Posizione classifica anno 2017: 44/90 | Posizione in classifica generale: 1742/2716.
Mostra risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: Tripletta piemontese, parte seconda, Limone Piemonte 4 e 5 gennaio 2017

  1. #1

    Predefinito Tripletta piemontese, parte seconda, Limone Piemonte 4 e 5 gennaio 2017

    Seconda tappa di questo tour in terra cuneese alla scoperta del comprensorio Riseva Bianca di Limone Piemonte,
    direi il più importante delle Alpi sud occidentali.

    Distante mezz'ora da Cuneo, ha tre punti di accesso, dalla parte alta del paese, dalla frazione Limone 1400 e "dall'imbucata" Limonetto,
    tutte raggiunte da piste, c'è neve già prima dei mille metri del paese, pur se non molta e non nelle zone più esposte al sole.

    Skipass 34 euro più 2 di tessera (con foto!) utile però nelle volte successive per comprarlo online a 31 euro, una cabinovia e tre seggiovia automatiche
    più una decina tra seggiovie fisse da 2 o da 4 e un'immancabile skilift.

    Il primo giorno partenza dal paese, parcheggio già pieno alle 8.30 (ultimato da pochi anni, sotto c'è anche una parte coperta a pagamento),
    non conoscendo la zona mi accorgerò poi che da questo lato il sole arriva dopo e dall'altra parte va via prima...il giorno dopo si incomincia da Limone 1400.
    Nella prima giornata c'è una temperatura gradevole e assenza di vento, nessun cannone acceso, quindi temperatura sopra lo 0,
    il giorno successivo vento (non eccessivo da far chiudere gli impianti) e freddo , difatti è in funzione l'artiglieria in diversi punti.

    Sono chiuse purtroppo, per scarso innevamento, alcune piste, in particolare la nera Olimpica (una delle due che rientrano in paese) la 30 del colle di Tenda,
    la Belvedere, innevata e non transennata, un altro paio di tratti minori, ed è "sconsigliato" il rientro con la pista 10 "Sole" per presenza di sassi;
    chiuso anche qualcos'altro, più che altro la prima mattina, per allenamenti.

    Le foto sono state fatte in entrambi i giorni, senza fare un "giro" unico come quello che descrivo,
    quindi in alcuni casi ombra e sole, mattino e pomeriggio risultano "mischiati"...

    Si parte con la cabinovia "Severino Bottero" raggiunta in fila indiana con tappeto per scansafatiche, all'arrivo un breve tratto di pista e si prende per prima
    la seggiovia automatica Alpette che porta a 2000, da qui si può ammirare il panorama verso l'arco alpino occidentale e verso buona parte del comprensorio.


















    L'omonima pista, molto larga anche se una parte è riservata agli allenamenti (tre tracciati!) e ottimamente innevata, poco più dura il secondo giorno per il vento,
    da ripetere volentieri qualche volta.

















    Da qui si può prendere la pista inizialmente a mezza costa verso Pian del Sole, dove si risale con una recente biposto da cui si possono vedere le piste in zona
    Limone 1400 - Colle di Tenda.















    Dall'arrivo si può scendere verso la seggiovia Pancani, passando però oltre si arriva fino alla quadriposto Belvedere e lo skilift Panice,
    zona più "natural" rispetto a prima.



















    Risaliti con lo skilift si vede dall'alto la partenza della Pancani, che prenderemo dopo, si fa la pista accanto alla sciovia che si innesta nel finale della
    precedente e si prende la Belvedere, numerose tracce tra i cespugli ma la neve in questa zona a 1500 e soleggiata è ormai (da giorni credo) un bel crostone.






























    Da qui si può scendere con la pista Armand , in parte teoricamente chiusa, per tornare allo skilift















    A questo punto si sale con la quadriposto automatica Pancani, che serve una bella pista non molto pendente
    con numerosi cambi di pendenza che seguono il terreno.




































    All'arrivo parte anche un interessante canale che scende (credo, non l'ho fatto) fino a Limone 1400
    la neve, almeno nella parte alta sembra abbastanza buona.









