Tonale - Archeologia sciatoria

ste1258

Well-known member
La cestovia Cadì, vista cosi, doveva essere un impianto da duri, lenta, esposta al vento, cosi in alto
La stazione d'arrivo (un cubo di cemento giallognolo) sopravviveva ancora nei primi anni in cui sciavo in Tonale (94/95), nonostante fosse già stata sostituita da oltre 10 dall'accoppiata biposto+sciovia (quest'ultima alquanto terrificante per chi come me era alle prime armi, l'ho presa forse una volta col maestro e una con mio papà prima che la dismettessero, anche perchè era aperta molto di rado).
 

KingArthur740

New member
Buonasera a tutti!
In questi giorni ho avuto la fortuna di imbattermi in questa interessante discussione, tramite la quale ho potuto scoprire diverse cose (di cui fino a poco fa ignoravo l'esistenza) riguardanti il comprensorio dove a 4 anni ho messo per la prima volta un paio di sci ai piedi ed a partire da quel momento non mi sono mai perso una stagione (nemmeno la scorsa con impianti chiusi che, purtroppo, sappiamo tutti com'è andata...), e spero di non essermi perso nulla di importante a proposito della progressiva evoluzione dell'intero comprensorio.
In caso di eventuali chiarimenti, spero di non scomodare nessuno :)

Dunque, sentivo parlare di un impianto sul monte Calvo nella zona di Temù: qualcuno mi saprebbe dire di cosa si trattava esattamente ed eventualmente avrebbe una o più foto da condividere?
Inoltre, ricordo la vecchia Valbione biposto che fu la primissima seggiovia da me presa (chiaramente senza sci ai piedi sia perché ero ancora piccolo sia perché era estate) di cui ad oggi rimane solo la vecchia stazione a monte... mi stupisce che attualmente in rete non ci siano foto di quando era ancora in funzione, se qualcuno dovesse disporne di qualcuna (propria o proveniente da qualche cartolina) e fosse così gentile da condividerla gliene sarei molto grato.

Vi ringrazio in anticipo
 
Ultima modifica:

Alpalpaca

New member
Ciao, ti allego ( quella che dovrebbe essere ) la vecchia biposto valbione.
In più scavando e scavando tempo fa in rete su un forum tedesco avevo trovato delle foto degli impianti di temù sul monte calvo ma ormai dismessi.
0BE3D24A-87B0-4712-9C4A-A75F7A3020E7.jpeg
 

Allegati

  • 19D319EC-6F6B-462D-9856-89D530CD3D56.jpeg
    19D319EC-6F6B-462D-9856-89D530CD3D56.jpeg
    80.3 KB · Visualizzazioni: 50
  • 82F7AA5C-3E70-4B1A-8A16-908CAC382E15.jpeg
    82F7AA5C-3E70-4B1A-8A16-908CAC382E15.jpeg
    32.5 KB · Visualizzazioni: 46
  • 6B87D41B-1CA5-4B1F-97E2-046F7A7D0F57.jpeg
    6B87D41B-1CA5-4B1F-97E2-046F7A7D0F57.jpeg
    88.5 KB · Visualizzazioni: 48
  • AB4C30F6-803F-467F-A53F-38E700928380.jpeg
    AB4C30F6-803F-467F-A53F-38E700928380.jpeg
    68.4 KB · Visualizzazioni: 47

Kaliningrad

Kayakçı-ı ekrem
Piana di Cavione - Monte Calvo, CFM, 1968?

Con 850m di dislivello ai primi posti della speciale classifica per seggiovie .... (sommerschi.com dixit)


Vedi anche:

 

Kaliningrad

Kayakçı-ı ekrem
... e anche qui:

 

ste1258

Well-known member
Ah la vecchia Valbione, che ricordi! Quando Ponte era scollegata dal Tonale e le sue piste erano frequentate da pochi sciatori, e provetti!
Ci sciai la prima volta nel 2000 mi pare, e da allora andai in Tonale sempre meno. Poi nel 2006 arrivò il collegamento, e con lui le orde di imbranati a intasare i tracciati dalignesi che improvvisamente diventarono troppo stretti.

