Topic ufficiale e-bike

francis1

Well-known member
Mi sa che domani o sabato vado a prendere la Rise...da ebikestore in pronta consegna......prendo la versione base perchè tanto poi la personalizzo con componenti che poi mi porterò anche sulle future bici: ammo e forca a molla che ho già, poi penso che acquisterò i cerchi Crank brothers Synthetis carbon e cambio sram wireless......poi penso cambierò anche i freni perchè Rise base monta degli schifosissimi shimano M6100 con frenata a 2 dita....pensavo a Formula Cura (e proverei il 2, di cui mi avete parlato benissimo, invece del 4)....
Sono ancora un pò indeciso sulla taglia perchè sono a cavallo tra M e L e la Rise taglia M ha più o meno le misure (reach, stack e interasse) della mia attuale Rocky taglia L, che però è una 27,5 e non 29 come la Rise.....leggendo in giro sono più orientato sulla taglia L, ma non sono sicuro al 100%......
 
Ultima modifica:

Teo

Well-known member
Non discuto la scelta che è personale, sui freni effettivamente i 6100 sono debolucci, io sull'ebike mi trovo molto bene con gli ZEE, sai che non amo i cura ma concordo, meglio il 2 del 4 pistoni
Cerchi Carbon su una ebike? io rimarrei su un classico DT Hybrid 1700 in alluminio, che è indistruttibile e non costa un rene, tanto 350gr su una ebike non sono niente

Taglia L, per pedalare sempre meglio mezza taglia in più che in meno, e con quella dovrai pedalare tanto!
 

francis1

Well-known member
Non discuto la scelta che è personale, sui freni effettivamente i 6100 sono debolucci, io sull'ebike mi trovo molto bene con gli ZEE, sai che non amo i cura ma concordo, meglio il 2 del 4 pistoni
Cerchi Carbon su una ebike? io rimarrei su un classico DT Hybrid 1700 in alluminio, che è indistruttibile e non costa un rene, tanto 350gr su una ebike non sono niente

Taglia L, per pedalare sempre meglio mezza taglia in più che in meno, e con quella dovrai pedalare tanto!

I cerchi carbon li uso da anni (E13 Trs race carbon) e mi ci trovo benissimo....non tanto per questioni di peso, ma per questioni di guidabilità.....sono delle lame, super reattivi.....a volte fin troppo reattivi, infatti mi ispirano i Crank Brothers perchè pur mantenendo le caratteristiche del carbonio, hanno lavorato sulla sezione del cerchi, portandola dai "classici" 22/25 mm a 18 di altezza e variando larghezza e raggiatura tra anteriore e posteriore (31,5 mm interni e 28 raggi anteriore; 29,5 mm e 32 raggi posteriore) in modo da rendere il set "accomodante" all'anteriore e più rigido e reattivo al posteriore......
 

Teo

Well-known member
Boh sarà, io quando ho usato i cerchi carbon (enve) non ho notato grandi differenze... e non spenderei il quadruplo di un set DT alluminio per un set carbon
 

francis1

Well-known member
Boh sarà, io quando ho usato i cerchi carbon (enve) non ho notato grandi differenze... e non spenderei il quadruplo di un set DT alluminio per un set carbon
Enve sono dei gioellini, ma a parte che costano il doppio di qualsiasi buon set carbon, leggo in giro che per l'utente medio sono controproducenti proprio perchè fin troppo rigidi......
I Crank Brothers montati con mozzi super belli (Project 321; 600 dollari solo di mozzi) li ho trovati su un sito inglese a 1.160 euro e tra dazi e iva alla fine mi dovrebbero costare in totale 1.500 euro.....calcolando che ne costano 2.400 di listino, non è per niente male.....
 

Teo

Well-known member
Enve sono dei gioellini, ma a parte che costano il doppio di qualsiasi buon set carbon, leggo in giro che per l'utente medio sono controproducenti proprio perchè fin troppo rigidi......
I Crank Brothers montati con mozzi super belli (Project 321; 600 dollari solo di mozzi) li ho trovati su un sito inglese a 1.160 euro e tra dazi e iva alla fine mi dovrebbero costare in totale 1.500 euro.....calcolando che ne costano 2.400 di listino, non è per niente male.....
Per me niente male è una coppia di DT1700 a 550 che è forse il cerchio migliore che abbia mai usato da quando vado in bici
 

francis1

Well-known member
Per me niente male è una coppia di DT1700 a 550 che è forse il cerchio migliore che abbia mai usato da quando vado in bici
Alluminio per alluminio a quel punto risparmio anche quei 550€ e mi tengo quelli montati di serie….se investo soldi nelle ruote è per avere cerchi in carbonio e magari anche dei mozzi super….
 
