 19, qunado dovevo cambiare scarponi e prenderli con i pin e walk, in alternativa a i K2 pinnacle 130 pro, ma il fatto che eran appena usciti il nuovo modello e soprattutto che li avrei prima usati con i Line Mr Pollard 118 ed avendo preso un Völkl Kuro avevo paura che non reggessero questi due sci, così ho preso i Pinnacle verdi ( esteticamente molto belli) che ne parlavan bene , poco considerati a favore dei Cochise o Xt, invece da subito mi son trovato bene non avvertendo nessun inefficienza rispetto ai precedenti Salomon x3c da pista, in sostanzail 130 dei pinnacle é vero.

Poi durante la stagione ho acquistato anche dei Pescado montati King pin e fatto qualche pellata, poi da anno scorso i Pinnacle ed i lescado son diventati il set unico, per le diverse pellate causa covid ( 800/1000 di media) ma anche con impianti nella vicina Svizzera.

Adesso stavo pemsando di fare un set leggero piu da salita, cosi provato a prendere questi 0g

Appena arrivati nelle diverse prove e nel cambio suole nuove ho anche provato a metterci le scarpette Intuition dei pinnacle, dove il risultato , grazie alla LINGUETTA molto piu solida é stato di aumentare la rigiditá generale ma anche molto la comoditá...


Metto un po di foto( ma in questo nuovo forum non riesco a scrivere sotto ad ogni immagine, forse imparerò prima o poi)

Le due scarpette hanno solamemte una differenza di oeso di 90 grammi a fronte di una qualitá e rigiditá molto maggiore. Li proberò a preve spero in tutte le conformazioni ed aggiornerò...


Ho messo anche il peso del Pinnacle, dopo che ho letto qui di trasformazioni di Lupo e Cochise per portarli ad essere piu performanti in discesa, ma che si arriva a 2200/2300...

Questi comunque sotto i due kg con le stringhe ( faranno anche loro qualche grammo) mi sembran uno scarpone ben piu indovinato rispetto ad altri. In my opinion, ma ben poco considerato, nonostante sia stato il primo ad esser omologato da subito ler attacchi pin ed attacchi pista senza sostituire le suole.

Unico punto non all’altezza son le solette interne, ma si rimedia facilmente.
 

Allegati

  • 0987BC1F-7420-4097-814D-08124A003551.jpeg
    0987BC1F-7420-4097-814D-08124A003551.jpeg
    125.2 KB · Visualizzazioni: 22

stefal639

Center italy freeskier
Salve a tutti, mi chiamo Stefano, ingegnere meccanico de L'Aquila e sono uno sciatore da ormai...uhm, ne ho 31 e mi ci hanno messo su a 3 e mezzo :D La mia stagione sciistica inizia con la prima neve e finisce abitualmente a maggio inoltrato quando obiettivamente più di 300 metri di neve continua non la trovo più. Che sia pista (che non disdegno anche per l'arroccamento facilitato e il fatto che faccio la stagionale per i 3 comprensori locali) o freeride e skialp, almeno una volta (ma abitualmente 2) a settimana quelle 5-6 ore di sci me le faccio. La scorsa stagione scorsa con la chiusura degli impianti ho aumentato ovviamente in maniera drastica l'uso di sci da skialp e freeride (27500m d+ totali alla conta finale) e quindi ovviamente un parziale cambio/aggiornamento attrezzatura.
Sfruttando gli impianti fino al 2020 avevo trovato la quadra perfetta da "free ride arroccato dalla funivia" con i Cochise 130 come scarponi e Blizzard bonafide con attacco Marker squire 11. Sapete quando vedete la donna perfetta, la salute e lei ricambia e ci sta pure? Ecco...oltre a non dirlo a mia moglie, questa è la sensazione che ho trovato con quella combo scarponi-sci.
Come Skialp invece mi divertivo per il "non impegnativo" con dei movement random 10 e dei zero g 95 entrambi accoppiati ad un tlt6 dynafit. Senza infamia e senza lode, ma lo scarpone è una pantofola troppo morbida per come sono abituato a sciare io (particolarmente aggressivo), ma per le uscite "piatte" o in tranquillità andavano più che bene. Arriva il 2021 e ho NECESSITA' di avere uno sci da frustare in discesa come si deve, prendo quindi un Rustler10 che uso con ENORME soddisfazione insieme ai Cochise 130.

