Scialpinismo 2023 - 2024

Salita semplice all’arrIvo dell’ancoretta di rtw, 550m di disl.
Poca neve, trasformata portante fuori.
EE35E603-C008-4A23-A107-78A37D8193FE.jpeg
 
E anche la seconda scialpinistica è andata... questa un pochettino più impegnativa della prima (valles - col margherita) 😅

https://www.komoot.com/it-it/tour/14015 ... Bd308mG43Z

https://www.relive.cc/view/vdORjWMGdKO

eravamo con degli amici per qualche giorno in Val di Rabbi, dove però abbiamo trovato i prati verdi... con i miei 2 amici (già scialpinisti) siamo quindi andati un giorno al passo del Tonale, con 2 opzioni: versanti sud, (es. contrabbandieri) meno dislivello è più "semplice" ma facilmente con poca neve, o Presena salendo facendo il giro "da dietro". In entrambi i casi verosimilmente poi scendendo per la pista

Alla fine visto le condizioni neve che sembravano piuttosto misere, il che avrebbe significato salire proprio a bordo pista, abbiamo optato per Presena.. dove ho sperimentato anche l'utilizzo dai rampant (che ho scoperto odiare con tutto il cuore.. almeno finchè non migliorerò la tecnica per non fare il quintuplo della fatica ad ogni passo nei tratti in cui non servono, però non si può di certo fare togli/metti 200 volte.. ) e anche fatto un po' di scaletta a tallone sganciato... 😀

Ne è uscito un giro che il gps da di quasi 1300m D+... ma onestamente mi par difficile, secondo me dovremmo essere sui 1100/1200... comunque vabbè, come seconda uscita di sempre son molto soddisfatto ed ero leggermente cotto, infatti mentre i miei 2 amici han fatto gli ultimi metri per arrivare proprio in cima (meno di un centinaio di metri di dislivello dall'impianto) io alla fine ho preferito non strafare e son rimasto ad aspettarli all'arrivo dell'impianto e poi siam scesi giù...
 
E anche la seconda scialpinistica è andata... questa un pochettino più impegnativa della prima (valles - col margherita) 😅

https://www.komoot.com/it-it/tour/14015 ... Bd308mG43Z

https://www.relive.cc/view/vdORjWMGdKO

eravamo con degli amici per qualche giorno in Val di Rabbi, dove però abbiamo trovato i prati verdi... con i miei 2 amici (già scialpinisti) siamo quindi andati un giorno al passo del Tonale, con 2 opzioni: versanti sud, (es. contrabbandieri) meno dislivello è più "semplice" ma facilmente con poca neve, o Presena salendo facendo il giro "da dietro". In entrambi i casi verosimilmente poi scendendo per la pista

Alla fine visto le condizioni neve che sembravano piuttosto misere, il che avrebbe significato salire proprio a bordo pista, abbiamo optato per Presena.. dove ho sperimentato anche l'utilizzo dai rampant (che ho scoperto odiare con tutto il cuore.. almeno finchè non migliorerò la tecnica per non fare il quintuplo della fatica ad ogni passo nei tratti in cui non servono, però non si può di certo fare togli/metti 200 volte.. ) e anche fatto un po' di scaletta a tallone sganciato... 😀

Ne è uscito un giro che il gps da di quasi 1300m D+... ma onestamente mi par difficile, secondo me dovremmo essere sui 1100/1200... comunque vabbè, come seconda uscita di sempre son molto soddisfatto ed ero leggermente cotto, infatti mentre i miei 2 amici han fatto gli ultimi metri per arrivare proprio in cima (meno di un centinaio di metri di dislivello dall'impianto) io alla fine ho preferito non strafare e son rimasto ad aspettarli all'arrivo dell'impianto e poi siam scesi giù...

