Snowboard da freeride

Come scarponi ho i Salomon F(24?) di qualche anno, cercavo il giusto compromesso tra attacco morbido e scarpone con scafo abbastanza rigido.

Grazie intanto per gli spunti....
Ho anche io gli f24, stanno bene anche nei burton(io ho solo attacchi burton), però come già detto generalmente sono attacchi piuttosto morbidi, hanno dalla loro il vantaggio di essere i + comodi, però come reattività i ride(ma anche drake e union) sono sicuramente meglio e su una tavola come la dupraz li vedo meglio.
 
eh, puoi tranquillamente aver ragione, ma stupidità mia :wink: , non conosco attacchi hard (mai messi) ! :oops: e cmq non li utilizzerei mai!! :D

indipendentemente dal fatto che mauro ha scritto di avere una dupraz, io mi riferivo a epaps nel suggerire di far comprare al suo amico la primacitata tavola. :wink:
Tranquillo, era solo una riflessione mia, mai usato e penso che nn userò mai scarponi/attacchi hard.
 
Quoto in parte, proprio questa fine stagione abbiamo preso delle Dupraz (usate e non) ad una cifra veramente interessante.

Approfitto del tread per chiedere un consiglio spassionato (soprattutto a H3O ma chiaramente a chiunque vorra' aiutarmi) su quali attacchi potrei montare approfittando dei fondi magazzino di fine stagione....

Mi pare di ricordare mi avessi gia' risposto ma se fossi cosi' gentile da ripropormi qualche modello ve ne sarei grato! :D

Ciaoooo
MaUro

Su che attacchi montare, visto che di hard non ne vuole sapere nessuno, devi farti consigliare dal tuo negoziante di fiducia perché chiunque ti può dire che c60 è troppo rigido, troppo morbido o troppo giusto, però poi bisogna vedere come sta con il tuo scarpone. Morale a comprare gli attacchi si va con uno scarpone.
Personalmente ho avuto 2 paia di f24 (molto comodi e precisi ma si sono rotti tutti e due e per farmeli cambiare in garanzia sono uscito pazzo, vista l'assistenza per me salomon snowboard neanche se me li regalano) con i quali alla fine ho dovuto prendere un attacco salomon.
Sarei curioso di sapere cosa non ti è piaciuto della Dupraz.
Poi se vuoi un consiglio da parte mia lascia perdere robe strane tipo fish di burton o tavole balorde, o compri un top di gamma tipo supermodel o ti prendi una swallow.
 
Sarei curioso di sapere cosa non ti è piaciuto della Dupraz.
Poi se vuoi un consiglio da parte mia lascia perdere robe strane tipo fish di burton o tavole balorde, o compri un top di gamma tipo supermodel o ti prendi una swallow.

Ciao Maovic, forse non mi sono espresso correttamente, la Dupraz l'ho appena comprata e sono sicuro che sia una tavola eccezionale percui il feedback e' molto positivo.

Ho gia' una Nideker Megalight 168 con la quale mi trovo benissimo, quello che cercavo era una punta 'importante' che mi permettesse una surfata con baricentro piu' in avanti anche in neve soffice.

Gli F24 (se di quel modello si tratta) ce li ho da parecchi anni e l'unico problemino e' stato alle prime uscite quando lo scafo molto rigido mi faceva male al malleolo destro ma poi con il tempo si sono adattati alla forma del mio piede ed oggi a distanza di anni li trovo superlativi.

Ciao
Mauro
 
Ciao Maovic, forse non mi sono espresso correttamente, la Dupraz l'ho appena comprata e sono sicuro che sia una tavola eccezionale percui il feedback e' molto positivo.

Ho gia' una Nideker Megalight 168 con la quale mi trovo benissimo, quello che cercavo era una punta 'importante' che mi permettesse una surfata con baricentro piu' in avanti anche in neve soffice.

Gli F24 (se di quel modello si tratta) ce li ho da parecchi anni e l'unico problemino e' stato alle prime uscite quando lo scafo molto rigido mi faceva male al malleolo destro ma poi con il tempo si sono adattati alla forma del mio piede ed oggi a distanza di anni li trovo superlativi.

Ciao
Mauro

Beato te Mauro, io di f24 ne ho avuti appunto 2 paia, i boots più comodi che abbia mai provato, però non hanno retto più di 5 uscite. quello che è stato tragico è stata l'assistenza che ogni volta ci metteva almeno un mese per dirmi che me li cambiavano ma li avevano finiti. Considera che se chiami oggi la salomon italia e chiedi del servizio post vendita ti rispondono che non c'è... e nel sito salomon non esiste un contatti.

Comunque se cerchi una punta importante o ti compri un longboard di Pogo o compri una swallow. Qui trovi dei link che passai tempo fa a Marti, non so se sono ancora attuali, erano relaitvi a tavole osin, oggi fuori produzione o marchiate dynastar. Io ne ho una e mi trovo molto bene, costano la metà ed anche meno di una Pogo o di altre marche artigianali



http://cgi.ebay.com/Brand-New-origi...ryZ21250QQssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem

http://cgi.ebay.com/POWDER-SNOWBOAR...ZViewItem?_trksid=p1638.m124#ebayphotohosting
 

.

