prima esperienza fuoripista

gao92

Member
Ciao a tutti!

Intanto è il mio primo post nel forum mi presento (non so se c'è un topic a parte in cui farlo, in caso mi scuso :D) sono Gaetano 27 anni di Roma, con il cuore nella valle d'Ampezzo in cui la mia famiglia ha una casa nella quale andiamo in vacanza dagli anni 50 (io da quando sono nato).

Sono uno sciatore abbastanza bravo, nel senso, ho sciato tutta la vita da quando ho 3 anni, ho fatto sci club, fatto pali... diciamo che sono un livello "avanzato/esperto" se così si può dire. pur rimanendo nella sfera dell'amatoriale. saranno 10 anni che non faccio un palo, pur continuando sempre a sciare tutti gli anni con grande passione.

Ho fatto varie esperienzette fuori pista, nel senso boschi, boschetti... per chi conosce la zona: i fuori pista laterali a 5 torri, il gran canyon in faloria etc.etc. diciamo che da bambino quelli in cui "i maestri" ti portavano li ho fatti quasi tutti... ma sempre con attrezzatura da pista...

Sono anni però che vorrei fare un passo successivo e tentare alcuni dei fuoripista storici della valle d'ampezzo: il Bus, la 18, la val orita.. qualcosa del genere! Ci sono cose particolari da sapere? Ovviamente immagino sia consigliato andare con le guide alpine a febbraio/marzo, non Natale. a livello di attrezzatura si può affittare? Per uno sciatore esperto c'è bisogno di ulteriore allenamento, o basta sapere sciare bene?

Grazie mille...

Un saluto a tutti!
 

Childerique

un VagaMondo
Ciao Gaetano.

Anche se sei uno sciatore esperto, é conosci gli splendidi fuoripista di Cortina, ti consiglio di andare con artva+pala e con tutta l'attrezzatura necessaria.

Per il resto, lascio la parola agli esperti...
 

rbodini

Well-known member
Ciao e benvenuto! Visto il tuo livello tecnico non mi preoccuperei tanto del tipo di sci da usare, puoi fare tranquillamente un po' di esperienza con i tuoi sci da pista. Come li usavi nei boschi puoi usarli in campo aperto (anzi più facile) senza spendere soldi prima di capire bene cosa vuoi.

Ottima idea invece quella di andare con una guida per iniziare. Approfittane per farti dare qualche nozione di nivologia e valutazione dei pendii, e se ti piace e decidi di farlo con più assiduità investi in formazione e attrezzatura di sicurezza (arva, pala, sonda e magari un zaino airbag). Poi senz'altro prenderti un paio di sci da fresca aiuta, ma lo metterei all'ultimo posto in ordine di priorità.

Buon divertimento!
 
Ti servono zaino con artva pala sonda e informazioni esaustive su come utilizzarli, un compagno che abbia esperienza dei luoghi e di come ci si muove in fuoripista, una sana dose abbondante di sale in zucca. Il resto lo si apprende (o compra) passo dopo passo!
 

enricobok

Active member
benvegnu! a cortina vai da paolino tassi e ti divertirai tantissimo! w ssegui i suoi consigli!
imho, forse molto PERSONALE, consiglierei:
a) per freeride
affittare sci largotti da fuoripista (diciamo almeno 90 sotto il piede) e bastoncini allungabili relativi.
andare 1-2gg dove c'è abbondanza e varietà di fuoripista FACILI/MEDI in campo aperto raggiungibili da impianti e 'bonificati da valanghe' tipo skiweg in luoghi esenti da parossismi di divieti di fuoripista: (a 2/3 h da cortina direi Stubai, SKT Anton, Ischgl) in modo da 'farsi la gamba' con tantissime discese (senza faticare in salita) e prendendo magari qke ora di maestro di sci (lì vanno spesso in fuoripista (i comprensori sono ca 50% battuti-50% nn battuti) e organizzano a poco $ dei schnuppenkurs collettivi di mezza giornata). in questo modo 'rompi il ghiaccio' con sciate frequenti e crei automatismi e sensibilità di 'skiing from inside' (che tra i pali spesso non si esercita tanto) .
b) per skialp
corsetto iniziazione da singolo e poi di gruppo (direi min 3/5 gg) con GUIDA ALPINA e affitto attrezzatura. Penso sia importante il corso singolo (o comunque con 2-3 persone max) per imparare con calma (anche se mi ricordo discussioni tra maestri e guide: sembra che in ITA non sia normativamente chiarissimo se la GUIDA può insegnare a sciare, di sicuro può accompagnare....bah)
Potrai allora sceglierti la TUA ATTREZZATURA e cominciare a sbizzarrirti nella varietà dolomitica che è principalmente di canali, quindi ...+ tecnica, faticosa (imparare bene le voltate a zigzag su terreno ripido e duretto) e bellissima!
PS studiare e PRATICARE bene pala, ARTVA, nivologia, almeno per capire in che rischi ci si può cacciare.......leggere bollettino valanghe (il + bello: quello sfizzero!)
 