    Sulla sinistra della pista si vede l'arrivo della seggiovia Cabanaira, sotto cui c'è un bar ristorante con una bella terrazza panoramica
    con vista sia sul vallone detto prima, sia verso il Colle di Tenda e le varie fortificazioni.












    La pista Cabanaira - Cresta vista prima dal dal Colle di Tenda, e poi sul campo,
    unico collegamento tra le due zone si può prendere anche sotto la prima parte più pendente.









    Il tratto centrale, dove la pista si sdoppia












    Arrivati a Limone 1400, si può salire al Colle di Tenda dove scendono sullo stesso versante quattro pitse, una blu che segue i tornanti della strada,
    una nera e una rossa sul lato destro, una centrale chiusa per scarso innavmento e una molto più a sinistra, Valle dei Pastori, riservata agli allenamenti.


    Dal parcheggio, il mattino del secondo giorno.





    Sul Colle di Tenda




    La rossa e la nera

















    Altra opzione è quella di prendere la seggiovia "doppio versante" Limone 1400-Morel-Limonetto,
    il classico impianto "storico" che non può mancare in una stazione "tipicamente piemontese".
    Costruita dalla Piemonte Funivie nel 1980 sulla linea Gabiet-Col d'Olen a Gressoney, dove ha girato per una decina di anni, è stata riposizionata qui
    dalla SACIF nel '96, aggiungendo la doppia stazione di sbarco a monte e le seggiole Marchisio (perchè? le altre erano "troppo" comode?)


    ripresa dall'alto, a destra la quadriposto Colle di Tenda







    Doppia stazione a monte





    Limonetto, partenza della seggiovia Pernante, quella che si vede non è una pista spelata
    ma una zona da cui han preso più neve possibile da portate in pista, cosa che si può notare in molti punti da questo lato del comprensorio
    meno dotato di innevamento artificiale




    Partenza lato Limonetto della seggiovia Morel, passaggio obbligatorio per tornare indietro.





    L'arrivo in cima dalla parte opposta rispetto a prima.






    Limonetto, seggiovia Pernante (biposto CT-SACIF del 2007 versione un po meno "super basic" rispetto alle altre consorelle dalle seggiole blu sparse nel nordovest
    essendo dotata di tappeto d'imbarco, e con stazione motrice a ponte)
    porta nel Vallone di San Lorenzo, dove scendono tre belle piste, anche qui una riservata il mattino agli allenamenti,
    che si restringono in una unica nella parte finale














    Rifugi di "stile" opposto








    All'arrivo della seggiovia si può vedere il Colle di Tenda e le fortificazioni dal lato opposto a prima




    Dal Colle verso il Vallone




    La pista che unisce le due zone





    Ritornando verso Limone, l'ultimo tratto della discesa fino in paese, fatta il primo giorno anche se tutti (cartello in biglietteria, personale, sciatori del posto) sconsigliavano
    per la presenza di sassi...che in effetti c'erano in quantità soprattutto in un tratto, stretto come questo, più a monte.





    Fine del secondo giorno, molto più comodo del primo.




    Per finire un'immagine di Limone, discretamente innevata, la sera all'imbrunire.





    Ultima modifica di Larice; 12-01-2017 alle 12:02 AM.


  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2

    Predefinito

    piaciuta?????????????????????????????????????
    io ci ho sciato 3 volte(vedere i report)
    2 in condizioni ottimali e una con tempo variabile...e mi è sempre piaciuta...per una giornata....da trovare senza caos...per me si fanno ottime sciate,piste old style!!!!!!!

  4. Skife per marcolski:


  5. #3

    Predefinito Esaustivo a dir poco!

    Report perfetto, peccato non l'abbia letto questo tizio ieri l'altro:

    "un 36enne originario di Milano, in vacanza a Limone Piemonte, ha chiamato il 112 chiedendo aiuto dopo essersi perso nei pressi delle piste della Riserva Bianca, a causa della fitta nebbia persistente in zona. L'escursionista era partito all’alba per risalire il vallone di San Giovanni e raggiungere il colle del Campanin, per poi effettuare la discesa sulle piste.

