Lazio : situazione neve, aperture impianti, piste, strade...

fabio_80

Active member
Comunque se è la prima volta che provi l'appennino centrale mi permetto di consigliarti l'altopiano delle Rocche (Ovindoli e Campo Felice) o l'Alto Sangro (Roccaraso, Pescocostanzo o Pescasseroli). Non so quali aspettative hai ma la montagna laziale è veramente trascurata...

sono però due tipi di sci diversi.... in abruzzo ci sono stazioni sciistiche vere e proprie, ma c'è da dire che sono affollate, campo felice è brutto e ovindoli se non apre il pistone è comunque limitata. roccaraso è di gran lunga la migliore stazione dell'appennino centrale

se vai a livata, trovi un ambiente meraviglioso, skipass a due lire...certo dopo 3 orette a monna dell'orso ti sei stancato, magari ti fai una mangiata, due passi nel bosco....e chi t'ammazza?
 

sci

Well-known member
sono però due tipi di sci diversi.... in abruzzo ci sono stazioni sciistiche vere e proprie, ma c'è da dire che sono affollate, campo felice è brutto e ovindoli se non apre il pistone è comunque limitata. roccaraso è di gran lunga la migliore stazione dell'appennino centrale
se vai a livata, trovi un ambiente meraviglioso, skipass a due lire...certo dopo 3 orette a monna dell'orso ti sei stancato, magari ti fai una mangiata, due passi nel bosco....e chi t'ammazza?

questione di gusti. Per me CF ha un livello tecnico di piste eccellente e che poco a che invidiare anche a tante stazioncine del nord italia. Anche in quanto ad ambiente naturale, soprattutto lato Brecciara, lo trovo bellissimo. Ovindoli ha un dislivello notevole per essere in Appennino e pur essendo di vitale importanza il pistone non è tutto.
Per me contano poco i km di piste totali quanto il tipo di pista/il dislivello/l'ambiente naturale ecc ecc.
 

Miri

Well-known member
Grazie a tutti per le dritte, tutte ben accette.

Dopo aver fatto tanto bellissimo centro/nord, diciamo per 35 anni, in questa fase di "poche pretese" stante moglie e bambina di 7 anni a livello di spazzaneve m'è venuta voglia di provare anche altre regioni, con tutte le pecularietà del caso, il discorso piste e impianti conta ma in secondo piano rispetto a paesello carino, magnata abbondante, costi contenuti e simpatia della gente.

Avevo valutato prima le Marche, in particolare ero interessato al Monte Catria poi le piste sono troppo immerse nella faggeta, corte e al momento un po troppo pochine per cui successivamente ho valutato l'Abruzzo e qui le aspettative come dite voi riguardo allo sci sono naturalmente ben altre, Roccaraso e la skiare dell'Alto Sangro è un comprensorio quasi Alpino, superiore anche alle 2 nostre ski area maggiori dell'Appennino Tosco-Emiliano ovvero Abetone e Cimone.

Per Roccaraso avevo già individuato anche il paesello e l'Albergo: a Pescocostanzo, Hotel Valfura.

Da Rosignano per arrivare in Abruzzo ho valutato i vari tragitti possibili...5 ore minimo non me le leva nessuno, a quel punto è scattata la molla del Lazio, senz'altro più vicino alla Toscana.

Da una prima occhiata ai 7 comprensori del Lazio prima avevo scelto la parte ciociara con Campo Staffi e Campocatino, dalle foto mi sono piaciute entrambe per le mie necessità ma la poca recettività in loco mi ha fatto valutare meglio anche le altre ski area del Lazio, per la Ciociaria avevo anche valutato Fiuggi come base...

Infine sono arrivato a Leonessa, Campo Stella, le varie foto....mi è piaciuto un pò tutto, magari poi rimarrò deluso ma ora spero di non cambiare più, soprattutto spero di andare presto e di persona, non solo con l'immaginazione e gli scritti su ski forum!

:D

Nota negativa la mancanza della web cam lato Campo Stella mentre lato Terminillo...