Ultima modifica:

arslonga

Well-known member
benvenuto nell'ahimè non più magico mondo del fuoripista:TTTT

se eri nello sci club Cortina sciavi con mia figlia Lolly...:D

258923-dsc03925.jpg


258924-fxt1146-2-copia.jpg
 

4 Dolomiti

Well-known member
benvegnu! a cortina vai da paolino tassi e ti divertirai tantissimo! w ssegui i suoi consigli!
imho, forse molto PERSONALE, consiglierei:
a) per freeride
affittare sci largotti da fuoripista (diciamo almeno 90 sotto il piede) e bastoncini allungabili relativi.
andare 1-2gg dove c'è abbondanza e varietà di fuoripista FACILI/MEDI in campo aperto raggiungibili da impianti e 'bonificati da valanghe' tipo skiweg in luoghi esenti da parossismi di divieti di fuoripista: (a 2/3 h da cortina direi Stubai, SKT Anton, Ischgl) in modo da 'farsi la gamba' con tantissime discese (senza faticare in salita) e prendendo magari qke ora di maestro di sci (lì vanno spesso in fuoripista (i comprensori sono ca 50% battuti-50% nn battuti) e organizzano a poco $ dei schnuppenkurs collettivi di mezza giornata). in questo modo 'rompi il ghiaccio' con sciate frequenti e crei automatismi e sensibilità di 'skiing from inside' (che tra i pali spesso non si esercita tanto) .
b) per skialp
corsetto iniziazione da singolo e poi di gruppo (direi min 3/5 gg) con GUIDA ALPINA e affitto attrezzatura. Penso sia importante il corso singolo (o comunque con 2-3 persone max) per imparare con calma (anche se mi ricordo discussioni tra maestri e guide: sembra che in ITA non sia normativamente chiarissimo se la GUIDA può insegnare a sciare, di sicuro può accompagnare....bah)
Potrai allora sceglierti la TUA ATTREZZATURA e cominciare a sbizzarrirti nella varietà dolomitica che è principalmente di canali, quindi ...+ tecnica, faticosa (imparare bene le voltate a zigzag su terreno ripido e duretto) e bellissima!
PS studiare e PRATICARE bene pala, ARTVA, nivologia, almeno per capire in che rischi ci si può cacciare.......leggere bollettino valanghe (il + bello: quello sfizzero!)

Sono d'accordo con tutto quanto scritto da Enricobok..

Aggiungo solo una cosa in merito al eventuale corso fatto con la Guida Alpina!
A mio parere il corso con la GA è da considerarsi come un vero e proprio investimento per il futuro.. non è da vedersi solo come un corso fine a se stesso o per imparare le xxxx cose basilari per muovermi fuori pista!
Se il corso è fatto bene, se la GA è sufficientemente brava e sopratutto c'è l'interesse reale da parte dell'utente sono soldi spesi bene e sono nozioni che poi ti servono sempre!

tutto dipende anche dalla volontà di ognuno di noi..
conosco gente che si fà i corsi con le GuideAlpine (arrampicata o sci cambia poco) solamente perchè c'è un pò di "Gigia".. non so se mi sono spiegato..
 

Cocojambo

Ski & Beer
Sono d'accordo con tutto quanto scritto da Enricobok..

Aggiungo solo una cosa in merito al eventuale corso fatto con la Guida Alpina!
A mio parere il corso con la GA è da considerarsi come un vero e proprio investimento per il futuro.. non è da vedersi solo come un corso fine a se stesso o per imparare le xxxx cose basilari per muovermi fuori pista!
Se il corso è fatto bene, se la GA è sufficientemente brava e sopratutto c'è l'interesse reale da parte dell'utente sono soldi spesi bene e sono nozioni che poi ti servono sempre!

tutto dipende anche dalla volontà di ognuno di noi..
conosco gente che si fà i corsi con le GuideAlpine (arrampicata o sci cambia poco) solamente perchè c'è un pò di "Gigia".. non so se mi sono spiegato..

di solito suddivido banalmente i corsi con GA per imparare a frequentare la montagna e veder gigia, i corsi con il cai per imparare a far convivi e conoscer gente
 

camosci

JO CONDOR
Ciao a tutti!

Intanto è il mio primo post nel forum mi presento (non so se c'è un topic a parte in cui farlo, in caso mi scuso :D) sono Gaetano 27 anni di Roma, con il cuore nella valle d'Ampezzo in cui la mia famiglia ha una casa nella quale andiamo in vacanza dagli anni 50 (io da quando sono nato).

Sono uno sciatore abbastanza bravo, nel senso, ho sciato tutta la vita da quando ho 3 anni, ho fatto sci club, fatto pali... diciamo che sono un livello "avanzato/esperto" se così si può dire. pur rimanendo nella sfera dell'amatoriale. saranno 10 anni che non faccio un palo, pur continuando sempre a sciare tutti gli anni con grande passione.