Ho preso una Dupraz D1 dello scorso anno d'occasione, non vedo l'ora di provarla sulla powpow dell'amato bianco, gli attacchi che cerco sono proprio per quella.

Ciao
Mauro
 
Ciao ragazzi, eccomi!
Confermo che la mia Dupraz è ancora in vendita ed in effetti considerate le ottime caratteristiche in ogni condizione non so nemmeno io perchè la vendo; la motivazione è esclusivamente l'intenzione di acquistare una tavola superspecialistica, tipo Pogo Swallowtail lunga 193 o possibile 230!
Per caratteristiche costruttive non la raffronterei a qualsiasi prodotto di serie (Burton. K2, e quant'altro) in quanto fa parte di una produzione ancora artigianale sia come scelta dei materiali che come tecnica di costruzione, chiaramente con risvolti in termini di riding.
Non è nemmeno raffrontabile a tavole fish/cambered (come ad esempio la Fish di Burton o simili) in quanto estremamente meno performanti in tenuta su terreni duri/trasformati e nel tracking in pista o fuoripista su nevi difficili (crosta/ventata).
L'unica rivale potrebbe essere la Pogo Longboard mis.175 o 180 o al limite la SG Snowboard Soul 169(per attacchi soft) o Cult 169 (per attacchi hard).
Confermo le ottime doti di maneggevolezza, tenuta e portanza ovunque e su ogni tipo di neve, per effetto delle caratteristiche combinate di flex, sciancratura e tipo di costruzione, tanto è che viene consigliato il montaggio degli attacchi senza setback in quanto è la struttura stessa della tavola che assiste il rider:
- FLEX: punta morbida, lunga e portante - centro medio e coda rigida ed elastica
- SCIANCRATURA: maggiormente incisiva in spatola per immediatezza ad inizio curva e progressiva in coda con shape fortemente cambered
- alta rigidità torsionale per tenuta sul duro e veloce cambio lamina.
Per quanto riguarda gli attacchi, è sicuramente una tavola piu' indicata ad utilizzo SOFT (per la larghezza al centro di 25-25,5) anche se la casa consiglia indipendentemente SOFT o HARD in base alle preferenze del rider....vi sono filmati e foto dove viene utilizzata da carver tedeschi in pista con attacchi hard ed in Francia o zona Monte Bianco col soft.
Io l'ho utilizzata sia con soft che hard, anche se per le caratteristiche di larghezza raccomanderei attacchi soft.
Parere personale su attacchi utilizzati. Ho sempre dato importanza a precisione, leggerezza e compattezza pertanto nel corso degli anni la mia preferenza si è ristretta ai seguenti modelli:
SOFT:
Scarponi: Burton (secondo me i migliori in calzata in tutti i modelli dal top all'entry level); ho utilizzato i modelli Driver, Ruler e Freestyle, tutti ottimi e leggermente differenti per rigidità.
Attacchi: Burton C60 (pur avendo scarpone n.10 USA - 42,5/43, utilizzavo la misura M anziche la L per maggiore precisione in calzata ma con spoiler posteriore dell'attacco L che è leggermente piu' alto); Drake Matrix o Mentor (piu' pesanti di Burton ma ottimi in trasmissione e comfort), oltre che Drake SuperSport (utilizzato su F2 Eliminator ltd con piastre Palmer pls), ottimo per prestazioni e prezzo contenuto; non mi sono trovato bene con Ride SPi che pur apparentemente performante per la struttura in metallo mi è parso meno preciso (straps) e meno trasmissivo in tenuta su terreni duri per effetto della piastra base molto sottile (poco rialzata) anche se sicuramente piu' sensibile per utilizzo freestyle.
Escluderei per eccessivo costo di acquisto il Catek Freeride, l'attacco a mio avviso piu' preciso e performante attualmente sul mercato.
HARD in fuoripista:
Scarponi da scialpinismo superleggeri Garmont MegaLite
Attacchi F2 race titanium
Un saluto a tutti.
Pietro
 
Ciao ragazzi, eccomi!
Confermo che la mia Dupraz è ancora in vendita ed in effetti considerate le ottime caratteristiche in ogni condizione non so nemmeno io perchè la vendo; la motivazione è esclusivamente l'intenzione di acquistare una tavola superspecialistica, tipo Pogo Swallowtail lunga 193 o possibile 230!
Per caratteristiche costruttive non la raffronterei a qualsiasi prodotto di serie (Burton. K2, e quant'altro) in quanto fa parte di una produzione ancora artigianale sia come scelta dei materiali che come tecnica di costruzione, chiaramente con risvolti in termini di riding.
Non è nemmeno raffrontabile a tavole fish/cambered (come ad esempio la Fish di Burton o simili) in quanto estremamente meno performanti in tenuta su terreni duri/trasformati e nel tracking in pista o fuoripista su nevi difficili (crosta/ventata).
L'unica rivale potrebbe essere la Pogo Longboard mis.175 o 180 o al limite la SG Snowboard Soul 169(per attacchi soft) o Cult 169 (per attacchi hard).
Confermo le ottime doti di maneggevolezza, tenuta e portanza ovunque e su ogni tipo di neve, per effetto delle caratteristiche combinate di flex, sciancratura e tipo di costruzione, tanto è che viene consigliato il montaggio degli attacchi senza setback in quanto è la struttura stessa della tavola che assiste il rider:
- FLEX: punta morbida, lunga e portante - centro medio e coda rigida ed elastica
- SCIANCRATURA: maggiormente incisiva in spatola per immediatezza ad inizio curva e progressiva in coda con shape fortemente cambered
- alta rigidità torsionale per tenuta sul duro e veloce cambio lamina.
Per quanto riguarda gli attacchi, è sicuramente una tavola piu' indicata ad utilizzo SOFT (per la larghezza al centro di 25-25,5) anche se la casa consiglia indipendentemente SOFT o HARD in base alle preferenze del rider....vi sono filmati e foto dove viene utilizzata da carver tedeschi in pista con attacchi hard ed in Francia o zona Monte Bianco col soft.
Io l'ho utilizzata sia con soft che hard, anche se per le caratteristiche di larghezza raccomanderei attacchi soft.
Parere personale su attacchi utilizzati. Ho sempre dato importanza a precisione, leggerezza e compattezza pertanto nel corso degli anni la mia preferenza si è ristretta ai seguenti modelli:
SOFT:
Scarponi: Burton (secondo me i migliori in calzata in tutti i modelli dal top all'entry level); ho utilizzato i modelli Driver, Ruler e Freestyle, tutti ottimi e leggermente differenti per rigidità.
Attacchi: Burton C60 (pur avendo scarpone n.10 USA - 42,5/43, utilizzavo la misura M anziche la L per maggiore precisione in calzata ma con spoiler posteriore dell'attacco L che è leggermente piu' alto); Drake Matrix o Mentor (piu' pesanti di Burton ma ottimi in trasmissione e comfort), oltre che Drake SuperSport (utilizzato su F2 Eliminator ltd con piastre Palmer pls), ottimo per prestazioni e prezzo contenuto; non mi sono trovato bene con Ride SPi che pur apparentemente performante per la struttura in metallo mi è parso meno preciso (straps) e meno trasmissivo in tenuta su terreni duri per effetto della piastra base molto sottile (poco rialzata) anche se sicuramente piu' sensibile per utilizzo freestyle.
Escluderei per eccessivo costo di acquisto il Catek Freeride, l'attacco a mio avviso piu' preciso e performante attualmente sul mercato.
HARD in fuoripista:
Scarponi da scialpinismo superleggeri Garmont MegaLite
Attacchi F2 race titanium
Un saluto a tutti.
Pietro

Perfetto, mancava giusto il consiglio dell'esperto. Grazie per l'ottima e chiara descrizione, cmq il mio amico si è da poco registrato al forum quindi appena può posterà direttamente lui.
Unico commento: ti vuoi prendere una tavola da 230cm??????? Madonna se sei spinto :Y:Y(Yeah)
 
Si Epaps!
Pogo Shaman 193 o Pogo Maverick 230!!!
Ciao
Pietro


:shock:

230.jpg


apperò, una roba niù scul per triccheggiare sui box.......
 
Salve a tutti,sono il compare di Epaps:D:D:D Concordo sul fatto che le pogo citate tolgano più di una soddisfazione nella powder profonda,ma credo che sul ripido e ghicciato dovendo fare continui cambi di lamina:-?:-? Si avvicina più alla mia filosofia la dupraz... Io cercavo però una tavola più backcountry da poter usare anche in backside e visto le caratteristiche pensavo appunto alla arbor a-frame
 
Io cercavo però una tavola più backcountry da poter usare anche in backside e visto le caratteristiche pensavo appunto alla arbor a-frame
Cosa intendi con "usare in backside"?Se riesci a trovarla(probabilmente dovrai fartela spedire dagli states) è un ottimo acquisto, ma visto che parli di bckountry, perchè nn una splitboard allora?
 
Per backside intendo fakie... Mentre gli split vorrei provarne prima... Non sono convinto che la tavola possa mantenere molta rigidità torsionale una volta assemblata, anche se in risalita non averla sulla schiena:sudato:
 
Per backside intendo fakie... Mentre gli split vorrei provarne prima... Non sono convinto che la tavola possa mantenere molta rigidità torsionale una volta assemblata, anche se in risalita non averla sulla schiena:sudato:
La Dupraz è utilizzabile in fakie in quanto la coda è rialzata ed arrotondata come una normalissima twin tip; nel sito Dupraz vi sono foto con utilizzo anche freestyle, seppur bisogna considerare che non è una tavola nata per questo.
Per il resto, è comprensibilissimo che il concetto longboard (Dupraz/Pogo ecc,ecc) o addirittura ancora maggiormente swallowtail sia non facile da comprendere....bisogna provare per rendersene conto....
Anch'io non ho mai sposato il concetto splitboard, preferendo ciaspole o scietti corti pellati e provvisti di attacchino Dynafit solo in punta.
Ciao.
Pietro
 
Top