:D
 

sci

Well-known member
Grazie per le dritte, tutte ben accette.
Dopo aver fatto tanto bellissimo centro/nord, in questa fase di "poche pretese" stante moglie e bambina di 7 anni a livello di spazzaneve m'è venuta voglia di provare anche altre regioni, con tutte le pecularietà del caso, il discorso piste e impianti conta ma in secondo piano rispetto a paesello carino, magnata abbondante, costi contenuti e simpatia della gente.

Avevo valutato prima le Marche, in particolare ero interessato al Monte Catria poi le piste sono troppo immerse nella faggeta e al momento un po troppo pochine per cui successivamente ho valutato l'Abruzzo e qui le aspettative come dite voi riguardo allo sci sono naturalmente ben altre, Roccaraso e la skiare dell'Alto Sangro è un comprensorio quasi Alpino, superiore anche alle 2 nostre skia area maggiori dell'Appennino Tosco-Emiliano ovvero Abetone e Cimone.

Per Roccaraso avevo già individuato anche il paesello e l'Albergo: a Pescocostanzo, Hotel Valfura.

Da Rosignano per arrivare in Abruzzo ho valutato i vari tragitti possibili...5 ore minimo non me le leva nessuno, a quel punto è scattata la molla del Lazio, senz'altro più vicino alla Toscana.

Da una prima occhiata ai 7 comprensori del Lazio prima avevo scelto la parte ciociara con Campo Staffi e Campocatino, dalle foto mi sono piaciute entrambe per le mie necessità ma la poca recettività in loco mi ha fatto valutare meglio anche le altre ski area del Lazio, per la Ciociaria avevo anche valutato Fiuggi come base...

Infine sono arrivato a Leonessa, Campo Stella, le varie foto....mi è piaciuto un pò tutto, magari poi rimarrò deluso ma ora spero di non cambiare più e soprattutto andare di persona, non solo su ski forum!

:D

Nota negativa la mancanza della web cam lato Campo Stella mentre lato

:D

Se vuoi andare a Roccaraso, la scelta di soggiornare a Pescocostanzo è perfetta. Pesco è meraviglioso (e se hai bisogno di dritte su dove mangiare chiedi pure) e in verità puoi anche decidere di farti un paio d’ore nella relativa stazione sciistica che è minuscola ma molto carina e senza l’affollamento di Rocca.
 

fabio_80

Active member
questione di gusti. Per me CF ha un livello tecnico di piste eccellente e che poco a che invidiare anche a tante stazioncine del nord italia. Anche in quanto ad ambiente naturale, soprattutto lato Brecciara, lo trovo bellissimo. Ovindoli ha un dislivello notevole per essere in Appennino e pur essendo di vitale importanza il pistone non è tutto.
Per me contano poco i km di piste totali quanto il tipo di pista/il dislivello/l'ambiente naturale ecc ecc.

le piste di campo felice sono di buon livello, mi riferivo solo all'ambiente naturale, ai panorami.... da questo punto di vista è il meno interessante tra i posti dove ho sciato sull'appennino
 

sci

Well-known member
le piste di campo felice sono di buon livello, mi riferivo solo all'ambiente naturale, ai panorami.... da questo punto di vista è il meno interessante tra i posti dove ho sciato sull'appennino

su questo concordo. tra i vari comprensori paesaggisticamente è il meno particolare è vero.
 
M

MAXINMARE

Guest
su questo concordo. tra i vari comprensori paesaggisticamente è il meno particolare è vero.

Più che altro, a Campo Felice manca "il paese" ed è caotica a base impianti.

Ma i Panorami dalla cima degli impianti meritano, eccome se meritano....

Piani di Pezza ed altri panorami montani
209638-wp20180204111435pro.jpg

209639-wp20180204111441pro.jpg

209636-wp20180204110727pro.jpg


Catena del Gran Sasso
209623-wp20180204095451pro.jpg


Piana di CF
209637-wp20180204111234pro.jpg



Poi anche io preferisco altro a livello panorami: Campo Imperatore e Prati di Tivo non hanno pari in appennino.... ma le altre abruzzesi se la giocano.

