Pesca sportiva tra le piste dell'Alpe di Siusi - 01 apr 2016

Fabio

Member
Staff Forum
Prima giornata di aprile in Alpe di Siusi.
Purtroppo l'ondata di caldo estremo ha reso la neve di molte piste "collosa". Alcune piste per fortuna si sono salvate ma quelle principali della zona di Compaccio erano molto lente. Nei cambi di pendena si formavano dei veri e propri laghetti di acqua e neve.

Sono salito da Siusi, ottima porta di ingresso per l'Alpe di Siusi. Si arriva al parcheggio in circa 25-30 minuti da BZ nord della A22 e poi in 25 minuti di impianto si è al centro delle piste.

Prime discese in zona Bullaccia. Neve dura ma non ghiacciata, già molto bella alle 9 del mattino (per fortuna da una parte ma purtroppo da un'altra).
Il telemix è veramente comodo, sia per gli sciatori che occupano le seggiovie che per i pedoni, bambini, turisti che vogliono salire. Perchè non copiare l'idea in altre località? Invece di fare una cabinovia che obbliga al "cava-metti" per gli sciatori andiamo di telemix!

166066-alpesiusi-aprile-01.jpg


166067-alpesiusi-aprile-02.jpg



Firnello di bella qualità fin dalle prime piste! Affollamento: n. p. :D

166068-alpesiusi-aprile-03.jpg


166069-alpesiusi-aprile-04.jpg



In quota lo skilift "Streghe" serve un tracciato in cui si possono fare le garette in due cronometrate. Bell'idea per bambini e compagnie numerose. Peccato il tracciato sia piuttosto lento.

166070-alpesiusi-aprile-05.jpg



Inizio ad andare verso la zona Paradiso / Punta d'Oro prendendo la Doppelmayr "Panorama". I numeri sui display che dovrebbero indicare la temperatura danno appunto i numeri :shock:

166071-alpesiusi-aprile-06.jpg


5935-stazione-monte.jpg

Stazione di monte a quota 2015 m slm dell'impianto Panorama.

Tutto il comprensorio è punteggiato da queste sculture. Non mi sono fermato a leggere cosa rappresentino, prossima volta lo faccio.

166072-alpesiusi-aprile-07.jpg


5936-in-viaggio-panorama.jpg

In viaggio sulla seggiovia esaposto Doppelmayr "Panorama".

Alcune foto fezzion sulla pista Panorama. Pista bella in inverno quando molto scorrevole, meno bella con la neve poco scorrevole poichè è poco pendente.
Ma in Alpe di Siusi, sciare (nel senso di scendere) è solo una parte dell'esperienza.

166073-alpesiusi-aprile-08.jpg


166074-alpesiusi-aprile-09.jpg



Panorama sull Sciliar e su Punta Santner.
166075-alpesiusi-aprile-10.jpg



Altra pista "fotocopia" di quella servita dalla seggiovia Panorama ma leggermente più pendente e ricca di cambi è quella servita dalla seggiovia Paradiso. In inverno con la neve dura e scorrevole è un bel "carving paradise", con la neve lenta ci si gode l'ambiente.

5937-stazione-valle-paradiso.jpg

Stazione di valle della seggiovia Paradiso in Alpe di Siusi - Seiser Alm.

5938-segg-esaposto-paradiso.jpg

Stazione di monte della seggiovia esaposto "Paradiso" in Alpe di Siusi.

166076-alpesiusi-aprile-11.jpg


166077-alpesiusi-aprile-12.jpg



166079-alpesiusi-aprile-14.jpg


166080-alpesiusi-aprile-15.jpg



La pista probabilmente più bella di tutto il comprensorio, almeno secondo me, è la Punta d'Oro. Una magnifica rossa, immersa in un ambiente aperto ma al contempo "dolomitico", pendente il giusto per lasciar correre gli sci, con cambi di pendenza e terreno molto vario. Altro "plus" è chesi può concatenare con la pista Floralpina per una sciata lunga e appagante anche per lo sciatore "provetto-esperto-evoluto-chamatelo come volete".