Visualizza allegato 79270

Ecco, ricordate la metafora con la bella donna che ci sta? Idem qui, fino a che si va in discesa, ma in salita, soprattutto quando si superano i 600 di d+ i cochise iniziano a farsi sentire. Ho preso quindi per i giri più impegnativi, anche per togliermi quelle pantofole dei tlt6, un bel paio di zero g tour pro. Scarpone fantastico in salita, ieri ho tenuto anche i 500m+/h con i Rustler.
Ma in discesa mi hanno sempre un po' deluso.
E questo è il nucleo del discorso (dopo il preambolo descrittivo). Sono troppo "dritti", ok, è uno scarpone da tour, non da freeride, ma il gambaletto a 12° massimo è eccessivamente dritto. Avete qualche idea di come poter aumentare di 3° massimo l'inclinazione dello scarpone? Ho visto il sistema integrato da svitare (ho dovuto usare l'avvitatore ad impulsi per togliere le viti visto tutto quel frenafiletti messo), ma nonostante il grado di inclinazione in più promesso, ne ho guadagnati 0,6°.

Idee "commestibili"?
Ho una officina meccanica a disposizione per quelle più impegnative.

Grazie a tutti
 

matyt

Non sono il figlio di Mazinga
Seguo con interesse: anche io ho zerog pro, e anche a me sembrano molto molto verticali.
per fare la modifica non c'è una "zeppetta" da dover girare? non è che magari facendone una custom si riesce a guardagnare inclinazione in avanti?
Altre soluzioni che mi vengono in mente sono spoiler posteriori rigidi...

(Ah, gambetto, che i gambaletti son quelli delle ragazze... ;) )
 

stefal639

Center italy freeskier
Sì in teoria realizzando da zero il blocco posteriore dove si innesta la leva, si può variare l'inclinazione, ma è una modifica piuttosto impattante.
Avevo già pensato di realizzare quella parte in CNC, spostando il perno esterno di 4mm più in alto e quello della cerniera di altrettanto si dovrebbe prendere quei 2, 5° che vorrei (andando però a coprire una delle sue viti, quindi il perno da montare dovrebbe essere removibile con un sieger/coppiglia che lo tiene fermo).
È sicuramente la modifica più riuscita, ma di contro ha che dovrei piallare via il perno originale rivettato, che su uno scarpone da 600€ nuovo un po' mi piange il cuore.
Intanto, previdentemente, ho inviato a tecnica una richiesta di quel pezzo di ricambio, spero a costi umani, almeno un paio sani li tengo per me.
Zeppe varie le ho pensate, ma l'inclinazione quella rimane.
Avevo pensato, dato che ho un piede asciutto, anche ad un piccolo rialzo di 5mm sotto scarpetta zona tallone, ma mi sembra un po' una porcata 😂
 

maremonti

Active member
Complice l'uso progressivo delle scarpette e l'aver ripreso a utilizzare quelle barche che chiamano scarponi da telemark, sentivo di voler togliere un po' di spazio.
Ieri son andato in negozio con l'idea di fare dei plantari più spessi di quelli che avevo fatto l'anno scorso.
Il commesso è stato abbastanza carino da togliersi dei soldi di tasca sconsigliandomi il plantare ciccio e facendomi invece optare per degli spessorini da mettere tra scarpetta e soletta.
Non li ho ancora provati ma l'idea mi piace.
Qualcuno di voi ha esperienza diretta con soluzioni del genere?

photo1640163587.jpeg

photo1640163586.jpeg
 

Cocojambo

Ski & Beer
la atomic li usa per fare la mezza misura nei backland:)

su questo tipo di solette, mi ispirano quelli della noene
 
Quelli li blu, da 3mm... (quasi) sempre usati per rendere la calzata più fasciante
 

maremonti

Active member
Quelli li blu, da 3mm... (quasi) sempre usati per rendere la calzata più fasciante
Ti trovi bene? Fanno il loro lavoro?
 
Top