Vabene essere esordienti e anche la necessità di smaltire qualche pranzo o cena di troppo, ma non era meglio fare un pomeridiano? Sopratutto se si è principianti
 
Ieri partenza non troppo presto per Campocarlomagno, prendiamo cabinovia fino al Groste e saliamo per il canale nord della cima omonima mentre gli amici con cui avevamo passato la serata gironzolano un po’ sull’altopiano. La nevicata del 31 ha depositato 20/30cm in quota sul Brenta, ma il vento la ha subito ridistribuita e nel canale nel corso del giorno è finita pure quella che stava sul canale sud (pelato). Il fondo sotto è duro ma la neve ci pare tutto sommato star su. 1ciaspolatore e due scialpinisti sono saliti prima di noi, un’altra decina di persone ci seguiranno… stranamente, almeno metà sono conoscenze di Parma 🤭

IMG_8134.jpeg

La via normale è intasata di neve e ha tutta l’aria di essere una gatta da pelare, ma l’amico con me insiste nonostante ci sia già stato un paio di volte e io chi sono per dire di no…

IMG_8194.jpeg


395ee64b-2521-4665-a089-cf9a158fbb79.jpeg

Il traverso è orribile, mentre nella parte alta spostando con la picca a mo di scopa i 40cm di neve nuova inconsistente si trova sotto quella buona. Le soste a spit e i cordini sbucano (di poco) dalla neve, altrimenti avrei fatto retro front… l’amico aveva trovato condizioni ben diverse le altre volte che era salito in primavera, oggi con -10, cielo velato, un po’ di vento e la fresca sulle rocce e il fondo duro, le cose cambiano!

IMG_8160.jpeg

IMG_8173.jpeg


Rientrati con un paio di doppie da 30 e 20, la nostra “scampagnata” ci ha fatto perdere due ore buone… come se non bastasse decidiamo di andare a buttare un occhio nel canale che scende dalla Bocchetta dei Camosci verso Vallesinella, scendendoci all’imbocco sci in spalla coi ramponi siccome il sud di cima Groste è ghiacciato. Scendiamo con una bella bufera che ci spara neve in faccia, e arrivati all’imbocco scopriamo che è senza neve… 😤 così ci tocca tornare su con le pive nel sacco.

IMG_8197.jpeg


nel frattempo la luce è peggiorata e altra neve si è ammucchiata nel canale, la cui discesa non si rivelerà affatto divertente, se non per qualche curva nella parte bassa dove la pendenza si smorza ma il timore di prendere qualche sasso nascosto c’è sempre.

IMG_8215.jpeg


dopo una sosta al Graffer, dove i carabinieri vedendo che siamo con le pelli ci dicono che possiamo restare, scendiamo sulle piste appena fresate con davanti il tramonto infuocato sull’Adamello , e io penso che l’alpinismo e lo scialpinismo si godono, ma ogni tanto un po’ di millerighe……🤫

IMG_8231.jpeg

…sperando che nevichi in Appennino che mi sto stufando di giocare fuori casa 🤭
 

.

Porto un mio piccolo contributo per condividere la gioia dei miei progressi.

Il 3 gennaio gita in Formazza alla bocchetta di Valrossa, con una discesa in neve finalmente godibilissima, dura sotto ma con una ventina di cm di fresca sopra. Veramente una bella sciata e sensazioni che non sentivo da un sacco di tempo. Tragitto praticamente tutto a riparo dal vento, solo in cima c'era ovviamente un arione fortissimo, due foto e via con le pelli sotto al gilet (per la serie "faceva talmente tanto freddo che non ho neanche messo la giacca")

Solitamente i miei giri di allenamento sono il classico Cazzola da Misanco o la strada Riale Toggia.

Stavolta invece 3 ore di salita Riale - diga Toggia - bocchetta, devo ricordarmi per la prossima volta che faccio un giro così lungo di portarmi qualcosa da sgranocchiare e il termos con un te caldo, per fortuna avevo lasciato una bottiglietta d’acqua nello zaino ma ho patito comunque un po’ di sete.

Finalmente posso dire di star cominciando a conoscere la mia attrezzatura, grazie anche al fatto di aver sciato in pista per una mezza giornata a capodanno… da quando avevo preso sci e scarponi la scorsa primavera non avevo mai sciato “seriamente”. Comunque vado sempre in modalità tranquilla con andatura da pensionato, e per fortuna che sono un minimissimo allenato perché non mi sarei goduto la sciata dopo una salita così lunga.

sono andato nel vallone a destra, niente di impressionante a livello di difficoltà, soprattutto se paragonato a quanto vedo fare da tanti di voi e tanti amici della zona, ma nel mio piccolo sono contento così

2024-01-03 11.14.28.jpg

2024-01-03 12.15.32.jpg
2024-01-03 12.34.01.jpg
2024-01-03 13.08.54.jpg
 
Top