Sulle stazioni reatine sospendo il giudizio in attesa di andarci (anche) a sciare... cosa che non ho ancora mai fatto.
Tuttavia il Terminillo è stupendo e già so che mi incavolerò (anche li, come per il GS) per la dabbenaggine degli amministratori locali.
 

Miri

Well-known member
Sul Terminillo credo sia nevicato, almeno ieri sicuramente ma la pagina facebook degli impianti sciistici di Campo Stella è ferma alla nevicata del 13 dicembre 2018.

Mi sà che sulla comunicazione devono migliorarsi un pò, a volte basta poco, un post e 2/3 foto.

A Bolognola nelle Marche, non Canazei in Trentino, domani si comincia e soprattutto si comunica...

:evil:
 
Ultima modifica:

turbodream

Bivalente: sci+snowabard
A bolgonola è una delle stazioni in Italia dove ha nevicato di piu in italia l'ultima settimana (alpi comprese), avra fatto dai 50 cm al metro da quelle parti, con quella neve avrebbero aperto a livata e al terminillo...il problema è che sull'appennino "tirrenico" stanno con le "pezze", ha nevicato poco e male, tante passate con acqua/neve/acqua, quota neve spesso altissima, pioggia sugli impianti mentre sul versante pesarese teramano quota neve era 500 - 1000 metri.. continue botte di caldo...

probabilmente pure se avessero i cannoni ben fatti non avrebbero potuto aprire, ma i cannoni non ce li hanno per cui non resta che pregare....

ad esempio livata se avesse i cannoni (ma in quel parco non ti fanno fare niente di niente) sarebbe aperta tutti gli anni a natale: ha fondo erboso, piste corte che in 2 giorni le innevi tutte, un sacco di acqua per fare i bacini, e spesso ci sono pure quei 10 cm di fondo che fanno gia da base...Invece devono aspettare che si crei un fondo naturale da battere, ovvero almeno 30 cm di neve naturale che dalle nostre parti ormai sono un evento...

secondo me se non fossimo una regione ridicola, ma anche in abruzzo fanno pena a parte minime eccezioni , andrebbe fatto un piano di razionalizzazione e poi di investimento per decidere se e dove si dovrà sciare con una progettasion seria del turismo montano invernale ed estivo:
sulla base del bacino utenti possibile, vie di comunicazioni, parcheggi, strade ricettività selezionare le 4-5 stazioni da implementare (anche 3-4) con dei parametri seri, almeno 10 km di piste, almeno un campo scuola, bacino idrico e cannoni su almeno il 60% delle piste, gestioni solo private per gli impianti, le autorizzazioni dovrebbero essere rilasciate della regione e basta per tutti , senza ostacoli di comuni e province...(un comune di 50 abitanti non può gesitre milioni di piani investimento)
dove c'è un parco si fa una deroga per gli impianti (i principali parchi del trentino hanno impianti sciistici e tutti si sciaquano la bocca citando il trentino), solo impianti e piste , non cubature di cemento (ce ne sono in esubero quasi ovunque e vanno recuperate), fonti energetiche pulite, materiali ecosostenibili per rifugi e altro, piani di rimboscamento e fondi per la tutela di flora e fauna, cosi si rilancia il turismo e si tutela l'ambiente..Il "parco dei divieti" che tiene lontana la gente fa comodo ai bracconieri e a 3/4 persone che si intascano il finanziamento...
La valle di subiaco il reatino e il frusinate hanno bisogno di un rilancio serio del turismo, io farei 3 stazioni nel lazio (terimnillo "copleto" pdv + c. stella), una tra campo staffi campo catino per il bacino guarcino-fiuggi-filettino Livata (o meglio monna- campo dell'osso) per la valle dell'aniente...un resort per provincia che ha un suo bacino di utenze e distanze dalla capitale che possono garantire flussi turistici...
purtoppo ogni anno perso e un anno regalato alle stazioni abruzzesi che investono e potenziano, il lazio rimane "Modernarito" dello sci...


scusate lo sfogo
 

vbMizio

Member
Turbodream, sono stato a Livata sabato scorso.
Anche con i cannoni, non avrebbero fatto assolutamente niente, visto che faceva caldo ed il giorno prima aveva piovuto tanto e lavato tutta la neve che era scesa 48 ore prima.
 