    L'uomo è stato messo in contatto telefonico con il personale del soccorso piste dei Carabinieri, che lo ha guidato passo a passo verso il Colle di Tenda, nella zona del Forte Centrale..." da TargatoCn.it

    Ha comunque svelato il vero segreto della Riserva, con brevi pellate dagli impianti o dai punti di partenza degli stessi, Maneggio, Limonetto, Forti, arrivo Pancani ti si apre davanti un mondo, fatto di candidi valloni dove non solo si perdono di vista gli impianti ma ogni traccia di presenza umana, se non qualche veduta sulle fortificazioni di cresta e della spettacolare via del sale.
    Occhio a non farvi pappare dai lupi, ben due branchi lì intorno... in realtà ne incontrai un paio nel valloncello di Cabanairota e se la diedero a gambe levate.

    Al tuo report aggiungerei solo qualche commento sui rifugi/ristori sci ai piedi: oltre allo spettacolare terrazzo di rifugio 2000, da te citato, che vale per la vista impagabile, sono da provare Le Marmotte in cima alla seggiovia dei Forti/1400 per l'ottima cucina, la Grogia, che hai fotografato alla partenza della Belvedere, per l'ambiente simpatico ed informale a prezzi popolari per chi come me è abituato ai salassi in VDA ( anche in Valtellina non scherzano ) e per concludere citerei l'Ange Blanc, alla partenza della 2 posti Pernante di Limonetto, un tocco glam e buoni piatti.

  6. Skife per Cuneo_ski:


  7. #4

    Predefinito

    Bello, bello! Ottima cronaca. Bellissima località (da anni - ehm 45 ... - sulla mia lista dei desiderî). Belle piste non modellate su vari versanti, interessante vegetazione ormai già quasi appenninica ... dietro le montagne a sud s'intuisce già il mare ... sciovia in curva ....

  8. Skife per Kaliningrad:


  9. #5

    Predefinito

    Vegetazione?????? Quella la chiamate vegetazione? A me sembrano solo cespugli!

  10. Skife per marghareth:


  11. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marghareth Vedi messaggio
    Vegetazione?????? Quella la chiamate vegetazione? A me sembrano solo cespugli!
    Solo dove trent'anni fa erano pascoli, in realtà Limone è circondata da splendide faggete, rari gli abeti e larici, strano che il versante francese esposto a sud ne sia ricoperto invece.
    La zona 'abbandonata' da poco intorno a capanna Chiara presenta dei bei boschetti di betulle, specie pioniera per eccellenza.

  12. Skife per Cuneo_ski:


  13. #7

    Predefinito

    Report completo di questa interessante stazione cuneese. A Limone ci sono stato una sola volta, visto che non è comodissimo per me, ma non mi è affatto dispiaciuta. L'ambiente potremmo definirlo di transizione tra Appennini e Alpi, visto che la vegetazione è tipica dei primi mentre le cime circostanti sono alpine. Le piste mi sono parse interessanti, varie, con pochissimi collegamenti e quindi godibili senza troppe rotture, anche se a suo tempo avevo trovato eccessivamente trafficate la Pancani e la Cabanaira. E per essere Piemonte, ho notato una relativa modernità della stazione, ben equipaggiata dal punto di vista impiantistico con una cabinovia e 3 seggiovie automatiche, anche se la vecchia Panice a doppia curva e qualche spartana biposto ci ricordano che siamo pur sempre all'estremo ovest.

    PS: Le quote con la virgola le ho viste solo lì............ e sulle carte svizzere

  14. Skife per ste1258:


  15. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marcolski Vedi messaggio
    piaciuta?????????????????????????????????????
    io ci ho sciato 3 volte(vedere i report)
    2 in condizioni ottimali e una con tempo variabile...e mi è sempre piaciuta...per una giornata....da trovare senza caos...per me si fanno ottime sciate,piste old style!!!!!!!
    Piaciuto mi è piaciuto! il tuo report dell'anno scorso lo ricordavo, difatti non ho messo foto del palazzo di Limonetto che avevi già messo

    Mancavano all'appello due o tre piste interessanti, e qualche pista aveva dei pezzi un poco spelacchiati (come già detto in "situazione neve" della località, senza essere una tragedia come detto da qualcuno!) c'era una discreta quantità di gente, ma quasi nessuna fila agli impianti, solo traffico su un paio di piste, il resto molto godibile!
    Piste varie sia "old style" che più "stradalizzate", paesaggio più bello guardando verso monte, verso valle più "collinare",
    probabilmente anche per la vegetazione che son tutti cespugli ( scherzo, solo da alcune parti ).