166078-alpesiusi-aprile-13.jpg


166081-alpesiusi-aprile-16.jpg


166083-alpesiusi-aprile-18.jpg


166082-alpesiusi-aprile-17.jpg


166084-alpesiusi-aprile-19.jpg



Qui se arrivi veloce (in inverno e con pista libera si può) si riesce a fare un bel saltino.

166085-alpesiusi-aprile-20.jpg



L'ambiente è magnifico.
In Alpe di Siusi le costruzioni fatte dell'uomo impreziosiscono il paesaggio, questo è uno dei "segreti" dell'Alto Adige. Se al posto di quelle due baite ci fossero due cubi di cemento nessuno si fermerebbe ad ammirare il paesaggio.

166086-alpesiusi-aprile-21.jpg


166090-alpesiusi-aprile-25.jpg



Stesso discorso per queste vallate. Tutto è curato e perfetto.

166087-alpesiusi-aprile-22.jpg


166088-alpesiusi-aprile-23.jpg



Mi son tolto lo sfizio di provare il micro-km-lanciato. Qualcuno riusciva a superare i 100 km. Anche i bambini sfiravano i 90 km/h. Io con gomiti all'altezza dello strap degli scarponi, schiena parallela al terreno etc etc ho portato a casa un deludente 88 km/h. Poi mi sono accorto di avere due cappucci (felpa e giacca) che facevano da paracadute come per i drugster americani dietro. Ho riprovato dopo un'ora con la neve più lenta ma mettendo un cappuccio dentro l'altro e ho fatto un 85 km/h.
Da dire però che se quelle sono le velocità reali, davvero a volte si riesce a carvare anche a 70 km/h senza problemi e in alcune nere si toccano i 100 km/h e passa senza difficoltà. La discesa della foto ha una pendenza da rossa.

166089-alpesiusi-aprile-24.jpg


166091-alpesiusi-aprile-26.jpg


166092-alpesiusi-aprile-27.jpg



In generale tutto il comprensorio ha mini tracciati cronometrati. La Maggior parte è a portata di bambini e principianti ovvero composti da 6-7 porte semi dritte messe su una pista blu. L'unico molto interessante e lungo è in zona Spitzbuhl ma richiede i gettoni.

166093-alpesiusi-aprile-28.jpg



Faccio la "Colazione dello sciatore" in questa baita "Tschon Schwaige".
Come metto il piede sul legno del terrazzone sento un "halooo", il saluto di uno dei camerieri sorridenti. Rispondo con un buongiorno e mi siedo. Dopo 10 secondi arriva il secondo "halooo" della seconda cameriera sorridente che è passata a fianco del tavolo. Saranno insignificanti dettagli, ma preferisco 2 buongiorno in 15 secondi che attendere al banco per 5 minuti che il cameriere finisca di farsi i fatti suoi. Bellissimo ambiente, senza musica, nessuno schiamazo, solo le grada dei bimbi che giocano sulla neve e qualche schwosch degli sciatori.
Prendo un kaminwurze "dal gusto vero". Lo scontrino "venire stampato dentro, portare subito", numero 5 ore 11:20 (ci saranno più casse e più ragazzi che raccolgono l'ordine).

166094-alpesiusi-aprile-29.jpg


166103-img3497.jpg



Il cielo diventa grigio mentre mi esploro la zona Laurin e Spitbuhl.

166095-alpesiusi-aprile-30.jpg



Altra baita molto molto interessante è questa. Segnata come "da provare" oramai il prossimo anno.

166096-alpesiusi-aprile-31.jpg



Torno in Bullaccia e vado in zona Monte Icaro, Sanon e Mezdì.

166097-alpesiusi-aprile-32.jpg


166098-alpesiusi-aprile-33.jpg



Per pranzo mi fermo alla baita poco sotto la stazione di monte della seggiovia Steger - Dellai, la "Gostner Schwaige".
Ha un menu magnifico, tutti piatti diversi dai classici e tutti con i prodotti dell'agriturismo. Visti i prezzi divento parzialmente vegano e prendo un minestrone con "sedano, radici, speck e polenta". Non riesco a immaginarmi come una zuppa di sedano e radici possa convivere con la polenta e men che meno con lo speck ma lo provo.
Mi arriva un piatto superbo, curato, magnifico alla vista e ancor di più al gusto. La polenta decora il minestrone e piano piano si "scioglie", dentro ci sono pezzi di speck che a vederli pensi che possano andar bene per "risuolare" gl iscarponi ma appena messi in bocca sublimano. I gusti spaziano dall'acido al pane secco come in un arcobaleno di aromi. Uno dei migliori minestroni di sempre senza dubbio. Non immagino cosa possano essere i piatti con il "vitello da latte" o simili.
"Scontrino stampare dentro alla cassa, portare subito" numero 11 alle ore 14 (ci saranno più casse e più ragazzi che raccolgono l'ordine).

166104-p1270679.jpg


166107-img3507.jpg



Questo è un esempio dei pezzi di speck che si trovavano dentro il minestrone (spessore mezzo cm). A vederlo uno nemmeno immagina di poterlo masticare ed invece appena messo in bocca svanisce. Da notare anche la decorazione del piatto. Quella glassa verde aveva un sapore delizioso e non so di cosa. Direi cipolle e anice ma dolci.

166106-img3509.jpg



Per curiosità, non si legge motlo bene ma tante cose si intuiscono, ecco le pagine principali del menu.
Menu Gostner Schwaige
166105-p1270676.jpg


166108-p1270677.jpg



Finisco il giro dell'Alpe di Siusi andando a farmi una Florian e poi la discesa per il Zallinger. Fatta completamente da solo ma ho capito il perchè: il piano finale con la colla allontana anche i più incalliti amanti del paesaggio e delle piste isolate :D


166099-alpesiusi-aprile-34.jpg


166100-alpesiusi-aprile-35.jpg



Torno in Bullaccia e ripeto fino a chiusura impianti la pista nera che aveva tutta la fascia di destra con neve "dura a grana grossa", una delle più divertenti della giornata.

166101-bullaccia-alpesiusi-aprile-36.jpg


166102-bullaccia-alpesiusi-aprile-37.jpg


Ultimo Skiwasser al rifugio "bergrestaurant Puflatsch" ("scontrino porto dopo perchè stampato dentro", numero 67 ore 16.40, ieri mi andava di osservare...) e con la comoda cabinovia a doppia fune (una traente e una portante) scendo a Siusi dove ritiro l'auto dal carroziere (salendo un gentile memo mi ha ricordato che era ora di cambiare l'olio motore e visto che c'è un meccanico nei pressi dell'impianto ne ho approfittato). Ringrazio l'elettronica, per noi sbadati è la salvezza.

L'Alpe di Siusi è per me un posto sempre piacevole. Concordo che non è la località da fare per aprire la stagione o per quando si vuole sciare tantissimo, ma per uno sci "total" è perfetta: qui scendere curvando è solo una parte dell'esperienza. Anche se a dire il vero, se uno si concentra su Florian, Floralpina, Punta d'Oro, Bullaccia, Laurin e Mezdì si riesce a sciare molto anche in Siusi.
Ieri, girando a caso e con molte pause contemplative per esempio:
Numero impianti: 39
Dislivello: 8.408
Stima km pista: 59

Altre foto in allegato. Ciao.
 