Ecco una foto dalla seggiovia nuova appena inaugurata, con un palo ancora in piedi della vecchia che si mimetizza nel bosco:
valbione.jpg


Aggiungo qualche nota:
- Valbione biposto e Casola biposto erano coetanee (1979) mentre la Corno d'Aola biposto è dell'88 (piccole differenze tra questa e le prime due, ad esempio i pali ottagonali anzichè quadrati). Ciò significa che per 9 anni da Valbione si saliva al Corno solo ritornando a Ponte e prendendo la famigerata monoposto.
- la stazione motrice della Valbione, ancora in piedi, era una piacevole baita in muratura con le finiture in legno, mentre quella della Casola, pochi metri più a valle, un bruttissimo capannone in lamiera (che oltretutto faceva da cassa armonica e si sentiva fin dalla cima): credo che la differenza fosse dovuta al fatto che la prima era a pochi passi dal laghetto e dal ristorante, e quindi costruita con attenzione all'estetica, mentre la seconda era di fatto seminascosta nel bosco.
- la vecchia Valbione partiva 15 m più in alto dell'attuale, e vicino aveva pochissimi posti auto: se si arrivava tardi e si parcheggiava lungo la statale, o si scarpinava in salita o si prendeva la breve e ripida sciovia Cida che partiva esattamente dove oggi partono "i bidoni" e terminava 50 m sopra, quanto bastava per tagliare la pista in diagonale e prendere la biposto.
 
Ultima modifica:

KingArthur740

New member
Grazie a tutti gentilissimi!

Mi ricordo vagamente che per riprendere la vecchia Valbione con sci ai piedi una volta scesi bisognava farsi 2 tapis roulant e racchettare un po'... ebbene sì, il collegamento si è rivelato fin da subito molto comodo onde evitare di cambiare posto dove sciare spostandosi in auto o in pullman, ma ogni cosa ha i suoi pro e contro. Anche se nonostante tutto non ho mai beccato orde particolari almeno su al Corno (a parte chi viene dalla Sozzine), per questo motivo spero che almeno lì mantengano la biposto il più a lungo possibile essendo l'impianto più tranquillo del comprensorio, altrimenti chissà che invasione di imbranati anche lì... e anche su all'Angelo non ne parliamo
 

KingArthur740

New member
Ho trovato anche delle foto (che allego, da ****.it) di un vecchio skilift a Vezza d'Oglio, qualcuno ha informazioni più precise in merito e/o sa se ci sono stati altri impianti/piste in zona Vezza e dintorni?

skiliftVezza.jpgskiliftVezza2.jpgskiliftVezza3.jpgskiliftVezza4.jpg
 
Ultima modifica:

ste1258

Well-known member
Mi ricordo vagamente che per riprendere la vecchia Valbione con sci ai piedi una volta scesi bisognava farsi 2 tapis roulant e racchettare un po'
Questo solo dopo la dismissione della Cida, ma è durato pochissimo, credo solo una o due stagioni (03/04 e 04/05, ché a dicembre 05 c'era la nuova quadriposto).

ci sono stati altri impianti/piste in zona Vezza e dintorni?
Direi di no, quella sciovia (Graffer) era isolata e ci sono ancora le stazioni (fino a qualche anno fa anche i pali, forse li hanno abbattuti recentemente, non ricordo).
 

KingArthur740

New member
Questo solo dopo la dismissione della Cida, ma è durato pochissimo, credo solo una o due stagioni (03/04 e 04/05, ché a dicembre 05 c'era la nuova quadriposto).
Immaginavo. Anche perché prima di iniziare a sciare a Ponte me la ricordavo molto vagamente la Cida, ma effettivamente l’unica volta che ho sciato lì con la vecchia Valbione mi ero chiesto che fine avesse fatto.
 

Trico

Member
Questo solo dopo la dismissione della Cida, ma è durato pochissimo, credo solo una o due stagioni (03/04 e 04/05, ché a dicembre 05 c'era la nuova quadriposto).


Direi di no, quella sciovia (Graffer) era isolata e ci sono ancora le stazioni (fino a qualche anno fa anche i pali, forse li hanno abbattuti recentemente, non ricordo).
I pali ci sono ancora tutti, li vedo dalla finestra di casa :)
 

KingArthur740

New member
I pali ci sono ancora tutti, li vedo dalla finestra di casa :)
Grazie. Sarà che non ho mai frequentato più di tanto Vezza, ma possibile che in 22 anni (e ne ho 23) che ho la casa a Ponte non me ne sia mai accorto?! 🤣🙈
 

Trico

Member
Grazie. Sarà che non ho mai frequentato più di tanto Vezza, ma possibile che in 22 anni (e ne ho 23) che ho la casa a Ponte non me ne sia mai accorto?! 🤣🙈
A tua discolpa sono in fondo alla valle un po' più a destra di dove inizia la salita per andare al Lago d'Aviolo, difficile passarci per caso 😙
 

Marko94

Active member
Le vecchie piste del Calvo dovevano avere delle pendenze interessanti!!! Peccato davvero che sia finita cosi. Chissà che freschetto faceva su quella seggiovia... :ghiacciato:
 
Top