    Fuoripista non so, perché non ci sono andato, almeno su quelli "di massa" alla mia portata, e poi comunque non ne parlerei, altrimenti i Locals se la prendono

    Come grandezza direi che può andar bene anche per due o tre giorni, soprattutto se non lo si conosce,
    non so perché ma mi è venuto da paragonarlo come sviluppo delle piste (lunghezza e distribuzione) a Pila e al Latemar ()


    Carino anche il centro del paese, c'ero già passato ma non lo ricordavo così, con una bella zona pedonale, certo c'è qualche condominio intorno, ma niente di brutto,
    almeno per quel che ho visto, dato che alloggiavo a Borgo S.Dalmazzo, non ho visto Limonetto.


    Citazione Originariamente scritto da ste1258 Vedi messaggio
    PS: Le quote con la virgola le ho viste solo lì............ e sulle carte svizzere
    In effetti di solito non le mette ( giustamente direi) nessuno, le avran copiate pari pari dalle schede tecniche

  16. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Larice Vedi messaggio
    non so perché ma mi è venuto da paragonarlo come sviluppo delle piste (lunghezza e distribuzione) a Pila e al Latemar
    A livello di estensione ci siamo, stanno tutte tra i 40 e i 45 km di sviluppo. Come disposizione Limone la vedo più simile al Latemar essendo messa "per il largo" (e come il Latemar ruota intorno a 3 poli), mentre Pila è fatta a ventaglio, con gli impianti che partono più o meno a raggiera da un'unica località.

  17. Skife per ste1258:


  18. #10

    Predefinito

    Il non aver trovato code e gobbe immense è stato come vincere un terno al lotto!

  19. #11

    Predefinito

    Breve excursus storico
























    ^ Sciovia del Mian




    ^ Impianti Monte Alpetta





    ^ Sciovia





    ^ Sciovia






    ^ Sciovia





    ^ Sciovia del Cros






    ^ Sciovia Pian del Sole






    ^ Sciovia Il Cros






    ^ Sciovie






    ^ Seggiovia del Cros



  20. Lo skifoso Kaliningrad ha 6 Skife:


  21. #12

    Predefinito Amarcord

    Spettacolo, ricordo alcuni di quegli impianti, seggiovia del Cros e Marmorea (sigh) e skilift doppio del Pancani, ero un tappo che arrivava a malapena ai piattelli, ricordi splendidi.

    Da notare come su tutti i versanti fino a cinquant'anni fa non c'era praticamente vegetazione, ora Limonetto, quota 1400 ma anche i resti del Marmorea sono immersi nel bosco anche fitto.

  22. #13
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    un paio di sci e cio anche gli scarponi
    Skife
    7418
    2716 Skife in 1600 post

    Predefinito

    Bravo Larice,Limone è un po che mi attira,e qualche volta ho pensato di farla in giornata,anche se è tosta,però una bischerata ogni tanto si puo fare

  23. #14

    Predefinito

    Complimenti davvero ottime località con piste ben innevate e larghezza sicuramente sopra la norma piemontese !
    Davvero un bel report , VOTO : 10

  24. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marghareth Vedi messaggio
    Il non aver trovato code e gobbe immense è stato come vincere un terno al lotto!
    Due o tre punti dove ho visto un pò di coda, roba di minuti, si poteva andare da un'altra parte, invece due gobbe le avrei fatte volentieri

    Grazie Kaliningrad per cartine e immagini d'epoca! mi sono documentato solamente dopo aver sciato, quindi non ho guardato verso le zone dismesse, il Cros che non so se si vede dalle piste, e alcuni impianti nella zona pi a destra della seggiovia Pernante, sarà per un'altra volta



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •