[Non c’avevamo capito niente] - 5. Spezza il busto!

@Petrus sono d’accordo per quanto riguarda la questione spalle e bacino. Per quanto riguarda inclinazione e angolazione nel primo terzo, credo invece sia molto soggettiva come questione. Si vedono esempi di alto livello per entrambe le tecniche. Personalmente, per un periodo ho provato l’inclinazione a inizio curva, anche se al momento sono più propenso a cercare di mantenere un maggiore parallelismo con il terreno. Sul ripido, almeno nel mio caso (non ho la pretesa valga per tutti), riesco a essere più pulito cercando di limitare l’inclinazione fin da subito. Poi sicuramente ci sono vari fattori da prendere in considerazione, ma non credo che inclinare o meno fino alla massima pendenza sia il problema maggiore.
 
Ultima modifica:
Credo stia sciando in gran relax con sci da slalom… se guardi i video in gs e soprattutto in sl spezza eccome….
Sinceramente quelli non mi sembrano sci da SL… Comunque si vede chiaramente che ha molto carico sull’esterno, alla fine è quello che conta, e non mi sembra particolarmente inclinato in ogni caso.
 
Credo stia sciando in gran relax con sci da slalom… se guardi i video in gs e soprattutto in sl spezza eccome….
Si si per carità. Però conduce perfettamente, caricando esterno dando la sensazione di non far alcuno sforzo e restando relativamente poco spezzato. Eppure, se guardi rallenty, si vede che muove quel minimo della massa per dar carico sul taglio e affetta la neve come un rasoio. Sensibilità meravigliosa imho
 
Dopo la massima pendenza lo sci rallenta o accelera?
Lo sci accelera fino alla massima infatti per mantenere centralità dinamica dobbiamo spostare il bacino in avanti, dopo la massima lo sci decelera ed infatti per mantenere la centralità poichè spinti dall'inerzia che gli attriti in frenata generano ci spostiamo indietro con il baricentro ritrovandoci più arretrati a fine curva.
 
La forza gialla onestamente non l'ho capita, per arrivare da lì dovrebbe essere esterna allo sciatore... o mi sto perdendo qualcosa?

Per arrivare da lì serve che il baricentro sia spostato più verso l’esterno della curva che verso l’interno. Ecco perché l’entrata d’anca è deleteria.
Creando angolazione il baricentro si sposta ancora di più verso l’esterno, un po’ come succede con la geometria del boomerang.

L’inclinazione di quel vettore è molto esagerata, vedi primo PS. Dovrebbe essere più vicino alla freccia rossa.

L’importante è che l’angolo che ho segnato sia minore di 90 gradi.

Forse qui si capisce un po' meglio.
La forza gialla nel mio schemino e' equivalente a quella verde che si vede qui, solo che io l'ho spostata sul piede.

Vedi che per avere un platform angle minore di 90 gradi e' necessario che il baricentro sia il piu' possibile verso l'esterno della curva.
La cosa e' tanto piu' importante quanto piu' la neve e' dura, immagina di fare una diagonale su una lastrone ghiacciato.

1717144960172.png
 

.

Ti dico la mia dopo averci riflettuto tanto e aver provato tante cose quest'inverno..
Imho lo "spezzare" (preferisco "dissociare" perché quando sento "spezzare" mi viene da toccarmi i maroni) è un mezzo non un fine.
Il fine è riuscire a caricare quando e quanto serve. Se si sfrutta bene il timing e le inerzie si può dissociare in modo meno appariscente (per questo ho allegato il video di Mc Grath) e ottenere il medesimo carico di uno che magari dissocia in modo molto appariscente, ma ha minor timing nello sfruttare inerzie e trasferimenti di carico che già si sviluppano da velocità, cambi di pendenze, movimenti complessivi.
Alle volte sciando mi sembra di avere una posizione più statica anche se abbastanza dissociata, con un carico non ben calibrato; altre invece mi accorgo di aver "lanciato" la parte alta del corpo nel momento giusto, magari per un tempo e uno spazio inferiore al caso precedente, ma ottengo più deformazione e soprattutto un risultato più rotondo e gradevole. Non sempre ci riesco però, purtroppo.
Credo che ci sia molto di personale in questo, viste la differenza che si notano anche tra sciatori comunque di altissimo livello.
 
Ultima modifica:
Ti dico la mia dopo averci riflettuto tanto e aver provato tante cose quest'inverno..
Imho lo "spezzare" (preferisco "dissociare" perché quando sento "spezzare" mi viene da toccarmi i maroni) è un mezzo non un fine.
Il fine è riuscire a caricare quando e quanto serve. Se si sfrutta bene il timing e le inerzie si può dissociare in modo meno appariscente (per questo ho allegato il video di Mc Grath) e ottenere il medesimo carico di uno che magari dissocia in modo molto appariscente, ma ha minor timing nello sfruttare inerzie e trasferimenti di carico che già si sviluppano da velocità, cambi di pendenze, movimenti complessivi.
Alle volte sciando mi sembra di avere una posizione più statica anche se abbastanza dissociata, con un carico non ben calibrato; altre invece mi accorgo di aver "lanciato" la parte alta del corpo nel momento giusto, magari per un tempo e uno spazio inferiore al caso precedente, ma ottengo più deformazione e soprattutto un risultato più rotondo e gradevole. Non sempre ci riesco però, purtroppo.
Credo che ci sia molto di personale in questo, viste la differenza che si notano anche tra sciatori comunque di altissimo livello.
Quindi ci tocca continuare con l'istruttore anche la prossima stagione nonostante il consumo di kukident per le nostre dentiere sia in aumento? Chiedo anche per gli altri scatarrosi del gruppo.......
 
Ultima modifica:
Quindi ci tocca continuare con l'istruttore anche la prossima stagione nonostante il consumo di kukident per le nostre dentiere sia in aumento? Chiedo anche per gli altri scatarrosi del gruppo.......

Ci tocca... :)
Lei veramente brava. La vedo perfetta per il nostro mix di capacità, età, target, etc
 
Ci tocca... :)
Lei veramente brava. La vedo perfetta per il nostro mix di capacità, età, target, etc
Il vostro problema principale è che siete già fin troppo bravi...e questa è la buona notizia....la cattiva è che per quanto farete migliorare sarà parecchio complicato🤣.
Prossimo inverno sto su per una quindicina di giorni a SMDC spero di rivedere Alessandro e Andrea e conoscerti....così mi date una riassestata🤣🤣
 
Top