Ho fatto varie esperienzette fuori pista, nel senso boschi, boschetti... per chi conosce la zona: i fuori pista laterali a 5 torri, il gran canyon in faloria etc.etc. diciamo che da bambino quelli in cui "i maestri" ti portavano li ho fatti quasi tutti... ma sempre con attrezzatura da pista...

Sono anni però che vorrei fare un passo successivo e tentare alcuni dei fuoripista storici della valle d'ampezzo: il Bus, la 18, la val orita.. qualcosa del genere! Ci sono cose particolari da sapere? Ovviamente immagino sia consigliato andare con le guide alpine a febbraio/marzo, non Natale. a livello di attrezzatura si può affittare? Per uno sciatore esperto c'è bisogno di ulteriore allenamento, o basta sapere sciare bene?

Grazie mille...

Un saluto a tutti!

di Troll.........

benvenuto nell'ahimè non più magico mondo del fuoripista:TTTT

se eri nello sci club Cortina sciavi con mia figlia Lolly...:D

258923-dsc03925.jpg


258924-fxt1146-2-copia.jpg

........in Troll


:PPINK:PPINK:PPINK
 

gao92

Member
di Troll.........



........in Troll


:PPINK:PPINK:PPINK


? perchè troll????? non capisco....
 

arslonga

Well-known member
di Troll.........



........in Troll


:PPINK:PPINK:PPINK

certo che ne sai una più del diavolo tu. mi hai tanato.....:TTTT:TTTT
 

WellnessGourmet

Well-known member
ma sempre con attrezzatura da pista...

Sono anni però che vorrei fare un passo successivo e tentare alcuni dei fuoripista storici della valle d'ampezzo: il Bus, la 18, la val orita.. qualcosa del genere! Ci sono cose particolari da sapere? Ovviamente immagino sia consigliato andare con le guide alpine a febbraio/marzo, non Natale. a livello di attrezzatura si può affittare? Per uno sciatore esperto c'è bisogno di ulteriore allenamento, o basta sapere sciare bene?

Andare fuori con gli sci da pista è come andare a sciare in pista con gli sci dritti anni '90. Quindi procurati (noleggia, compra, vedi tu) un paio di assi da stiro 100-105 sotto al piede e poi vai a provarli nei posti che conosci. Poi quando avrai capito che sono una figata (cioè dopo 6 curve) compra l'attrezzatura di sicurezza e fatti portare nei posti più impegnativi da una guida, che però costa, quindi il passo successivo sarà quello di trovare compagnia.

Se invece il tuo piacere è solo "avventuriero" e non sciistico, vai pure con gli sci da pista, se pigli la guida l'attrezzatura te la forniscono loro (ma visto il costo della guida, fai 31 e noleggia lo spalmanutellone).
 

gao92

Member
eccomi con estreemo ritardo a raccontarvi di come, questo inverno, la chiusura dell'impianti ha fatto una, unica, buona cosa: mi sono convinto a fare la prima esperienza skialp.

Ho preso una guida, e sono andato ai Cadini di Misurina... non so se come prima esperienza è stata giusta, la guida era bravissima, mi sono fatto un "sedere" grosso come un secchio... ma è stata davvero una bella esperienza! ci sono andato a febbraio il giorno dopo la cerimonia di apertura dei mondiali di sci, ero lì per lavoro, e ne ho approfittato.

Allora la discesa è stata fichissima, così come i panorami e tutto, devo invece ancora capire se la salita mi sia davvero piaciuta o meno... la discesa è stata sicuramente pazzesca.. lo rifarei? si, ma non so ancora se con questa modalità... la parte di freeride mi è piaciuta tantissimo, la parte di scialpinismo un pò meno, nel senso bellissimo, ma veramente tanto tanto faticoso...

voi che dite? che consigliate a qualcuno che si è divertito tantissimo a scendere, un pò meno a salire? riprovarci? considerate anche che sono un pò allenato (faccio palestra con personal trainer 3/4 volte a settimana) ma non allenatissimo, quindi il fiato si è fatto sentire...


[FONT=&quot]
296608-e99246bc-fee8-4859-aacf-e27212939ff6.jpg
[/FONT]


[FONT=&quot]
296609-f76c7221-9c03-4502-a40d-4ecfd39e0d58.jpg
[/FONT]


[FONT=&quot]
296610-f15624b1-83b3-4837-a9bf-92096055c189.jpg
[/FONT]
 

Cocojambo

Ski & Beer
oh bravo, forcella della neve è un classico come uscita semplice ed è sempre affascinante

sta a te decidere se salire con le pelli o con gli impianti, magari riprovaci ogni tanto con le pelli
 

Fonzie

Utente malamente
Se hai fatto una unica esperienza, più che l’allenamento fisico, fa tanto l’allenamento nel gesto: ripeterlo per più uscite consecutive ed imparare ad “ottimizzare” il passo e la fatica ti renderà la salita molto meno pesante.

Detto ciò se mi dicessero “hanno inventato il teletrasporto!” , addio pelli :D
 
Top