Allegati

  • alpe-siusi-01.jpg
    alpe-siusi-01.jpg
    105 KB · Visualizzazioni: 147
  • alpe-siusi-02.jpg
    alpe-siusi-02.jpg
    62.9 KB · Visualizzazioni: 152
  • alpe-siusi-03.jpg
    alpe-siusi-03.jpg
    83.1 KB · Visualizzazioni: 141
  • alpe-siusi-04.jpg
    alpe-siusi-04.jpg
    59.6 KB · Visualizzazioni: 150
  • alpe-siusi-05.jpg
    alpe-siusi-05.jpg
    75.8 KB · Visualizzazioni: 160
  • alpe-siusi-06.jpg
    alpe-siusi-06.jpg
    75.1 KB · Visualizzazioni: 146
  • alpe-siusi-07.jpg
    alpe-siusi-07.jpg
    80 KB · Visualizzazioni: 146
  • alpe-siusi-08.jpg
    alpe-siusi-08.jpg
    85.5 KB · Visualizzazioni: 153
  • alpe-siusi-09.jpg
    alpe-siusi-09.jpg
    96.1 KB · Visualizzazioni: 146
  • alpe-siusi-10.jpg
    alpe-siusi-10.jpg
    116.3 KB · Visualizzazioni: 159
  • alpe-siusi-11.jpg
    alpe-siusi-11.jpg
    78.8 KB · Visualizzazioni: 153
  • alpe-siusi-12.jpg
    alpe-siusi-12.jpg
    79.6 KB · Visualizzazioni: 147
  • alpe-siusi-13.jpg
    alpe-siusi-13.jpg
    88.9 KB · Visualizzazioni: 144
  • alpe-siusi-14.jpg
    alpe-siusi-14.jpg
    76.8 KB · Visualizzazioni: 134
  • alpe-siusi-15.jpg
    alpe-siusi-15.jpg
    78.3 KB · Visualizzazioni: 133
  • alpe-siusi-16.jpg
    alpe-siusi-16.jpg
    127.4 KB · Visualizzazioni: 126
  • alpe-siusi-17.jpg
    alpe-siusi-17.jpg
    78.6 KB · Visualizzazioni: 146
  • alpe-siusi-18.jpg
    alpe-siusi-18.jpg
    58.9 KB · Visualizzazioni: 135
  • alpe-siusi-19.jpg
    alpe-siusi-19.jpg
    54.2 KB · Visualizzazioni: 145
  • alpe-siusi-20.jpg
    alpe-siusi-20.jpg
    51 KB · Visualizzazioni: 142
  • alpe-siusi-21.jpg
    alpe-siusi-21.jpg
    66.1 KB · Visualizzazioni: 165
  • alpe-siusi-22.jpg
    alpe-siusi-22.jpg
    69.1 KB · Visualizzazioni: 155
  • alpe-siusi-23.jpg
    alpe-siusi-23.jpg
    65.7 KB · Visualizzazioni: 144
  • alpe-siusi-24.jpg
    alpe-siusi-24.jpg
    43.9 KB · Visualizzazioni: 139
BRAVO FABIO beato te, a sciare anche ieri:)

bellissimo report , come ti compete, per una località che ho conosciuto anni addietro in occasione di un capodanno in zona.
bellissima e fruibile in estate ed in inverno , a piedi , sci , racchette , bici, a piedi , come vuoi insomma
se mai un giorno provero a far fondo sara proprio a Siusi

vanta il numero di giornate di sole piu alto delle dolomiti , mah , non so se sia vero comunque è una localita bellissima per un weekend ...lungo

dove hai mangiato te la minestra , noi ci siamo andati pesanti con gnocchetti saltati in padella ( spatzli con formaggio ) che ancora ricordo il sapore da tanto erano buoni

infatti quando ho visto lo spuntino a base di salsiccia secca e kren con il sottaceto mi son spaventato ... dove saranno spariti I piatti report del Fabio ??

comunque ,di la verità che sei andato a buttare un occhio per la salita al Sassopiatto ;) ;)???
saluti e ancora complimenti

ps , hai cambiato sci e scarponi per pista ?? lange e fischer?
 
comunque ,di la verità che sei andato a buttare un occhio per la salita al Sassopiatto ;) ;)???

ps , hai cambiato sci e scarponi per pista ?? lange e fischer?
Ciao gian! Se intendo come salita skialp, eh no, troppo avvicinamento, non ho ancora fatto le vesciche quest'anno. Invece per la veste estiva, mi sono accorto ora che non ho mai condiviso le foto della bellissima salita! Me lo sono fatto partendo da Campitello con la bici, salita al Passo Duron e poi Rifugio Sassopiatto. Ho messo la bici vicino al rifugio e sono salito in vetta ma sono fuggito subito dalla vetta, ci saranno stati 30-40 persone. C'è una seconda cima isolata e molto più panoramica di dove c'è la croce.