Ultima modifica:

Teo

Well-known member
Alluminio per alluminio a quel punto risparmio anche quei 550€ e mi tengo quelli montati di serie….se investo soldi nelle ruote è per avere cerchi in carbonio e magari anche dei mozzi super….
In realtà così come come c'è carbonio e carbonio, c'è alluminio e alluminio, io essendo pesante i cerchi li macino, e i mozzi ancor di più, e sopratutto voglio un cerchio che rimanga ben tensionato e non si storti, avrò cambiato da quando ho la bici da discesa una dozzina di cerchi, e a parte i gloriosi Fulcrum Red Fire, tenuti per anni fino a quando ho venduto i DH da 26", che reputo ancor oggi tra i migliori per durata e feeling di guida, ho beccato anche cerchi blasonati e costosi che si sono rivelati delle ciofeche, poi lo scorso anno, complice appunto un posteriore economico che ho sfondato in due mesi d'uso sull'ebike, non avendo il ricambio mi han proposto un voucher e il negoziante mi ha fatto un ottimo prezzo sui DT (già avevo avuto dei DT sulle 26 e mi ero trovato bene) ma questi si sono fatti 1500km in qualsiasi condizione e sono dritti come il primo giorno, scorrono benissimo e nonostante ci abbia girato pure in park non hanno un segno, tanto che sto meditando di sostituire gli stan's che ho sul DH, che qualche bozzo ce l'hanno.

Io il cerchio carbon non potrei averlo, lo scheggerei in tempo breve, già i telai, dopo l'esperienza con il carbonio, sono tentato a tornare all'alluminio, almeno per il gravity, lo trovo perfetto per la strada, discreto su gravel e xc, ma sulle bici con propensione discesistica le caratteristiche fisiche dell'alluminio le preferisco... non fosse per il solo fatto che il carbonio è molto più silenzioso
 

francis1

Well-known member
In realtà così come come c'è carbonio e carbonio, c'è alluminio e alluminio, io essendo pesante i cerchi li macino, e i mozzi ancor di più, e sopratutto voglio un cerchio che rimanga ben tensionato e non si storti, avrò cambiato da quando ho la bici da discesa una dozzina di cerchi, e a parte i gloriosi Fulcrum Red Fire, tenuti per anni fino a quando ho venduto i DH da 26", che reputo ancor oggi tra i migliori per durata e feeling di guida, ho beccato anche cerchi blasonati e costosi che si sono rivelati delle ciofeche, poi lo scorso anno, complice appunto un posteriore economico che ho sfondato in due mesi d'uso sull'ebike, non avendo il ricambio mi han proposto un voucher e il negoziante mi ha fatto un ottimo prezzo sui DT (già avevo avuto dei DT sulle 26 e mi ero trovato bene) ma questi si sono fatti 1500km in qualsiasi condizione e sono dritti come il primo giorno, scorrono benissimo e nonostante ci abbia girato pure in park non hanno un segno, tanto che sto meditando di sostituire gli stan's che ho sul DH, che qualche bozzo ce l'hanno.

Io il cerchio carbon non potrei averlo, lo scheggerei in tempo breve, già i telai, dopo l'esperienza con il carbonio, sono tentato a tornare all'alluminio, almeno per il gravity, lo trovo perfetto per la strada, discreto su gravel e xc, ma sulle bici con propensione discesistica le caratteristiche fisiche dell'alluminio le preferisco... non fosse per il solo fatto che il carbonio è molto più silenzioso

Io ho un'esperienza eccezionale sulle ruote carbon....le mie e13 hanno credo 3.500/4.00 km e sono perfette, mai dovuto ricentrare.....solo un paio di anni fa che mi si è spezzato il cambio finendomi nei raggi e spezzandone 4, ho dovuto farla ricentrare, ma per ovvie ragioni.....in quell'occasione un cerchio in alluminio credo avrei dovuto buttarlo via perchè si sarebbe stortato tutto....anche la tensionatura dei raggi impeccabile......
Calcola anche che peso 69 kg.....
 
  • Like
Reactions: Teo

Teo

Well-known member
Calcola anche che peso 69 kg.....
e quello fa tanto... io ne peso 25 in più, infatti rimango dell'idea che ogni rider, sia per caratteristiche che per modo di guidare, abbia le sue preferenze e necessità
Personalmente do priorità nelle spese su quello che più mi interessa come feeling quando guido, posso non pormi limiti se si parla di sospensioni e freni, ma per tutto il resto, dalla trasmissione alle ruote agli accessori, cerco sempre un buon rapporto QP, non lesinando sulla qualità, ma se da una sospensione ricevo determinati feeling e sensazioni, da un cerchio, o un manubrio, o un cambio, non è la stessa cosa, ecco perchè tendo a risparmiare su quell'aspetto e spendere tanto sugli aspetti che mi interessano... non mi faccio problemi a spendere 1500/2000 euro o più per una forcella, me li faccio invece per un cambio o dei cerchi
 

nkg83

Active member
Ho difficoltà a trovare risposte on line, esistono range extender per shimano e8000?
 

Teo

Well-known member
Ho difficoltà a trovare risposte on line, esistono range extender per shimano e8000?
Non ho esperienze dirette, ma ho tre amici che sul primo shimano hanno installato gli extender di Bertana:
Necessita una modifica al cavo per poterla collegare e va staccata quando non la usi, ma chi ce l'ha ne è pienamente soddisfatto
 

gregol68

Active member
Ciao,ho una domanda:
Sul mio ep8 accedendo con l'applicazione per personalizzare i parametri,il livello massimo di Nm possibile è 50.
In teoria dovrebbe essere 85, e non c'è modo (almeno solo tramite app) di modificarlo e portarlo a 85.
È capitato anche a qualcuno di voi? Oppure siete a conoscenza di una problematica simile?
 
Top