Miri

Well-known member
Gli sfoghi così, fan sempre bene e comunque dici cose condivisibili.

Mi piaceva copiare un link di un video che ho visto quando ho cominciato ad interessarmi di Leonessa Campo Stella, in quel video parlava il vice sindaco di Leonessa più l'assessore allo sport ( se non erro ) comunque mi hanno fatto una buona impressione, sia per quanto fatto in questa stazione negli ultimi anni, sia per quanto si prefiggano per il futuro, puntano molto su Campo Stella in funzione di tutto il paese di Leonessa e non solo.

Di seguito un'altro video, carino.

https://www.youtube.com/watch?v=Xb_VDAOu5WA
 

turbodream

Bivalente: sci+snowabard
leonessa campo stella può vincere la palma di "migliore stazione del lazio"..perchè è carina, ha un paio di piste bellissime di culi la blu lunghissima unica nel suo genere, unica gestione "attiva" che faceva tariffe bassissime e bambini gratis per attirare gente. Veramente lodevole
Di contro dobbiamo dire che si compone di due seggiovie di cui una parte a 1100 metri, che è una quota veramente ostica per tutta italia, anche nord e senza le piste di rientro perde veramente tanto...Vista l'abbondanza di acqua si potrebbe dotare il rientro di cannoni, ma sempre e sempre se faccia freddo.. senza un ampliamento impianti o il fatidico, ultraterreno, utopistico collegamento con l'altro versante del terminillo rimane una piccola cattedrale nel deserto, stazione comoda più per umbri che per per romani causa viabilità e distanze.
Quello che potrebbe essere un comprensorio veramente interessante come paesaggi, piste, ricettività, paesi ovvero lo skirama terminillo, oggi si presenta come l'eclatante sconfitta del turismo laziale montano..

Per quanto riguarda livata, in stagioni con poche precipitazioni ma sena tanta pioggia come questa, tipo anno scorso ad esempio, considerato il fondo erboso e la brevità delle piste i cannoni farebbero tanto, in pratica in 2/3 giorni potresti innevare tutto da 0 o quasi, con la neve che ci fai una pista a ovindoli ci fai tutto il "comprensorio", che in attesa di impossibili espansioni di impianti può essere il "kid ski paradise" per roma e dintorni...
 
M

MAXINMARE

Guest
Per quanto riguarda livata, in stagioni con poche precipitazioni ma sena tanta pioggia come questa, tipo anno scorso ad esempio, considerato il fondo erboso e la brevità delle piste i cannoni farebbero tanto, in pratica in 2/3 giorni potresti innevare tutto da 0 o quasi, con la neve che ci fai una pista a ovindoli ci fai tutto il "comprensorio", che in attesa di impossibili espansioni di impianti può essere il "kid ski paradise" per roma e dintorni...

Concordo che a Livata i cannoni servirebbero come il pane anche perchè ha la quota (>1600) e l'esposizione che la aiutano.
Una sola precisazione... due anni fa ci fu pochissima neve, ma la stagione scorsa... Livata è stata più volte semisommersa dalla neve, aiutata dai ripetuti episodi di perturbe fredde da ovest (infatti è stata la stagione buona per Livata, Ovo, CF, e Terminillo/C. Stella).
 

fla5

(Super) Skifoso!
Il problema di queste stazioni è che se gli aumenti i costi di gestione (cannoni e tutto ciò che è connesso), poi non rientrano delle spese. Trovare un equilibrio non è facile...

Ma poi vi ricordo che siamo nel Lazio... a Campo Catino hanno speso diverse centinaia di mila euro per fare l'innevamento (linee e bacino), mai entrato in funzione! mancano dei lavori (2-300 mila euro) per impermeabilizzare il bacino e concludere i lavori.
 

Miri

Well-known member
Lodevole l'impegno a Campo Stella, portano la neve con i camion....

Leggo anche della presenza di un impianto di innevamento artificiale.

Sapete su quali piste o parti di esse è presente?

Ski Map Campo Stella
228326-leonessa-campo-stella-14-km.jpg
 
Top