Ho preso gli sci quest'anno ma hanno già 500 km :D mentre gli scarponi sono alla frutta, li ho da 3 anni mi pare ma con un bel numero di uscite sulle suole :D


1316-traccia-grossolana-mtb.jpg


1314-foto-sassopiatto.jpg

Il Sassopiatto, Dolomiti.
 
Bravo, bellissimo reportage.

Peccato che per chi è stato per la prima volta all'Alpe nel '62 (avevo tre anni) la situazione attuale ha perso gran parte del l'incanto che aveva. Un tempo già raggiungerla era un'avventura, girarla era un sogno.

Tuttavia ammetto che il suo sfruttamento turistico è stato meno devastante di quanto avrebbe potuto essere e, fortunatamente, non è stata deturpata quanto altre località.

Ma stringe il cuore vedere lo scempio che è stato compiuto al Compatsch, un groviglio di obbrobri architettonici ammassati uno sull'altro. Come non si può non soffrire nel vedere lo squarcio nel bosco di Castelvecchio dove si è ricavato un abominevole parcheggio di dimensioni esorbitanti, mostruoso da vedere in tutte le stagioni.

Però, coprendosi qualche volta gli occhi, resta un posto fuori dalla norma, dal fascino unico.
 
Bella l'Alpe di Siusi.
Ci sono stato nel febbraio 2012 e c'era meno neve di adesso e più marcia, ma quello era un anno particolare...

È un posto dove chi cerca il record di dislivello giornaliero è meglio che non vada, ma chi ama i bei paesaggi, gli ampi spazi e le atmosfere da fiaba (anche a costo di qualche piattone) non può non includerla nel proprio palmares. Molto interessanti le piste con fondo naturale, direi quasi tutte, una rarità in un'area in cui la pista caterpillarizzata è di default.
 
ciao Fabio , io anni fa , a piedi sempre partendo dal Passo Sella e salendo al Toni Demez , feci il giro del Sassolungo ( bello e non molto lungo come tempistiche ) e successivamente del Sassopiatto ( interminabile ma molto spettacolare per gli scorci che riserva e passaggio per rif. Vicenza, Sassopiatto, Pertini, e Fredrich August ) e per le numerose marmotte curiose
in cima al Sassopiatto ci vorrei salire ( in estate) e chissà magari con allenamento anche in scialpinistica ;) non credo passerò per la ferrata Oskar Shurter


adesso per Pasqua ho visto parecchi sci alp, salire e scendere dal Demez , praticamente un classico per sgranchire le gambe

buon prosieguo di stagione
 
Grazie Fabio, mi hai fatto tornare ai 4 giorni di sci appena trascorsi lì a Pasqua. È dura immaginare di dover aspettare 9 mesi... Speriamo in un ultimo colpo di coda
 
Malga Gostner è un colpo al cuore :D ...

tutte belle le baite dolomitiche si vero ... però qui siamo su tutt'altro livello.

Complimenti per la scelta
 
Bravo Fabio. Se ricordo bene non è l'unica puntata dell'anno, sembra proprio che l'Alpe"piaccia". D'altronde come non potrebbe.
 
Bravo Fabio, gran Report.
Come dici tu, l' Alpe non è per fare i megaipertoprecord dislivelli, ma per godersi la giornata a 360 gradi, tra panorami e mangiate intervallati dalle discese :YIGO

Per quanto riguarda il "totem"
166072-alpesiusi-aprile-07.jpg


fa parte della saga delle streghe: se non ricordo male ce n' è uno su ogni cimetta e raccontano le scorribande delle streghe tra Sciliar e Sassopiatto
 
Top